Stadio Roma, il TAR giudica inammissibile il ricorso dei proprietari degli immobili di Pietralata

24
587

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Nuova svolta per lo Stadio della Roma a Pietralata. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa, il Tar del Lazio ha dichiarato inammissibile il ricorso di alcuni proprietari di unità immobiliari nell’area dove dovrebbe sorgere l’impianto.

La società giallorossa veniva accusata di “non aver dichiarato di possedere i requisiti soggettivi previsti dal ‘secondo’ codice dei contratti pubblici in tema di finanza di progetto, né Roma Capitale, prima di dare corso agli atti impugnati, li ha comunque verificati, con conseguente invalidità della proposta di cui allo studio di fattibilità presentato dalla As Roma e illegittimità, in via derivata, degli atti adottati dall’Amministrazione“.

La Roma considerava il ricorso infondato sotto vari punti di vista e il TAR ha dato ragione al club giallorosso, spiegando come i ricorrenti “non hanno fornito prova alcuna del titolo di proprietà asseritamente vantato sugli immobili siti in Roma, via della Ruta” e “la prova del titolo giuridico sottostante è condizione per fare ritenere sussistente la condizione di vicinitas rispetto alla località in cui il progetto in questione potrebbe essere realizzato”.

I giudici hanno ritenuto fondato ancheil rilievo relativo alla carenza di interesse ad agire, in particolare sotto il profilo dell’attualità dello stesso. Spetterà al progetto definitivo, ancora da presentare a cura di As Roma quale soggetto promotore, la compiuta perimetrazione dell’area interessata dal progetto, anche per le implicazioni di carattere espropriativo se le aree dei ricorrenti dovessero essere toccate dallo stesso progetto“.

Fonte: Ansa

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteMILAN-ROMA: 2-5 (27′ Baldanzi, 37′ Theo Hernandez, 45′ Abraham, 54′ Angelino, 55′ Okafor, 58′ Dybala, 77′ Azmoun). Stagione chiusa con una vittoria
Articolo successivoANGELINO: “Felicissimo del riscatto, mi sono innamorato della Roma”, SMALLING: “Volevamo che i tifosi avessero qualcosa per cui essere orgogliosi “

24 Commenti

  1. io credo fortemente che a ridosso di dove dovrebbe sorgere lo stadio, ci sia una grandissima situazione di abusivismo edilizio o di occupazione abusiva. così ho interpretato il fatto che coloro che hanno proposto il ricorso, non abbiano presentato i propri titoli di proprietà degli immobili da loro abitati.

    • Alessandro non dimentichiamo che su quella zona insistono diverse costruzioni che a mio avviso sono tutte abusive (leggasi carrozzerie e sfasciacarrozze per lo più).
      quindi quali titoli potrebbero mai avere?
      ridicoli.
      ci vorrebbero le ruspe altro che il ricorso al tar.

  2. Guardando su Maps, via della ruta capita praticamente sotto la curva sud (a sud guardando il disegnino dell’articolo) ed è una viuzza senza uscita, lunga tipo 30mt, con varie costruzioni ed una specie di villa pure grandicella.
    Purtroppo non è mappata e si può vedere solo con la funz. satellite.
    Praticamente il tar gli ha detto che sono abusivi senza diritto di proprietà.

  3. 😁😂😂😂😂🤣🤣🤣🤣🐁🐀🐁Le pantegane so’ seriamente preoccupate che le ponno sfratta’

  4. praticamente dal giudice si sono presentati Totò e Peppino, rivendicando la proprietà della Fontana di Trevi 🤣🤣🤣🤣🤣

  5. negli anni 90 hanno preso i soldi dell’esproprio per il progetto SDO,poi il progetto è naufragato, loro sono rimasti lì nella proprietà del comune di Roma e mo vorrebbero vendersela una seconda volta …..sti furbetti der quartierino, manco a gomorra hao !!

  6. Praticamente vi hanno detto (ai “residenti”) che ve dovete attacca’ al Ca*** !!!

    P.S.1 E occhio, che forse, essendo tutti probabili abusivi, rischiate anche di pagare sanzioni pesanti.

    P.S.2 Ora però, la Roma sia celere piu’ che mai a presentare ‘sto benedetto progetto finale … visto che tutto sembra procedere per il meglio (politica e burocrazia, incredibile ma vero, SEMBRANO tutte andare dalla stessa parte), DAJIE !!!

    Sempre Forza ROMA !!!

    • sono stati convinti a rompere i co@@ioni…..e adesso rischiano pure l’abbattimento degli abusivismo…..da pazzi.

  7. “non hanno fornito prova alcuna del titolo di proprietà asseritamente vantato sugli immobili siti in Roma, via della Ruta”

    ……….

    Davvero solo in Italia.
    In altri paesi li avrebbero sgombrati con la polizia a cavallo.

  8. Penso che questi non aventi titolo abbiano fatto ricorso sperando che la Roma avrebbe elargito l’obolo per non andare a giudizio.
    Invece se la sono presa nderkulo e devono pagare anche le spese legali come perdenti.
    🥒

    • ma i tuoi numerosi sopralluoghi, non avevano rilevato svariate problematiche ,che non avrebbero permesso la realizzazione dell’impianto?cambia il vento e
      la bandiera gli va appresso

  9. non hanno presentato i titoli perché non li avevano eh eh. parliamo della solita cricca dei ricorsoni, che puntualmente prendono porte in faccia dal tar.

  10. Io telefonerei al sindaco di Fiumicino e lo farei li in una settimana!!! mi sembra che si dia parola a tutti e nascano come funghi i vari comitati!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome