Spinazzola: “Da ragazzino mi chiamavano castoro per i miei denti. A chi viene bullizzato dico: siete migliori di loro”

8
374

AS ROMA NEWS – Leonardo Spinazzola sarà ospite della prima puntata di “Ti Sento”, programma in onda su Rai 1 condotto da Pierluigi Diaco. Queste alcune anticipazioni dell’intervista che andrà in onda dalle 23.10.

Sul bullismo: “Da ragazzino mi prendevano un pochino in giro, mi dicevano ‘castoro’ perché avevo i denti grandi all’infuori. Ero piccolo, andavo alle medie. È continuato sino ai 14 anni.

‘Siamo tre papà castoro’, mi cantavano. Mi arrabbiavo, però crescendo penso che il mio sorriso sia la cosa più bella che ho. A chi viene bullizzato dico: siete migliori di loro, senza dubbio. Perché chi parla tanto degli altri non è molto sicuro di sé stesso”.

Sulla rottura del tendine d’Achille e sul suo ritorno in campo: “Quell’infortunio non me lo sarei mai aspettato, anche perché stavo da dio, volavo: mi sentivo volare in campo. A fine novembre torno in gruppo, questo non significa giocare ma respirare la squadra.

È già una grande cosa, una cosa mia, è una scaletta mentale, l’equilibrio. Mi auguro accada, perché vorrebbe dire che va tutto alla grande, che corro, prendo la palla e scatto“.

Articolo precedenteDi Francesco: “Voglio rifarmi contro la Roma”. Ma il Verona lo ha già esonerato
Articolo successivo“ON AIR!” – PRUZZO: “Mou è un fuoriclasse, non mi aspettavo un impatto così devastante”, CIARDI: “L’esonero di Difra? Una follia”, PIACENTINI: “Da romanista mi auguro che arrivi Tudor”

8 Commenti

  1. Ma sputare per aria ti ritorna sempre addosso.

    Lui è diventato un castoro milionario, tra i terzini più forti d’Europa, chi gli dava del castoro sarà diventato sicuramente una minchia salata

  2. Grande Spina!! Al tuo rientro potrai giocare a sx ma anche a dx, fascia che hai arato tante volte prima di arrivare a Roma. PS fai da chioccia anche a Reynolds, che poveretto i bulli da tastiera (giornalisti e pseudotifosi), lo stanno già massacrando..

    • Verissimo, aspettiamolo questo ragazzo che i mezzi fisici li ha, è veramente acerbo, quello si, ma veniamo da anni di bruno mamma mia peres, santon, ecc… non facciamo tanto gli schizzinosi

  3. Grande persona… Un esempio per i più giovani…
    Un terzino tra i più forti in Europa… Ringrazio gli inderisti per averti rifiutato… Ora sei con noi e ci rimarrai fino alla fine della tua carriera…
    So perfettamente cosa vuol dire essere bullizzato….
    Dopo qualche anno…. Non ci provavano più…..
    Mi sono difeso…..
    Indietreggiare mai… Neppure per prendere la rincorsa……

    • Altri tempi, oggi non si insegna più a difendersi e si corre dallo psicologo.
      Molto meglio hanno fatto i papagni che ho distribuito allora a destra e manca ai miei coetanei prepotenti e violenti, tanti di loro si sono dati una raddrizzata e ho pure guadagnato diversi amici in più tra i “ravveduti”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome