Tentazione Europa

54
1824

AS ROMA NEWS – Il campionato fermo per gli impegni delle nazionali riaccende le chiacchiere di mercato, con Tiago Pinto al momento impegnato a lavorare sui rinnovi di Smalling ed El Shaarawy e a scandagliare il mercato dei parametri zero più interessanti su cui puntare in estate.

Josè Mourinho invece deve pensare al presente, che si chiama Sampdoria. I blucerchiati saranno il prossimo avversario della sua Roma alla ripresa del campionato, una partita facile sulla carta che però nasconde qualche insidia. Prima tra tutte le assenze: la difesa sarà completamente rivoluzionata dalle squalifiche di tre difensori centrali, due di questi solitamente titolari.

Anche il centrocampo risentirà della mancanza di Cristante, pezzo intoccabile della mediana giallorossa, costretto a un turno di stop per la rissa con Marusic nel finale infuocato del derby. E si sa, quando la Roma è costretta a cambiare troppo, fatica tanto in campo.

I tre punti però servono come il pane a una squadra che viene da una serie di risultati deludenti in campionato. La corsa Champions si sta facendo complicata, e dando uno sguardo agli impegni del mese di aprile si capisce come sarà dura raggiungere la competizione più prestigiosa passando da un piazzamento in Serie A.

Dopo la Samp, la Roma dovrà giocare in casa del Toro, affrontare l’Udinese all’Olimpico, andare a Bergamo per sfidare l’Atalanta, e quindi giocare col Milan. Il tutto intramezzato dalla doppia sfida contro il Feyenoord che vale una semifinale. Il calendario è fitto e durissimo. Bastano un paio di passi falsi per far apparire la scritta “game over” in campionato, specie se si dovessero fallire gli scontri diretti.

Paradossalmente è più semplice e corta la strada che passa dall’Europa League: il Feyenoord è un cliente ostico, ma sulla carta alla portata dei giallorossi, così come Bayer Leverkusen e i belgi dell’Union St.Gilloise. La tentazione di puntare il tutto per tutto in Coppa è forte: vincere un altro trofeo renderebbe trionfale questa seconda stagione di Mourinho, che passerebbe alla storia come l’uomo che è riuscito a vincere due trofei internazionali alla guida della Roma, club che nella sua storia ha vinto poco o nulla in Europa prima dell’arrivo dello Special One.

Ma l’azzardo dell’all-in a questo punto della stagione non è ancora pensabile. Il quarto posto in campionato dista un punto, e gli scontri diretti con Milan e Inter da giocare in casa rendono ancora tutto possibile. La Roma ha l’obbligo di tenersi aperte le due strade che portano in Champions. Aprile sarà un mese bollente, al termine del quale capiremo se ci sarà una via più larga per arrivarci. Per il momento è ancora vietato cadere in tentazione.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

 

Articolo precedenteQual. Europei, Italia battuta in casa dall’Inghilterra (1-2): assist per Pellegrini, in campo Spinazzola e Cristante
Articolo successivoWijnaldum, due mesi di tempo per convincere la Roma

54 Commenti

  1. A mio parere la Roma farebbe bene ad affrontare tutte queste partite non facili vivendo alla giornata, come si usa dire. Soprattutto nello sport bisognerebbe sempre concentrarsi sul presente senza pensare troppo agli impegni successivi.

    • La Roma non ha la forza per continuare su due fronti. A Sarri gliene abbiamo dette di ogni, ma Sarri ha solo il difetto di dire cose vere nel posto sbagliato.
      Ovviamente non puoi dire urbi et orbi che snobbi la coppa, è pure antisportivo. Ma sul fatto, ad esempio, che aaladsie non ha la squadra per giocare due o tre competizioni, Sarri ha ragione.
      La Roma, mi pesa dirlo ma purtroppo è la realtà dei fatti a dimostrarlo, è messa nello stesso modo. Abbiamo una caterva di giocatori come Dybala, Matic, Pellegrini, Karsdorp che si rompono ogni due per tre o non reggono fisicamente. Gini è rimasto fermo fino a ieri. Altri elementi non sono obiettivamente titolari.

      Boh, non so cosa aspettarmi. Il piazzamento Champions, ad oggi, mi appare lontano. Siamo troppo scostanti e non vedo segnali di inversione di rotta, anzi, col passare della stagione si accumulerà fatica supplementare.
      La Coppa è una tombola. Pure il Coppa Italia avevamo la strada spianta per la finale, abbiamo visto com’è finita. In Europa è peggio, manco il Sg. Gilloise ti regala nulla. Capace che arrivi in finale e perdi, e praticamente è come essere stati eliminati agli ottavi.

      La vedo un po’ grigia, poi magari è la giornata del pessimismo cosmico.

    • Credo anche MOU….Ormai ci siamo in ballo…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

    • A mio avviso invece la gente ancora non ha capito il valore di alcuni calciatori, come Pellegrini e Cristante.
      Sono calciatori di cui ti rendi conto dell’importanza quando mancano.
      Sono forti.
      Uno è un top player, riconosciuto dal più grande allenatore del Mondo, che siede sulla nostra panchina.
      L’altro è un calciatore fortissimo, che ieri ha cambiato il centrocampo dell’Italia – e quello inglese non è propriamente scarso.
      Puntare l’Europa è giusto. Due competizioni sono sostenibili con un turn over intelligente, che non snaturi troppo la squadra.
      Dare spazio a Solbakken, facendo riposare uno tra Pellegrini e Dybala. Dare spazio a El shaarawy a sinistra, per far rifiatare Spinazzola. Cercare di preservare i calciatori che sono soggetti ad infortuni, cambiandone al massimo 2/3.

    • Tifosogiallorosso mi dispiace non essere d’accordo con te ma io vedo che con fenomeni del calibro di Pellegrini e Cristante sono 4 anni che non schiodiamo dai quinti, sesti e settimi posti. Pellegrini, salvo qualche assist, è tutto l’anno che si mantiene su livelli molto mediocri, Cristante, salvo le ultime buone prestazioni, pure. Per puntare a traguardi importanti credo siano necessari giocatori ben più costanti e decisivi. Un saluto.

  2. Per entrare in CL ci vorrebbe un miracolo , troppe occasioni perse con un calendario agevole , ora gare difficili e coppa e molti giocatori imbambolati si vedra’ chi puo’ giocare nella Roma e chi no , speriamo bene…

    • Chi può pretendere un ruolo da protagonista in una Roma che vuole ambire a traguardi prestigiosi e chi può al massimo recitare un ruolo da onesto comprimario dovrebbe ormai essere chiaro e non affidato a una quindicina di partite.
      Da parte mia penso che siano non più di tre o quattro quelli che hanno la statura tecnica, fisica e morale per essere degni della titolarità o quasi in un grande club.

  3. Questo articolo avrebbe senso se fossimo in un paese normale, ma ultimamente L’AS Roma è stata vittima di vere e proprie intimidazioni mafiose troppo evidenti che solo chi è in malafede o ha interesse in questo tipo di atteggiamento non vede.
    L’ostacolo più grande non sono le avversarie ma quello di giocare contro l’associazione a delinquere che gestisce il calcio in italia.

    • Cartesio però basta con questa continua litania.
      Si è vero quello che dici ma se tu perdi in casa con la Cremonese (già retrocessa), poi con la lazio non provi neanche a imbastire una azione e allora è vero il palazzo è mafioso ma la Roma ci mette molto del suo.

    • aromano quelli come te se in buona fede fate un po tenerezza sembra viviate nel paese delle favolette che vi raccontavano da bambini poi ti spieghi tante cose.

    • fino all’espulsione di ibanez la squadrra che era andata piu vicina al gol era stata la roma con wijnaldum… pur avendo fatto la squadra laziale qualcosa di piu… in 11 contro 11 la partita era di sicuro piu aperta…

    • Leggere commenti come il tuo, e sono tanti, mi fa perdere ogni speranza.
      Continuiamo a berci la storia della mafia arbitrale, sorvoliamo sul fatto che la roma non è che giochi male, proprio non gioca a calcio. Che io mi ricordi, forse solo la roma do Mazzone o Carlitos Bianchi, quando la curva passava tutti i 90 minuti a ripetere “un tiro in porta, vogliamo un tiro in porta”.
      MA oggi ci siamo fatti infatuare dal grande Pifferaio, supportiamo compattamente i Friedkin perchè “molto meglio di Pallotta” (ma a nessuno è venuto in mente che prendere Mou, gestore di campioni, senza avere i soldi da spendere sul mercato – oh, li capisco, eh? troppo già hanno messo – era una strategia almeno dicutibile?), riempiamo lo stadio per vedere spettacoli immondi.
      La roma è solo un’arma di distruzione del gioco avversario, a volte questo ti può anche andare bene, ed è per questo che in coppa rendi di più, ad ogni tuno devi azzeccare una partita e limitare i danni sull’altra…ma quand si tratta di battere cremonese, sassuolo, lazio per andare in CL…..ciaone.
      contenti voi

    • Cartesia devi credermi sulla parola, non è un problema di ingenuità o che vivo nel mondo di cappuccetto rosso, il lupo esiste e si chiama Potere e già nella risposte precedente a te lo avevo confermato.
      Quello che ormai mi stressa è il mondo che ci circonda, ma li devo accettarlo e combatterlo, ma se devo combattere e lottare anche per le schifezze che colpiscono la squadra per cui tifo, devo sempre sentire l’astio di tutto il sistema nei confronti della Roma allora preferisco non vedere ma sperare di vedere del bel gioco a prescindere dal risultato.
      Forse sarò debole ma non sono abituato a sentirmi perennemente accerchiato e viverlo ogni istante..

    • romana quindi seguendo il tuo discorso se ti dovessero rubare il portafoglio non ti arrabbiare vatti a vedere un bel tramonto al gianicolo e passa tutto.
      carletto te dice male ci sono un paio di articoli ( Roma inarbitrabile e Ozil) che confermano che gente che la pensa come te è senza speranza.

    • anche in Europa abbiamo fatto le nostre barbine figure, altrimenti nn dovevi giocare cn gli spagnoli e potevi pensare serenamente al campionato.
      quindi basta con tutte ste scusanti, stiamo facendo molto male punto e basta.

    • E te pareva che Agro Romano non avesse a dissentire sulle continue “litanie”!!!!
      Qui, alassiese, di continuo c’e’ solo il tartassamento a cui siamo sottoposti grazie anche al tuo gestore e al suo compagno de merendis.

    • Cartesio intanto scusa se per errore di battitura ho scritto cartesia.
      Però scusa ma tu capisci quello che leggi ? Cosa significa “se mi rubano il portafoglio” io ho scritto che per la cose del mondo lotto ma non riesco più a stare sempre a pensare alle nefandezze che subisce la squadra per cui tifo. Anche perchè se mi rubano il portafoglio subisco un danno personale ma quando fanno un furto alla Roma soffro ma non subisco nessun danno personale. Non leggere solo come ti interessa.

  4. Secondo i tifosoni incalliti la Roma dovrebbe fare come quel tipo attempatello che vuole sollazzarsi con due giovincelle allo stesso tempo. All’inizio bene o male tiene botta con tutte e due ,poi alla lunga inevitabilmente si spompa e le due donzelle gli fanno ciaone.
    La morale di questa favoletta è che bisogna puntare su un solo obiettivo senza fare i grandoni,altrimenti si rimane con un palmo di naso.
    L’obiettivo della Roma deve essere il campionato perchè non ha partite da dentro o fuori come l’Europa Lik.
    😱

    • considerando che da qualche anno c’è una pillolina blu che aiuta gli attempatelli (come li chiami tu) a sollazzare le giovincelle, direi che – invece – è d’obbligo provare su entrambi i fronti non fosse altro perché prima o poi una mentalità vincente la DOBBIAMO avere.

    • C’è n’so che de autobiografico su sto commento. Sei ito in bianco, eh Zinnò!?!

    • A Vincent…quando l’attempatello si ciba della pilloletta blu,è capace che casca dalla groppa e non si rialza più. Fidate.

      A fave& piccioni…IO due piccioncine con una fava,ho sempre evitato di prenderle.

    • perdere le partite “più ” semplici in campionato nn sembra una buona predizione.
      se avessimo portato a casa i punti buttati con le innominabili squadrette,che cn noi diventano miracolosamente sempre ottime squadre, staremo a parlare di altro. invece mi sembra di leggere articoli di quando era Fonseca ad avere questo dubbio, e lui aveva tutti contro e stadio vuoto per covid.

    • I sillogismi di zenone:
      la Roma e’ attempatella; un attempatello non puo’ sollazzare 2 pulzelle allo stesso momento; ; ergo non puo’ avere 2 obbiettivi in fila.
      Se la premessa iniziale e sbagliata anche la conclusione e’ sbagliata.

  5. Nessuna rinuncia…. Si punta su entrambi gli obiettivi…..

    P. S. Rispondo a quel simpaticone che je piace tanto stare sotto ai miei post…….

    Sei il cassa(g)no de sto forum….. Ridicolo.

  6. parametri zero???!!! ancora? ma allora si insiste a non capire che devono comprare i campioni a mou? hai preso matic a parameyro zero, che era un campione ma non puo’ giocare tutte le partite,hai preso gini a parametro zero,ma non e’ gini degli anni d’ oro,hai preso dybala a parametro zero ma sappiamo tutti che e’ fatto di cristallo e che come calcia il pallone si rompe…hai preso solbaken a parametro zero che di certo non e’ un gran giocatore, l’ unico giocatore che hai preso pagandolo 7 milioni( grandissima cifra eh!) e’ celik!! che non puo’ giocare a calcio manco in parrocchia sotto casa mia! poi abbiamo giocatori tipo pellegrini che e’ meglio se ritorna al sassuolo, giocatori del calibro di karsdopp,kumbulla,cristante,ibanez,bove, per fare qualche esempio ,che sono giocatori non da grande squadra,medio-bassa classifica,
    ma continuiamo a fare mercato da fiorentina….
    poi pero’ e’ colpa di mou??
    comprategli i campioni!!!
    forza ROMA

    • Certo che sei de coccio. O ce sei o ce fai non lo so ma al mare te poi comincia’ a avvia’ tu se non hai anvora capito che per via di una regola del piffero che, a quanto pare, vale solo per noi e se chiama far play finanziario, nun poi spende na’ breccola anche se c’hai i soldi perché prima devi ripiana’ i danni che hanno fatto quelli de prima. Detto questo siccome ce se po’ fa poco e niente se voi anna’ al mare poi parti’ pure subito perché è inutile he aspetti de vede’ che succede. Per la cronaca “ne” se scrive senza accento o apostrofo. Salutame er panzone amico tuo e tutti i formellesi

    • Forse non è chiaro che il debito della Roma ammonta a più di 70 milioni e che l’unica entrata con annesso psicodramma è stata quella di Zaniolo…ecco il perché dei parametri zero.

    • ancora co sti paletti?
      Ma non aspettavamo il presidente ricco che ci avrebbe comprato i campioni?
      Ma non era la borsa e le sue regole che ci imponevano un mercato al risparmio?
      Ma non era il mancato introito dei diritti televisivi che ci limitavano rispetto ai club inglesi?
      Ma non era lo stadio di proprietà a poterci dare maggiore forza economica?
      Ma non era lo sponsor di livello mondiale a darci forza negli investimenti?
      Noto lo stadio sempre pieno e il pubblico composto e sorridente di cui si conosce ormai ogni dato, personale, di orientamento politico, sessuale ed enogastronomico, mascherina, 3/4 dosi, che si beve ogni verità che cola da lassù…
      Forza Roma, sempre!

  7. Alzando l’asticella possiamo fare il bis consecutivo in Europa, (CON la Roma non è facile) perché lo SpecialOne ce l’abbiamo noi

    • Lo Special One, media di tiri in porta SU AZIONE conseguente ad uno schema di gioco 1 ogni 3 partite.
      E tirando una volta ogni 3 partite che bis buoi fare?
      Però la colpa è di Cristante, di Pellegrini, di Abraham…
      Seguo la Roma da più di 60 anni, è la prima volta che guardo le partite sapendo che difficilmente segneremo su azione e che l’unica speranza è un calcio piazzato o un’invenzione di Dybala.
      Tutti dietro a difendere, nemmeno la Triestina di Nereo Rocco giocava così.

  8. A me sembra che da anni, nonostante cambino allenatori, dirigenti, giocatori, ci sia sempre questa cosa del “vabbè dai, anche se oggi perdiamo, poi recuperiamo” fino a che si complica terribilmente tutto.
    Occasioni buttate a inizio e metà campionato perchè “tanto c’è tempo” e poi ti riduci con l’acqua alla gola alla fine.

    • Ho rinunciato a tifare Roma. Mi hanno veramente stancato. Chiuso dazn. Tornerò a tifare quando vedrò una Roma veramente competitiva, con un gioco divertente. Dopo tanti anni e sopratutto tante delusioni succede. Buon tifo a tutti.

    • è un po’ come nella vita:
      quel viaggio in Giappone che tanto desidero ? prima o poi lo faccio.
      un abbraccio condito da un ti voglio bene ai miei genitori ?
      dopo che mi avranno chiesto scusa.
      sto lavoro non lo sopporto più, devo mettermi a cercare un nuovo impiego. da domani però.

      solo che poi passano i giorni, gli anni, arriva un chissàché, e finisce che quel domani non c’è più.

  9. Io credo che quest’anno la Roma non vincerá niente e non entrerá nemmeno in champion. Ancora si difende Mourinho? É semplicemente scandaloso come mette la squadra in campo, una vergogna! Non capisco perché i miei messaggi vengono sempre censurati, non offendo nessuno e dico cose che molte altre persone pensano!

  10. Mou e la squadra la tentazione l’hanno sempre tenuta: la coppa..!!!
    Alzare un altro trofeo europeo significa prestigio, marcheting… (figurati se lo insegni agli americani), introiti, la Supercoppa ad agosto, altro assalto dei media, altra visibilità…
    E poi il ritorno trionfante in Champions…
    Pensate in pochi mesi la popolarità del brand Roma quanto può acquisire…!!
    Spiace che ancora pochi non entrino in questa mentalità, SIAMO LA ROMA… manco le strisciate (truffaldine) possono vantare questo…
    Bisogna ragionare e pensare in grande e non sarà mai abbastanza accostato al nome ROMA..!!
    Quindi caro Fiorini e seguaci vari, cresci.. altrimenti scrivi su: Milan, Inter(mi-la-no), Juve (Torino) Udinese, Tarantola (Bergamo) …
    Per fortuna c’è Mou…♥️
    💪🧡♥️

  11. Hai pienamente ragione Giorgio. Il “guaio” è che noi tifosi speriamo sempre fino all’ultimo in qualche “miracolo” ( tipo vittoria Coppa oquarto posto….). Siamo fatti così,ma sempre orgogliosi della nostra Magica!

  12. Non capisco perchè la roma ogni anno non può spendere una lira….ha sempre lo stadio pieno , è piena di sponsor , bene o male prende i soldi tra campionato e coppe , acquista a parametro zero , si è liberata di alcune zavorre , ma non può mai spendere…….qualcosa non quadra.

    • Ciao GIO…
      Non è possibile ripianare 300mln di euro in 1 o 2 stagioni ci vuole tempo…
      L’alternativa migliore è alzare il fatturato..
      Con le solite voci, merchandising, pubblico, sponsorizzazioni…
      Poi se riesci a vincere, come dicevo poco più su’, raddoppi tutto ed è molto più facile…
      In ogni caso ci vuole più di un esercizio, però capisci da te che se fatturo 400mln e ne ho 300 di debiti, chi ti fà credito..??
      Se invece fatturo 800mln e ne ho anche 400 di debiti capisci che è più facile ottenere credito..
      Non solo con banche, anche e soprattutto con la uefa (FFP).
      BISOGNA VINCERE..!!!
      💪🧡♥️

    • Eppure i bilanci fino a poco tempo fa erano pubblici, addirittura disponibili sul sito della Roma, in quanto SpA quotata nella borsa valori.
      La Roma spende molto più di quanto incassa, semplice, non ci vuole chissà quale alchimista per capirlo.
      Dici che siamo “pieni di sponsor”…forse è il caso che dai un occhio a quanto incassano i top club europei dai loro sponsor (quando reali) e quello che incassiamo noi. E che per sei anni siamo rimasti addirittura senza un main sponsor.
      Di soldi ne abbiamo comunque spesi nell’ultimo quinquennio…magari ci si dovrebbe chiedere COME sono stati spesi.

  13. Il campionato è andato. È roba per laziesi.
    Ľ unico obiettivo è vincere ľ Europa League.

    Serve un gran catenaccio, difensori tosti, una difesa a 5 a 6 a 7

    Josè ha vinto solo così, mi fido di lui.

  14. Abbiamo regalato punti a squadre nettamente inferiori
    Giocando contro una squadra di serie D il nostro schema di gioco prevede che ci attestiamo al limite della nostra area e la castighiamo in contropiede

    Si gioca in 11 + 5 Ma noi la prima sostituzione la facciamo tra il 70mo e il 90mo
    Giocatori fuori ruolo
    Sempre difesa a 3 giocassimo contro la squadra F della Tevere Roma

    Poi i Mourinho boys dicono che non abbiamo i campioni ed abbiamo la panchina corta
    E se provassimo una volta tanto a giocare a calcio mettendo un centrocampo normale ed i giocatori nel loro ruolo ?

  15. La Roma, non è una squadra che può fare calcoli.
    A questo punto, si deve vivere alla giornata.
    Troppe le occasioni perse, per dare un senso alla stagione.
    Tutto è iniziato con l’eliminazione in C.I.
    Doveva essere una passeggiata.
    Invece…

    Trovo esagerato, parlare di stagione trionfale se si vince l’E.L.
    Sarei contento ovvio, ma tanti sono i rimpianti che rimarrebbero.

    Non avevamo una squadra per lottare per il titolo?
    Mi sta bene, ma neanche una che non ha mai giocato bene.
    Vincere giocando male?
    Ok, ma almeno lo si faccia.
    Sempre in balia dell’avversario.
    I conti si fanno alla fine lo so, ma in me regna amarezza e delusione.

    L’unica cosa che non è mancato, è “l’isterismo” generale che ha contagiato tutto l’ambiente.
    Questo non ha giovato di certo.

    Poi il discorso atavico degli arbitri.
    Ma non deve essere un alibi.

    Parere personale da un tifoso ancora “scosso da striscione e derby.”

    FORZA ROMA SEMPRE!

    • Se vinci l Europa league è la stagione più bella della tua vita, no trionfale..te meriti pallotta vergogna

    • AVE:
      Vivo vicino a Venezia e spesso (tralasciando Sky, SI, Mediaset, radio24..) mi imbatto in TNE rete locale, guardo, ascolto, capisco (cerco..).
      L’altra sera parlavano proprio dell’ISTERIA che ha colpito la Roma quest’anno, con tutte le critiche, senza considerare le attenuanti..!!
      Subito dopo spostavano gli stessi discorsi sull’Inter, chiedendosi come mai AIA se la prendeva con Simonetta, vista la sua correttezza e la sua mansuetudine.
      Non sto scherzando, tutto vero..!!!
      Ecco, sembra che tu abbia preso spunto da loro ma, è impossibile fortunatamente certe trasmissioni non arrivano a Roma, pensando tu sia della più bella e meravigliosa città del mondo..!!!
      💪🧡❤️

  16. Bisogna vivere alla giornata e rimanere sul pezzo in entrambe le competizioni.
    La coppa europea è diventata la strada addirittura più facile quando in realtà sarebbe stato il contrario ringraziando lo stampo mafioso del campionato italiano di cui la Roma purtoppo è vittima così come lo è stata nella passata stagione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome