SVLAR: “Mi ispiro ad Alisson. Le parate fatte? Penso più ai due gol subiti. Brava la squadra a fare due reti”

26
599

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Mile Svilar parla ai microfoni dei giornalisti al termine di Napoli-Roma.

Di seguito tutte le dichiarazioni del calciatore giallorosso sulla 34esima giornata di campionato appena conclusa allo stadio Diego Armando Maradona:

Il pareggio?
“Penso che la squadra ha gestito bene la partita. Il Napoli è una squadra difficile e questo stadio anche, uscire da qua con un punto non è male”.

Sei sempre molto concentrato…
“Provo sempre a essere pronto quando la squadra ha bisogno di me. Oggi avevo tanto lavoro ed è più facile essere concentrato, perché sono sempre in movimento. Se la squadra non fa i due gol, avremmo perso, quindi bravi”.

Un bilancio della tua stagione?
“Io posso solo dire grazie al mister. Ho sempre sognato di essere il titolare di una grande squadra e giocare tante partite. Sono davvero felice di giocare per la Roma e quindi grazie”.

MILE SVILAR A SKY SPORT

Merito tuo oggi. Quale parata è la più bella?
“Quella su Osimhen, però hanno tirato 9 volte in porta e ne ho parate 7. Penso più ai due gol subiti”.

Stanchezza?
“Sì, ma il Napoli è una grande squadra. Abbiamo fatto una buona gare, loro anche. Hanno fatto gol su deviazione e su rigore, abbiamo fatto il nostro e ci abbiamo creduto fino alla fine. Usciamo da qui con un punto”.

Dai tanta sicurezza. Come fai a essere sempre così concentrato?
“Qualcosa dentro di me. Giocando ogni tre giorni so di dover essere più freddo, spero di fare sempre meglio”.

A quale portiere ti sei ispirato?
“Il primo è mio papà: grazie a lui sono diventato portiere. Il mio idolo è da sempre Iker Casillas, ma negli ultimi anni mi ispiro ad Alisson”.

Alisson ha giocato anche a Roma…
“Ha giocato benissimo a Roma e ha continuato a farlo anche a Liverpool”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteNAPOLI-ROMA 2-2: le pagelle
Articolo successivoDE ROSSI: “Roma sottotono, quando non c’è Paredes si sente. Se pensiamo alla stanchezza faremo fatica. Sanches? E’ stato sfortunato, ma è un giocatore importantissimo”

26 Commenti

  1. Oggi tante parole al miele per la Roma che ha creduto in lui. Ma se nel prossimo futuro arriverà una chiamata irrinunciabile, farà la solita scelta di vita?

    • Come è normale che sia, tu che faresti?
      L’importante è che la società nel caso cavi il sangue da una sua cessione.
      Kepa è stato pagato più di Alisson dopo soli pochi giorni, un Onana qualsiasi 50 milioni.
      E soprattutto devi sapere con chi lo sostituirai già prima di cederlo, non ridurti a prendere il primo Olsen che passa nei paraggi.

    • Mi limiterei a sottolineare una cosa positiva: per l’ASRoma il portiere non è più un pensiero…!
      Daje!
      Forza Roma, sempre!

    • Tanto che ti frega? Tra le perle sciorinate hai detto fino all’ altro ieri che boom ti convinceva … che poi te ne intendi parecchio di portieri 😂

  2. che scoperta sto ragazzo… ci sta portando parecchi punti, a dire il vero.
    complimenti a lui che si è fatto trovare pronto e che si allena sempre per migliorare

  3. Mi ha fatto particolare piacere che Svilar abbia nominato Alisson!!!
    In un altro post (pagelle), in rsp a Zenone, avevo proprio osservato la somiglianza di stile.
    Daje Svila’, continua a para’!!!
    FORZA ROMA

  4. una cosa l’ho notata.
    pari solo alla tua destra sui rigori.
    a sinistra non ti butti mai.
    e infatti…

    l’avevo notato sto fatto.

    • esatto, l’ho notato anche io. dei 7 rigori in stagione, si è buttato a dx negli ultimi sei. occhio che gli altri studiano. se l’abbiamo notato noi…

    • tra feye No e campionato ha parato sempre a destra.
      credo che lo abbiano capito anche gli avversari.
      ieri Osimhen nemmeno ha calciato il pallone che Mile già era partito a destra.
      portiere fortissimo ma sta cosa va migliorata

  5. Zeno, sei sempre troppo critico nel giudicare
    le situazioni della Roma, lui é il portiere
    del futuro prossimo e venturo della Roma,
    non penso proprio che per far cassa vadano
    a vendere lui, orami i portieri bravi e soprattutto
    completi in tutti i fondamentali sono cosa rara.
    Al contrario penso proprio che a giugno lo blinderanno con una clausola da 70/80 piotte.
    Rassegnate!!!! Frustrato🤘🌶️

    • Okoye dell’Udinese sarebbe un altro bel portiere giovane da prendere al volo, magari anche come secondo, che comunque a noi mancherà la prossima stagione.

  6. Se dipendesse da noi tifosi giallorossi, Svilar non si muoverebbe da Roma per almeno altri 7-8 anni. E credo che anche gli attuali proprietari della nostra squadra del cuore ci penseranno 10 volte prima di cederlo: un portiere del suo altissimo livello costerebbe troppo (giustamente).

  7. Anche questo sonoramente bollato come un brocco dagli ormai mitici esperti che ci annoiano qui, secondo i quali Mourinho doveva lavorare con un branco di pippe. Del resto gli preferiva Rui Patricio, e niente, cosa vuoi aggiungere?

    • L’anno scorso sinceramente sembrava una pippa a tutti, nessuno escluso.
      La sua carriera, dopo un’esplosione precoce, pareva avere preso una piega piuttosto anonima ed era finito a giocare nel Benfica B prima di arrivare qui a parametro zero e il Benfica in genere non si fa scappare giocatori così senza capitalizzare.
      Bravo lui a capire di avere la grande occasione della vita, forse persino insperata, a lavorare sodo e in silenzio e farsi trovare pronto quando ha avuto l’occasione.
      Considerando l’evidente e irreversibile declino di Rui Patricio già dalla stagione scorsa, chi di dovere, quest’anno, si sarebbe dovuto accorgere dell’evidente gap tra i due.
      Oggettivamente però anche DDR ci ha messo quattro partite prima di rompere gli indugi.

    • L’anno scorso giocò in Bulgaria dove perdemmo 2-1, tra l’altro 2 gol presi senza colpe, dalla partita successiva tornò Patricio anche in coppa e stagione finita per Svilar.

  8. bisogna un attimo stare tranquilli e non etichettare tutti come pippe..giocava ogni morto di papà ed aveva la pressione di sbagliare. ora e’freddo concentrato e davvero sembra un crack, può migliorare cpme tutti noi e lui lo sa’ benissimo..blindate. subito. grazie.. forza Roma

  9. Svilar aveva bisogno di giocare con continuità per trovare la forma, oggettivamente le sue prime uscite furono piuttosto deludenti, ma parliamo di oltre un anno e mezzo fa, evidentemente nel frattempo ha lavorato tanto e i risultati sono quelli eccellenti che vediamo oggi. Il declino di Rui Patricio è stato per lui l’occasione perfetta per mettersi in mostra.
    E può fare ancora meglio, perché è abbastanza giovane.
    Affiancato a un Falcone o a un Vicario lì dietro non si passa più

  10. Dopo 6 anni e circa 50 milioni buttati in cartellini più gli ingaggi abbiamo finalmente un portiere di livello superiore, vediamo di tenercelo stretto stavolta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome