TEN HAG: “Siamo ottimisti, abbiamo imparato dalla gara di andata”, STEKELENBURG: “La Roma? Colpa mia se ho fallito”

13
3139

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Dopo Paulo Fonseca e Rick Karsdorp, ora è il momento di Erik ten Hag e di Maarten Stekelenburg parlare in conferenza stampa della partita tra Ajax-Roma di domani sera, gara che deciderà quali delle due squadre volerà in semifinale di Europa League. Queste le loro dichiarazioni.

LE PAROLE DI TEN HAG

Farà cambiamenti rispetto all’andata?
Abbiamo diverse varianti, vedremo domani.

Basterà la prestazione dell’andata per sperare nella qualificazione?
Abbiamo imparato dalla gara d’andata, il risultato non è stato dalla nostra parte ma siamo ottimisti, abbiamo lottato e siamo arrivati tante volte in area, domani faremo altrettanto.

Focus sul pressing?
Dipenderà dagli spazi che la Roma ci concederà, loro si difenderanno e dovremo adattarci al loro atteggiamento.

Ha affrontato Atalanta e Roma quest’anno. Dove pensa che l’Ajax si collocherebbe nel campionato italiano?
Con l’Atalanta ci siamo fatti rimontare, è successo lo stesso con la Roma, in questo senso dobbiamo migliorare e domani abbiamo l’occasione per farlo. Le squadre italiane sono di grande livello, direi che con le squadre italiane siamo alla pari.

Come va con Schuurs?
Tutti i giocatori convocati stanno bene e possono giocare.

La Roma è pericolosa in contropiede. Cosa servirà domani?
Non c’è alcuna differenza nel giocare in casa o fuori, domani affronteremo la partita con questo spirito.

Chi sostituirà Rensch?
Abbiamo diverse possibilità come Timber, ma non rivelerò in anticipo chi giocherà. Dipenderà da chi giocherà al centro, i giocatori portati qui sono tutti in forma ma c’è anche chi ha giocato meno.

Tadic a sinistra è una possibilità?
Ha un rendimento straordinario ma non ho mai detto che possa ricoprire altri ruoli, dipende da cosa si ha a disposizione e dal nostro stato di forma.

L’eliminazione sarebbe un fallimento?
Assolutamente no, continuerò ad allenare qui anche in caso di eliminazione. Sto benissimo, ho un contratto anche per l’anno prossimo e sto costruendo la squadra per il futuro, siamo pronti per misurarci con grandi avversari anche in Europa.

Vicino alla vittoria del campionato e ai quarti di Europa League. Soddisfatto del suo cammino?
Siamo felicissimi di giocare ogni 3 giorni, la squadra sta bene ed è in forma, siamo in crescendo.

Peseranno le assenze?
Con la Roma avevamo molti giocatori fuori, eppure gli automatismi sono stati ottimi e la nostra prestazione è stata straordinaria

LE PAROLE DI MAARTEN STEKELENBURG

Come giudica la sua esperienza a Roma?
Se non è andata bene la colpa è stata la mia, sono stati anni difficili ma è stata una bella esperienza, seppur complicata. L’Ajax era casa mia e tutto era perfetto, qui è stata un’esperienza istruttiva.

Si rimprovera qualcosa?
No, nessun rammarico.

Il problema al ginocchio?
Ho recuperato al 100%, non corro alcun rischio a giocare.

Voglia di rivalsa?
No, assolutamente, siamo qui per fare del nostro meglio. Nessuna rivincita da prendermi. Dovessi trovare motivazioni extra per queste cose sarebbe un problema.

Come giudica la partita Scherpen?
Ha fatto molto bene, gli errori capitano e fanno parte del gioco, peccato per lui ma sono cose che succedono. Ci alleniamo insieme e ci sosteniamo a vicenda.

Bello tornare qui?
Si, sono stato 2 anni a Roma, è una bellissima città. Di solito il clima era anche migliore, faceva più caldo (ride, ndr)

Che partita si aspetta?
All’andata è stata una partita equilibrata, non ci lasceranno molti spazi e dovremo sfruttare le occasioni che avremo a disposizione

Articolo precedenteROMA-AJAX, le probabili formazioni e dove vederla in TV
Articolo successivoVai Roma, orgoglio d’Italia: è la notte della verità

13 Commenti

  1. Stekelenburg, e’un portiere scarso, inferiore secondo me a Olsen,e a Roma ha fallito in pieno e anche caratterialmente a suo tempo si diceva poco malleabile e molto presuntuoso, spero che dia altre due panzate come il suo più giovane collega all’andata. Ten Hag, può dire quello che vuole ma i fatti dicono che molto probabilmente negli ultimi due anni l’Ajax uscirà dalle coppe per merito di due squadre Italiane… Quindi o non ci ha capito nulla lui, o la forza dell”Ajax e’ alquanto sopravalutata,e trova ostico il gioco delle nostre squadre.
    Chiaramente non sarà facile, ma a questo punto le squadre materazzo sono finite, sempre se ci siano state… Non capisco inoltre cosa può aver imparato dalla partita di andata, hanno avuto le loro occasioni e le hanno fallite, quindi dovrebbero imparare a centrare meglio la porta e a calciare meglio i rigori… Ma forse anche noi abbiamo imparato qualcosa…… Forse!

  2. David One 😎 - Rinnegato per la Roma - 🚫 🐀 no rats - 🚫 no tifosotti blablabla 🗣️🗣️🗣️

    Daje Mister… Se vedemo domani.
    Che vinca il migliore

  3. Sei cresciutello si.. ma non t’allargare, non sei Zidane ne’ il mister del paris, intanto all”andata due pappine le hai rimediate, al ritorno vediamo, noi siamo la Roma, rispettiamo.titti ma non teniamo nessuno, vola basso e vinca il migliore..!!!! Cioe’…noi.😂

  4. Indubbiamente l’Ajax è una buonissima squadra però leggo troppe dichiarazioni che descrivono la vittoria della Roma come un risultato clamoroso ed inaspettato.
    Abbassate un poco la cresta a tulipani! Avete giocato contro la Roma, portate rispetto!
    Magari ne prendete 5 domani!
    Spero Fonseca&C. facciano la partita su queste dichiarazioni poco simpatiche.

  5. Ti e’ sfuggito, cioè noi..ASR…Io non so neanche chi’ e’ il migliore, credo che non siano assolutamente inferiori al tanto decantato Ajax, ma voglio che vinca la Roma!!..

  6. A meno che non sia uno sprovveduto, tutti imparano qualcosa dalla prima partita. Mo tocca vedè chi ha imparato meglio. Non è tanto quanto. A noi basta vincere, anche senza capirci niente!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome