Stadio a Pietralata, l’iter si sblocca: in arrivo il via libera della commissione urbanistica

25
1223

AS ROMA NEWSEppur si muove. Seppur lentamente. Ma il primo pantano in cui era finito l‘iter dello Stadio della Roma a Pietralata sembra essere stato superato.

Stando a quanto scrive l’edizione odierna di Leggo, dopo l’impasse dei giorni scorsi, la commissione Urbanistica esprimerà il suo parere la prossima settimana. Così la delibera di pubblico interesse, di fatto l’autorizzazione da parte del Comune di Roma all’avvio del progetto, potrà essere approvata dall’Assemblea Capitolina entro aprile.

La schiarita arriva dopo mesi di incertezza da parte delle commissioni capitoline. La giunta Gualtieri aveva dato l’ok alla delibera il 7 febbraio. Poi ecco le sabbie mobili nelle varie commissioni, vere e proprie paludi dove hanno pesato gli equilibri interni al Pd e le incertezze nella maggioranza.

Ieri, però, ecco la buona notizia per i tifosi. Daremo il via libera della commissione Urbanistica la prossima settimana per andare in Aula a fine mese, con una soluzione utile alla città”, ha annunciato il presidente della commissione Tommaso Amodeo.

Ma i tifosi devono ancora aspettare a festeggiare: il voto dell’Assemblea sul pubblico interesse, seppur spartiacque decisivo, non sarà l’ultimo passaggio prima dei lavori. Il progetto dovrà passare alla Conferenza dei servizi decisoria. Quello sarà il momento in cui tutte le criticità progettuali dovranno essere risolte. E solo con il successivo via libera e la stipula della convenzione partiranno i cantieri.

Fonte: Leggo

Articolo precedenteSmalling rinnova: c’è la svolta dopo l’incontro tra Pinto e l’agente. Segnale Roma, futuro ambizioso
Articolo successivoWIJNALDUM: “Avrei preferito non affrontare il Feyenoord, club per cui tifo. Tutti sanno che vogliono vendicarsi”

25 Commenti

  1. Io la vedo dura sarò pessimista ma la penso come MOURINHO siamo in Italia e in più c’è di mezzo un panzone che si è fatto eleggere sappiamo tutti come siamo in italiaaaaa

  2. equilibri interni del pd…. a volte io mi interrogo … ma quanti soldi vogliono questi … vogliono essere sotterrati come un faraone egizio ? con oro e diamanti? …ma poi lo vediamo tutti … quante storie possiamo raccontare .. un mio compagno di scuola che conosco da 50 anni …il papà aveva un piccolo negozio ..mia madre gli regalava la frutta perché non avevano soldi ..poi lui entra in politica.. e dopo 20 anni vive a Dubai… con quali soldi ? siamo un paese del terzo mondo ormai (un po fuori tema scusate )

    • Bello, se fosse solo un problema nostrano, il mondo sarebbe “una cosa meravigliosa”, come recitava una vecchia canzone – tra l’altro scopiazzata su una melodia di un compositore russo -. Per fare soldi, tanti, non si possono avere scrupoli. Chi ha fatto i soldi onestamente? Berlusca? Agnelli? Murdoch? Trump? Soros? Siamo un Paese del Terzo Mondo? E Dubai cos’è?
      Io applico a certe cose gli stessi criteri che applico alla Roma: critichiamo – il gioco, alcuni acquisti, alcuni giocatori – ma da qui a distruggere tutto ce ne passa!

  3. se non lo fanno rallentare ogni tanto, poi non possono attribuirsi il merito di aver risolto il problema… classico giochino dei politici, come ogni autunno: stanno per scadere i bonus, c’è un gravissimo problema, non sappiamo se si potrà risolvere, poi per magia, nella finanziaria viene rinnovato di un altro anno e tutti a prendersi il merito di aver “salvato” i bonus. In edilizia va avanti così da 15anni, ogni anno si ripete questa patetica commedia.

  4. Non capisco davvero il perché in ogni città di Europa anche quelle che noi riteniamo arretrate spicca sempre lo stadio di proprietà, qui in Italia invece fare stadi di proprietà è pressoché impossibile, bisogna andare avanti con quelli del dopo guerra o addirittura tanti ancor prima della guerra eppure siamo un popolo di calciofoli,gli stadi dovrebbero essere una cosa importante visto che solamente la Roma in meno di un anno ha portato un milione di persone paganti a vedere la partita.
    In uno stadio vecchio di quanti anni venti quaranta sessanta 80 100 anni.
    Tempo fa un servizio in televisione intevistavano ragazzini di una scuola canadese e gli dicevano sai qualcosa di Italiano
    Pizza, Mafia, mandolino, chitarra, primo secondo frutta e caffè, spaghetti, cappuccino, Ciao Bella.
    Inutile poi risentirsi

  5. E’ inutile andare dietro a tutta la ridda di voci contraddittorie che si accavalleranno da qui all fine dell’iter e, speriamo, alla posa della prima pietra.
    Non escludo ritardi, quelli in Italia sono cronici, ma sono comunque ottimista per l’esito: i Friedkin sono stati scaltri cercando sin dall’inizio la collaborazione del Comune per individuare l’area, favorendo di proposito quelle pubbliche ed escludendo qualsiasi pretesto per gridare alla speculazione.
    Sarà molto complicato per le istituzioni tirarsi indietro senza perdere completamente la faccia, ammesso e non concesso che ne sia rimasto qualcosa.

  6. Ah, ma allora esiste er sindaco de Roma. No perché nun se ne parlava più, è sparito assieme all’arbero de natale brutto e li autobus flambè…

  7. La vera battaglia ci sarà alla Conferenza dei Servizi,come fu per lo stadio di Tor di Valle,anche perchè in quella sede si scontreranno le opposte fazioni del PD (Comune) e di Fratelli d’Italia (Regione) ,che vorranno accaparrarsi il merito del progetto.
    Al momento ,comunque,non esiste nemmeno il modellino dello stadio.Per accorciare i temppi,potrebbero prendere quello che sta ancora nella mostra di Roma,all’Ostiense.
    In fondo,tutto compreso,è costato la bazzecola di 90 milioni.
    Almeno si recupera qualche spiccio.

    • C’è ancora pure il “rendering” di Rosella dello stadio Franco Sensi. Magari si riciclano entrambi, si fa una bella fusione tra i due e via…

    • Eh eh eh 🤣 anche geometra politico e architetto..eh eh 🤣.. abbiamo l uomo vetruviano..🤣🤣🤣

  8. Ho smesso di dare credito alle news su questo tema da “Il calcio d’inizio nel nuovo stadio lo batterà Totti”. Quando sul sito della Roma saranno in vendita i biglietti per la partita nel nuovo stadio, ci crederò.

    • Totti lo può battere pure a settant’anni, il calcio d’inizio di una partita di vecchie glorie nel nuovo stadio. Se vogliono che sia lui a farlo, la organizzeranno. Oppure lo tesserano per una amichevole e lo fanno giocare per qualche minuto.
      Il problema è se veramente si farà questo stadio, tra ambientalisti, residenti, laziali e politici di avversa fazione ci sarà sempre opposizione.

  9. poi dicono che non ha ragione Mourinho quando dice:”siamo in Italia” !!!
    in qualsiasi altro paese del mondo lo stadio sarebbe stato costruito già da 10anni minimo .
    ma purtroppo siamo in Italia e qui funziona così!!!
    paese di merxa l Italia !!!

  10. Il puzzle della zona e’quasi al completo, manca una sola tessera,che ci mettiamo?Un grande stadio,certo,cosi’staremo vicini,vicini.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome