TIAGO PINTO: “Dobbiamo vincere, il futuro è nelle nostre mani. Mercato? Il 31 agosto la squadra sarà migliore di oggi”

18
531

AS ROMA NOTIZIE – Il GM giallorosso Tiago Pinto risponde alle domande di Sky Sport nei minuti che precedono l’inizio di Roma-Venezia.

Ecco le dichiarazioni del dirigente portoghese sulla partita che si sta per giocare allo stadio Olimpico:

Il pensiero stupendo della Conference ha tolto concentrazione alla Roma negli ultimi 180′ di Serie A?
“Non c’è musica che toglie la concentrazione della squadra. Abbiamo iniziato la settimana con umore pesante per la sconfitta di Firenze, sappiamo che è importante finire nel miglior modo possibile in campionato. Arrivare quinti o settimi non è la stessa cosa che arrivare ottavi e lo sappiamo. Siamo concentrati, dobbiamo vincere e il futuro è nelle nostre mani”.

Visto l’entusiasmo dei tifosi è possibile che ci sia un extra budget sul mercato?
“L’entusiasmo non è per Conference, la Serie o la Coppa Italia, ma per quello che vedono che nel club sta cambiando. Ringrazio i tifosi per l’appoggio, che è per la squadra, mister, progetto perché penso che abbiano capito che stiamo cambiando mentalità e squadra. Sarà così anche per la prossima stagione”

Dobbiamo aspettarci giocatori stile Abraham? Zaniolo ci sarà nella prima in casa della Roma dell’anno prossimo?
“Non mi aspettavo che potessi mettermi in così tanta difficoltà…Ho capito subito quando mi stavi elogiando, dimostra che fai bene il tuo lavoro. Zaniolo ha sentito un po’ un fastidio a Firenze, ha giocato tutto il secondo tempo e oggi si è fermato, vediamo la prossima settimana. Abbiamo la speranza che possa giocare le ultime partite. Capisco che è il tuo mestiere, ma il mercato è Venezia, Torino e la finale di Conference. Sono sicuro che il 31 agosto del 2022 la squadra sarà migliore di quella di oggi. Questo è il nostro progetto. Avevo sentito dire qualcuno in diretta che il progetto della Roma sarà step by step, sarà così con Mourinho come leader. Dopo hai 3 mesi per parlare di mercato (in riferimento a Gianluca Di Marzio, ndr)”.

Che ne pensa della tendenza di acquistare giocatori tramite un algoritmo?
“Non conosco nessuno che li prende solo con un algoritmo. Quando sono arrivato si è creata questa idea, poi abbiamo preso Mourinho e non abbiamo bisogno di un algoritmo per prenderlo, vale lo stesso per Abraham e Rui Patricio. I dati sono importanti, il calcio si è evoluto ma nessuno prende un giocatore per un algoritmo. La dimensione sociale e psicologica sono anche più importanti dei dati, l’algoritmo è un’espressione che qualcuno ha utilizzato per profili giovani come il mio”,

Articolo precedenteSerie A, la Salernitana pareggia a Empoli: Venezia già matematicamente retrocesso in B
Articolo successivoROMA-VENEZIA: 1-1 (1′ Okereke, 75′ Shomurodov). I giallorossi sbattono sui pali, la strada per l’Europa si complica

18 Commenti

  1. Questo è stato il primo anno di Mou.

    Ha trovato una rosa disastrata, Pinto ha fatto un grande lavoro nelle cessioni/prestiti, meno negli acquisti.

    Il prossimo anno non può fallire il mercato in entrata.

    Il prossimo campionato per noi sarà il più importante degli utimi anni…

    ❤🧡💛👊

    • Ancora sto grande lavoro di Pinto in fase di uscita.
      La Roma ha pagato delle buone uscite lo volete capire.. Gli agenti di Pastore e co non hanno ceduto al fascino latino di Pinto!! E la Roma non lo ha fatto prima perché mancando più anni alla scadenza naturale costava di più liquidarli.
      Quelli buoni li ha dati via ad un prezzo di riscatto così basso che ha azzerato il rischio al compratore (e reso medesto il nostro guadagno).
      Ripeto ma i Vina, Shomu, Olivera, Niles ma quale apporto hanno dato? Per due di questi facciamo giocare due primavera e per gli altri due facciamo scoppiare Kasdrop e ricicciare Veretout con la valigia già pronta..
      Ma cambiate argomenti..

  2. Bisogna vedere per migliore cosa si intende. Anche a gennaio hai detto che la roma si era rafforzata, e i i 2 arrivi non hanno spostato nulla. E i nomi che circolano per il mercato estivo sono tutte pippe. E poi mettevi daccordo. Nel giro di 3/4 gg, prima mou mira basso dicendo di provare per il quarto posto i frikdik mirano altissimo dicendo di voker arrivare tra i primi club in europa ( se, pagando ingaggi piu bassi del monza?), e poi mou fa dietrofront dicrndo che e in linea con la proprieta, ripeto mettetrvi daccordo, che qui siamo al quarto anno di mazzate.

  3. la roma segna troppo poco..55 gol segnati, milan, inter, napoli, juve ma anche lazio, atalanta, fiorentina, sassuolo verona e udinese hanno segnato più gol..

  4. Dopo un primo tempo penoso come quello di stasera, Pinto deve comprare almeno 4 giocatori che fanno la differenza. La pochezza tecnica di qualcuno è imbarazzante.

  5. Ha portato giocatori , a parte Tammy che sono scandalosamente scarsi, Viña Oliveira Mytland e altri come Shomu che Mou nemmeno lo vede.

  6. La finale della conference league ha illuso troppe persone.
    La Roma è ancora da costruire. Abbiamo battuto squadre modeste in Europa.
    Se vogliamo crescere servono i dybala non i solbakken.. Serve una società con i soldi, con dirigenti capaci solida.
    Mourinho ha soli 2 anni di contratto non possiamo sprecarlo per mezzi giocatori.
    Nulla è compromesso però dobbiamo smettere di accontentarci.. La conference è un punto di partenza non di arrivo

    • ꧁ ℤ𝕖𝕣𝕠 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕖𝕚 𝕖 𝕌𝕟 𝕊𝕒𝕔𝕔𝕠 𝕕𝕚 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕚𝕖 ꧂

      Modeste no, buon sorteggio e percorso sì
      il Feyenoord in Europa ha vinto piu di PSG e City insieme, il Tottenahm èuscito anzitempo

      Non a caso la finale di Conference è molto piu avvincente di quella di EL.
      per quello che hai detto èvero, dovra essere un punto di partenza, qperche dopo il Leicester se semo rilassati, e i cesaroni abbocconi sono convinti che se dovessimo vince la coppa non occorrerebbe intervenire sul mercato.
      NO

      La squadra ad ora con o senza trofeo non va, serve uno sforzo ulteriore, 5 elementi, il tifoso e Mou deve ESIGERE non deve fare il cesarone.
      Io voglio il Mou di una volta che sbatte i pugni sul tavolo e chiede rinforzi seri, sta finale non deve da esse lo specchietto per le alledole !

    • Qua ci vuole un vero DS che sa conoscere i giocatori e abile nelle trattative. Fino ad adesso Pinto ha fallito, a parte Tammy, ha portato seghe conclamate(Viña Mytland Oliveira) e quelle un po’ meno( Shomu.)ma quello che non mi quadra e’ che tutte ste seghe per comprarle ha avuto l’assenso di Mou, ma questo non si puo’ dire per lesa maesta’.

  7. Per costruire una squadra competitiva ci vogliono anni. Ci mancano sei giocatori di ruolo, non servono grandi nomi ma giocatori funzionali agli schemi del nostro Mister. Lasciamo lavorare serenamente allenatore,società e mister. Forza Roma Sempre.

  8. Infatti..bella partita complimenti. Che tristezza accontentarsi della mediocrità disarmante di questa rosa…e di scelte calcistiche suicida!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome