Stadio della Roma, prima Abodi poi Salvini: il governo dice sì

21
859

AS ROMA NOTIZIE – Il primo a uscire allo scoperto, poco più di un mese fa, era stato il ministro dello Sport, Andrea Abodi. “Il nuovo stadio della Roma si deve fare. Succederà perché sono convinto che se dimostreremo affidabilità con un dossier valido, ci assegneranno gli Europei 2032. Abbiamo pochi mesi per mettere in campo un progetto su cui saremo valutati“.

Poche settimane dopo, esattamente due giorni, anche il ministro alle Infrastrutture Matteo Salvini, ha benedetto il progetto dei Friedkin. “Basta con i nodi – ha tuonato -. C’è bisogno di dire sì anche nel Lazio. A Roma c’è bisogno di un nuovo stadio? Certamente“.

Quanto basta perché si possa ipotizzare una sorta di “santa alleanza” con il Comune, che per parte sua ha un eccellente rapporto con la società giallorossa.

D’altra parte, l’interlocuzione fra le parti è costante, e lo dimostra il fatto che allunga lettera di specifiche richiesta dall’amministrazione, la società ha risposto in fretta, anche se un nodo va sciolto del tutto: la mobilità.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteCalciomercato Roma, Sky Sport: “Pinto su Juranovic, operazione in prestito con obbligo di riscatto”
Articolo successivoSi torna in campo: stasera la Roma affronta il Cadice, si rivedono Pellegrini e Spinazzola

21 Commenti

    • maremmamaiala,
      considerando la “fortuna” che di solito portano le sue affermazioni,
      ora mi aspetto che a Pietralata si apra un Buco Nero all’improvviso ed esca Thanos—-
      Scongiuri da qui a Natale compagni romanisti!!!

      Detto questo, comune daccordo, regione daccordo, governo daccordo, opposizione daccordo, tutti daccordo.
      E grazie al Gas, ma quale persona minimamente sana di testa potrebbe essere
      contraria ad un progetto che riqualifica un’area abbandonata da QUARANTA anni?
      Berdini? e ma io ho fatto una premessa eh.

    • Chi si faceva corrompere dal Qatar (o dalla Russia, o dal commendator Scanazzoni, o da chiunque) è un criminale e deve andare in galera.

      Berdini è un cretino, a gratis.

    • Ce vole pure l’aereoporto perché con metro e treni se magna poco già ce stanno. Se invece se fa un bell’aereoporto allora sì che gira il soldo e la greppia se riempe per tutti. Acci loro🤮

  1. A che titolo ministri del Governo danno il loro via libera allo stadio? Il Governo non ha nessuna voce sullo stadio oppure questo Governo deve decidere su tutto anche se dobbiamo respirare?

    • Omonimo,
      Salvini deve dichiarare ogni 22 minuti, è una malattia compulsiva,
      dalle coreografie coreane su tiktok alla ricetta dei cannoli siciliani fino al colore delle palle dell’albero di Natale di Nerchiate sul Membro, lui dichiara.

      Ai miei tempi c’erano alcolizzati al bar del paese con più dignità del soggetto.

    • Carissimo omonimo (originale) posso concordare con te ma il tizio non e’ arrivato ad essere ministro perche’ sbarcato da una navicella spaziale proveniente da un’altra galassia, sta li’ per volere del popolo italiano, forse e’ il popolo italiano ad essere alcolizzato o ignorante.

    • per vedere lo stadio fatto, giuro che mi starebbe bene pure il via libera del Papa e di Bossi…tocca guardare solo al risultato, e chiunque abbia un minimo di visibilità e sponsorizzi la questione, me lo faccio andare bene, pure ste facce de…capace che almeno una cosa buona nella vita, anche solo indirettamente, riescono a farla… 😉

    • Caro criPtico, nessun ministro ha poteri da poter sciogliere i nodi sulla costruzione dello stadio e’ tutto nelle mani di Comune e Regione.
      A meno che il Governo non faccia una legge ad hoc (e velocemente) che elimini i passaggi burocratici e accorci i tempi di realizzazione.
      Ti risulta che lo si stia facendo? Non mi sembra…..siamo (pardon siete) in Italia dove oltre la chiacchera c’e’ solo il nulla.

    • Criptico anche a me,
      ma quello porta una jella che non è spiegabile razionalmente, e manco irrazionalmente.
      E’ il bacio della morte.
      Se simpatizzasse per gli Ayatollah in Iran tempo due mesi a Teheran avrebbero un governo di Drag Queen.

      anto, se leggi la lista dei nostri parlamentari degli ultimi 40 anni direi che ci rispondiamo da soli …..

    • anto, mi sembra che la legge sui nuovi impianti sportivi conceda al governo centrale alcuni poteri, come quello di dirimere problematiche legate a eventuali vincoli imposti dalle sovrintendenze, e sui quali avrebbe l’ultima parola.
      Per cui è certamente un fattore positivo l’esprimersi a favore del progetto da parte dei suoi esponenti, e questo a prescindere dalla statura e credibilità di essi.
      D’altronde, se si fossero espressi in termini contrari, saremmo tutti qui a insultarli, io per primo.
      Per cui va bene così, non lamentiamoci sempre e comunque a prescindere.

    • Anto l’orginale

      commetti un errore gigantesco, ovvero parlare di “dignità” nello stesso momento in cui si parla di lui…

      Ricordo solo la figura fatta col Sindaco della cittadina in Polonia pochi mesi fa, quando fu allontanato perchè indesiderato.

      Qualsiasi persona di dignità (a prescindere dal credo politico) si sarebbe dimessa.

      Lo so in Italia è un concetto per alcuni difficile da capire.

      ❤️🧡💛

  2. La mobilità ce pensa Ciccio Gualtieri, mo’ posa la chitarra e fa il Sindaco e gia’ che ce sta chiudera’ pure i crateri lunari della Capitale, altrimenti richiamamo Virginia e coprimo le buche co la monnezza!

  3. Sono sempre tutti d’accordo che ci vorrebbe un nuovo stadio a Roma, poi all’atto pratico però, dopo l’iniziale entusiasmo ogni volta che si sceglie una zona nuova, sorgono i problemi e diventano insormontabili

  4. non solo, il governo ha dato pure il veto favorevole a fa costruì er ponte dalla garbatella fino a vigna Clara, hanno detto che se riesce bene, poi se parte co quello de Messina

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome