Svolta calcio in tv. La Lega approva il bando: sabato una partita in chiaro?

16
1111

NOTIZIE AS ROMA – È successo con largo anticipo e con un sì all’unanimità: la Serie A, racconta oggi la Gazzetta dello Sport (A. Gozzini), ha approvato il bando dei diritti tv del prossimo ciclo, quello che partirà dalla stagione 2024-25 e che per la prima volta è libero dal vincolo triennale.

Le ipotesi di configurazioni, come detto, sono molteplici. Si parte dal sistema attuale: 7 gare in esclusiva, oggi su Dazn, e 3 in co-esclusiva, oggi a Sky. È prevista la possibilità di 6 partite in esclusiva più 3 (non in esclusiva) più un’altra partita, quella del Saturday Night , rivolta anche agli operatori in chiaro. Un modo per attrarre nuovi broadcaster, da Rai e Mediaset a Discovery.

Gara in chiaro presente anche nel pacchetto 3, fatto di altre 9 esclusive. Altre formule composte nei pacchetti successivi: dall’8+2 al 7+3 fino al 5+5 (in esclusiva per due licenziatari). Nel 5+5 è presente è anche la possibilità di affidare tre turni interi a una terza emittente.

Succederebbe in momenti particolari della stagione, magari sotto Natale o in prossimità di altre feste: altri soggetti, per esempio Amazon, potrebbero essere interessati all’investimento relativamente a un particolare periodo dell’anno.

Esiste poi la totale co-esclusiva (10 partite su una piattaforma e altrettante su un’altra) e una co-esclusiva di 9 e 9 con un’ultima partita a pagamento o in chiaro.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteBenzina verde per la Roma: Volpato via per fare cassa, Zalewski in bilico, Bove resta
Articolo successivoIl Liverpool chiama Tiago Pinto

16 Commenti

  1. mi sembra che invece di semplificare sia tutto più complicato nel senso che ci sarà sempre la necessità di più di un abbonamento

    • In realtà ci sono alcune ipotesi che potrebbero renderci la vita più facile. La più interessante è il pacchetto 9+1, con le 9 partite in coesclusiva tra due compagnie diverse (nel senso che le due compagnie, probabilmente Sky e DAZN, avrebbero entrambe tutte e 9 le partite, lasciandoci possibilità di scelta e con un probabile calo dei prezzi di abbonamento) più una, la decima, magari in chiaro. Secondo me sarebbe ottimo.

    • @Ago ci credo poco al calo dei prezzi, per il semplice motivo che dazn e Sky devono comunque fare un esborso consistente e nessuno dei due è interessato ad una guerra dei prezzi, è più facile che si accordino tra di loro. Un pò come nel settore delle telecomunicazioni: rivali si ma non troppo

  2. Ma degli utenti che pagano il canone, questi signori ne tengono conto almeno un pò?
    Dalle notizie che trapelano,sembra che dal 2024 per potersi vedere Campionato e Coppe bisogna abbonarsi a 4-5 piattaforme diverse .
    Lo sapete che vi dico? Io ritorno allo stadio,così ve la prendete nel secchio.

  3. Fossi la TV di stato, prenderei in esclusiva tutte e solo le partite della Roma, in quanto capitale e anche perché delle altre squadre si parla e si vede già anbastanza….
    💪🧡❤️

  4. ci sarebbero diverse ipotesi di partite condivise tra due piattaforme diverse che sicuramente favorirebbero gli utenti. bisogna vedere se gli addetti ai lavori hanno voglia di perseguire queste scelte o se preferiscono avere l’esclusiva su più partite possibili. interessante la possibilità di una partita in chiaro. speriamo per il meglio.

  5. L’unico sistema sarebbe eliminare il monopolio/oligopolio e offrire i diritti a tutti quelli che sono disposti a pagare, cosi’ da allargare la base, anche fissando un tot per chi vuole trasmettere, che so, 200 ml a stagione per piattaforma. Poi lasciare che siano i lupi capitalisti a sbranarsi. Non e’ questo il principio basilare dell’economia di mercato?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome