Stadio della Roma, fissata per lunedì prossimo la riunione del Movimento 5 Stelle

55
2157

AS ROMA NOTIZIE – Le discussioni interne al Movimento 5 Stelle per lo Stadio della Roma vanno avanti anche se molto a rilento. Qualcosa si muove in Campidoglio ma, stando a quanto riferisce Fernando Magliaro, per avere novità bisognerà aspettare la prossima settimana.

E’ stata fissata per lunedì prossimo, 20 luglio, la riunione del M5S per discutere del progetto di Tor di Valle. Sempre se non ci saranno slittamenti. Lo rivela il giornalista de Il Tempo con un tweet:

55 Commenti

  1. Come volevasi dimostrare la riunione è stata aggiornata a lunedì prossimo, 20 luglio. Non ci sono più aggettivi per definirli. Basta mi arrendo ed aspetto giugno 2021. Speriamo arrivi presto.

  2. La notizia migliore, è che le elezioni comunali sono vicine. Mi auguro che, chi succederà alla giunta Raggi, sappia cosa significa fare impresa e produrre ricchezza.

    Poi, se ai romani non sono bastati 4 anni di immobilismo, con la fatidica scusa che “i conti erano in rosso pe’ corpa daaa vecchia politica”, alzo le mani.

    • Immobilismo ?

      Capisco che a tanti tifosi interessa solo dello Stadio, anche io vorrei si faccia

      Però dire che c’è stato immobilismo!

      Con il programma “strade nuove” sono state asfaltate tante strade che nemmeno durante le amministrazioni Rutelli Veltroni Alemanno e Marino messi insieme sono state asfaltate tutte queste strade

      Sono state fatte molte corsie preferenziali per bus che hanno abbattuto il tempo di percorrenza delle corse

      150 km di nuove ciclabili che a giudicare dalle vendite delle bici (anche grazie al bonus dello stato) sono state apprezzati dai romani

      Sostituzione dei vecchi lampioni con i led (2 giorni fa al Pantheon)

      Divieto per bus turistici di entrare in centro con connessa riduzione traffico

      Ma veramente riesci a criticare questa amministrazione ?

      Ripeto , pure io voglio lo stadio a TDV

      Mi sorprendo di tutti i pollici all insù che ti hanno messo , forse sono tutte persone di fuori Roma che non hanno visto nulla

    • Con me il M5S ha chiuso. Grandi proclami, anni di lotte verbali ” basta con la vecchia politica, mandiamoli tutti a casa”…eeeeee come no! Son entrati a Montecitorio in coabitazione con la Lega per poi passare al dialogo “COSTRUTTIVO” con il PD! Una roba mai vista.
      Tornassero da dove sono venuti. Si torna a votare il meno peggio!

    • Concordo con Marcoilpolo,questi fanno poco..e quel poco non lo fanno,hanno puntato la loro campagna elettorale sul reddito di cittdinanza invece di dare lavoro,i navigator non si sa che fine hanno fatto,la citta’ e’ridotta a schifo,io non vivo a Roma(sto a Rocca Priora),ma vengo quasi tutti i giorni per lavoro,qualsiasi cosa e’tutto no,ma le olmpiadi che giri di affari avrebbe avuto?molto notevole,ma come dici te loro sono anti impresa per eccellenza,si sono uniti con un altro partito ossessionato da l’evasione fiscale e difesa dell’immigrato clandestino,abbandonando l’italiano nel bisogno(io ho potuto anticipare la cassa integrazione a 14 dipendenti,altrimenti buonanotte,e’arrivata dopo lo stipendio alla ripresa dei lavori!!!)

    • @ Rometta ma stai scherzando spero! A parte che la sostituzione delle luminarie è stata fatta da Acea, ma secondo rifare qualche strada e ridurre la carreggiata per a beneficio di una ciclabile sono dei grandi risultati? I 5/6 consigli di amministrazione AMA, i concordati ATAC, la differenziata che è naufragata, il tergiversare fino all’ultimo sulla discarica, LA MUNTENZIONE ORDINARIA DELLA CITTA’!!!??? Qui non è stato fatto nulla!!! Altro che…. non ultimo ti ricordo in virtù dell’onestà sbandierata a destra a manca chi ricopre la carica di vice sindaco. Ma questo forum non è di politica.

    • Naaaa.. Secondo me é proprio gente che abita a Roma e che se resa conto del nulla cosmico della Raggi e del comico suo padrone..

    • Si la stessa ricchezza che hanno prodotto le precedenti Giunte che non hanno lesinato a rubare facilitare solo i mafiosi e politici affiancati daz 60 anni …braavi ..per una volta che al comando c’è qualcuno che non bada ai guadagni delle bande e i loro complicio, subito vi ribellate e chiedete che toreino quelli che evidentemte vi facevano comodo

    • @ Rometta hai fatto una battuta oppure hai preso una insolazione? Sappi che non sei stato divertente …e mettiti all’ombra.

    • Quaglietta, ma vatti a fare una pedalata sulle piste ciclabili rimediate fra un marciapiede e un tombino.

  3. Su dai, capiamoli, so’tante pagine da legge.
    Loro sono abituati ai Tweet e agli slogan su facebook, una relazione con tutte quelle parole difficili e con diagrammi, codicilli, appendici, allegati.,….

  4. “Sempre se non ci saranno slittamenti”…che ridere. Ma che ca**o di notizia è? E per discutere di che?
    Ma lo faccio anch’io un tweet così. Il solito becchime per ballottesi mononeuroni.
    Data per il voto in Assemblea? Niente. Ma vi rendete conto che nemmeno i ballottesi sono immortali?

    • Caro Cattivik, hai mai sentito parlare di ironia? Il tweet di Magliaro è chiaramente ironico… e non è nemmeno tanto distante dalla realtà, dato che ciò che ha contraddistinto i pentastellati in questi anni, è proprio la melina sistematica per sfuggire alle responsabilità.

    • Amedeo il bello, è che gli amichetti suoi (i vari Kawa, Fede, e compagnia bella), sono gli stessi che accusano me di aver cambiato nick svariate volte… quando io, posso giurare su tutto quello a cui tengo maggiormente, che ho cominciato a scrivere su questo forum solo da gennaio scorso, nonostante sia un lettore da parecchio tempo.

  5. Dopo l’uscita di Grillo neanche la processione al Divino Amore permetterà alla raggi di restare in sella.

  6. Certo che se chi lavorasse nel privato avesse questi tempi… eh, sarebbe già fallito da un pezzo!!!! Del resto avranno pensato sono passati solo 5 anni, una settimana in più… chi se ne accorge?!??!

  7. Oggi in Campidoglio si sono visti per fissare la seduta relativa allo Stadio della Roma a lunedì prossimo, quando si riuniranno per trovare un giorno preciso a settembre, o ottobre, per indire una conferenza che dichiarerà aperta la discussione per e non oltre novembre o dicembre, quando ci sarà un’assemblea plenaria con all’ordine del giorno l’individuazione di una data che sia per gennaio 2021. Dopo di che ci sarà la delibera che, a norma di legge, può essere indetta entro i
    centoventi giorni a partire dall’accettazione del protocollo d’intesa che dev’essere firmato e timbrato dal vice segretario del guardasigilli capitolino in pectore entro e non oltre il 30 del mese successivo alla delibera che, come noto, deve esser approvata a maggioranza assoluta pena il rinvio a procedere a sei mesi dalla scadenza dell’accettazione stessa. Il tutto in pura marca da bollo da 32 € che deve pervenire con raccomandata con ricevuta di ritorno entro e non oltre il 13 luglio corrente anno, corrente secolo, corrente era. Pena lo spostamento dei lavori a ottembre.

    • @Alda
      Noto una piccola (eh,eh,eh,😁) incongruenza nel tuo scritto: “…un conto è farlo costruire a una proprietà perdente e indebitata che vuole solo migliorare il valore patrimoniale per sentirsi autorizzato a vendere la società a una cifra molto più alta del suo reale valore…”
      MA ANCHE CHISSENEFREGA… perché se vende la società a una cifra molto più alta vorrà dire che l’acquirente sarà “una proprietà seria e facoltosa”.
      Quindi, intanto famolo ‘sto stadio, poi si vedrà.

    • Naaaaah…
      Ottembre è troppo presto.
      Almeno diciobre. dDel duemillantasessantaquette.

  8. Se rimane questa proprietà lo stadio sarà solamente terra di conquista per le altre squadre. La Roma per avere un futuro deve prima di tutto avere una proprietà seria e facoltosa. Gli introiti dello stadio devono servire per comprare Mbappè non per sopravvivere a bassi livelli. Chiunque sia il proprietario della Roma avrà interesse a costruire lo stadio. Viola fu il primo a parlare di stadio di proprietà e a quell’epoca sarebbe stato molto più utile da un punto di vista economico rispetto a oggi. Però un conto è far costruire lo stadio a una proprietà capace e facoltosa che ha come obiettivo quello di far diventare la Roma una delle squadre più forti al modo e un conto è farlo costruire a una proprietà perdente e indebitata che vuole solo migliorare il valore patrimoniale per sentirsi autorizzato a vendere la società a una cifra molto più alta del suo reale valore per fare l’ennesima plusvalenza a danno della Roma. Questa proprietà anche se dovesse far costruire lo stadio continuerà a fare plusvalenze, a non vincere mai e ad aumentare i debiti. Prima il cambio di proprietà con netta minusvalenza per il perdente accumulatore seriale di debiti e poi costruzione dello stadio.

    • A maggior ragione se questo stadio servirà solo ad ingrassare gli investitori e poco o nulla la Roma. Che pagherà un affitto, come per l’Olimpico, avrà gli introiti del botteghino, come per l’Olimpico, e non incasserà nulla dai servizi accessori, come per l’Olimpico.
      Cosa dimentico? Non sarà mai proprietaria dell’impianto, come per l’Olimpico. Scusate, dimenticavo il 15% per gli eventi extra sportivi. A quanto ammonterà il tutto? Ci compriamo almeno un’altra pippa?
      Però la partita si vedrà bene e quindi si sentiranno autorizzati a spillarti un sessantino in curva per vedere Cristante e Bruno Peres.

    • Se tu fossi un imprenditore (o imprenditrice?) e volessi aprire un ristorante, andresti mai ad investire in una località in cui le istituzioni, dimostrazioni a più riprese di essere contrarie al’ingresso di quel tipo di attività? Mettetevi l’anima in pace: se una squadra come la Roma ha la minima possibilità di attirare un grande gruppo industriale, lo deve proprio a quell’impianto… senza, è praticamente impossibile, dato che parliamo di un club senza storia e appeal, e per di più, che ha sede in una città che è l’anti-impresa e l’anti-progresso per eccellenza.

    • Se tu fossi un imprenditore (o imprenditrice?) e volessi aprire un ristorante, andresti mai ad investire in una località in cui le istituzioni, dimostrano a più riprese di essere contrarie al’ingresso di quel tipo di attività? Mettetevi l’anima in pace: se una squadra come la Roma ha la minima possibilità di attirare un grande gruppo industriale, lo deve proprio a quell’impianto… senza, è praticamente impossibile, dato che parliamo di un club senza storia e appeal, e per di più, che ha sede in una città che è l’anti-impresa e l’anti-progresso per eccellenza.

    • Comprare Mbappè??? o svegliaaaa quello costa 250 milioni!
      Anche io vorrei andare a letto con Belen sai….ma capisco che non è il mio mondo quello!

    • La domanda era: la Roma cosa guadagnerà da quell’impianto? La risposta è: ben poco.
      Questo è scritto nelle carte. Del resto mi frega il giusto.

  9. Mi raccomando votate ancora 5 stelle incompetenti che non sono altro fanno proprio schifo oltre alla vicenda stadio Roma è un porcile una discarica a cielo aperto dove giri giri c’è immondizia da per tutto passano una volta al mese a raccogliere l’immondizia la puzza ci caccia via Però i soldi li vogliono sarebbe da buttarla tutti per strada INCOMPETENTI

    • Ma lascia perde Niru,ma potra’mai evolversi sto paese con gente che ancora va dietro il m5s e pd?ma perfavore!!! in un altro post avevo espresso il mio parere..ah occhio ai gatti per chi ce l’ha che qualche risorsa umana,come e’stata definita,ve se lo cucina alla brace…che fine!!!!

  10. Me fate ride nei commenti, pare siete svedesi 🤣🤣🤣🤣 pure i muri sanno che a luglio e agosto a gente a Roma se move solo paaabamba🤣🤣🤣🤣🤣

  11. Mah ….speriamo bene che glielo fanno il prima possibile o balotta stadium ar fruttarolo de focene…..altrimenti er perdente laziale ce manna direttamente in serie b , e poi cosi’ vende e se leva fuori dai coxxixxoxxni
    Il tifoso romanista ( astenersi ballotesi laziali trattioristi e xise del genere)non ne puo’ piu’ de ste caxx de coppefocene
    Sempre forza maggica roma

  12. Il mercato mondiale dell’automobile è sprofondato. Friedkin non c’ha più una breccola.Al massimo si può comprare una squadretta dell’Oratorio.
    Per fortuna la Roma è rimasta saldamente nelle mani di Pallotta,se no con Friedkin erano dolori,anzi kazzi amari…

  13. 5 giorni fa la buona notizia era di Magliaro, quella di ora è sempre di Magliaro, ma non vi viene il dubbio che siano solo fregnacce di Fernando?
    La notizia vera ve l’ anticipo io.
    E’ giunta una quinta lettera di Roma Capitale datata 30 Giugno p.s. firmata da 5 funzionari apicali degli uffici del piano regolatore che confermano l’ impossibilità di aprire ” Maximo” senza avere completato la piazza pubblica.
    E la cosa grave è che la stessa lettera ha bocciato la richiesta di permesso a costruire di Immobil 10, Armellini per le sue cubature prospicienti l’ latra metà della piazza compresi i piani interrati sotto la piazza pubblica di sua pertinenza, perché le destinazioni d’ uso non erano conformi al piano attuativo.
    Non mi sembra il caso di costruirli senza permesso a costruire.
    Addio false notizie su Viteck, ormai quest’ estate molti giornalisti, resteranno senza lavoro.

  14. La Roma verrà venduta solo quando verrà fissato un congruo prezzo di cessione che a oggi è molto lontano dal reale valore di mercato. Se viene costruito lo stadio non puoi chiedere 1 miliardo di € perché non corrisponderebbe al valore di mercato. Sciabbolone non la vendi al prezzo che vuoi solo perché hai fatto costruire lo stadio. Anche oggi senza stadio il prezzo richiesto è di gran lunga superiore al reale valore di mercato e infatti non si è ancora ceduta la società. Per quanto un imprenditore sia ricco e desideroso di entrare nel mondo del calcio non è sicuramente disposto a spendere una cifra esagerata e fuori mercato per acquistare una società. Ogni cosa ha il suo valore e nel calcio il valore è dato dai risultati ottenuti, dalla situazione economico-finanziaria, dalla società che viene venduta (staff e rosa calciatori) e se c’è dallo stadio di proprietà. I risultati non ci sono, la situazione economica-finanziaria è disastrosa e richiede un intervento massiccio da chi eventualmente l’acquista (+ debiti devo pagare e – sono disposto a dare all’attuale proprietario), la società e la squadra sono da cambiare nella quasi totalità (altri soldi da investire) e lo stadio a oggi non c’è. In pratica chi acquista la Roma oltre i soldi dell’acquisto dovrà tirare fuori altri soldi per dare continuità aziendale e per cercare di costruire nel breve-medio periodo una squadra che possa vincere. Il presidente che c’era prima al Chelsea quando ha venduto ad Abramovic non ha voluto nulla ha chiesto solo che fossero pagati i debiti che il Chelsea aveva. E Abramovic era disposto a pagare di più. Oggi se uno alla Abramovic volesse la Roma appena sente il prezzo richiesto si fa da parte e non perché non ha i soldi ma solo perché non ha l’anello al naso ed è abituato a fare affari e non a farli fare agli altri.

  15. certo leggere “il polo” ironizzare sui multinick ricorda i rubentini che si lamentano degli arbitraggi a sfavore…
    anche se poi una riflessione giusta la fà (anche se lui gli dà un’altro significato) “Se tu fossi un imprenditore (o imprenditrice?) e volessi aprire un ristorante, andresti mai ad investire in una località in cui le istituzioni, dimostrano a più riprese di essere contrarie al’ingresso di quel tipo di attività?”…

  16. di rinvio in rinvio ,ao’ me pare come er governo rinviano ,rinviano ma che se rinviano? esiste una dittatura dolce soft , quella che vive l’Italia oggi,parole convincenti ,terrore acclamato da covid ,arresti domiciliari ai cittadini multe a tutto spiano ,e vissero “felici e content”i sotto l’ombrello di una sicurezza basata sul terrore.

  17. Non capisco da cosa avete la certezza che la Roma non diventerà mai proprietaria. Eh, ma c è scritto che nello studio di fattibilità, direte voi. In effetti non c è una garanzia formale (clausola scritta) , ma non basta ad escluderlo. Infatti ci sono delle garanzie materiali ( sinergie intercorrenti tra as Roma spa e stdv spa). Cosa gliene viene a Pallotta? La convenienza economica: proprio per le sinergie le due entità hanno un valore diverso prese singolarmente e prese insieme. La scissione formale tra le due entità è conveniente fino all’ avvenuto pagamento dei costi di costruzione perché consente di non far ricadere sulla Roma i rischi d impresa a questa inerenti. Esistono poi varie tecniche per far diventare la Roma proprietaria diverse dall’ acquisto del singolo asset: fusione, acquisizione, conferimento d azienda. Come facevi a metterle nello studio di fattibilità?

    • Ascolta, qualcuno dice che con lo stadio fatto la Roma sarà competitiva ai massimi livelli.
      Che entreranno a bilancio 30/40 milioni l’anno.
      Tutto questo è semplicemente falso. Poi né io né te sappiamo se nel 2099 la Roma diverrà in qualche modo proprietaria dell’impianto.
      Ma per parecchi, tanti anni, alla Roma entrerà in tasca poco o nulla.
      Questo si può dire oppure no?

    • Si certo l essere competitivi non dipende dallo stadio, che può aiutare, ma non è decisivo. Sulla quantificazione dei ricavi che lo stadio porta, non ho nè competenze nè conoscenze adeguate, perciò non mi pronuncio. Poi la versione attuale del progetto è meno coerente dell’ originaria, meno opere pubbliche, secondo me . Ma a caval donato non si guarda in bocca. Io intanto me lo piglierei, visto che sono trent anni che se ne parla, al resto ci pensiamo dopo. Però sono d accordo con te che alcune delle cose che si dicono sono tutte da verificare

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome