Svilar boom, valore già quasi triplicato. Con lui la Roma ha risolto il problema tra i pali

28
1266

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – L’esplosione di Mile Svilar è un vero toccasana per la Roma, che in estate si sarebbe dovuta mettere alla ricerca di un nuovo portiere a cui affidare i pali della squadra del prossimo anno.

Terminata l’era Rui Patricio, che lascerà Trigoria a scadenza di contratto, nella Roma si erano già accesi i fari su possibili candidati per il ruolo di portiere titolare: Falcone, Carnesecchi e Di Gregorio i nomi più gettonati fino a qualche settimana fa, prima che Svilar esplodesse sotto la guida di De Rossi.

Gettato nella mischia dal nuovo allenatore dopo poche partite sulla panchina giallorossa, Mile ha subito dimostrato di saperci fare: reattivo tra i pali, sicuro nelle uscite, bravo con i piedi e per di più abile pararigori, Svilar è riuscito tra coppa e campionato a diventare un beniamino del pubblico romanista. E di garantirsi il ruolo di titolare, presente e futuro, della Roma.

Il boom di Svilar, spesso tra i migliori in campo, sta coincidendo con la crescita esponenziale del suo valore di mercato: dai 4 milioni iniziali, adesso il belga naturalizzato serbo viene valutato 10 milioni di euro. Una cifra destinata a salire ancora da qui alla fine del campionato se le sue prestazioni continueranno a essere di questo tenore.

Il portiere, a dirla tutta, avrebbe voluto aggiungere anche un altro capitolo alla storia, quello legato alla nazionale e al Belgio, in cui aveva iniziato la carriera fino all’Under 21. Ma, dopo aver già scelto una volta la Serbia (ha il doppio passaporto), non gli è stato possibile per regolamento tornare indietro. Poco male. Il suo Belgio ora è la Roma, con cui vuole scalare le montagne: c’è una Champions da conquistare.

Fonte: Corriere dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteSacchi: “Ora si vede un’idea di gioco nella Roma. Prima l’aggressione all’arbitro era una regola, i giocatori non ci si trovavano più”
Articolo successivoPruzzo, Boniek e Giannini in coro: “Totti sbaglia, Dybala per sempre”. Ma la Roma prende tempo

28 Commenti

    • Beh, botta di c… sta da 2 anni con noi. C’è semplicemente voluto un allenatore che tempo 2 settimane ha capito che il titolare era lui. Tra l’altro arrivato a parametro zero, ennesima operazione fallimentare dell’incompetente (a leggere qua sopra) Pinto.

    • Botta di che? Era lì a ogni allenamento da due anni… Bastava non preferirgli il citofono per partito preso e fargli fare 3 partite di fila…

    • forse qualcuno non ricorda le prime apparizioni di Slivar. Diciamo che il ragazzo ha fatto un percorso tecnico che in due anni gli ha consentito di mettere in mostra il suo potenziale. il preparatore dei portieri è fondamentale (per chi ha memoria Negrisolo) e in questo caso permette alla società di non dover investire mln sul portiere.

    • Come ben dice Don le prime apparizioni di Svilar non inducevano all’ottimismo e francamente nessuno di noi avrebbe un anno fa puntato un dollaro bucato su di lui.
      Grandi meriti al ragazzo che evidentemente ha capito la grande occasione che gli era arrivata dal cielo (se non erro languiva addirittura nel Benfica B) e ha creduto nelle sue possibilità lavorando duramente e in silenzio.
      Svilar si è fatto conoscere già giovanissimo ma poi probabilmente ha avuto una battuta d’arresto nella sua crescita. A volte questo stop diventa definitivo, altre è solo temporaneo.
      Nel suo caso, speriamo, sembra vera la seconda ipotesi.
      Se non l’anno scorso quindi, almeno in questa stagione chi di dovere si sarebbe dovuto accorgere però eventualmente del cambio di gerarchie tra i due portieri.
      E forse tale consapevolezza avrebbe potuto addirittura salvargli la panchina.

    • adesso un buon secondo d’esperienza che sappia di dover giocare poco ma che se dovesse entrare non si dovrà cag…re addosso e non fare cag..re addosso noi.

    • a me piè che botta di hulo

      …è bastato farlo giocare per vederlo all’opera e capire di che pasta era fatto… e per il futuro prossimo questa esperienza ci dovrebbe aiutare a non ripetere lo stesso errore..

      Se un giocatore non gioca non vuol dire che sia per forza perché è ” Na Pippa AR sugo “…. magari lo è veramente ma magari non gioca semplicemente per la miopia del suo allenatore…

  1. Sai,Luciano,credo che,Svilar a parte che è una manna dal cielo,anche altri giocatori si siano rivalutati , conme Pellegrini in primis,ma anche Celik,secondo me,e non solo….

    • Su Pellegrini lo ammero ero molto scettico ormai…e lo avrei ceduto. .. con De Rossi è rinato

      Su Celik a me è sempre sembrato questo
      non è Cafu ma il ruolo lo copre e se trovassimo un titolare sarebbe un valida alternativa da tenere in rosa…

  2. ahahahah ahahahah… ammazza oh, adesso Svilar vale BEN 10 milioni… Scommetto avessero parlato di un qualsiasi portiere di una strisciata a caso e nelle stesse condizioni, il valore sarebbe stato minimo 25…30 milioni.
    Giornalisti caciottari…

    • Po’ valè pure 100, er portiere bòno nun se vende mai. Li portieri bravi nun crescono su l’arberi e na squadra seria nun lo deve mai cede pe’ fa cassa…

    • @Nico veramente l’Inter grazie alla vendita del portiere sta vincendo lo scudetto in carrozza…

    • Ah perché Onana è n’portiere!? Quella è stata na sola rifilata da “Occhio Panato” a li khoyoni de Manchester…

    • Ah Ah, stavolta devo dare ragione a Nico, 50 milioni per Onana sono stati un furto con destrezza per un portiere che oggettivamente non mi è mai sembrato valere neanche la metà della cifra.

  3. Meriti a DDR che lo ha reso titolare in modo definitivo..ma prima in coppa e poi con Il Milan era stato già titolare con Mourinho che lo stava inserendo x gradi…e comunque è quello che lo ha voluto a Roma…….anche se pare che molti nn se lo ricordano
    Forza Roma e Forza DDR 💛❤️

    • Meno male che lo stava a inserire per gradi..erano mesi che giocavamo senza portiere..

    • Non per fare il “professore” della giornata, ma se proprio devi scriverlo nella sua lingua, che sia la sua. Perché questo è Spagnolo, e lui è portoghese, e “Non sono Rui Patricio, sono Svilar” in Portoghese, non ci sia avvicina nemmeno un po’ a com’è scritto in Spagnolo.
      Era giusto per dire🤷🏻‍♂️🙋🏻‍♂️

    • Lo vojo fa pur’io er prof de giornata:
      E’ n’coro daa Sud su le note de “La Bamba”….

  4. Ho rivisto l’azione della deviazione di lorente poteva esserecautogol la reattivita di S
    volare con il tacco deviazione sul palo
    su questo sito insieme a qualcuno ero d’accordo nel farlo giocare e’ molto bravi ,istintivo ,soprattutto riesce à parlare I rigori quello che ci servira, la sua nazionale non e’ la serbia ne il belgio e’ la Roma

  5. Ho rivisto l’azione della deviazione di lorente poteva essere autogol la reattivita di Svilar e’con il tacco deviazione sul palo
    su questo sito insieme a qualcuno ero d’accordo nel farlo giocare e’ molto bravi ,istintivo ,soprattutto riesce à parare I rigori quello che ci servira, la sua nazionale non e’ la serbia ne il belgio e’ la Roma

  6. A differenza del gregge degli Abbocconi, che sparla e straparla in base alla convenienza senza oggettive motivazioni,bisogna dire che lo Svilar di adesso non è quello di 1 o 2 anni fa, nel senso che anche lui è migliorato dopo un periodo di apprendistato e di allenamenti specifici.
    In passato Mourinho lo ha impiegato più volte,soprattutto in Coppa Italia e nelle Coppe europee,ma ogni volta le sue prestazioni erano censurate all’unanimità,tifosi e media.
    Pertanto non c’è stato a mio parere nessuna miracolosa scoperta di un talento nascosto,ma solo la normale evoluzione di un valido atleta, tant’è che lo stesso Mourinho lo aveva schierato come titolare a S.Siro contro il milan,nell’ultima sua partita in campionato sulla panchina della Roma.

    • … e aggiungerei che Rui Patricio più annava avanti e più faceva de tutto per escludese da solo!

  7. Allora adesso che, pare, abbiamo un portiere, vediamo se i Friedkin se lo tengono o gli fanno fare la fine di Alisson.
    Vediamo le differenze…..

  8. valore triplicato 10 milioni ???? :-))
    pure cataldi vale di più, facciamo che siamo sui 30 con possibilità di aumentare in caso si confermi

  9. Svilar è forte e ce lo teniamo come titolare, altro che mercato per tornare da capo a 12 come fu dopo la cessione di Alisson che poi ci siamo ritrovati con i citofoni in porta a cominciare da Olsen.
    Spesso i portieri sono stati decisivi per vincere trofei importanti, basta ricordare le parate del portiere del Real Madrid in finale di Champions contro il Liverpool per non andare troppo indietro nel tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome