Stadio della Roma, Raggi: “Il Flaminio ai giallorossi? Siamo pronti a discuterne”

50
3790

AS ROMA NEWS – La sindaca di Roma, Virginia Raggi, viene intervistata questa mattina dalle colonne della Gazzetta dello Sport (M. Cecchini) per parlare della situazione legata allo stadio della Roma ma anche del derby di venerdì.

“Da che ho memoria, qualsiasi cosa succeda, il derby prende tutti. Le battute, gli sfottò, le scaramanzie ci sono sempre. Gli animi si stanno infervorando. Il calcio penso che ci faccia staccare la spina dai problemi quotidiani. È come se i romani mettessero ciascuno un pezzo di sé nella partita. Lo sport sano serve a ciò. Il resto non è sport e inquina tutto”.

Che ricordo ha dei derby?
“Già alle elementari si respirava un clima di sfottò, perché a Roma si comincia presto. Dal vivo, poi, ne ho visti diversi e sono stati sempre emozionanti. Quelli a a cavallo del 2000, tra l’altro, valevano lo scudetto. Mio marito, inoltre, è tifoso della Lazio e anche a casa ci si prepara: alcune cose si possono dire, altre no; alcuni amici li possiamo sentire, altri no. Insomma, è un rito“.

Per i due club, si può dire che il prossimo, con le dovute differenze, potrebbe essere il quinquennio degli stadi di proprietà?
“Certo. Per la Lazio, al momento non sono stati presentati progetti, ma le interlocuzioni sono aperte. Per la Roma, abbiamo trovato un progetto per Tor di Valle già incardinato e lo abbiamo migliorato, riducendo le cubature. Il Comune ha fatto quello che doveva fare“.

Se i proponenti decidessero di cambiare area e di approdare al Flaminio, di cui si è parlato, o a Tor Vergata, ci sono delle pregiudiziali negative?
“Qualora ci fosse l’intenzione, vedremo. Noi siamo a disposizione e aperti verso qualunque proposta“.

Sulla questione stadio, rifarebbe tutto?
“Ho fatto ciò che era da fare nel rispetto della legge. Le inchieste non hanno riguardato gli atti e le procedure, ma hanno rallentato. Ho fatto fare delle “due diligence” su tutto l’iter perché le cose devono essere fatte bene come garanzia per tutti. Che poi alcune norme per realizzare opere pubbliche, e non parlo solo dello stadio, dovrebbero essere semplificate, io non l’ho mai nascosto. L’Italia deve poter correre di più“.

Lo vedrà il derby?
“Domanda difficile. Se non dovessi farcela, metteremo la telecronaca in sottofondo“.

Azzardo: ce lo fa un pronostico?
“Scherza? Non si fa mai“.

Fonte: Gazzetta dello Sport

50 Commenti

    • Il mio sogno è quello di vederla sparire dalle scene dopo l’esito delle elezioni.
      Nei libri di storia sarà ricordata come la più incapace degli incapaci.

    • E’ arrivato il tempo..che te ne torni a casa…il Governo Conte e’ finito …ora tocca a te. Sciò i 5stalle dalle @@…
      Va’a cogliere le nocelle…. vai..
      10 anni di prese x il [email protected] e continua pure..

    • Curiosissimo di vedere a quale integerrimo e competente politico affiderete la città, al posto della Raggi.
      Vi ricordo gli ultimi eminenti che avete votato, e che hanno sapientemente guidato la città ai vertici economici, sociali, urbanistici, ecc…
      – marino
      – alemanno
      – veltroni
      – rutelli
      – carraro

      auguroni

    • @Ric,
      lista corretta, ma aggiungici anche RAGGI. Quella che non ha rubato, ma PRIMA in classifica per INCAPACITÀ.

  1. Ho il voltastomaco a leggere le dichiarazioni della Raggi. Vi prego di non pubblicarle più tanto dice sempre la stessa cosa “probtia discuture”, si perché solo questo si può fare con questa amministrazione che non intende prendere una decisione che sia una. Come si può progettare seriamente un investimento di circa 800 milioni e passa con un’armata brancaleone che dice tutto ed il contrario di tutto? Per nulla coesa al suo interno ed in cui c’è una continua lotta intestina? Una giunta che prima non vokeva lo stadio, salvo portare avanti il progetto per poi rallentarlo in ogni situazione…boh? Alla Raggi dico intanto porta al Voto Tor di Valle e poi vediamo il resto. P.S. tutti i comitsti/politici che non volevano il progetto sono andati a ripulire e riqualificare quell’area dalla mondezza? Si sono armati di ramazza?

  2. Abbiamo discusso pure troppo con te e’ora che te compri un bel libro de cucina che non sai tira’fori manco no spaghetto aglio e oio!

  3. Buongiorno agli Optimates
    Buongiorno ai Lupi e ai Lupetti giallorossi
    Buongiorno anche ai famigli e a tutto il seguito…
    La Sindaca ha il merito di riportarci in clima DERBY, che, mi ripeto, a ROMA, non è una partita come le altre.
    Non vedo lo scintillio delle vostre zanne acuminate….
    Non vedo i vostri occhi iniettati di sangue…
    Stiamo scherzando? Abbiamo ancora 36 ore per prepararci alla battaglia. Vietato perdere tempo in chiacchiere e disperdere energie.
    NEL NOME DI ROMA

    • So passato quei tempi: dovemo pensa se sta allo stesso livello delle milanesi e della Juve. Pensà de sta allo stesso livello della Lazio, Napoli e Fiorentina, ci fa male, perché abbassiamo l’asticella. L’obiettivo è arrivare a considerare la Lazie come gli Juventini considerano il Toro.

    • @AleFlore
      con questo commento hai guadagnato un bel posto nelle retrovie, insieme a Luchetto Pollicino. State bene lì.

  4. Biiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiip !!!
    Vergogna…
    FORZA ROMA

  5. per quale motivo, la roma dovrebbe cambiare area?? hai fatto modificare il progetto come volevi e dopo 5 anni, speri che i friedkin cambino idea?’ ma torna a casa

  6. La Raggi è solo un burattino, domandiamoci perché, invisa e derisa da tutti è ancora al suo posto. Forse perché non ha mai calpestato i piedi ai veri padroni di Roma e la vicenda stadio ha un ruolo importante, pensate a chi la ha preceduta, Marino approva il progetto e stranamente in pochissimo tempo non è più sindaco della città, credo che la vicenda stadio abbia avuto un ruolo in tutto questo.

    • Quanto hai ragione!!!
      Lo Stadio va indagato non per l’infrastruttura in sé, quanto per scoprire che ROMA capitale non è ancora stata debellata!
      E ciò servirebbe a tutta ROMA non solo ai romanisti… (vebbe’ me potevo ferma’ a tutta Roma, tanto è uguale 🙂
      FORZA ROMA

    • Verissimo Mario. Quella ridicola messa croce di Marino, con improponibili capi di imputazione, è servita solo a rimuoverlo perché era poco funzionale alle logiche perverse di poteri romani. Lui non era certo una persona poco trasparente ed il castello di accuse che hanno poi portato alla sua rimozione, al di là del suo spessore politico che non conosco e sul quale quindi non mi pronuncio, si è dimostrato del tutto falso, irrisorio e strumentale. Il fatto è che ci è andata di mezzo la Roma, visto che lui aveva già firmato il progetto stadio poi messo sulla graticola non solo dai 5 stelle ma da tutta una famelica pletora di papponi che, va detto onestamente, bivaccava e purtroppo continua a bivaccare anche in altre sigle politiche.

    • Premettendo che non parteggio per nessun Partito, vorrei aggiungere una piccola “stranezza”: Vi son Governatori, Sindaci e Personaggi Politici che son finiti piu’ volte sotto i riflettori della Magistratura. Alcuni addirittura condannati. Eppure nonostante tutto ancora occupano poltrone, percepiscono stipendi e usufruiscono di tutte le agevolazioni di questo mondo. Ma a parte questo, datosi che i 5stelle hanno fatto dei “vincoli ambientali” il loro cavallo di battaglia, non è possibile che non sia al corrente di quali ostacoli insormontabili vi siano sul Flaminio. (Vincoli compresi) Di conseguenza, si “beffeggia anche da sola”.
      “Chi approfitta della Politica per guadagnare poltrone o consensi, non è un politico.
      O è un affarista oppure un disonesto!” (Sandro Pertini)”.

  7. Troppi impicci dietro questa storia è giusto che si faccia chiarezza per il bene di Roma che per anni destra o sinistra è stata vittima di sciacallaggio….giusto che si capisca cosa c’è dietro a questa storia dello stadio

  8. Ancora parla del nuovo stadio?
    L’unica cosa certa è laziese dentro

  9. Ma tutti quelli che contestano la Raggi dove erano quando i precedenti sindaci si mangiavano Roma tra buffi ( e non pochi) e le varie cronache giudiziarie? Dormivate. Nonostante gli errori ce ne fossero di Raggi…..è il resto che dovrebbe sparire

  10. anche il giornalista in ginocchio non e’ male. Invece di incalzarla sullo stadio gli fa dire le sue bugie e poi la fa parlare del derby, perche noi dal sindaco quello vogliamo mica risposte su come caxxo amministra questa città. Tipico giornalista pulcinella timoroso verso qualsiasi forma di potere anche il piu’ squalificato e prossimo a scadenza.
    Classe giornalistica vergognosa non diversa dal resto del paese

  11. Ammesso che il Flaminio sia di interesse dei Friedkin, e ammesso che sia un progetto effettivamente realizzabile valido e sostenibile,

    prima di parlarne con guesta giunta comunale poco credibile e poco affidabile aspetterei che si insedi il prossimo sindaco

  12. L’atro ieri mi sono scompisciato dalle risate quando hanno paventato l’idea di farla ministro della famiglia.
    L’Italia è paragonabile al classico paese delle banane, ricoprono ruoli importanti solo incapaci che vanno avanti a forza di calci nel [email protected]

  13. La cosa triste anzi tristissima è che molto probabilmente ce la dobbiamo sorbire per altri anni come sindaco, evidentemente c’è un piano ben preciso portare Roma a rivivere un nuovo medioevo.

  14. Se questa donna non rilasciasse periodicamente parole in libertà mi sarei persino dimenticato del decennio pallottiano ad inseguire il permesso di fare lo stadio. Che i Friedkin, silenziosi di loro, mi pare lo siano moltissimo anche su questo. Non ho letto neanche l’articolo. Mi fermo al titolo e chiedo scusa, non riesco proprio a leggere frasi della Raggi sull’argomento. Così come di nessun altro, convinto come sono che parlare di stadio sia come parlare di calciomercato, ovvero il nulla, in assenza di qualsiasi ufficialità. Ma mentre le ipotesi sull’acquisto di nuovi giocatori possono essere intriganti e fonte di dibattito, le fake su TDV, Flaminio, Fiumicino e Tor Vergata (Non sono a Roma, potrei sbagliarmi sui nomi), adiconsum, beni archeologici e oppositori interni ai 5stelle mi fanno venire il latte alle ginocchia… mi chiedo solo, e vorrei sapere questo da Fiorini e amici del portale, cosa realmente i Friedkin abbiano in mente, cosa abbiano in mano e cosa perdono se l’iter non riparte una volta per tutte per l’ultimo km… immagino occorra aspettare Scalera, che a gennaio dovrebbe già essere operativo.

  15. Non solo è contro la Roma è i romanisti ma non è neanche all’altezza del ruolo che ricoprono vogliamo parlare della mondezza che copre Roma forse se con la mondezza ci copriva le buche di Roma faceva prima ,dello stadio stendiamo un velo pietoso senza pensare alla rinuncia delle olimpiadi che avrebbe portato oltre a tanti soldi un ammodernamento della città con la sistemazione di molte cose via subito incompetente SOLO FORZA ROMA DAJE

  16. Ci vuole un bel coraggio per dire che loro il progetto TDV lo hanno migliorato, all’origine era un progetto meraviglioso, con quei grattacieli futuristici che avrebbero portato Roma, finalmente nella era moderna, poi è arrivata la giunta del monopattino e stiamo qui a parlare del nulla

    • Vedi Luca, quello che scrivi è corretto. Queste persone, questi politici, questa classe dirigente, organizzano veri e propri forum, all’interno dei quali si parla di sostenibilità, di smart, di progettualità 3.1 (tanto per mettere insieme due numeri), di scelte visionarie. Insomma, una sequela di parole vuote, ad effetto, che riempiono un discorso consapevole di costruire il nulla. Schiere di laureati a pagamento, che non sanno fare la o con il bicchiere.
      Qualcuno su chiede come mai non abbiamo parlato male dei predecessori della Raggi. Vero, non lo abbiamo fatto abbastanza ma bisogna riconoscere che i social, che danno la parola a tutti, hanno acquisito una posizione di rilievo nella politica da relativamente poco tempo (strumenti che odio con tutto me stesso e ne faccio un uso parsimonioso). Però vedete, io vivo lontano da Roma da molti anni e ogni 4/5 mesi torno. Ho visto la mia città diventare un immondezzaio negli ultimi anni. È un dato di fatto, basta un esame obiettivo. Allora basta con questo buonismo da salotto, la Raggi è obiettivamente una incapace, come ha detto qualcuno è una figurina di un movimento di figurine. Sono distopico ma vedo Roma e l’Italia in un baratro profondo e irto.
      Rimane con forza però un potente forza Roma.
      Vojo er veleno e i tre punti

  17. Ormai sono convinto che non si renda proprio conto di quello che dice .
    E’ talmente fuori contesto ed inopportuna neanche lo facesse apposta .
    Senza alcun dubbio la peggiore esperienza di sindaco e giunta del dopo guerra .
    Incompetenza, arroganza, supponenza e tutto senza mai chiedere scusa di nulla .
    Vergognosa lei e vergognoso il suo infimo codazzo .

  18. Salve forum
    Ho scandagliato ovunque su siti , forum e social non trovando purtroppo notizie
    Quindi chiedo all’esperto del sito che ha agganci importanti

    Arfio sai nulla sulla questione dei terreni ?
    Sono andati all’asta ?
    Oppure stanno trattando ?

    Dico serio senza polemica
    Se hai novità facci sapere
    Grazie

  19. Caro Cipro75, io so quello che sanno tutti, anche se fano finta di dimenticarselo.
    È tutto fermo:

    1. è stata presentata da un grillina una mozione che dovrà essere votata in coniglio comunale per fermare le procedure di TdV

    2. nessuna notizia su Eurnova – TdV e la data ultima del 18.12 p.s. è trascorsa e non c’è nessuna notizia di asta o di vendita dei terreni. Inoltre Vitek dopo avere comprato Maximo con una società anonima lussemburghese si è dimesso dal consiglio di amministrazione insieme alla moglie e addio ai miliardi di investimenti che doveva fare a Roma. Per ora il colpaccio di Unicredit, Vitek e Luca Parnasi è riuscito solo su Maximo. E ho moti dubbi che Vitek ne tenterà qualche altro a Roma.
    Per Maximo vedremo poi cosa farà la Raggi per evitare denunce penali e una campagna elettorale sotto accusa.

    3. Nel merito poi delle dichiarazioni: esaminare una proposta dei privati è un obbligo per la P.A.; fino a quando non c’è la rinuncia di Eurnova o l’annullamento formale dell’interesse pubblico, il Comune non può istruire altre procedure per valutare altre aree.

    In conclusione smetti di leggere articoli spazzatura e aspetta il nuovo sindaco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome