STROPPA: “Troppi errori, contro la Roma non li puoi concedere. In attacco è mancata incisività”

16
879

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Giovanni Stroppa, allenatore del Monza, commenta a fine gara la prova dei suoi ragazzi nel match di campionato che si è appena giocato allo stadio Olimpico contro la Roma.

Ecco le dichiarazioni del tecnico dei lombardi ai microfoni di DAZN:

Partita complicata, cosa salva?
“Nel primo tempo tutto, mi è piaciuto l’approccio e il modo di tenere il campo. Potevamo essere più bravi negli ultimi 20 metri. Poi gli errori, con una squadra così non puoi concedere cose così”.

E’ preoccupato per gli errori?
“Devo dire che bisogna lavorare. Mancano giocatori importanti dietro, bisogna limare errori che possono dipendere da un discorso caratteriale. Dispiace perché la squadra era in pieno controllo. Questa categoria la paghi a caro prezzo se concedi cose banali”.

Squadra che sta crescendo fisicamente e nei singoli, ma ho avuto la sensazione che non incidessero…
“Sono d’accordo. Una squadra che al di là del palleggio – che conta poco se non chiudi l’azione – quello che è mancato è stata l’incisività. Con l’Udinese abbiamo fatto molto bene sotto questo aspetto, stasera un po’meno. Forse è una questione di personalità, ma nel primo tempo la squadra mi è piaciuta”.

Sottovalutata la questione della rivoluzione in una nuova categoria?
“Se parlo io sembro di parte, ma è così. Bisogna considerare anche un altro aspetto: abbiamo preso giocatori importanti ma fuori condizione. Questa difficoltà si sta affievolendo, si veda Sensi. Dobbiamo ritrovare Caprari nella sua brillantezza, Pessina 45 giorni fermo… Ci sono tanti aspetti da considerare. Aggiungerei anche Ranocchia e Pablo Mari persi all’ultimo momento in partite cruciali. Ci sono difficoltà ma la squadra cresce. Serve pazienza, restare calmi. Io sono convinto e la squadra mi piace tanto. Si va avanti”.

Sente la fiducia della società?
“Beh sì, la società si è esposta qualche giorno fa e problemi non ce ne sono. Ha ribadito più volte che si va avanti”.

Articolo precedenteMOURINHO: “E’ la serata di Dybala, ma oggi ho visto il mio Abraham. Ibanez? Noto una differenza enorme rispetto a prima”
Articolo successivoDybala show, Roma in vetta

16 Commenti

  1. Credo che non hanno comprato male, vedo al tuo posto Donadoni, darà più carattere alla squadra… 💛♥️🐺🐺🐺🏆

    • Boh dai speriamo di no… Qui a Monza si vocifera di De Zerbi, che avendo già in rosa Sensi e Marlon non sarebbe affatto male. Vero che gli errori di ieri dei difenzori sono clamorosi, ma puoi giocare con la difesa a centrocampo quando poi sei costretto a far inseguire Dybala da Sensi??? Mah

    • Bah, io per come ho visto finora il Monza, credo abbia più bisogno di un “sergente di ferro”, qualcuno che compatta la squadra e l’ambiente pro tempore e con obiettivo (difficile) la salvezza: appunto un Serse Cosmi, o Iachini o che ne so, Mazzarri, ecc. Ma De Zerbi… boh, con questa squadra non credo si possa assumere un rischio così alto. Tutto sommato era diventato un allenatore abbastanza quotato e passare dallo Schaktar al Monza… Più facile che torna al Sassuolo, per me.

  2. Un paio di attenuanti ci sono, la sfortuna di giocare a Napoli e poi all’Olimpico contro di noi dove le sconfitte sono la quasi totale certezza ma poi ci sono altre 2 sconfitte contro il Torino in casa e contro l’Udinese e con un mercato di quel tipo per quanto riguarda il Monza vedrei molto bene l’esonero di Stroppa sostituito da un tecnico pragmatico.
    A meno che il Berlusca e Zio Fester vogliano tornare subito in B.

  3. Mado’…io Stroppa me lo ricordavo un pischellino al Milan, mo me sembra ‘n vecchio mbriacone. Mamma mia come e’ invecchiato male.

  4. Trovo ingenerose le critiche.
    Hanno avuto un inizio calendario molto impegnativo. Poi in realtà io ho visto una squadra che gioca bene. Soprattutto, ho visto idee in campo. Con i giocatori che ha Stroppa potrebbe facilmente fare una minestra e poi palla lunga e pedalare (anche se Petagna non è un giocatore da contropiede), invece ha avuto il coraggio di venire all’Olimpico e giocarsela. Fino al goal di Dybala ci avevano messo sotto, poi hanno pesato due cappellate incredibili e soprattutto il fatto che è entrato in partita il fuoriclasse.
    Vedo delle capacità, in Stroppa, può darsi davvero che mettere insieme tutti quei giocatori abbia bisogno di tempo (alcuni sono buoni, Sensi e Pessina è un ottimo centrocampo, per dire…).

    • Ma impegnativo perché? Ok le sconfitte con Napoli e Roma ma hanno perso in casa con Torino e Udinese, in 4 partite avranno fatto 4 tiri seri in porta. Ieri Rui Patricio non si è manco spettinato .

    • Hai ragione, ma poi oltre ai numero io credo che vada anche analizzato altro.
      In primis, Torino e Udinese sono in serie A da 4 secoli, mentre il Monza da 4 giornate. Il salto lo paghi.
      Col Torino forse hanno pagato l’esordio, con l’Udinese hanno già aggiustato il tiro e se la sono giocata, poi gli è andata male. Però hanno iniziato ad aggiustarsi, inserire 14 titolari presi tutti scompagnati non è facile (parliamo sempre del valore di non toccare una rosa, a Roma sappiamo bene cosa vuol dire dopo gli anni delle plusvalenze pallottiane). Le cose vanno viste in prospettiva, io spero che a Monza non commettano l’errore di fare come all’Inter che licenzi Gasp dopo 4 giornate (il primo esempio che mi è venuto in mente).

      Forse il vero problema della squadra è l’assenza di un centrale “di peso” (Ranocchia avrebbe aiutato e Paletta ormai va col bastone) e pagano errori che li buttano fuori dal match malgrado il resto della squadra giochi.

    • “…messo sotto” IDI? Davvero ancora la ROMA come va in campo, 9 su 10, non l’abbiamo capito?…
      Dove si firma per farmi mettere sotto ogni gara come ieri, con PATRICIO in espadrillas e occhialoni scuri, mentre si arriva al 3 a 0 alla fine (5 a 0 abbondante sfumato…) ?

  5. Succede che una squadra neo-promossa paghi lo scotto del salto in serie A, soprattutto se è la prima volta. Mi ricordo il Benevento…..Credo che con accurati rinforzi ( dovrebbe arrivare intanto Rovella) sarebbe ancora in tempo a giocarsela per una tranquilla salvezza,

  6. Hanno fatto na campagna acquisti da serie A e se so’ tenuti sto allenatore de categoria. Pe me nun magnerà er panettone, anzi manco le castagne se magnerà e a vedè er punto vita che se ritrova, è mejo così pe’ lui…

  7. Ieri ho trovato buona la prestazione del nostro ex primavera, ormai di qualche anno fa, Machin. Ottima confidenza con la palla, qualche giocata interessante e quel tiro che per fortuna e’ finito sulla traversa. In bocca al lupo per la sua carriera!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome