Stadio Roma, avanti tutta: si torna a scavare. Veloccia: “Tra due mesi il progetto definitivo”

14
574

NOTIZIE AS ROMA – Dopo un momento di empasse si è tornati a scavare. Sul terreno di Pietralata destinato al nuovo stadio della Roma, da qualche settimana si sono rivisti i tecnici chiamati a fare i rilievi geologici, ambientali e archeologici necessari per poter poi presentare il progetto definitivo per l’impianto. Fino a metà maggio i lavori erano stati rallentati da un’ordinanza che in determinati periodi dell’anno impedisce di fare scavi in aree verdi per tutelare la nidificazione. Ma recentemente è arrivato l’ok del Dipartimento Ambiente per riprendere le verifiche almeno in una parte dell’area. Ma non è l’unica buona notizia.

Giusto due giorni fa il Tar del Lazio ha dichiarato inammissibile il ricorso amministrativo con il quale alcuni proprietari di unità immobiliari nella zona interessata contestavano l’iter attivato dalla Roma per la realizzazione dello stadio. (…) Lo conferma anche l’assessore al- l’Urbanistica Maurizio Veloccia, che fa il punto della situazione: “Dopo aver approvato l’anno scorso la delibera di interesse pubblico, abbiamo avviato con la Roma dei tavoli tecnici per poter realizzare il progetto definitivo. Un progetto che deve essere completo per andare direttamente in convenzione urbanistica. Questo significa che deve contenere la configurazione dello stadio e di tutte le opere accessorie.

Si è poi intrapreso un percorso sul campo relativo alle verifiche archeologiche e geologiche con la Sovrintendenza di Stato che permetteranno di definire esattamente dove posizionare il catino dello stadio. Considerate che la Sovrintendenza ha chiesto la realizzazione di vere e proprie trincee, qualcosa di ben più complesso dei semplici carotaggi. Sono interventi invasivi che richiedono tempo. A oggi siamo dunque in attesa del progetto definitivo che potrà essere consegnato con la conclusione delle attuali indagini. I tempi? Se non ci sono ritrovamenti direi un paio di mesi“. (…)

L’inaugurazione nel 2027 è ancora verosimile? “Questa è una maratona in cui ci sono da saltare centinaia di ostacoli. Da un punto di vista tecnico è ancora plausibile, ma attendiamo gli esiti dei procedimenti in corso. Le cose si fanno passo dopo passo e sono già stati fatti importanti passi avanti“.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteIl Real Madrid vince la sua quindicesima Champions League: battuto il Borussia Dortmund nella ripresa (2-0)
Articolo successivoRoma, sei giocatori in vetrina: prezzi fissati per gli uomini sul mercato

14 Commenti

    • se fosse vero!!! .ma qui bloccano i lavori anche per far nidificare cornacchie piccioni e quant’altro di invasivo e dannoso per la città, figurati se daranno mai l assenso per il tutto .A me da l impressione che questa giunta stia facendo lo stesso giochino della Raggi ,ossia fare credere che si stia facendo tutto il possibile e tutto per il meglio , salvo poi arrivare a fine mandato sapendo di non essere rieletto e lavarsene le mani passando la patata bollente al prossimo “Poltronaro” che come i suoi precedessori dira che con lui tutto si farà bene e presto perché Roma ha bisogno di modernizzarsi ,di investimenti e adattarsi a tutte le grandi città europee .
      È un film che vediamo e sentiamo dal 2008 ( che io ricordo) con la promessa che entro il 2012 lo stadio sarebbe stato pronto , salvo poi spostare la data al 2018 ,2022 e adesso 2027 !!
      prima o poi lo faranno …penso più poi che prima . SEMPRE E SOLO FORZA ROMA!!!

  1. I tempi di lavoro del progetto stadio sono come quelli della linea C della metropolitana. Tocca campare fino a 100 anni per vedere la posa del primo mattone.
    Ai Friedkin sta bene così, anzi sperano che dagli scavi salti fuori qualche coccio preistorico.

    • Ah Zenò famme capì, questi stanno a spende un sacco di soldi per il progetto, carotaggi, (anzi come riportato nell’articolo sono state richieste delle vere e proprie trincee, con costi nettamente superiori) e verifiche archeologiche per poi “sperare che dagli scavi salti fuori qualche coccio preistorico”. Io a questo punto non ho capito se so i Friedkin che stanno fori de capoccia oppure se ce stai te fori de capoccia.

  2. Una maratona? Centinaia di ostacoli? Ma che stamo alle Olimpiadi? Ste pajacciate se vedono solo qua, E poi se chiedemo come mai gli investitori stranieri nun vengono a fa’ quello che in artri Paesi se fa normalmente. E poi ce sta la “legge” coi sua tre gradi de giudizio e li tempi biblici che ce vonno pe’ chiude quarsiasi questione. Finché nun se faranno le giurie popolari cor primo grado e l’appello solo in casi eccezionali, come negli Stati Uniti, qua nun se esce daa palude burocrazia e daa corruzione imperante. Certo che se ‘o Stadio ‘o faceva Caltagirome … et voilà magia magia, era bello che fatto da n’pezzo …

    • Grazie Lucio Becker, se non ci fossi tu non saprei proprio come fare! A volte la fretta di scrivere mi comporta alcune piccole “sviste” di natura ortografica. Ma vedrai che con il tuo preziosissimo sostegno riuscirò a fare sempre meglio!! Se scherza eh. 😄😉 Un caro saluto e SFR e SLM

  3. ma quando hanno fatto l’Olimpico, e pure il Flaminio, si sono posti un miliardo di problemi come fanno oggi? A che punto siamo arrivati….

  4. Sentire dire che questa giunta stia facendo gli stessi giochini della Raggi è grottesco, è palesemente falso, dozzinale e denota ignoranza e faziosità. A me di Gualtieri non frega nulla, non sono Romano e non voto PD ma una cosa del genere non si può sentire, questa giunta a differenza dell’altra ha avuto un atteggiamento pienamente collaborativo ed ha fatto nei tempi ciò che doveva fare, gl’ignoranti (che ignorano i tempi delle conferenze servizi, i tempi legati ai ricorsi, la questione della Sovraintendenza, dei sondaggi, del progetto esecutivo ecc scambiandoli per ostruzionismo e per “solito magna magna”) sono espressione di qualunquismo becero, faziosità, vittimismo sospettoso e pressappochismo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome