SpenDan review: Friedkin taglia i costi per dare più margini di manovra a Ghisolfi

77
1561

AS ROMA NEWS Una nuova strategia. Dopo l’uscita di Mourinho e l’ingaggio di Daniele De Rossi, i Friedkin sono determinati a cambiare passo. Tagliando i costi considerati inutili e permettendo al club di risparmiare. L’obiettivo, scrive l’edizione odierna de Il Romanista, è dare più margini di manovra al nuovo ds Ghisolfi.

La strategia dentro Trigoria è ormai chiara: stop a prestiti e parametri zero eccessivamente onerosi dal punto di vista dell’ingaggio, niente acquisti di calciatori over 30 (da qui la scelta di non rinnovare a Spinazzola e di non riportare Llorente a Trigoria), spazio a elementi giovani, under 25, economicamente più sostenibili ma in grado di creare un duplice valore, tecnico per il presente e finanziario per il futuro.

Così i Friedkin hanno deciso di ridisegnare la Roma. Chiudendo definitivamente il ciclo aperto dal duo formato da Mourinho e Pinto e aprendone un altro, ora affidato al duo De Rossi e Ghisolfi. Il nuovo corso può essere sintetizzato così: meno Renato Sanches, più Enzo Le Fée: un’inversione di tendenza che ha toccato ogni settore o ambito della società, dalla panchina al mercato fino al personale.

La revisione dei costi in atto dentro Trigoria è volta a sistemare i conti: la Roma era tra i club europei con i costi operativi più alti. Solo il comparto media contava oltre 50 dipendenti a busta paga, molti di loro rinnovati anche dopo la chiusura di Roma Radio e Roma TV. I Friedkin hanno voluto quindi razionalizzare questo ingente impegno economico per rivolgere ogni risorsa alla prima squadra e dare più margini di manovra a Ghisolfi. Basti pensare che solo la chiusura della sede di viale Tolstoj porterà un beneficio di un milione di euro l’anno. L’ingaggio percepito da Svilar nell’ultima stagione.

Fonte: Il Romanista

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteCalciomercato Roma: offerto Almqvist, Ghisolfi ci pensa
Articolo successivoSolbakken si congeda tra gli applausi in Giappone: “Sono commosso”

77 Commenti

  1. Tutto sui ricavi, che ce frega se si può prendere un giocatore come Dzeko a 29 anni, l’importante non è la rosa ma eventuali cessioni.

    • non ci sono più quel tipo di occasioni, perché a quell’età sei costretto a prendere cartellini che poi ti resteranno sul groppone sino al termine di contratto. Aggiungi le commissioni che gli agenti ovviamente pretenderanno per mungere la mucca il più possibile, prima di parcheggiarla in Arabia o negli Usa e quanto ti viene a costare? Meglio fare come l’Arsenal di qualche stagione fa, con giocatori potenzialmente vendibili a prezzi maggiorati dopo uno, due o tre anni dall’arrivo, per continuare a investire migliorando la rosa.
      Dzeko venne a cinque milioni di prestito, poi trasformati in 11 di acquisto un anno dopo. il City lo aveva preso a 37 tre anni prima.
      Guarda cos’è successo con Lukaku, in una situazione simile per età solare ma totalmente differente per spesa: quanti milioni abbiano consumato, tra prestito e stipendio?
      Ripeto, le condizioni sono molto diverse da allora, un prestito così non vale la pena se vuoi preservare potere d’acquisto.

    • ma voi nella via reale siete davvero così?
      Una curiosità.
      Perchè nel caso vivete malissimo. Dico per voi eh.

      Ma aspettare di vedere chi arriva e chi parte, visto che siamo ancora a Giugno,
      che a Luglio i ritiri di TUTTE le squadre causa europei e coppa america sembreranno
      dei ritrovi per ragazzini e vecchie glorie (David Luiz alla Juve se va bene arriva una
      settimana prima del campionato),
      e poi SERENAMENTE giudicare bene o MALE cosa è successo vi fa scoppiare
      il fegato scusatemi?
      Parlate come se non ci sarà un rosa a metà agosto per giocare.
      Abbiamo un allenatore quasi nuovo, una direzione sportiva tutta nuova,
      ma diamogli 2 mesi per vedere che fanno no?

    • Asvel, Lukaku è costato 5 milioni di prestito oneroso e 7,5 milioni di ingaggio. È stato un affare, adesso chi lo vuole lo deve pagare almeno 25 milioni. Il suo problema è che adesso dovevamo pagare una trentina di milioni per un trentunenne e dargli ancora 7,5 milioni di ingaggio considerando anche che si dovrebbe alzare quello di Dybala intorno agli 8 per bonus nel contratto

    • Lukaku è costato 9,8 milioni di stipendio al lordo ( 7,5 è il netto) + 5 di prestito al Chelsea e ai procuratori niente? In realtà si può stimare che sia costato per 1 anno sui 18-20 milioni..
      E’ stato un affare? Non mi risulta che Lukaku abbia vinto la classifica dei cannonieri o che abbia trascinato la Roma a vincere qualche trofeo.
      Mi risulta piuttosto che in tante partite-chiave si è trascinato in campo.

    • svendere il 7 e il 4 significa risparmiare perlomeno i due stipendi e ancora di più finalmente dare un nuovo assetto alla squadra.Non servono in panchina.

    • Scrivo qui perché il precedente post non è passato per le forche caudine.
      Per parlare di nuovo corso bisognerebbe quanto meno avere delle dichiarazioni ufficiali dei Freidkin o di Ghisolfi o, meglio, avere acquisti che lo dimostrino.
      Ad oggi abbiamo solo il rinnovo di Angelino ed il ritorno di molti giocatori in prestito (perché non vi erano i soldi per riscattarli). Quindi le affermazioni contenute non hanno supporto nei fatti.
      Il discorso sul taglio dei costi operativi come indizio di maggiori risorse per nuovi acquisti non ha fondamento. In primis perché per il fpf i costi del personale amministrativo non rilevano e soprattutto perché i risparmi sarebbero minimi rispetto ai maggiori costi. Come detto lo stipendio annuo di Svillar 1mln di euro (pre esplosione) potrebbe esser coperto dal mancato rinnovo della sede dell’Eur, ma ad oggi abbiamo solo 3 giocatori che prendono meno di Svilare (2 vogliamo cederli, Bove e Zaleski) mentre gli altri stanno tra 2 e 6 mln di euro.
      Troppe sedi dovremmo chiudere..
      per dire bastava non rinnovare ad Angelino che prende 3,2 mln a stagione (solo 0,8 mln meno di Theo Herandez e 4 volte quanto prende Holm dell’Atalanta che ha vinto la EL).
      Questa è la gestione fallimentare del monte stipendi della Roma.
      Ed piccola notizia i Friedkin hanno preso la Roma oltre 4 anni fa dopo una lunga trattativa e con una copiosa due diligence tutte queste informazioni sui costi li hanno nel cassetto da oltre 4 anni perché li tirano fuori solo ora?? improvvisamente hanno riscoperto la partita doppia? come funziona un conto economico?
      Ciao Drastico Ciao Alfredo buona serata

    • “DevonoDANvenne”
      “Nun ce portano e noDizie”
      “Mo chiamo Matic pevvede se è vero de Le Fee”

  2. Che brutta cosa avere un padrone e dover scrivere queste cose incredibili
    I tagli fatti dia Friedkin sono ai costi del personale di Trigoria che, come lavoratori dipendenti “ordinari” hanno stipendi normali da 20 30k a 200 mila euro per ruoli apicali.. ditemi come tagliare quei costi può darti risparmi per giocatori che prendono tra 2 e 5mln ?
    I risparmi della sede forse riescono a pagare lo stipendio del portiere giovane che l’anno scorso era il secondo di Patricio e che già quest’anno ti chiederà più soldi. I giocatori che servono per migliorare la Roma prendono tutti uno stipendio più elevato di Svilar ..
    Ripeto brutta cosa fare il giornalista per un padrone che sta licenziando..

    • ma a cosa servivano sei giornalisti a libro paga? La radio è stata chiusa perché evidentemente non fatturava, quindi sempre in perdita (non c’era una vera programmazione tale da invogliarti a sintonizzarti…e stiamo parlando di Roma e di radio, un binomio che su altre emittenti con poca qualità e tanta quantità genera profitti, ergo la voglia era a livelli bassi, la resa pure, che dovevano fare? Continuare a mantenerla in vita senza motivo?).
      Stiamo sanando una società che era malata. Di soldi spesi malissimo, non solo nei contratti che non hanno portato profitti lungimiranti, come il rinnovo a Kardsrop pensando che lo avremmo venduto poi.
      Se decidi di pulire il frigo, non togli solo le zucchine andate a muffa, devi pulire anche dove c’erano croste di formaggio e prezzemolo color giallo, altrimenti stai lavorando di gomito per nulla.
      E stiamo parlando di un entourage dal quale son venuti fuori spifferi che hanno danneggiato a più riprese la Roma, in ultimo la questione dei due che si rapportavano sul posto di lavoro, insultando i manager, con tanto di video fatto girare da un minorenne… Una volta chiusa la faccenda con una conciliazione, pensi davvero che non sarebbero usciti altri scheletri dall’armadio, pur di infamare chi stava sugli zebedei alle male lingue?
      Meglio tagliare i rami secchi piuttosto che tenerseli in casa.

    • Vedi qual è il problema di una cattiva informazione che si rivolge poi a una platea che non fa il minimo sforzo per verificare la fondatezza di ciò che si spara?
      I soldi, tanti o pochi che siano, risparmiati dai tagli sul personale non hanno alcun effetto sui parametri presi in considerazione dal FFP: sempre e comunque potrai spendere l’80% dei ricavi tra cartellini, ingaggi, commissioni e ammortamenti in corso.
      Un’altra voce interessante nel capitolo spese della Roma è quella per i “servizi”: il club spende ben 60 mln l’anno per questa voce, la Juve meno di 40 con un fatturato di 432 mln rispetto ai 277 della Roma.
      Siamo autorizzati a pensare che anche qui ci sia qualcosa di poco chiaro? Pensa che solo razionalizzando quella spesa potresti tranquillamente mettere su una squadra Under 23 e ti avanzerebbe più di qualcosa da investire sul resto del settore giovanile.
      Ben venga quindi la “spending review” e speriamo sia finalmente la volta buona per tagliare tutti i rami secchi e le sanguisughe che ciucciano dalle mammelle della Roma senza apportare alcun contributo concreto alla crescita del club.
      Brutta cosa leggere senza spirito critico e voglia di approfondire…

    • vi ammiro perché ancora gli rispondete…hai voglia a cercare di far capire a chi parte a testa bassa, sempre e comunque, con l’unico quotidiano obiettivo di dare addosso alla proprietà (tutt’altro che immune da pecche sia chiaro)

    • Abbiamo scoperto che Alfredo lavora a Trigoria.
      Passando alle cose serie ringrazio drastico che ha aggiunto una ulteriore riflessione. I soldi che risparmi dal personale di Trigoria non ha impatti sul Fpf .. perché proporzionalmente non hanno impatto.
      Asvel giustamente dice che la società era sovradimensionata, che prima di pensare al dirigente responsabile della diffusione del marchio in Asia forse cercherei prima di valorizzare sto marchio con qualche scudetto, coppa Italia o
      coppq europea. Noi sfruttiamo il marchio di un popolo che abitava 2000 anni creato vincendo, conquistando territori, non si sono limitati a controllare il Lazio in attesa che gli etruschi gli facessero fare il Colosseo… Ha fatto piu l’assunzione di Mou in termini di diffusione del marchio che le vittorie di Spalletti..

    • @asterix l’ariete, lavorare a trigoria non mi dispiacerebbe affatto, ma non credo che rappresenterei una risorsa di particolare rilievo: conosco i miei limiti e cerco di non oltrepassarli, mi limito ad osservare e a tifare senza pretendere di insegnare ad altri il loro lavoro….ti riconosco un grande merito però ovvero quello di svolgere involontariamente una funzione sociale di spessore: sei un’impareggiabile fonte di ispirazione perché rappresenti molto di quello che non vorrei essere….semmai dovessi abbandonare anche questo forum per passare altrove, ti chiedo la cortesia di farmelo sapere in modo che possa seguire le tue gesta anche nella tua nuova casa

    • No Asterix, non ho detto questo (sei un Gallo duro!): la proporzionalità non c’entra nulla, potevano anche essere molto più costosi questi “rami secchi”, non sarebbe cambiato nulla, semplicemente perché non sono voci prese in esame dal FFP.
      Purtroppo qui si parla tanto a sproposito, una balla diventa verità solo perché la ripetono in tanti.
      Spesso mi capita di leggere: “ma come fanno questi con xxxxx de debbiti a comprare?”.
      Ebbene, persino i debiti non sono materia di FFP, sono cavoli privati della proprietà, finché li paghi bene, altrimenti poi ti succede come all’Inter, ma non è una cosa che che interessa all’Uefa.
      Gli unici parametri da utilizzare per il FFP (al netto di particolari SA) sono i ricavi: per quest’anno non si può sfondare il tetto dell’80% (70% dal prossimo) tra cartellini, ingaggi e commissioni, con uno sforamento massimo di 60 mln nel triennio in osservazione (quindi 20 di media per esercizio).
      La Roma quindi, considerando pure lo sforamento, potrà esporsi per circa 250 mln, non di più in totale. Ovviamente si devono conteggiare tutti gli ammortamenti dei cartellini in essere e non soli i nuovi, così come i relativi stipendi.
      Spese per personale, interessi passivi su debiti, costo dei servizi e quant’altro, non hanno alcun peso nel conteggio anche se lo hanno sulle finanze del club.
      E’ tutto qui il FFP, in fondo anche una cosa semplice da comprendere, anche se non sembra…

    • Leggiamo l’articolo bene per drastico ed Alfredo.
      Prima parte il giornalista parla di una inversione di tendenza nella campagna acquisti dei Friedkin, niente più Sanchez più La Fee ..
      Ok la fonte ? ha parlato con Ghisolfi o direttamente con i Fridkin? beato lui i due muti non parlano con noi clienti (pardon tifosi).
      Ad oggi la Roma ha rinnovato ad Angelino. Non abbiamo fatti che possano suffragata tale tesi se fino a ieri circolava Hummels.
      Poi si parla di un nuovo corso, taglio dei costi operativi ecc. come se i Friedkin avessero acquistato la Roma a giugno 2024 e si sono trovati l’eredita’ del perfido Pallotta.. SONO 4 ANNI CHE STANNO A ROMA.
      Vi do’ una notizia .. quando un gruppo straniero compra una società italiana fa fare ad uno studio legale un analisi sui conti economici finanziari.. DUE DILIGENCE.. ecco i Friedkin la fecero fare 4 anni e mezzo fa.. non sono caduti ieri da MARTE. SAPEVANO TUTTO MA HANNO SCELTO DI NON FARE NULLA. Ricordo che loro hanno nominato il responsabile del marchio di cui parlavo. La sede all’EUR la potevano chiudere 4 anni fa. Se non lo hanno fatto è perché ci credevano.
      Quindi non fatevi ingannare da tali articoli stanno levando solo un poco di polvere ma la gestione fallimentare resta.

  3. Si ok, tagliare i costi ma la domanda delle domande è come facciamo ad aumentare il fatturato? Sta tutto lì? Ma tra questi costi c’è anche Mister Miliardo ed il suo aiutante? Ma di buono questi che hanno combinato?

  4. ovvero, trenta persone a casa, per un singolo ingaggio annuale ? Roba da ridere se non ci fosse da piangere. Poi ce ne sono altri 23, minimo, da coprire: bisogna scovare almeno 600 dipendenti da licenziare!!!

  5. E ovvio che dopo 3 anni di spese oltre il limite un ridimensionamento doveva pure arrivare.

    Se con i campioni non ha funzionato il progetto va ridimensionato e tutti i settori della societa’ ne pagheranno le conseguenze da quello sportivo all’usciere che sta alla sbarra di Trigoria.

    Quando il debito si avvicina troppo al valore complessivo il taglio e’ una conseguenza.

    Dall’allenatore che percepira’ in 3 anni un compenso pari all’ingaggio di 1 anno di chi lo ha preceduto all’usciere che non potra’ piu’ fare gli strordinari come aveva sempre fatto prima.

    A chi tocca non sen’grugna !!!

    • Johan ,i campioni?? Due ce ne erano Lukaku e dibala il restoanovalanza a basso costo con stipendio da top player i Muti dovrebbero tagliare questi di costi no un dipendente che prende lordi 20000 euro all anno ,sempre più ridicoli

    • Nando perdonami, magari esagero anche io quando dico campioni, si lo ammetto, ma rimaniamo su calciatori che possono far parte di un club che partecipa al campionato di una serie A Alta, penso che questo non lo si puo’ negare.

      Il mago di setubal ha avuto per sua volonta’ con lauti ingaggi e cospicui rinnovi:

      Ruy Patricio
      Smalling
      Ndika
      Matic
      Winaldum
      Renato Sanches
      Aouar
      Dybala
      Lukaku

      Non considero Spinazzola, Mancini, Critante, Pellegrini, Habraham, perche’ gia’ precedentemente tesserati, qui di non attribuibili al triennio trascorso.

      Sono 14, che dici ho esagerato ?

      Credo senza esagerare che il 60% di questi soldi sono stati spesi male e penso che non sono il solo a pensarla in questo modo, aaahh non ho considerato i 3 anni di i gaggio di Mou ed i 4 di Pinto.

      Ciao Nando, FORZA ROMA.

    • ma quali campioni? ma seriamente? siete sempre piu ridicoli.

      Cioe il problema e il dipendente che prende forse 25mila euro l’anno non giocatori strapagati come pellegrini.
      Povera Roma non c’e limite al peggio.

    • Spinazzola. nn sarà rinnovato perché evidentemente non voleva ridursi lo stipendio..o non tanto da valerne la pena

      la Roma.é farcita di giocatori che costano uno sproposito per quello che danno e piaccia o no il primo della lista é Pellegrini che non ha brillato neppure all’europeo …dovremo tenerlo fino altri due anni

    • @Marco
      Quando si taglia lo si fa in tutti i settori in una azienda.

      E la Roma e’ una azienda ed il concetto non cambia alla fine il rendimento in conferonto alla spesa e’ del 40% !

      Poi se si preferisce posso chiamarli pippe ar sugo invece che campioni cosi qualcuno ride meno, il risultato pero’ e’ lo stesso come li chiami li chiami pippe o campioni il risultato nel concetto non cambia.

      p.s.
      nel post precedente ho dimenticato Paredes e Elshaarawi quindi sono 16 le pippe ar sugo.

      Comunque la via di mezzo tra campioni e pippe possono essere semplicemente chiamati calciatori.

    • Quindi conviene con me che abbiamo manovali che sono pagati con un ingegnere nucleare e quindi ammetti che il mago di setubal ha fatto un miracolo a vincere due coppe perché io la 2 la considero vinta se no anche la Juve non ha vinto la champion all haysel

    • JOHAN CRUIJFF

      Di quei giocatori quelli voluti da mou sono Rui, Matic e Dybala, tutto il resto e opera di Pinto.
      Il quale ha detto chiaro e tondo che Renato Sanches era una sua scommessa. Mou ha detto che la Roma poteva permettersi solo quel tipo di giocatori.
      Incolpare Mou delle scelte di Tiago Pinto e ridicolo.

    • @Nando,
      puoi chiamarli Manovali, Campioni, Pippe, Facchini, Calciatori, ogni definizione e’ buona.

      I risultati in 3 anni sono questi il debito cresce gli stipendi sono da pagare ed il fatturato e scarso e l’azienda cosi va in difficolta’, ogni anno devono riequolibrare i bilanci.

      @Marco,
      Puoi mettrla come vuoi, Mourinho non e’ uno stupido e non l’ho mai considerato tale, il problema di Mourinho e’ stato avere accettato quello che gli e’ stato proposto, ma se lui non era d’accordo avrebbe dovuto imporsi ed invece e’ rimasto li a percepire lo stipendio fino all’ultima scadenza e non credo che se Mourinho aveva le palle per dimettersi e lo diceva prima e non dopo cio che ha detto, NO dentro una famiglia quando esci di casa o qualcuno ti ha invitato di uscire dandoti tutto cio’ che ti spettava non devi dimenticarti che quella e’ stata la TUA famiglia dove tu hai mangiato e quindi non devi sputare su quel piatto.

      p.s. parlare dopo siamo tutti fenomeni, quando parlavo a favore di Calafiori, a favore di Svilar ed oggi parlo a favore di Zalewski mi sono preso solo insulti e di tanto in tanto qualci o se lo ricorda e mi fa i complimenti, ma io lo dico oggi come e’ la situazione socetaria e sono in grado di fare l’analisi imprenditoriale ma laccio oggi e mi prendo gli insulti, pero’ non vorrei che fra tre anni qualcuno mi dice che avevo ragione, personalmente mi da un po fastidio di avere ragione preferirei che ognuno sappia prendersi le responsabilita’ perche dopo siamo tutyi bravi a criticare.

      Per me cosa sta’ facendo Friedkin e’ una conseguenza naturale nel contesto imprenditoriale anche perche’ i soldoni veri ce li ha messi lui ed e’ responsabile e garante anche di chi fa gli abbonamenti e chiede risultati.

    • Ricordiamoci che Pallotta ci ha lasciato con un debito improponibile Nzonzi e Pastore, ma spete perche’ perche ha sempee giocato con i soldi della banca.

      Friedkin sta giocando con i suoi di soldi, questo deve far capire molte cose al tifoso perche’ di presidenti che si sono cappottati per questi motivi ce ne sono parecchi uno su tutti Il nostro Franco Sensi che e’ stato dopo Viola il miglior presidentente della Roma.

  6. Purtroppo da quanto ne so e ne capisco, i soldi spesi per il comparto media o altri non influiscono nel calcolo preso in considerazione dal FFP che include solo i costi per calciatori e staff tecnico.
    Messa così sembra che cosi soldi risparmiati sui giornalisti o sul “responsabile dei raccattapalle” la Roma potrà acquistare un altro giocatore.
    Se è quindi sacrosanto per ogni azienda tagliare i rami secchi e improduttivi, il fine non è quello. Magari mettere su un Under 23, quello sì che sarebbe un modo intelligente per investire il denaro risparmiato, vero?

    • Concordo Drastico, questa sarebbe un investimento eccellente e lungimirante anche perche’ se facciamo il calcolo dei calciatori professionisti cresciuti nell’A.S. in circolazione per l’europa possiamo contarne circa 50, quindi possiamo affermare che su ogni ciclo giovanile almeno 5 calciatori ogni anno diventano professionisti.

      I numeri sono inconfutabili, nella ultima nostra serie A se non vado errato c’erano 13 calciatori cresciuti nel nostro vivaio e parlo solo di quelli che erano nella serie A Italiana

  7. A Mourinho è stata attribuita la paternità di tanti acquisti sballati nel suo soggiorno a Roma.
    In realtà non c’è alcuna prova che lui abbia chiesto gli Sciomurodoff,i Vina,i Reynolds,i Solabakken…che sono stati opera della desolante incompetenza di Pinto. Invece è di dominio pubblico che un solo giocatore aveva chiesto Mourinho e questo giocatore era Xakha,che ieri ha giocato da professore in campo contro l’Italia. Penso con rammarico a quello che avrebbe potuto essere la Roma con questo autentico uomo-squadra,invece di doversi affidare ad elementi raccapriccianti come quelli che ben conosciamo.
    Prima di giudicare i sesti posti in campionato con Mourinho,dovremmo analizzare bene e con la mente sgombra da pregiudizi, quali promesse gli sono state fatte e quante gli sono state esaudite .
    Come ultimo rinforzo gli hanno preso Huijsen ,un ragazzetto con mezzora di militanza in serie A! Uno sberleffo ,più che un rinforzo.

    • Su Shomurodov le prove ci sono eccome, immortalate su Instagram nel suo commento sotto la foto del “bomber” uzbeko, un inequivocabile “TOP!”.
      Forse voleva scrivere “TOPPA!”, gli concediamo il benefico del dubbio.
      Così come sono inequivocabilmente suoi gli Abraham e Rui Patricio (“la pioggia di Londra e il sole di Roma” e “Rui è Rui”). Circa 53 mln di cartellini per loro.
      Pochi dubbi anche su Belotti: “Non so se Belotti arriverà, ma mi piacciono tanto i giocatori che vogliono venire alla Roma”.
      Attaccarsi a Xhaka (richiesta dell’Arsenal al tempo 25 mln cash) dopo la partita di ieri in cui ogni svizzero è sembrato un fuoriclasse rende l’idea della pochezza di una difesa d’ufficio debole e non richiesta.
      Mi sarebbe comunque piaciuto vedere all’opera Xhaka fiancheggiato dai fulmini di guerra Cristante e Pellegrini (che invece ci allieteranno l’esistenza anche l’anno prossimo): sarebbe stato sicuramente un successo!

    • lo sai che se non li ha chiesti è peggio per la sua reputazione? vuol dire che è diventato uno yes man come i vari Garcia, di farancesco, fonseca

    • In tutta franchezza caro Zenone, Mourinho ha commesso due errori: il primo l’indomani della finale rubata e lasciato solo, di essersi lasciato travolgere dall’affetto dei 60 mila e aver promesso coram populo di rimanere.
      Il secondo più scusabile perché scaturito da una dinamica molto subdola, di non aver intercettato una fronda nei suoi confronti che moveva già i passi dalla lite di Matic con lo spogliatoio, a cui lui diede addirittura torto.
      Forza Roma

    • Zenone l’inseguimento a Xhaka ha significato la rinuncia a Koopmeiners che stava da tempo in trattativa con la Roma.
      Il mio rammarico semmai è Teun non certo Granit.

    • La storia di Xhaka raccontala tutta, non solo la parte che ti fa comodo.
      Pinto gli è stato appresso x due mesi, restando fermo su 15M dilazionati a babbo morto , quando loro ne chiedevano 25 tutti e subito.
      Mi sembra evidente che non gli sia stato concesso di spendere più di quello. O pensi che si sia tenuto i soldi in tasca sua per cenare tutte le sere da Heinz Beck?

  8. Ma avete una concezione delle cose fuori dal mondo, le cose vanno lette nell’integrità non bella parzialità. Stanno tagliando , giustamente aggiungerei, costi superflui.
    Sono contento che non hanno rinnovato contratti alti a over 30enni, ci sarebbe da tagliare qualcuno anche under 30 ma per ora non li prende nessuno. Poi io sono uno che i settori giovanili li farebbe emergere molto, lanciare spesso giovani come fanno ovunque del resto.
    Poi le figure di ……che fa la nazionale è questa

  9. il romanista ci sta raccontando un sacco di favolette….. sono ancora più preoccupato di un mese fa…

  10. Due classi di spesa così divaricate messe in relazione, mah.
    E ci sono anche le majorette che qui festeggiano🤣
    Forza Roma

    • Stanno preparando il pacco, spero perché c’è già l’acquirente. Per i tifosi sarà un altro anno bello tosto. Siamo ormai a 25 anni dall’ultimo scudetto. Ma i tifosi fanno il tifo alla spending review …!

  11. Il solo pellegrini prende piu di tutti i dipendenti della Roma messi assieme.

    E sarebbe l’addetto alla sicurezza, il magazziniere etc che lavorano a Trigoria il problema.

    Che brutta fine povera Roma.

  12. Parecchi licenziamenti, secondo me, sono dovuti probabilmente alla storia del video a luci rosse girato dentro Trigoria. La verità, come spesso succede, forse non la sapremo mai.

  13. Non capisco ,questi spendono 700 milioni per l’everton ,da noi raschiono il fondo del barile (lasciano ha casa dipendenti che non fanno un mese di stipendio tutti insieme per un calciatore).
    Spero che non sarà un sesto posto ha vita

    • Provo a mettere in dubbio la tua prospettiva.
      Immagina che vai al supermercato e cerchi del latte che normalmente pagheresti 1,50 al litro. Lo trovi in vendita a 4 euro. 2,50 in più del normale, nel complesso, non ti mandano in bancarotta, ma penso che sia piuttosto comprensibile cercare alternative. Abbiamo un organico, sia in rosa che nel resto dei dipendenti, che ha prodotto per anni scarsi risultati a livello sportivo, economico e mediatico. Ti pare così strano fare tagli anche per le spese “minori” per poi cercare sostituti meno cari? A nessuno piace buttare soldi, e se un imprenditore ha dipendenti inefficienti o che non portano i risultati attesi, mi pare più che normale che vengano sollevati dal loro incarico. Per dirne uno, ma che cacchio ci faceva ancora Scarchilli da noi dopo che avevano chiuso RomaTV? Ho letto che ha preso il patentino allenatore per poi andare nel reparto scouting della Roma e non dico che sia impossibile reinventarsi nel mondo del lavoro, ma dopo che per una decina d’anni hai fatto il commentatore (potrei sbagliarmi per carità, ma) siamo sicuri che hai le qualità comunicative – e non solo – per lavorare nello scouting e per tornare un po’ più vicino al campo? Sempre di pallone si parla ma a me sembrano due ambiti troppo diversi e che gli si sia data la possibilità di lavorare ancora alla Roma solo perché era uno della vecchia guardia ed aveva probabilmente tante amicizie dentro Trigoria che gli hanno dato supporto. Si, lo so che pare un po’ diffamatorio ma a pensare male spesso ci si azzecca. E ripeto, potrei assolutamente avere torto e magari era super professionale nel suo lavoro, ma il dubbio rimane.

  14. ma quale margine de manovra..se fa tutto il trio medusa che vive a trigoria da anni…ghisolfi e uguale a pinto fa sto lavoro da due anni, nn parla italiano e se le operazioni che riesce a fa sono stile pisolo le fee a 20 quale sarebbe la differenza con quella di shomurodov a 19…e nn mi dite che pisolo e sto fenomeno che tutti conoscete, piedi buoni , tecnico, può essere che qlk abbia fatto vedere al lorient, ma uno che fa a 24 anni in 198p solo 9 gol in carriera..nn può giocare nella roma.

  15. Il titolo sembrava promettere che avrebbe mandato via i vari Pellegrini, Cristante etc… invece si manda via gente che campa di stipendio per al massimo pagare un paio di mesi dell’ ingaggio del capitano… sai che risparmio? ma dopo tutti i favorì agli arabi con gli accolli dal PSG, da Pastore a Gini a Renatino Sanches non è che si accollerebbero i nostri fenomeni del 6° posto? La nota positiva dell’ uscita dell’ Italia è che forse i vari fenomeni da 40 milioni oggi ne valgono meno della metà e secondo me è gente valida, che inserita in un gioco propositivo può dire la sua, come Paredes che da oggetto misterioso con Mou, è diventato insostituibile con De Rossi.

    • No, non c’azzecca nulla con lo stipendio di Cristante e Pellegrini.
      Le tue deduzioni le hai fatte in base a quanto ha comunicato la Roma oppure per quello che si legge in questo articolo, un pezzo di rara superficialità e approssimazione?
      Perché se la prima parte, il discorso sugli ingaggi elevati agli over 30 ha dirette conseguenze sulle risorse spendibili sul mercato, la seconda parte, quella sui costi operativi non ne ha nessuno immediato su quel fronte.
      I costi presi in considerazione dal FFP non sono quelli definiti generalmente “operativi”, ma soltanto quelli in relazione a costo dei cartellini (compresi ammortamenti in essere), ingaggi e commissioni.
      Tradotto: se la Roma perde tot milioni l’anno per mantenere una pletora di figure professionali inutili e paga per i servizi 23 mln in più della Juve, sono problemi suoi, se la proprietà vuole e può pagare all’Uefa questo non interessa.
      Ma se la razionalizzazione delle spese servisse per esempio ad estrarre le risorse per mettere in piedi un Under 23 o per ingaggiare altre figure professionali più utili di un giornalista o un responsabile dei raccattapalle, allora ben venga.
      E mettiamo un freno anche a questa retorica della “gente che campa di stipendio”: la Roma non è un’associazione benefica, una onlus, è un’azienda privata con scopo di lucro.
      Quindi non dovrebbe mantenere all’interno del suo organico gente dalle mansioni di dubbia utilità, pure se guadagnassero 30k l’anno.

    • Approvo il tuo discorso Drastico, quindi seguendo il tuo ragionamento gente inutile che ci fa arrivare sesti andrebbe mandata via a calci nel sedere e con quelle risorse altro che under 23, si potrebbe fare una squadra come ce ne sono tante in europa e in Italia che corrono e che è un piacere veder giocare e senza scomodare realtà ormai consolidate cito solo il Bologna che ci è arrivato sopra e ci ha preso a pallonate all’ Olimpico, dove abbiamo fatto una figuraccia tale e quale alla grande Italia di spalletti.

    • A Zi’, a me lo dici questo? Io su certi calciatori incomprensibilmente sopravvalutati ho messo una croce da almeno un triennio.
      Fosse dipeso da me, era un pezzo che non li vedevi più…

  16. Giusto tagliare stipendi (50 addetti ai media sono una cosa assurda) , giusto chiudere la sede dell’EUR se hai Trigoria, tutto giusto, ma non sono questi 4 spicci che ti permetteranno di fare un mercato all’altezza. Giusto non prendere over 30 inutili (Sanches, Pastore su tutti) ma se ti capita un Matic o un Maicon o un Mikhitarian noi non li prendiamo più perché hanno più di 30 anni? Invece puntiamo sui giovani( cosa giustissima) ma se poi ti capitano Schick, Iturbe, (pagati come campioni) o Reinholds, Bianda, Coric?
    Quindi, secondo me la verità sta nel mezzo: non prendere “vecchietti” a rischio e accaparrarsi ,se si presenta l’occasione,quelli ancora in forze. E allo stesso modo prendere giovani di prospettiva stando attenti a non buttare soldi per bidoni matricolati.
    Questo è quello che deve fare una società solida ed è proprio questo il difficile del lavoro di un DS. Dall’articolo sembra invece che: taglio spese inutili, più giovani, meno 30enni sia la formula magica per tornare in alto.
    La formula in se per se è anche valida ma bisogna essere attenti ad applicarla nel modo corretto non si può passare da un eccesso ad un altro.

  17. La mia proposta di SpenDan review.
    Risparmiare sulla carta igienica nei WC di Trigoria utilizzando il giornaletto del ballerino che notoriamente ha anche un effetto lassativo.
    Col tesoretto dare l’assalto a Bellingham.

  18. Quanto mai potranno arrivare a risparmiare ? Un milione di euro risparmiato con la sede di viale Tolstoj , ci si paga più o meno lo stipendio di 2 mesi a Pellegrini che tra stipendio , bonus facili e tasse credo siamo intorno ai 10 annui. Quindi non veniamo a dire che è per dare più margine a Ghisolfi poi , quella gente qualcuno la assunta , serviva o non serviva ?

  19. L’articolo non dice tutto sui risparmi societari che gia’ ci sono stati in questi 4 anni ….specie tra Ceo mi pare 2 o 3 cambiati o altri dirigenti mandati via su 2 piedi e questo prima della tagliatrice di teste piu’ altri dirigenti americani voluti da Dan che gli fanno da controllo societario non ricordo il nome. Ecco partiamo da qui questi tagli sono per rendere la societa’ piu’ sobria e snella ? Meno costi di gestione ? Ma se poi vai a prendere una societa’ come l’ Everton il tifoso che deve pensare ? Ci sara’ anche a Liverpool questo drastico risparmio societario per rendere snelle le 2 societa’ ? La campagna abbonamenti fatta per incassare subito ancora devono partire gli abbonamenti delle altre squadre non si riesce a capire la strategia se questi soldi servono per rinforzare la squadra oppure per altri scopi il tifoso come me e credo tanti altri come me, spera in una nuova Roma che possa competere in campo nazionale e estero. Se poi vediamo che altre squadre piu’ indebitate di noi, prendono fior di giocatori non si capisce sta cosa… se c’e’ qualcuno che me lo puo’ spiegare? Anche se DDR ha detto che dopo l’ incontro con il presidente e Grisolfi tutto positivo ma i presupposti non mi convincono.

  20. Finalmente!
    Hanno tagliato gli stipendi di un paio di medici delle giovanili, del responsabile dei raccattapalle (e mei cojoni!), le spese esorbitanti per temperini, risme di carta, dispenser d’acqua effervescente, sapone liquido e carta igienica.
    Ora sì che abbiamo i fondi per fare una grande campagna acquisti…

  21. cacciamo pellegrini e cristante e torneremo in champions
    ah no scusate DDR punta su di loro per una Roma affamata.
    DDR non conosce la fame allora.
    parlate di budget fondi e tanto altro ma a livello economico nessuno sapra’ mai nulla.
    unici tagli da fare sono pellegrini e cristante
    ma non si possono brucia’?????

  22. Ma fatemi capire dove ho sentito punteremo sui giovani….si ma gia’ in parte affermati se no te giochi la serie B, a casa mia si chiama ridimensionamento…sono scomesse e’ un azzardo a Roma visto ancora non abbiamo sistemato i debiti e secondo la societa’ e’ il 1 anno che guadagnano in piu’ prendono una societa’ piena di debiti in Inghilterra praticamente il doppio di noi. Azzardo….stanno facendo una Holding di scatole cinesi. ma naturalmente sono sicuro visto che quasi tutte le societa’ calcistiche devono per forza puntare sui giovani c’e’ una crisi economica planetaria per via delle guerre e prima quelle del virus non e’ un buon momento per il calcio come un po’ per tutti. Comunque quelli buoni li paghi se li vuoi ed e’ difficile prendereli con lo sconto. Guardate l’Inter prende Frattesi a meno di 20 milioni e’ lo vende a 45…daje no , sempre tanti soldi si devono cacciare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome