Stadio della Roma, voci su un imminente ingresso di Caltagirone nella realizzazione dell’impianto

72
1814

AS ROMA NEWS – Francesco Gaetano Caltagirone, noto imprenditore e costruttore romano, potrebbe molto presto entrare in prima persona nel progetto stadio della Roma. A rivelarlo è questa mattina il giornalista Ugo Trani, ospite dei microfoni di Tele Radio Stereo.

“Stanno preparando l’entrata in scena. Presto entrerà in campo il Caltagirone che conoscete tutti, e solo così si potrà realizzare“, la clamorosa anticipazione fatta dal giornalista nel corso della trasmissione Te la do io Tokyo.

“Non lo avevano capito gli americani di prima, ma lo hanno capito questi, ed è in corso quella che possiamo chiamare una “trattativa”, anche se siamo già oltre la trattativa. Stanno sistemando tutto per poi irrompere sul progetto stadio“.

Per avere la conferma di questa anticipazione non si dovrebbe attendere ancora molto. “L’attesa potrebbe essere breve, si stanno muovendo da almeno una decina di giorni.

Fonte: Tele Radio Stereo / marione.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Recupera Kristensen, out solo Azmoun. De Rossi parla domani alle 10:30
Articolo successivoIl derby finale

72 Commenti

  1. sempre detto:
    per mettere mano al suolo romano, bisogna allacciare rapporti degni dei politici.
    Caltamattone può accelerare i tempi e chi sa chi è, sa già perché.

    • Non so se sia vera sta notizia ma certo che è veramente squallida sta cosa, dopo averci boicottato per 4 anni facciamo entrare nel progetto pure st’imprenditore de me*da. Se optavamo per Fiumicino ancora prima de TDV a quest’ora lo stadio già ce l’avevamo e senza il benestare de sto corrotto

    • rock, la Roma però non può stare a Fiumicino.
      a differenza delle quaglie, siamo noi che portiamo simboli e nome della città, più il colore del gonfalone.
      non possiamo andare in nessun posto che sia fuori Roma. a costo de giocà a Piazza de Spagna

    • Mi scuso con la Redazione per aver saltato la fila, ma la notizia è clamorosa e mi rende onore e gloria.
      Sono stato l’unico in tutta Roma ad invocare l’ingresso del Dottor Caltagirone nella Roma e pertanto lo ringrazio di avermi ascoltato.
      2027?
      Ahahahah, con Lui al timone lo stadio sarà pronto per l’anno prossimo.

    • Non ci trovo niente di strano…. in italia senza il permesso della mafia non si può fare nulla.

    • Ugo Trani, parla da una radio di Caltagirone e scrive su un giornale sempre del palazzinaro, che devi dì? S’arruffiana er padrone

    • Anche per me al 70% e’ na caxxata.

      Se non lo fosse… allora state certi che lo stadio si farà.

      Una delle vere, grandi, inequivocabili certezze e’ che lo stadio di Pallotta avesse proprio in Caltagirone ( rivale acerrimo di Parnasi ) il primo grande nemico della realizzazione dello stadio. Ed infatti non si è fatto.

  2. Se entra Caltagirone, lo stadio può considerarsi cosa fatta.
    D’altronde la ruota va oliata altrimenti s’ingrippa.

    • A dir la verità bastava interpellare noi , 🙂 sono dai tempi di Pallotta che si dice” chiama Calta e lo stadio la fai al 100%” non ce voleva uno scienziato

  3. I Fredkin che operano nella piu’ assoluta onestà e riservatezza, avrebbero aperto una trattativa con “Caltagirone?”. Mi piacerebbe tanto sapere da chi ha ricevuto sta “soffiata” Ugo Trani. Oddio tutto può essere ma come notizia enunciata da Tele radio stereo e Mario Corsi mi sembra alquanto inverosimile. Meglio attendere qualche conferma in piu’ non si sa mai.

    • Nando Mericoni, ognuno è libero di pensarla come meglio crede ci mancherebbe altro. Il sottoscritto come già detto prima di credere alle “voci” di Ugo Trani preferisce attendere qualche conferma in piu’ non si sa mai

    • “Onestà” quindi ci stai dicendo che se fosse aperta una partnership con Caltagirone non sarebbe uno stadio costruito onestamente. Voglio vedere se succede come cambi disco però 😂

    • Basara, mi risulta che TRS sia del gruppo Caltagirone, quindi la notizia anche se viene da fonte “mbriachella” mi sembra più che plausibile.

    • @Luka Magik, @Ale: Se fosse vero (se) che Caltagirone entrasse nella A.s Roma Calcio (non solo per lo Stadio) non mi dispiacerebbe. Tuttavia non vorrei che 1) Tale notizia fosse infondata 2) Si apriressero altri tipi di scenari a cui nessuno sembra aver pensato.
      Lo dico senza problemi: Vi ricordate cosa accadde nell’attimo in cui Pallotta si mise in affari con un certo “Parnasi?”. Inizialmente tale scelta scatenò notevoli entusiasmi, salvo poi finire come tutti ben sappiamo (Perquisizioni della Gdf, processi, scandali vari, Presidente eclissato per svariate ragioni, Società in vendita e addio Stadio Tor di Valle… ) Logico che non è questo il caso e le mie siano solo fantasie basate su avvenimenti passati ma non vorrei che la storia si ripetesse. Comunque, datosi che i Friedkin non mi sembrano gl’ultimi arrivati, non ci rimane che attendere qualche conferma!

    • Basara, ti sei dato da solo la spiegazione. Parnasi era inviso al gruppo Caltagirone, era considerato una sorta di traditore. Costruire lo stadio proprio con lui era un vero affronto e sapete tutti come è andata a finire. Se fosse vero la joint venture con Caltagirone, le percentuali per la realizzazione dell’impianto salirebbero decisamente e sparirebbero dubbi, perplessità, contestazioni, comitati dei cittadini. Lo stadio diventerebbe improvvisamente una manna dal cielo per risollevare l’economia capitolina.

    • Comunque Pallotta aveva poco da scegliere. Parnasi era imposto dalla banca, che voleva cercare di ripianare gli scoperti di Parnasi con la realizzazione dello stadio. In realtà è stata una pessima idea per tutti.

  4. Senza entrare nel merito. Ma può essere falsa una notizia bomba data nel corso di una trasmissione il cui editore è il soggetto direttamente interessato? Chi mai si può assumere un simile rischio? A meno che non si sia stufato di parlare nell’emittente stessa

    • Su questo punto c’è un equivoco. L’editore e proprietario di TRS e TR56 è Edoardo Caltagirone, fratello minore di Francesco Gaetano.
      E vox populi narra che tra i due non corra marcata ostilità ma nemmeno buon sangue, e che i rapporti siano estremamente rarefatti.
      Edoardo guarda i suoi affari, nel mondo dell’editoria e dell’edilizia, e si limita a incassare i dividendi derivanti dalla sua partecipazione azionaria nella holding principale di famiglia di cui Francesco Gaetano è azionista di maggioranza assoluto.
      Questo senza contare che né Marione né tanto meno Ughetto Trani sono dipendenti di TRS e del gruppo Keycalt facente capo ad Edoardo.
      Marione e i suoi collaboratori hanno “affittato”, come sempre, lo spazio su TRS per il format “Te la do io Tokyo” e tutti i proventi pubblicitari da esso derivanti finiscono nelle loro tasche.
      Manco i podcast vengono pubblicati su TRS bensì su marione.net.
      Quindi, ammesso e non concesso che a Edoardo freghi qualcosa che il fratello sia tirato in ballo nella trasmissione, può avere un controllo molto relativo su ciò che viene detto al suo interno.

    • Potrebbe essere benissimo una notizia falsa volutamente data in pasto alla stampa dall’interessato.

    • @Maddechè, ecco una cosa che non sapevo Grazie per l’informazione involontaria @Sop la penso allo stesso modo Tale notizia basata su delle “voci” non mi convince.

  5. Come ho detto molte volte anche quando c’era in ballo Tor di Valle, io sono affezionatissimo all’Olimpico, però se è vera la notizia, cambierò stadio😂😂😂
    Forza Roma

    • Bisogna essere davvero masochisti per essere affezionati all’Olimpico. Mica solo per la visibilità ma per la CDC persa ai rigori. L’olimpico porta sfiga quasi quanto la maglia bianca.

    • Io ci ho visto il primo Picchio De Sisti, ero fanello, uno spettacolo, poi tante partite tanti ricordi , Totti, tanti amici, i Fedayn, qualcuno lo rivedo in tribuna, gli scudetti le coppe Italia, quel tour di coppa Campioni del Barone, ebbe’ Fabione
      anche er core c’ha l’occhi sua.

    • Uh il signor Caltagirone, benvenuto tra noi e che ci dice di bello?
      Conferma o smentisce la voce di Ughetto? Cordiali saluti.

  6. Mi sembra una caxxata ma se fosse vero vedrete che magicamente i problemi burocratici,le lotte ecologiche dei partiti e le proteste dei residenti magicamente non saranno più uno scoglio.. Che paese ragazzi.

  7. Io non sono convinto che sia così tutta sta tiritera per lo Stadio perché non si sarebbero rivolti a Caltagirone prima mi pare tutta una caxxata

  8. caltagirone … che nel frattempo ha superato gli 80 anni… quanto siamo messi male mamma mia… 15 anni di nulla.

    roba da suriname.

    ❤️🧡💛

  9. Che la notizia arrivi dopo le abbondanti libagioni pasquali e che a propagarla sia qualcuno che della parte alcolica delle libagioni notoriamente se ne intende lascia qualche certezza in meno della sicumera con cui è stata data.

    A parte questo, se lo stadio della Roma fosse stato affidato illo tempore a Caltariccone già ci giocavamo.
    Tutto ciò che di contrario c’è stato, dai berdini ai comitati per le rane, vengono da lui.

    Questi americani parlano poco ma hanno fatto tesoro di ogni esperienza negativa del passato. Non mi sorprenderebbe un tale colpo di scena.

    Certo che la fonte…autorizza a mantenere un sano scetticismo.

  10. gioia gioia gioia se e così lo stadio è ormai sicuro come sta scritto nell articolo questi americani ci hanno messo 3 anni per capire come va l Italia ma l hanno capito e importante anche per altre cose che riguardano pure per il potere calcistico forza forever Roma

  11. prima lo voglio vedere, lo voglio sentire pubblicamente Caltagirone e poi ci credo anche io….

  12. In questo paese le cose. a modo nn si possono fare, in qualche modo ti devi arrangiare…e a sto punto meglio farlo con il numero uno a Roma l’unico che ti potrebbe garantire la riuscita del progetto, sempre che sia vero ovviamente!!!!!

  13. Lette le perplessità di molti sulle condizioni di sobrietà di Ugo e un certo disprezzo per il vino😂 esiste una sezione romanista dell”esercito della salvezza?😂😂😂
    Forza Roma

  14. Se vuole qualche mese fa’ ha scritto proprio lui su questo Blog, ce lo puo’ confermare sperando che anche lui non sia “omertoso” come i Friedkin. Sarebbe una notizia il progetto americano manodopera romana in 3 anni si fa’. Finito se ne possono tornare in Texas con un bel e cospiquo gruzzolo. Caltagirone faccelo sape’. Grazie

  15. Eccolo là. Ci avrei giurato.
    Dalla terza bolgia dell’ottavo cerchio, ecco rispuntare il “CartaGirone” degli 800 miliardi di lire vinti (chissà come e in piena Tangentopoli) in causa contro lo Stato, ossia contro di noi tutti.
    Non c’è fine alla vergogna…

  16. Tutti lo avevamo capito e tutti lo sapevano.. finche il progetto nn andava ha finire nelle mani giuste(giuste) niente stadio.. questa e’ Roma .. l’Italia.. se fosse vero il prossimo campionato si gioca allo stadio nuovo

  17. Sarebbe una vittoria per la Roma… ma una sconfitta per Roma e per l’Italia.
    Che le istituzioni locali siano ostaggio di questi p4rassiti è una vergogna assoluta e i metodi mi paiono alla stregua del mafioso. Davvero caltagirone è il feudatario di Roma e senza la sua approvazione non si può fare nulla? Non la trovate una cosa estremamente avvilente?
    Una delle poche cose che salvavo della proprietà precedente era non essersi inchinata a questo qua… poi se i Friedkin lo fanno e raggiungono l’obbiettivo stadio, va bene così per carità, ma mi rimarrà un po’ di amaro in bocca non come tifoso ma come cittadino.

    • Pallotta non ha scelto parnasi lo ha imposto la stessa banca che ha fatto da advisor nel passaggio Sensi pallotta con la quale il costruttore era (è ancora mi sa) fortemente indebitato.
      con caltagirone sarebbero stati pappa e ciccia se ne avesse avuto la possibilità.

  18. l’avessero messo in mezzo 10 anni fa lo stadio era già fatto. roma è corrotta e lui fa parte di quelli che comandano.
    in buona sostanza anche i friedkin hanno capito che se non lo coinvolgi lo stadio non lo farai mai.

  19. Visto ?

    Basta chiede il permesso al Boss Locale e si puo’ fare tutto.

    Non ci sono problemi : va tutto bene.

    Come in Colombia.

  20. Ecco se ci fanno mangiare certa gente può darsi che lo Stadio ce lo fanno fare!!!il problema è che poi perdiamo tutti i nostri valori e diventiamo come la Rubentus una squadra adeguata a un paese che Commemora Prescritti x Mafia!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome