Thiago Motta lascia ufficialmente il Bologna: sarà l’allenatore della Juventus, contratto triennale

36
833

ALTRE NOTIZIE Thiago Motta lascia il Bologna. La notizia era nell’aria, ma oggi il tecnico ha comunicato ufficialmente a Saputo la sua intenzione di lasciare il club emiliano per cominciare una nuova avventura.

“Nella mattinata di oggi Thiago Motta ha comunicato alla Società l’intenzione di non rinnovare il contratto con il Bologna FC 1909″, la nota del club emiliano. “Preso atto della decisione, il Club ringrazia il tecnico per lo straordinario lavoro svolto e gli augura le migliori fortune per il prosieguo della carriera”.

Per l’ex giocatore dell’Inter e i suoi ragazzi è stata una stagione grandiosa, culminata con la storica qualificazione alla Champions League conquistata dopo un campionato giocato ad alti livelli.

Il tecnico però ha deciso di lasciare Bologna per accettare le lusinghe della Juventus: Thiago Motta firmerà un contratto triennale e vivrà l’emozione della Champions da allenatore bianconero. Prima però dovrà guidare ancora una volta i rossoblù nell’ultima di campionato sul campo del Genoa: una partita che conta poco o nulla per il Bologna, ma che peserà tanto sulle speranze della Roma di guadagnarsi anche lei un posto al sole.

Giallorossi.net – T. De Cortis

 

Articolo precedenteRanieri, addio ai club ma non al calcio: “Potrei allenare una nazionale”
Articolo successivoLotito, nuova pennichella in Senato: si addormenta mentre parla Setti, De Laurentiis lo sveglia (VIDEO)

36 Commenti

  1. Mo vojo vedè se li mortadellari smembrano a’ squadra e ripartono co n’allenatore emergente, oppure pijano n’affermato e mantengono l’ossatura. Perché se ner caso facciano trading se ne possono pure annà a fanqulo. Ve sete messi in mezzo ar casso, ve sete presi n’posto in Champions solo pe rompe li khoyoni a buffo e intascà li guadagni. Ma fate spazio a chi vòle compete seriamente, limortaccivostra!

    • E daje sú, anfatti li Friedkin vonno compete popio seriamente! Coi sesti posti! popio popio. 😂😂

    • In Europa la nostra l’avemo sempre detta, a dispetto de li Friedkin o Pallotta che sia…

    • Si sono guadagnati la Champions come il Girona in Spagna ed è giusto che la giochino. A me fa piacere vedere squadre piccole salire in alto.

  2. Bisogna festeggiare l’ultima panchina Thiago. Daje così per un posto in CL dovremo dire grazie anche a te.
    A me onestamente non mi importa, l’importante è arrivare dove dobbiamo stare.

  3. adesso si porterà appresso pure calafiori che andrà a fare le fortune della rube, stesso film già visto con chiellini.
    siamo proprio dei fenomeni.

    • Calafiori n’é da Roma
      na sega che ha sempre fallito

      come.zapaacosta nantra segaccia che co noi manco un minuto ha giocato

      Sanchez é un campione !!

    • zapaacosta io me lo ricordo sembra il nonno di cafu, ieri sera ha asfaltato grimaldo per 80 minuti finche non è uscito , io non credo al doping ma certo che de stranezza a bergamo ne succedono vedi il centravanti biondo che quest anno ito via da bergamo 31 partite 10 goal a manchester stanno ancora a pensa alla sola presa o vogliamo parlare di cristante quando era a bergamo se è lo stesso giocatore ?? vuoi che ne cito altri 4/5 anche il fenomeno de ieri sera che giocava col leincester quando l avemo incontrato noi sembrava un mio amico che vende i tappeti .

    • Scusame Na’, quanti gol aveva fatto Hojilund nell’Atalanta?
      9 in 32 partite, quindi 10 in 31 ci siamo.
      Sarà mica colpa dell’Atalanta se a Manchester sponda Utd non ci stanno capendo niente da anni e gliel’hanno pagato come Haland.

  4. il Bologna crollerà, è fisiologico, visto che qualche pezzo grosso sara ceduto oltre che il pezzo piu forte che è l allenatore. se non accadrà complimenti ne sarò sorpreso

  5. 3 partite a settimana, con la pressione di una piazza esigente come quella gobba,il brand da tutelare ad ogni costo…

    Magari la proprietà bolognese gli avrebbe allestito una squadra competitiva con i soldini champions.

    Cambiare aria così, pare un azzardo non da poco.

    • Chi non risica non rosica…

      Se ti passa il treno Juventus e non lo prendi sei un minorato…

  6. la juve fa spesa in serie A…..nel suo feudo ogni anno spolpa i miglior (disponibili) i delle altre squadre…anche dopo calciopoli e plus….e’ una vergogna

  7. Thiago Motta alla Yuve ve l’avevo già dato a febbraio, quando parlavamo di Huijsen, anche se non sono quello che ha notizie in anteprima. L’avevo detto in base a un ragionamento che si è rivelato esatto. Avevo anche detto in quella circostanza che la Yuve si venderà Bremer per fare mercato, inserendo gradualmente Huijsen nel pacchetto dei centrali. Possibile anche, come detto sopra, che si porti appresso Calafiori, uno che esce dalla difesa con la palla al piede, che è tanta roba al giorno d’oggi.
    Calafiori é destinato a una grande carriera, alla faccia di quel citrullo che l’ha venduto.

    • Calafiori da quello che so io è stato bocciato da Mourinho. Non è questione di citrulli, ma di impazienza. A quel tempo non era pronto. FR

  8. leggevo della possibilità di gasperino er carbonaro di lasciare l’atalanta per (presumibilmente) il napoli, leggo di thiago motta che lascia il bologna per la juve… ok che per entrambi sarebbe un miglioramento della loro carriera (più per motta, il napoli potrebbe anche essere uguale a questa atalanta), e mi domandavo lasciano una realtà di provincia sana e sicura con un posto champion’s per andare a confrontarsi con una piazza maggiore, ma esigente e anche (per gasperino) senza coppe? ok che come primo anno di ambientamento non avere due partite a settimana per l’allenatore è una manna dal cielo, per poter lavorare bene e tranquilli, però lasciare ad altri di godersi ciò che meritatamente si sono conquistati…

    • hai detto bene…sarà. ma altri 6 posti basta!!! la proprietà deve dire cosa vuole fare!!! soldi alle tasche o passassero la mano

  9. Io sarei rimasto a Bologna! Con un paio di rinforzi poteva ancora divertirsi! A Bologna era un Re a Torino un semplice signor si!

  10. Io mi tengo DDR nostro. Dategli la possibilità di scegliere i giocatori che ritiene più congeniali (non campioni di nome, ma di talento da formare) e sarà l’ anno nostro. FR

  11. Ora aspetterò i cultori del bel giocò, i denigratori di allegri, per contare insieme tutti i trofei che vincerà la juve, ora che il problema è risolto………..un po’ quella che è successo a noi in pratica…….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome