Thuram verso la Juventus, la Roma si fionda su Cardoso

31
752

AS ROMA NEWS CALCIOMERCATO – La pista Khephren Thuram si raffredda, mentre torna a scaldarsi quella che porta a Johnny Cardoso. La Roma, non è una novità, sta cercando un centrocampista box to box, e Ghisolfi aveva individuato nel giocatore del Nizza il rinforzo ideale per i giallorossi.

Il problema è che su Thuram c’è da tempo il pressing forsennato della Juventus, che ha già in mano l’accordo con il calciatore e il suo agente. La Roma dunque paga il ritardo con cui si è mossa sul giocatore. I bianconeri si trovano in netto vantaggio, per questo motivo Ghisolfi ha spostato altrove le sue mire.

Il nome tornato di moda a Trigoria è quello di Johnny Cardoso, 22 anni, mediano statunitense del Betis. Giocatore molto duttile, ha cominciato la sua carriera da centrocampista arretrato, venendo poi spostato più avanti per sfruttare il suo dinamismo e la sua ottima tecnica. 

Il giocatore piace molto alla Roma, sono arrivate conferme nelle ultime ore dell’interesse dei capitolini per il ragazzo che ora sta disputando la Copa America con la maglia degli Usa. Cardoso, di chiare origini brasiliane, ha visto crescere a dismisura il prezzo del suo cartellino, ora arrivato a toccare quota 20 milioni di euro. Ha un contratto con il Betis fino al 2029.

Fonti: Corriere dello Sport / Gazzetta dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteRoma, Smalling blocca Hummels
Articolo successivoZalewski al Torino per Bellanova: l’affare si scalda. Ai granata un conguaglio di 10-12 milioni

31 Commenti

    • Spesso sono autonotizie inventate per dire quanto è bella, grossa e furba la Juve. Poi gratti un poco e scopri che la Roma non lo ha mai cercato, o che lo ha solo sondato per capire che margine c’era, o che è stato l’agente a dire che c’era la Roma sopra per mettere pressione alla Juve e aumentare la parcella. È un giochino sgamato.
      Ma anche fosse, ammettiamo. Non è che per caso la Juve è più attrattiva anche perchè gioca la Champions? Furbi noi, ad Aprile, a decidere di tentare di stare dentro sia ai primi 5 posti che alla coppa, avendo la squadra sfatta… Poi gli errori li paghi.

    • Vi ricordo che Giuntoli abitudinalmente fa accordi con 4 – 5 calciatori dello stesso ruolo per poi andare su uno solo.

      Lo scorso anno aveva anche si di Lukaku.

      C’e’ qualcuno che mi ricorda con quale club ha giocato la stagione 23 – 24 Romeleu Lukaku.

      Personalmente vedo un Ghisolfi silenzioso ma efficace.

      Non devono essere trascurati i movimenti in uscita, la Roma per effetto dei prestiti non rinnovati ha un piccolo vantaggio nei confronti della juve, altresi il problema della Roma e’ quello di fare una sessione di mercato che deve trovare 6 titolari ed altrettanti comprimari di pari valore, con Angelino e Bodart come comprimari il valore e’ quanto mi aspettavo, mi auguro che per i titolari sia fatto altrettanto, per questo ci sono poco piu’ di 2 mesi per arrivare a meta.

    • Bravo Mirco e comunque anche da Fofana ha avuto il si la juve.

      E anche da Douglas Costa un’altro si.

      E chissa’ quanti altri si ricevera’ la juve.

      Beato chi ci crede dico io.

      A me pare lo spot di tanti anni fa, Regata una macchina piena di si.

      Peccato che per gli Squallor era una macchina piena di m…..

    • veramente l’ altro costa molto di più, ma aldilà del prezzo c’è una CL di mezzo. è non è poco.

  1. Centrocampisti tutti fungibili e con la stessa utilità? E questo ha “toccato”20 milioni di euro…
    (Poi dice che la nazionale stenta con praticamente chiunque; se arriviamo a contenderci centrocampisti statunitensi di 22 anni…solo per dire).

    • Buon giocatore, nella rosa farebbe stracomodo.
      Oltretutto già conosce il campionato, quindi non verrà.

  2. ma quante stronzate,non sanno cosa scrivere,noi rimaniamo impassibili,alla chiusura del mercato tireremo le somme, è inutile parlare del nulla

  3. Beh.. Il ritardo…
    Mi sembra giusto… Avevano da fare… Prendere Leverton….
    Siamo in ritardo per ufficializzare allenatore, ds, stadio,…..

    Abbiamo una squadra di scappati de casa che nessuno vuole, neanche aggratise…..

    Sarà un mercato (?) dal bagno di sangue…..
    Vabbè c’è metto pure la cucina, lo sgabuzzino, e il materasso….

    Dajeeeee che c’è fanno lo squadrone, che tremar il quartiere fece…..

    Ora vado nell’orto e vede se c’è so du zucchine da portar a trigoria.

  4. “Cardoso, […] ha visto crescere a dismisura il prezzo del suo cartellino, ora arrivato a toccare quota”
    indovina un po’?
    “20 milioni di euro”
    Adesso sì che sono tranquillo.

  5. Poi vai a vedere sui siti spagnoli e non ne parla nessuno (si parla dell’Atletico Madrid invece).
    Che senso ha?

    A proposito di senso,
    ieri alcuni frequentatori del sito mi hanno accusato di essere un tifoso dei Friedkin anzichè della Roma, che dopo 45 anni di tifo mi sembra un’affermazione abbastanza ridicola, ma tantè.
    Io cerco solo di essere razionale. EH MA IL TIFO NON E’ RAZIONALE!!!
    Ok, allora diciamo che questi ci devono portare Mbappe e Haaland altrimenti via, a casa!
    Eh beh no, nessuno chiede tanto.
    A posto, quindi la razionalità ci vuole?

    Riepto: se domani viene uno sceicco che vuole spedenre 1 miliardo all’anno io sono felicissimo, porto io i Friedkin all’aeroporto, mi metto anche in thawb per un mese!!!
    Nel frattempo,
    dire via i Friedkin senza indicare un’alternativa plausibile mi pare ridicolo, tutto qui.
    Eh ma se la mettessero in vendita ci sarebbe la file.
    Certo, s’è visto con Pallotta. E comunque se viveste nel mondo reale sapreste che
    tutte le società in mando a investitori (e i Friedkin quello sono) sono appunto in vendita
    in quanto investimento. Ma penso che i Friedkin possano mangiare tranquilli….

    E quindi sarei felice e soddisfatto?
    Ma proprio no.
    Però per me la responsabilità è in primis di quegli smidollati che vanno in campo,
    che hanno uno stipendio da squadra di Champions e non ci vanno da 6 anni.
    Poi di chi li ha scelti, alcuni pagandoli anche parecchio.
    Poi al limite anche di chi li fa giocare negando l’evidenza, ma qui riconosco che
    se non ci sono laternative c’è poco da fare.

    Mentre qui Pellegrini è un campione, Spinazzola e Zalewski due incompresi,
    pure i primavera sono Messi in erba, poi però i risultati non arrivano.

    E di chi è la colpa? Di quelli che hanno messo quasi 1 miliardo in 4 anni.
    C’è anche qualche genio della Finanza che parla di prestiti da soci come se in
    quel caso si usassero i soldi del monopoli.
    E comunque io ancora aspetto fiducioso di capire che alternative avremmo.
    “FACCIAMO UNA CONTESTAZIONE A TRIGORIA, come ai tempi di Viola e Sensi”.
    Bello… Peccato che penso che a due californiani che vivono in Texas e hanno interessi in 41 paesi del mondo di 100 scalmanati che si affollano davanti ai cancelli di Trigoria possa
    importare quanto a noi della riunione annuale dei viticoltori del Montana.
    Quelli di Sensi, e ancora di più quelli di Viola, erano altri tempi, non ha proprio senso fare paragoni. Anche perchè prendere la Rosa dello scudetto della Roma, guardate il monte stipendi, attualizzatelo ai valori odierni, e vedrete che sorpresa.

    I Friedkin hanno sbagliato qualcosa?
    sì, Pinto non s’è dimostrato all’altezza alla fine, la gestione di Mourinho del terzo anno non è stata adeguata, puntare su un tecnico esordiente è comunque un rischio che andrà valutato tra qualche mese.
    Ma tutti gli altri errori non dipendono da loro.
    E se c’è una lista di gente da criticare, loro non sono tra i primi 30.
    Tutto qui.

    • Cioè per te mettere a fare il DS uno che non l’ha mai fatto e a costruire un allenatore che ha fatto il manager di istant teams/ corazzate p3r tutta sua carriera con una squadra mediocre è un errore di poco conto ? I numeri sono impietosi a fronte di un esborso di quasi 1 mediocre.
      I Friedkin sono una famiglia di immobiliaristi di grande successo ma nel comparto sportivo sono stati un fallimento ad ora, credo che Dan non sia per niente contento delle cose.

    • Hai detto parecchie cose di comune buon senso, sulle quali ogni individuo razionale non dovrebbe avere particolari problemi nel convergere.
      In particolare l’astenersi da puerili messaggi che invece si leggono a tonnellate, del tenore “andatevene”, “vendete” o il sempreverde “la Roma è dei suoi tifosi” (no, non lo è, almeno finché non sarà gestita tramite azionariato popolare).
      Ognuno è libero di esprimersi come crede nei limiti del buon gusto, ma certo poco servono o aggiungono ad una sana discussione.
      A tutti piacerebbe avere una proprietà che spendesse 500 mln a botta sul mercato, FFP o non FFP, anche qui ognuno avrà le sue legittime idee in proposito.
      Così come ovviamente uno non si tirerebbe indietro nel portare pressione in ogni modo possibile (ancorché lecito) se solo si sapesse con certezza (e non per “sgub” di una Ferrazza qualunque) di un’offerta congrua recapitata da un gruppo con tale capacità di fuoco.
      Ma in quel caso non dubito che sarebbero gli stessi Friedkin i primi ad incassare il malloppo e salutare con tanto di riverenza, magari anche una piroetta.
      Dove divergo da te è nell’individuazione dei primi responsabili: se abbiamo ormai da sei anni un gruppo di calciatori che arriva regolarmente sesto malgrado un monte ingaggi da terzo posto, la responsabilità principale è di chi li ha portati e poi mantenuti anche offrendogli rinnovi a salire.
      E se a farlo sono stati dei dirigenti incapaci, la responsabilità risale e ricade su coloro che li hanno delegati, cioè i proprietari. Da questo principio non si deroga.
      Le responsabilità di Pallotta prima e dei Friedkin poi sono nette e precise sul piano della gestione sportiva dal 2018 in avanti, che è stata oltremodo deludente in rapporto a quanto è stato speso e investito.
      Perché se ormai da anni ti mangiano in testa club che hanno investito (molto) meno di te è chiaro che di errori ne sono stati fatti tanti e reiterati.
      Su questo si può e si deve criticare, pretendere più competenza è assolutamente legittimo se non doveroso.

    • Anto
      Noi siamo tutti Romanisti e il diritto di critica e’ lecito, le responsabilita’ Friedkin le ha eccome e’ lui che decide chi siano i suoi collaboratori.

      Per il futuro, auguriamoci che abbia scelto bene lui e la Sololouku.

      DDR e Ghisolfi sono due tecnici sostanzialmente e fanno cio’ che decide la proprieta’.

  6. il ritorno di topo gigio o meglio topo gigio la vendetta …..azz siamo messi male , senza ds , con una societa muta che non caccia un euro e un allenatore che obbligatoriamente non puo opporsi

    • Vero “Sto Frikky devedavenne”
      Lo a detto er campidojo ieri 🤣

  7. Altro anno, altri fegati spappolati di noi tifosi è incredibile come questa società non riesca a fare un acquisto decente. Ormai sono 3 anni che non riusciamo a comprare un giocatore come Dzeko, naingoolan, rudiger, strootman, pjianic e potrei continuare all’infinito, sono anni che non si vede una gioia del genere. I giocatori ci sono in giro ma bisogno investire è la società questo lo deve capire, perché noi tifosi lo meritiamo, non meritiamo questo scempio che stiamo subendo da 3 anni… vorrei non solo leggerli i nomi, ma vorrei che la società li presentasse anche, giocatori del calibro di Sesko, greenwood, Mc tominay, Goncalves, matt o’riley, Hermoso, giocatori da far crescere come Prati. Qui leggo solo nomi buttati al caso quando sono a un passo da andare in altre squadre.

    • Ma è chiara la finalità della comunicazione diramata sottotraccia dalla Società.
      La AS Roma in ogni ruolo in cui servono rinforzi ha il piano A, B, C e D.
      I piani A sono palesemente irraggiungibili perchè la AS Roma non fa la Champions, perchè costano e perchè guadagnano.
      I piani B sono comunque giocatori che aspirano a un certo livello, o che sono comunque in grande ascesa. Magari non ancora certezze assolute come i piani A ma papabili tali, sui quali Società molto più forti tenteranno l’INVESTIMENTO.
      E anche qui la AS Roma è tagliata fuori perchè i friedkin sul mercato non investono (dopo quattro anni se ne ha la certezza).
      Resteranno i piani C e D, ossia ciò che finquando inizia il Campionato verranno chiamati: promesse, prospetti, scommesse (a tal proposito ricordo quanto è insito nel concetto di scommessa, ossia che è molto più facile perderla che altro giacchè il banco non perde mai).
      Insomma, allorchè prenderà il via la stagione costoro si riveleranno per ciò che sono: p&p.
      E l’AS Roma, se le dice bene, arriverà nuovamente sesta o settima.
      Ecco, questa è una scommessa che mi sento di fare perchè se l’avessi fatta negli anni precedenti della gestione friedkin l’avrei centrata senza se e senza ma.

  8. Nel mercato della Roma il piano A non esiste. Forse in realtà non esiste alcun piano. Con l’ uscita di Belotti devono fare altri 5 mln di plusvalenza prima di fine giugno. Poi da luglio si comincia a ritmo tartaruga fino all’ ultimo giorno possibile e la squadra che arriverà al ritiro dell’ 8 luglio senza nuovi acquisti.Intanto anche per il rinnovo di de rossi si aspettano le cessioni… il mistero continua, se il parametro di lentezza è un annuncio stiamo freschi… ritardiamo anche in quello.

  9. Brozovic che nelle due partite andava al ritmo del campionato arabo si è rimesso a ritmo calcio europeo ieri sera e si è messo in saccoccia tutto il centrocampo italiano nessuno escluso, poi ha una caratteristica che mi ha fatto sempre impazzire ovvero che più va avanti la partita più lui ne ha più degli altri e sembra non stancarsi mai… Che giocatore!

  10. Johnny Cardoso era un obiettivo di Pinto 18 mesi fa.
    Non l’abbiamo preso allora a 6 ml (fortunatamente), lo dovremo fare ora sganciando 20-25 ml?
    Ma per favore, giocatore di una lentezza disarmante!
    Serve un box to box e noi andiamo a spendere per un bradipo fermo?
    Mi rifiuto di concedere a questa notizia un minimo di veridicità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome