Tattica, cambi e carattere: Fonseca è tornato sotto accusa

95
2966

AS ROMA NEWSQuinta e impaurita, scrive l’edizione odierna di Leggo (F. Balzani).. Proprio come a marzo dello scorso anno quando esattamente alla 24° giornata la Roma perdeva a Bergamo allontanandosi dalla zona Champions. La brutta sconfitta col Milan di domenica riporta Fonseca a guardare dal basso l’obiettivo che gli garantirebbe se non altro il rinnovo annuale.

Ma più che la classifica (meno drammatica di un anno fa) a gettare ombre sulla Roma è stato l’approccio di nuovo passivo contro una big. Con Inter, Milan, Juve, Atalanta, Napoli e Lazio la squadra di Fonseca ha segnato 9 gol subendone 22, più del doppio. Tre le vittorie in 21 partite in un anno e mezzo oltre alle figuracce con Siviglia e Spezia. Numeri amari che non permettono di sognare. Sul banco degli imputati rifinisce Fonseca che senza Champions direbbe addio alle poche speranze di restare in giallorosso.

I Friedkin aspettano ma già da qualche mese nutrono parecchi dubbi sul tecnico che registra la corte del Benfica. Perché se è vero che la rosa presenta alcune lacune è altrettanto palese la differenza di atteggiamento con una “pari qualità” come il Milan di Pioli. La crescita zero della Roma riguarda principalmente tre aspetti: la mancanza di alternative tattiche e la gestione dei cambi, la difficoltà di gestire tre competizioni e l’atteggiamento mentale. Che porta a errori individuali macroscopici visti in tutti i big match di questa stagione e che ha inibito i tentativi di rimonta a prescindere da alcune scelte arbitrali discutibili.

Tutta colpa di Fonseca? No. Perché anche alcuni presunti leader non riescono proprio ad alzare l’asticella. Su tutti capitan Pellegrini criticatissimo nelle ultime ore. Dopo di lui nella horror parade ci sono Mayoral e Pau Lopez che a Firenze potrebbero perdere il posto per far spazio ad El Shaarawy e Mirante. Smalling si è allenato in gruppo dopo un mese di stop ma con la Fiorentina l’unico recuperato sarà Kumbulla. Rinnovo in vista, infine, per Veretout sul quale resta vigile il Napoli.

Fonte: Leggo

Articolo precedenteIl paradosso dei piedi di Pau Lopez e il calcio moderno
Articolo successivo“ON AIR!” – CORSI: “Parnasi vuole fare causa a Friedkin? Una vergogna, giù le mani dalla Roma”, SAVELLI: “Classifica nettamente migliore delle previsioni”, PALIZZI: “Tra due partite le gerarchie possono essere nuovamente sovvertite”

95 Commenti

    • Piccola postilla: fonseca è sicuramente limitato tatticamente perchè non puoi continuare a mettere cristante difensore. ma non è tutta colpa sua. Vi ricordo che 3 difensori su 4 sono infortunati, cristante era acciaccato e avevamo Fazio in difesa. A centrocampo non puoi far giocare sempre gli stessi Ma quelli Ciai e sei costretto anche xkè altrimenti devi mette diawara. Abbiamo visto che dzeko è importante per la squadra e ci serve per far crescere mayoral. Pellegrini criticato? E perchè? Ci sta la partita sottotono come quella de Villar e veretout. Vogliamo parlare anche degli esuberi che non giocano? Fonseca nonostante i limiti suoi e della squadra sta comunque combattendo per il 3 posto con atalanta e Juve quindi anche se si perdono gli scontri diretti ma si è 5 a 2 punti dalla 3 a me sta bene. Anche perchè in 6 mesi i friedkin sono riusciti a far risalire la Roma dallo schifo che aveva fatto pallotta come quando avemo massacrato di Francesco quando quell’ estate ha so stati venduti : stroothmann naingolann paredes Emerson Palmieri manolas e allison (E ho parlato de centrocampo e difesa) e non mi ricordo se è stato venduto n’attaccante. Quindi con la squadra che abbiamo pure troppo semo riuscito a fa pe quanto me riguarda

    • L’infortunati fino a un certo punto,sono i continui tike taka laterali e indietro nella propria trequarti la causa del male di Fonseca

    • Ricordi che siamo lassù perché la rube e le altre squadre, comprese le quaglie, quest’anno non gli gira, altrimenti saremmo settimi: non è solo merito nostro, ma soprattutto demerito degli altri

    • Ovvio certo sono d’accordissimo con te Carlo perchè alla fine rispetto all’anno scorso come rincalzo abbiamo Villar e Karsdorp come titolari, quindi siamo davvero più forti dell’anno scorso? Meh. Probabilmente più motivati perchè il presidente sta sempre qua ogni partita ma più forti no. Comunque concordo con voi se mi dite che fonseca va cambiato a fine anno. Non perchè non sia un allenatore capace ma per me non è da Roma e non possiamo aspirare allo scudo o alla Champions con questi giocatori e questo allenatore. Ci serve un rinforzo a centrocampo e in difesa attaccanti ne abbiamo a bizzeffe .

    • …io di limitati qui vedo in primis il povero balzana, a cui la zappa si addice assai più della penna o della tastiera ..poi tutti gli espertoni della panchina (dei giardinetti!!!!) che gli vanno appresso….forza Roma alla facciaccia vostra

  1. Accusa, non accusa,
    Esame,, non esame….
    Fonseca ha un contratto fino a Giugno.
    Se entra in CL resta, altrimenti saluta in amicizia.

    Quanto ai giocatori, parlare del prossimo anno senza sapere chi avrà la guida tecnica è privo di senso.

    • Allora saluta in amicizia, una squadra che non batte nessun team decente in Champions non entra.

    • Per la precisione ne ha fatti 44 su 72. Poi possiamo discutere siano tanti o pochi, ma i numeri sono quelli e non solo quelli che ci piacciono da mettere negli slogan.
      Un modo di tifare incomprensibile.

    • Perché, le vittorie contro le “piccole” danno diritto a due punti anziché tre?
      Se la Roma di Fonseca avesse Lukaku sarebbe prima a spasso….

    • Se la Roma avesse un allenatore vero, sarebbe prima a spasso lo stesso, senza bisogno di Lukaku.

    • Si come no, senza calciatori de livello te po’ allena’ pure Guardiola e nun vinci gnente.

    • Le vittorie con le grandi valgono di più, perché oltre a prendere 3 punti, ne togli 3 agli avversari. E poi contano anche per gli arrivi a pari punti.
      Se battevi il Milan gli stavi a meno due ora stai a meno otto.
      Ficcatevelo bene in testa, perché da un’altra parte ce lo sta facendo mettere Fonseca. Il suo gioco con le grandi non funziona. Anche lo Spezia ha battuto il Milan e guarda un po’, non aveva Lukaku

    • Il Leicester non era propriamente una squadra di fenomeni, tolti un paio, eppure ha vinto una Premiere League contro squadre zeppe di campioni, a dire il vero…

    • Se Dan Friedkin avesse trovato Ranieri sarebbe prima a spasso…ma che ragionamenti fate?

    • Capita, sono eventi rari. Pure il Verona non aveva una squadra fenomenale, pure (purtroppo) la Lazio di Maestrelli. Capita, a volte, ma fondamentalmente servono i calciatori forti. Questa Roma in mano a Guardiola non credo che vincerebbe.
      Sul fatto che Fonseca vada cambiato a fine anno sono d’accordo, serve un allenatore italiano che faccia giocare la squadra in modo “normale”. Io speravo venisse confermato Ranieri ma gli americani hanno sempre idee esotiche, vedi pure la scelta di Pinto.

    • Dario, non si può tirare fuori il campionato del Leicester come esempio, al massimo la sua crescita come club. La Roma non è una squadra da scudetto, non ha una rosa da scudetto né un allenatore da scudetto, e non lo diventa per via di un evento che capita una volta ogni cento anni. Sperare e sognare è lecito e giusto, pretendere la luna è da stolti

    • Se la Roma avesse…. Se mio nonno avesse 3 palle, sarebbe un flipper… Con i se e con i ma non si va da nessuna parte.
      I FATTI dicono che veniamo presi sempre a pizze dalle grandi, che abbiamo una difesa colabrodo e che anche quest’anno vinceremo il prossimo anno… Servono rinforzi in rosa ed un allenatore migliore… Perché le difficoltà con le grandi non possono essere giustificate dalla nostra rosa e basta, non abbiamo una rosa così scarsa da essere presi a pallonate in questo modo.

    • Al Leicester e a Ranieri gli è detto [email protected], quello che purtroppo a noi nel 2010 ebbe fino alla fatidica gara con i bruciacchiati (l’ho scritto a posta così).
      PS Come ho goduto la stagione dopo vederli uscire ai preliminari Champions e retrocedere nella stessa stagione.

    • …sembra che la Roma stia partecipando a un minitorneo a 8 squadre patrocinato dal bar dell’angolo! Per carità se si dovesse arrivare a pari punti con una concorrente lo scontro diretto vale, è certo, ma sta storiella del “minitorneo con le big” è continuamente ripetuta a pappagallo dagli pseudoopinionisti azzerbinati e leccaqulo che comparsano sui media…ovviamente ripresa dai soliti soloni/strateghi/maghi della panchina (dei giardinetti) che ogni tanto si affacciano sul sito…mah…l’amico @sop ha detto la realtà: i punti reali sono 44 su 72….anzi sarebbero 45 con quello di verona…il resto sono fuffa….forza Roma…

  2. Sicuramente lascia perplessi, è litigioso e rancoroso sembra più orientato su se stesso che sul bene della squadra.
    Metti dezko in una partita di coppa dove sei pressoché già qualificato e lasci fuori mayoral per farlo giocare con il Milan.
    Sono vendette personali non scelte tecniche.
    Inadeguato a certi livelli

    • Rincaro: se Diawará adesso gioca, voleva dire che prima era fuori perché ci litiga e adesso deve fare di necessità virtù! Anche se arriviamo quarti, è meglio pagare una penale, che è meno rispetto allo svendere giocatori come Diawará,ore prendere altri al suo livello, pagandoli molto!

    • Carlo, Diawara è stato fuori più di un mese quest’anno tra infortuni e covid.
      Per il resto in EL le ha giocate tutte ma non ha mai dato segnali di solidità fino alle ultime 2 partite(o non te le le invocazioni di vendità immediata dopo gli errori osceni con Sofia, Young Boys e Cluj?).
      Se fai bene in coppa ti guadagni il diritto a minuti come sostituto in campionato, se fai bene anche là e i tuoi sostituti fanno male ti guadagni una possibilità come titolare.
      E’ sempre andata così, ed è anzi uno dei maggiori punti di forza della gestione Fonseca questo turn-over che permette di valorizzare le seconde linee e di dargli un opportunità si rifarsi. Ma al posto di chi volevi vederlo 2 settimane fà Diawara in campo? Villar? Veretout?
      @Andrea,Su Mayoral e Dzeko non sappiamo, quello che sappiamo è che lo stava facendo uscire al 60esimo. Trevisani in qualche modo ha previsto che comunque avrebbe fatto giocare Mayoral contro il Milan, ma i cambi al 60esimo Fonseca, quando li ha fatti, li ha fatti anche qualche volta per far riposare giocatori che poi avrebbe riusato la partita successiva, non solo per dare minutaggio ai titolari.

  3. Ecco ci risiamo badta una sconfitta… Senza difesa, portiere con l ennesimo furto ma è colpa di fonseca ma poteva chiamarsi anche guardiola.. Ne abbiamo bruciati.. Forza roma ora più che mai

    • benevento l hai scordata? Vediamo domani cosa s inventerà il portucraino per invertire la tendenza…

    • Una sconfitta? Cioè, dopo il 4-0 di Napoli, il 4-1 di Bergamo, i tre fischioni del derby, il 2-0 con la Rubentus, per te è la prima sconfitta? Vabbè, si vede che hai la memoria selettiva…

    • certo da certi tifosi giallorossi è normale, ma mi domando se … hanno visto la partita o hanno letto i giornalai. Se hanno visto la partita avranno visto senz’altro un Fazio completamente in bambola sbagliare il piu facile dei passaggi e mettere in costante imbarazzo i suoi colleghi di reparto compreso il Lopez. Sarà forse perche non giocava da tempo e spostato a sinistra, ma se avesse spostato Spina al centro sai le critiche! Ma tolti quei primi venti minuti, con le cazzate di Fazio e un Villar troppo giovane per sostenere Verotut a centrocampo, la Roma non ha certamente demeritato, Se l’arbitro non avesse giudicato falloso l’intervento di Mancini che saltando tre ore prima del suo avversario lo sovrasta completamente la Roma avrebbe vinto facilmente, se avesse dato il rigore a Miki anziche invertire il fallo staremmo a parlare di una grande Roma. Più che altro ABBIAMO perso non hanno vinto loro, abbiamo commesso degli errori che NULLA hanno a che fare con il gioco della squadra, osannato fino a giovedi! Già, ma certa tifoseria, a dir vero sempre gli stessi avvoltoi che albergano in questo sito, con certi giornalai non vogliono veder crescere la squadra, sempre pronti alla critica piu spietata, mai obiettiva, finalizzata solo alla delegittimazione della squadra in se stessa. La squadra non è completa e manca della giusta esperienza ma con tutto ciò è la R O M A . Lo ripeto ancora, vorrei che questa squadra fosse rinforzata con dei giocatori indicati da Fonseca, per poi riparlarne!

    • Dario, eh no amico mio, la memoria selettiva ce l’hai tu. Cioè dopo Udinese-Roma, Roma-Benevento, YoungBoys-Roma, Roma-Fiorentina, Roma-Cluj, Genoa-Roma, Roma-Parma, Cluj-Roma, Roma-YoungBoys, Bologna-Roma, Roma-Torino, Roma-Cagliari, Roma-Sampdoria, Roma-Spezia, Roma-Verona, Roma-Udinese, Braga-Roma e Roma-Braga, mi nomini solo le sconfitte?
      Caro Dario, su 33 partite quest’anno ne abbiamo perse 8.

    • Nico, se dietro sbagli una volta può essere un caso. Se sbagli due jella.
      Ma qui è un campionato che stamo a fà uno svarione peggio dell’altro, che manco all’oratorio.
      Passi che i giocatori non saranno fenomeni (ma non sono neanche così scarsi come sostiene qualcuno), ma il vero problema – secondo me – è che Fonseca in due anni non è riuscito a impostare uno straccio di fase difensiva

    • Ayce, il commento di Luciano è anche una risposta per te. Non si vincono tutte quelle partite, anche in europa, senza avere un gioco ben definito. Quando si acquistano giovani, la Roma ne ha tanti, abbiamo il DOVERE di dargli fiducia e di apettare la loro crescita. Stiamo pagando anche lo scotto dell’infortunio di un Smalling che il campionato scorso è stato il riferimento della difesa della Roma, con tutto che Cristante, per il mio personale giudizio, può diventare uno dei centrali piu forti di Europa! Ricordate Di Bartolomei libero???? Ricordo anche le prime partite giocate a zona, i gol che si incassavano, le critiche ferocissime a DiBa e a Nils quando si perse a Udine (1-0) con un Zico che saltò con facilita e velocita il nostro capitano per segnare il gol vittoria! Poi,poi, vincemmo con pieno merito il campionato!!!!

    • sono d’accordo con nico, tuttavia fazio-cristante sono una non coppia che è peraltro supermaleassortita specie per affrontare avversari veloci come quelli del milan, conclusione: primi venti minuti 4-5-6- a zero per il milan!!!quindi scelte sbagliatissime dell’allenatore, poi è tutto vero, succede che la partita avresti potuto rigirarla, completamente.
      Ci pensa quell’altra grande strapippa di questa squadra: il portiere!
      …eppure quell’ultimo tiro di miki…
      Forza Roma, sempre!

    • Eeeeeehhhhhhh????? Cristante il difensore più forte d’Europa????? Spero vivamente che sia sarcasmo il tuo. Cioè se mi dici “Non possiamo pretendere che cristante fa il lavoro de smalling” so d’accordo ma addirittura il difensore più forte d’Europa o uno dei migliori scusame ma te sei scordato come gioca…

    • Valerio, guardale le partite, tutte le grandi squadre hanno un centrale che sappia impostare le azioni da dietro, ti debbo citare la Juve (ahime) il Rela M., il Barcellona quello degli anni passati, il B. di Monaco, come ho accennato la ns grande Roma degli anni 70 con DI BARTOLOMEI libero. Certamente oggi non è un grande centrale perchè non ha l’esperienza giusta per esserlo, si sta adattando in un ruolo che oggi non è il suo, e credimi troppo sta facendo!

  4. In mia modesta opinione tornerei a un 4 3 3 compatto e elastico. In mezzo serve legna e qualità insieme.
    Farei così di base

    Mirante
    Karsdorp Mancini Smalling Spinazzola
    Villar Diawara Veretut
    Mikitarian Dzeko El Sharawi

    La vera buona notizia è che a giugno ci leviamo dalle balls Peres Jesus e Fazio.
    Speriamo di investire bene questo tesoretto.

    FORZA ROMA – ELITARISMO GIALLOROSSOO

    • Fazio è alto, può servire a pulire i lampadari a casa Friedkin.

    • Bluson, sai meglio di me che Karsdorp e Spinazzola non possono giocare stabilmente a 4. se vuoi giocare a 4 ci vogliono due terzini veri.

  5. Giugno e’ vicino , anche se entra in CL darei il benservito a Fonseca che in questi due anni non e’ riuscito a dare una identita’ , personalita’, grinta e intensita’ di gioco a questa squadra .

  6. Purtroppo è l’ennesima riprova che Fonseca non ha le qualità per allenare una squadra come la Roma. Per vincere oltre a buoni giocatori abbiamo la necessità di un mister di alto livello

  7. Ma è ovvio, qualcuno mi dica chi gioca con due/3 trequartisti ed un centravanti, con un centrocampo a due che non potra’ mai coprire la difesa. In Italia molti giocano senza un trequartista e con due mediani, normale che con le squadre dette piccole puoi vincere, ma appena si alza l’asticella non ne vinci una. La Roma lo scorso anno era la squadra degli esterni, li hanno tutti venduti, quest’anno è la squadra dei trequartisti, Mikitarian, Pedro, Pellegrini e Cristante, giocatori come Villar fuori ruolo, il ragazzo non è un mediano da far giocare davanti alla difesa, è un mezz’ala un interno di centrocampo, l’unico vero mediano è Veretou, costretto a spomparsi perché unico incontrista a centrocampo.

    • Il Milan ha il trequartista, Calahnoglu, e finchè è rimasto in campo non ci ha fatto vedere palla.
      Villar fuori ruolo? Villar mezzala???? Ma quando mai? Il ragazzo è un regista punto e basta, e il regista viene a prendere palla dalla difesa, se non riesce a tenerla o la perde sulla pressione di gente piu grossa di lui il problema sta nel giocatore non nel ruolo.
      Con tre trequartisti ci giocavamo pure con Spalletti, ma avevamo gente forte (Mancini-Taddei-Peerotta-Totti) non tre vecchi spremuti e una eterna promessa (Miki-Pedro-Pellegrini-Dzeko) moscia come il pis**** di mio nonno.
      La differenza la fanno sempre i giocatori.
      E l’allenatore.

  8. Purtroppo il tifoso romanista è psicolabile, vince due partite ed è scudetto, perde due partite ed è tutto da buttare. Ma è così difficile dire che la Roma ha un bel gioco, bei giocatori molti dei quali con un bel futuro, ma al momento non ha una rosa completa per competere con le migliori? No…..noi dobbiamo trovare un colpevole, e allora il mister non capisce e Pellegrini fa gli auguri a Immobile ecc. OGGI LA ROMA E’ MENO FORTE DELLE MIGLIORI. Punto. Se alla Roma mettevi Lukaku e Donnarumma chi vinceva Roma – Milan? Certo anni senza vincere annebbiano le idee, ma diamo poco tempo e questa squadra darà belle soddisfazioni. Anche con lo stesso mister. Poi se viene Allegri MAGARA!!!

    • Scusa @Fabio68, mi sembra che “psicolabile” sia un’espressione un po’ troppo forte, senza contare che le generalizzazioni sono sempre sbagliate, non siamo tutti uguali. Diciamo che molti – non tutti – tifosi della Roma sono un tantino volubili, tendono a cambiare opinione su questo o quel giocatore e/o allenatore in base ai risultati del momento.
      Tornando all’articolo che stiamo commentando, mi permetto di far notare che la difficoltà di gestire tre competizioni non è, purtroppo, una novità per la Roma: ricordo poche occasioni in cui la nostra squadra del cuore ha vinto tutte e tre le partite disputate nella stessa settimana (due di campionato più una di coppa). Questo è un problema che ci portiamo dietro da decenni.

    • @ I Love, ovviamente psicolabile era inteso proprio come lo dici tu, cambia idea ogni 3 giorni. La Roma è, più debole, soprattutto caratterialmente nella personalità. E non è colpa del mister. Però vedo che tanti esperti del sito incolpano il mister e……….va bene. Magari visto che abbiamo cambiato 250 mister una domanda me la farei. Magari guarderei i mister con cui ho vinto chi avevano in campo come giocatori.

    • Coi se e i ma non si riempiono le bacheche… bel gioco de Che? Quando subisci un minimo di pressione vai subito in barca (li sì che hai le idee annebbiate 😏) non dai MAI l impressione di gestire una gara senza patemi d animo e rimangono tre partite con cazzio bergamaschi e cartonati che per le nostre coronarie saranno deleterie..

    • @Paolo probabilmente non hai mai giocato e allenato. Intanto la Roma ha un bel gioco, e qui non ci piove. Detto questo: pensi che le altre, le cosiddette piccole, non pressano? E’ un discorso mentale, sanno di essere più forti e anche se pressati sono sereni e sbagliano di meno. Sentono il peso delle squadre forti, manca PERSONALITA’. Il pallone scotta, si nascondono per non ricevere la palla. Alcuni sono inesperti, vedi Villar, a cui serve esperienza…..altri ormai la personalità non l’avranno mai più. Manca un De Rossi uno con attributi……Ibra ha cambiato il Milan solo con la presenza. Guardate una sua intervista su Sky fatta da Ambrosini…….da noi chi fa quello Dzeko? Pellegrini? Nessuno!!!

    • e non continuiamo a fornire alibi a giocatori e mister… SOPRATTUTTO non addossiamo SEMPRE la colpa delle DEBACLE al romano della causa che sta storia va avanti da oltre 40 anni… na vorta é Di Bartolomei (11 16 18 Di Bartolomei!!!!💪💪💪) Desideri, n artra è Giannini, poi Scarchilli, De Rossi ADDIRITTURA SUA MAESTÀ FRANCESCO TOTTI perché non è studiato 😏😏😏😏… quanno se fa schifo la colpa è di TUTTI. PUNTO.

  9. Ancora lo difendete, ma basta. Le batoste tipo il derby non vi sono bastate, perché “però se battiamo tutte le piccole…”, adesso che pareggiamo con il Benevento in 10 e facciamo sembrare il Milan una squadra di fenomeni, ancora non siete soddisfatti? Avete sbagliato a persistere con questo zorro senza grinta.

  10. Fonseca è un integralista. La Roma gioca cosi, punto e basta. Il campionato italiano è il più difficile tatticamente. A volte bisogna saper aspettare l’errore dell’altro. Inoltre Dzeko in coppa e Mayoral con il Milan denota la poca intelligenza a certi livelli. I cambi, sempre tardivi e dire che oggi ne hai 5, cambiare due giocatori all’intervallo non pregiudica nulla. Insomma, non mi ha mai esaltato e mai mi esalterà.

  11. La mia ” preoccupazione” e’ un’ altra , ora che andiamo verso il giro di boa , le ” piccole” si chiuderanno tutte per fare punti , e non ti faranno giocare come all’ andata , ma sono con lui , non ho scelta ..

  12. Già detto,,, andava cambiato a gennaio per salvare la stagione quando ancora era possibile ,,domenica la classifica sarà molto diversa rischiamo di non andare neanche in coppa uefa,,,

  13. Ho forti dubbi sul termine “pari qualità” riferito al Milan.
    Proviamo a fare lo stupido gioco delle figurine:
    -Donnarumma/Lopez? Ok, che te lo dico a fa?
    -Calabria/Karsdorp due scarsi ma meglio il rossonero. Almeno gioca da sveglio.
    -Tomori pure – credevo fosse uno scarto preso “tanto per” invece è un bel difensore. Restando nella partita specifica, Inutile il paragone con Fazio o Cristante.
    -Kjaer era una sega quando stava con noi, oggi magari ad avercelo. Rispetto a Fazio e JJ è un top player. Con Mancini però non lo cambierei.
    -Uno come Kessiè lo confrontiamo con Pellegrini? Zitti e dietro la lavagna.
    -Tonali/Villar? Al momento è piu pronto Tonali.
    -Ibra lo lascerei fuori dai paragoni, ma nonostante i 40 anni resta piu “pesante” di Dzeko.
    -Rebic – giocatore normale ma con un fisico da toro – con chi vogliamo confrontarlo? Mayoral? Non c’è match manco li. E manco in confronto a Pedro, che continua a confermarsi un fuoco di paglia su cui hanno già pisciato le mucche.
    -Theo/Spina? Non parliamone proprio, quello è un fuoriclasse, il nostro fa solo fumo e nemmeno di qualità, roba tipo sabbione.
    -Saelemakers/Miki? Qui mi tengo tutta la vita Miki anche se al momento sembra spermuto assai.
    -Cahlanoglu / Veretout? Anche qui mi tengo il mio.
    Magari non tutti i duetti sono perfettamente matchati, ma nell’11 la qualità dei rossoneri a me sembra superiore.
    Abbiamo troppa gente che nel momento topico delude puntualmente. Allenatore in primis.

    • JulianB ti avevo detto che Tomori era un fenomeno e mi hai criticato. L’ho visto giocare tante volte in Inghilterra e so che purtroppo è veramente forte. Il Chelsea, il Manchester City e il Manchester United sono pieni zeppi di difensori giovani fenomenali. Io per la Roma qualcuno proverei a prenderlo anche perché su alcuni non ci puntano come successo per Tomori.

    • Hai ragione Alda, ricordi bene e faccio ammenda.
      Infatti su Tomori ho espresso proprio il mio errore di valutazione. Leggendo in giro avevo letto che Tomori per il Chelsea e i suoi tifosi era una scartina qualsiasi, invece nel campionato italiano fa la sua buona figura.

    • Apprezzo la tua onestà. Io non ti avevo risposto perché o non l’avevi visto e, pertanto, non avevi elementi per giudicarlo o l’avevi visto e non ti piaceva e, in quel caso, ognuno è libero di fare le proprie valutazioni. Però avevo letto che i tifosi del Chelsea avevano criticato la loro società per la cessione perché ritenevano Tomori uno che doveva rimanere e giocare titolare. Comunque è un difensore completo forte in marcatura, nell’anticipo, nel gioco aereo, veloce e bravo a impostare. E’ molto molto forte purtroppo.

    • Caro JULIANB, rispettando la tua opinione e di chi la pensa come te (magari la sconfitta recentissima col MILAN influisce un pochetto eh?), del resto niente come il calcio fa discutere spero “amabilmente” le persone, ma per quanto mi riguarda intanto i tuoi “accoppiamenti” sono perlomeno forzati, anche se ti riferisci all’ultima partita. Io del MILAN prenderei solo GIGIO e KESSIE. A IBRA preferisco DZEKO, a TONALI , VILLAR, alle loro mezze/punte le nostre, in difesa Kjaer ha solo l’esperienza più dei nostri giovani centrali, Tomori non ci aggiungerebbe niente. THEO é forte niente da dire. Per quanto riguarda PELLEGRINI, immagino tu faccia parte di quelli che lo considerano poco. Io credo sarebbe titolare nella Juve, nell’Inter, nel Napoli, nella Dea, nel Milan, ovvero in tutti i nostri concorrenti. In effetti, complessivamente, la nostra rosa credo sia più forte. In difesa DONNARUMMA sposta gli equilibri però, in attacco, purtroppo, almeno quest’anno gli hanno falsati spesso gli arbitraggi. Poi Pioli é, attualmente, meglio del portoghese. A FONSECA manca una cinquina di anni di esperienza in A (almeno gli auguro possa bastare a migliorarlo, pure restasse a ROMA), e PIOLI nel gestire il gruppo non si può paragonare, é molto più bravo.

  14. Il problema di Fonseca è che fa scelte che nessuno capisce. Se fai scelte che nessuno capisce e vinci hai ragione tu e sei un fenomeno, se invece perdi passi per incompetente. A questo dobbiamo aggiungere che conosce un solo modo di sviluppare il gioco, sbaglia spesso l’undici titolare, fa cambi in ritardo e senza senso, non conosce il regolamento, segue la partita come se fosse uno spettatore neutrale e ha rapporti conflittuali con qualche calciatore. Ovviamente non basta cambiare lui per vincere, bisogna anche migliorare la squadra e farla allenare non da un nome altisonante ma da un bravo allenatore. Fonseca non è né un nome altisonante né un bravo allenatore.

  15. Il gioco di Fonseca è inadeguato contro le grandi. Cari Fonsechiani, parlano i risultati. Comunque tranquilli, il prossimo anno potrete tifare Benfica

    • Ho capito, ma sembrate gli avvocati di Fonseca… Se uno fa una critica a Fonseca, sembra vi stia toccando un parente stretto…

  16. Mo annienterà la Viola e Genoa e tutto tornerà a splendere…Ritorneremo a cantà Marina Rei co la massima gaiezza “🎵Respiriamooo l’ariaaaa, 🎵 è la primaveeeraaaa 🎵, è la primaveraaaa 🎵”. Er segreto pe vive la Magica Fonsechiana, senza fasse rintorcinà la fegatella, è fasse le gitarelle pei borghi quanno ce so’ le partite de cartello.

    • Nico, me sa tanto che sei arimasto indietro de quarche settimana: ne’ sta fase der campionato le cose nun vanno più così. Mo’ t’aritrovi le “piccole” morto più avvelenate, nel rush finale d’aa salvezza, e co’ sto moscione d’allenatore e un zacco di punti debbboli nell’organico, poi rischia’ da esse’ addobbato da tutte le squadre che ‘ncontri…

  17. Io non sono un tecnico né pretendo di essere un santone del calcio, ma sono un semplice tifoso… È chiedere troppo a questo allenatore giocare con Veretout, Villar e Diawara a centrocampo per avere un minimo di copertura in più per la difesa e non costringere sempre il povero Veretout a fare gli straordinari? Tutto qui.

    • Aggiungo alla tua domanda : era proprio necessario intasare il mercato con 25 esterni/trequartisti e nessuna ruspa da centrocampo per poter far rifiatare Veretout ?

  18. Contro il milan a partire da metà primo tempo non abbiamo demerito ed avremmo potuto pareggiare o vincere con un poco di fortuna e meno arbitrio dell’arbitro così come all’andata con lo stesso milan e la juve. Certamente non siamo fortunati e non siamo benvoluto da alcuni arbitri. Ciò detto fonseca è integralista nelle sue scelte sia come tattica prepartita per cui le squadre medio piccole pur conoscendoci non riescono a bloccarci mentre le medio grandi lo fanno facilmente sia come capacità di leggere la partita in corso cambiando al momento giusto il modulo e/o i giocatori in campo e sia nei suoi rapporti con i giocatori che non riesce a motivare pre partita ed in partita così come è fallimentare nella sua rancorosita’ (Fiorenzo, diawara, Jj, dzeko). Ritengo che questa squadra con un abile allenatore sarebbe tra la 2ª e la 3ª posizione in classifica

  19. Personalmente Fonseca non mi dispiace, non sarà Guardiola ma non è nemmeno Oddo, ma non capisco perchè al momento si ostini ad adattare i giocatori al modulo provando soluzioni strane tipo Karsdorp o Spinazzola nei 3 difensori, quando, visti i giocatori al momento disponibili, si può benissimo cambiare modulo tornando al 4-2-3-1, soprattutto a partita in corso, mettendo i giocatori nei ruoli a loro + congeniali.

    • Perché – e questo prescinde dall’allenatore -, ormai s’è visto che non abbiamo il tipo di trequartisti adatti (i nostri tendono ad essere seconde punte più che vere mezze-ali capaci di fare le 2 fasi costantemente: Elsha, Mikhy e Pedro, lo stesso Zaniolo…Pellegrini è una riserva…o dovrebbe esserlo), nè, soprattutto, di difensori di fascia adatti per fare il 4-2-3-1; e neppure sufficienti ricambi all’altezza per i di centrocampo (a parte che l’1, in tale impostazione tattica dovrebbe essere molto forte: alto rendimento in area, veloce e vedere la porta).

      Oh, sia chiaro…potremmo pure fermarci alla mancanza dei difensori di fascia: i nostri abbondanti tre-quartisti, incluso il talentuoso ma inespresso Carles Perez, che ha un potenziale enorme, un allenatore bravo troverebbe il modo di collocarli.

    • Mah…mbeh il ragionamento ci può stare (apparte sui trequartisti, x me in una squadra forte solo il centrale deve poter fare anche la mezzala, gli esterni dovrebbero essere ali da 4-3-3) ma se sei a ranghi completi o quasi e ad inizio partita ma in situazione di forte emergenza e soprattutto a pochi minuti dalla fine se stai perdendo, quindi devi necessariamente fare la partita ed essere + propositivo, x come la vedo io è + logico aggiungere un attaccante in più cambiando modulo, che oltretutto sarebbe quello che si faceva fino a 9 mesi fa quindi nulla di arcano, piuttosto che ostinarsi con il 3-4-2-1 oltretutto mettendo vicini Karsdorp e B.Peres che già so 2 pippe poi se si pestano pure i piedi possono essere solo deleteri.

  20. Se sta settimana ha vinto, tutto a posto.

    Se sta settimana ha perso, e’ sotto accusa.

    Niente di nuovo.

    Solo chiacchiere da bar.

    L’importante e’ che BALDINO non potrà mai piu’ scegliere un allenatore per noi.

    L’importante e’ che PALLOTTO non ci puo’ piu’ danneggiare e umiliare.

    L’importante e’ che lo Stadio-Truffa di pallotto non si farà.

    L’importante e’ che non siamo piu’ condannati a PERDERE SEMPRE per far contento pallotto e i suoi seguaci.

    Quindi tutto apposto : aspettate con pazienza la prossima stagione che questa e’ FINITA da quando quegli smidollati rimasugli della gestione perdente di pallotto CI HANNO PERSO IL DERBY TRE A ZERO !!!!!

    E la colpa comunque ‘ SEMPRE di pallotto e baldino, non dimenticatelo MAI !!!!!

  21. Con una difesa rabberciata, quello che Fonseca poteva inventarsi col Milan era un cambio di modulo.
    Passare a 4 dietro ed inserire un centrocampista in più.
    A Firenze recuperiamo Kumbulla ma l’emergenza dietro continua in quanto rimangono ancora fuori Smalling e Ibanez.
    Ma dubito che Fonseca cambierà modulo anche perché non ha nemmeno avuto il tempo materiale per provarlo.

  22. Un avvicendamento di Fonseca a questo punto del campionato mi sembra improbabile; se dovesse avvenire fra qualche partita vorrebbe dire che saremmo di fronte a un crollo (e questo NON è l’augurio di nessun tifoso giallorosso). Vediamo se si può cambiare qualcosa (tipo Pellegrini inamovibile). Sempre Forza Roma!

  23. Molti commentatori per farla breve, in difesa di questo allenatore, scrivono che in campo ci vanno e giocano i calciatori, non considerando una premessa basilare che la formazione iniziale e in corso di gara la decide pur sempre lui ahahhah. Leggendo i post pre partita non di rado mi è capitato che alcuni non condividono la formazione iniziale ma poi si arrampicano sugli specchi a trovare i difetti nelle prestazioni dei singoli ahahha Le stravaganze di trasformare i difensori in offensivi sarebbero il minimo viste con successo anche con altre gestioni, trasformare un offensivo in un centrocampista di contenimento la vedo più dura, un terzino in centrale ancora peggio e un trequartista in centrale difensivo ancora peggio ahahhah e senza contare il tipo di gioco che gli suggerisce di fare, inadeguato alle loro doti tecniche, un esempio eclatante è infilare Mayoral, o lasciare che continuasse a farlo, tra Chiellini e Bonucci. Forza ROMA

  24. Il limite di Fonseca e nella grave mancanza di elasticita’ tattica oltre a non avere o trasmettere. cattiveria calcistica al gruppo, inoltre e’ pure permaloso, quindi e’ un classico esenpio di quello che per far dispetto alla moglie se lo taglia, gli esempi non macano, Florenzi Dzeko su tutti.
    Si e’ una brava persona elegate e moderato mentre alla Roma serve altro e’ necessario un’uomo che diriga, ma con le palle, uno che ti fa sentire importante, sempre, anche vai in panchina uno che ti stimola pure quando devi andare al cesso, uno che ti fa credere nel lavoro che svolgi, uno che sa prendersi le proprie responsabilita’ e che sa fare la chioccia ed e’ pronto darti uno sganassone se necessario, non uno che dice che non ci sono titolari, i titolari nelle grandi squadre ci sono sempre stati… allora se alla Roma ancora non ci sono titolari e’ perche’ chi li dirige non ha fatto fino in fondo il proprio mestiere, ma temo che Fonseca queste domande non se le ponga, siamo alla Roma non siamo a Oxford.

  25. Il limitato portoghese ce lo dovremo trascinare fino a giugno con i suoi alti e bassi, poi via e dentro in primis allegri e poi sarri o Spalletti

  26. Spero vivamente che se ne vada a fine stagione. In ogni caso non credo assolutamente che Fredklin lo possa confermare dopo tutti i limiti evidenziati.

  27. Caro Umberto, ai difetti che tu hai rimarcato del soggetto, aggiungerei una mancanza di empatia sportiva, quella umana a volte è controproducente nella gestione un gruppo, sebbene alcune gerarchie siano riconosciute anche senza le coccarde all’interno dello spogliatoio, tu lo sai meglio di me, si costruisce anche sulle pacche sulle spalle ai singoli non solo quando vanno a rete. Un gregario ma cosa deve pensare se addirittura il coach mette in discussione le qualità tecniche di Dzeko e gli contrappone Mayoral, e tieni da parte chi nella lite avesse ragione: agli allenamenti sono presenti tutti e tutti sanno vedere come giocano gli altri. Un caro saluto, spero sempre che tu mi possa dare una bella notizia, un abbraccio, la prossima settimana per quanto mi riguarda dovrei ricevere il vaccino. Forza ROMA

    • ciao Fra, un caro amico che vive a Brescia (Romanista fino al midollo) quando allenva i ragazzini di Mompiano (noto quartiere di Brescia) a scanso di equivoci per non fare torti ai bambini chiedeva ad ognuno di loro di scrivere la loro formazione ideale da far giocare e mettere in campo be per i 20 ragazzino che aveva per 19 ventesimi i nomi degli 11 che uscivano erano sempre gli stessi… e quelli li metteva in campo e stiamo ragionando sui bambini, figuriamoci se non lo sanno o lo capiscono gli adulti (tra quei bambini c’era pure De Zerbi l’attuale allenatore del Sassuolo che e’ rimasto ancora molto legato alle sue origini).

      Che ti devo dire, sono in un mare in tempesta, che dentro di me la sto goverbando, il problema in questo periodo la tempesta e’ fuori, ci vorra’ tempo e poi mi auguro che entro l’anmo torni il sereno.

      Per il tuo vaccino ho piacere che lo fai io sono in attesa di ricevere comunicazioni, mi auguro che dopo i postumi covid che ho avuto a marzo 2020 siano ancora in circolo gli anticorpi, anche se a dire il vero esco di casa solo per l’essenziale.
      ciao un abbraccio

      FORZA ROMA.

  28. e’ inutile che vi accanite con fazio adesso, lo sappiamo che ha dei limiti ma se ha giocato e’ perché avevamo 3 difensori rotti senno non avrebbe mai giocato, anche perché con juve lazio Atalanta e Napoli me sembra che fazio non c’era in campo ma la musica era la stessa in difesa quindi il problema e’ di tutti chi gioca gioca contro certe squadre. Forza Roma

  29. Caro PIGRECO, oggettivamente cambiare solo per un irritazione, comprometterebbe anche una scelta definitiva di cambio panchina successivo, sempre che non ci sia da parte di nessuno l’illusione nel raggiungimento di obiettivi, ossia che ci si accontenti di quello che verrà. La speranza per me rimane sempre l’ultima dea, ma ahahhah per una mia convinzione antica ahhah che la palla è rotonda. D’altronde chi verrebbe su questa panchina per finire il campionato? Bada bene non sono un rassegnato ma a volte è meglio la gallina domani che l’uovo oggi che se non ne hai cura si rompe e,,, ahahah.
    Foza ROMA

  30. Sembra una cavolata, ma anche far giocare FAZIO nel centrosinistra di difesa é stata una falsa partenza. Comunque non puoi tenere fuori uno per 5 mesi e poi ripescarlo contro il CROTONE, figuriamoci contro il MILAN primo in classifica fino ad ieri. Il Mister ha lasciato a casa lui e Jesus pure quando, in amichevole precampionato, piuttosto si é inventato CRISTANTE, e poi si aspetta di trovarlo pronto e reattivo col MILAN! Con i 5 cambi, quest’anno, con tutte le partite risolte alla FIORE, Udine e simili già chiuse nel 1tempo, doveva buttarlo in campo per almeno mezz’ora ogni tanto. E ritrovarsi un poco di rodaggio quando serviva, come l’altra sera.

  31. A me Fonseca non piace , credo sia un allenatore mediocre anche se comunque per vincere devi avere giocatori forti, ma tutto parte dal l’allenatore . Per chi lo difende dicendo che siamo terzi in classifica, vorrei dire che conta la classifica alla fine del campionato e non adesso.

  32. Ma sì,,, ciascuno di noi a caso può esprimere e aggiungere una sua osservazione negativa senza colpo ferire e con un minimo di attenzione ai video delle partite e a come ha gestito finora il calendario, ciò che non si comprende è addirittura il trionfalismo dopo la partita con l’Udinese da parte di taluni commentatori, che per partito preso, ancora lo difendono, caro Silvio 1967. Forza ROMA

  33. Luigi romanista partenopeo 2 Marzo 2021 At 15:27

    Fazio è alto, può servire a pulire i lampadari a casa Friedkin.

    ahahahah sei un grandeeee!!! ahahahha
    sempre se non inciampa e gli rompe anche il lampadario ahahahaha
    che bidone..ma tutti a roma vengono?

  34. Il modulo incide ma fino ad un certo punto,il problema è l’idea di gioco che vai a dare che,è sulla carta una delle più forti in europa ma il problema è che Fonseca non riesce a farla. Lui è partito con un 4-2-3-1 modulo veramente forte nel calcio ma senza i giocatori di qualità non puoi farlo perchè sennò sei perennemente scoperto a centrocampo e vai a prendere goal di ripartenza se fai un giro palla sterile e lento. Ha cambiato schierando un 3-4-2-1 che è decisamente meglio per la filosofia di gioco qua in italia ma è rimasto con la stessa idea del 4-2-3-1 ovvero possesso palla lento e sterile “Tiki Taka da wish” se vuoi giocare cosi all’europea come giocano tutte le grandi in europa deve far capire ai giocatori che devono tener meno il pallone e giocare più di prima per penetrare le linee difensive specie se trovi una squadra che gioca di rimessa.Oppure ti adatti ancor di più al nostro calcio schierando un modulo di equilibrio 3-5-2 e giocando di rimessa contro le big cosa che spesso ha fatto l’inter e ha fatto la lazio e juventus contro di noi. Ne dubito perchè Fonseca non è ancora entrato nel ottica del calcio italiano e forse non lo farà mai per questo dico,lui è bravo ma non adatto al nostro calcio. Quindi è corretto ripartire a giugno con un allenatore all’italiana vincente come Max Allegri per poi gettare le basi per un progetto vincente anche in europa dopo aver vinto qualcosa in italia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome