TIAGO PINTO: “Futuro Mourinho? Ci sono momenti e posti giusti per parlarne. Sorpreso dalle parole dei tesserati del Bayer, meritiamo rispetto”

13
1420

AS ROMA NEWS – Il GM giallorosso Tiago Pinto risponde alle domande dei giornalisti nei minuti che precedono l’inizio del match Roma-Salernitana.

Ecco le dichiarazioni del dirigente portoghese sulla partita di campionato che si sta per giocare allo stadio Olimpico:

Partiamo da Dybala, non è distinta. Come mai?
“Penso che come tutti avete visto ha preso una botta incredibile a Bergamo, sta recuperando. Abbiamo un obiettivo tutti insieme, quello di far arrivare i giocatori bene alla finale. Oggi Dybala non si sentiva al 100% e abbiamo deciso di non farlo giocare. Sta recuperando, stiamo lavorando tutti insieme, dipartimento medico, Paulo, staff tecnico e Mourinho per cercare di portalo nelle migliori condizioni alla fine della stagione”.

Percorso straordinario in Europa. Il Leverkusen lo ha definito disgustoso…
“Sono rimasto sorpreso. Nel calcio ci sono due cose che contano: il risultato, e purtroppo per loro andiamo noi a Budapest, e il rispetto. Per la Roma che è decima nel ranking. E anche Mourinho, che ha 26 titoli, e merita rispetto. Mi sembra che abbiano detto troppo. Noi siamo orgogliosi del percorso fatto, e siamo orgogliosi della leadership di Mourinho. Speriamo che dopo la finale ci siano più critiche, perchè significa che abbiamo vinto…”

Voglia di continuare con Mourinho?
“Si dicono tante cose. Se fosse vero quello che dicono, noi non potevamo convivere tutti i giorni, non potevamo pranzare tutti i giorni insieme. Sul futuro, ci sono dei momenti giusti e i posti giusti per parlarne, oggi non lo è”.

Fonte: DAZN

Articolo precedenteDybala in tribuna: i motivi della scelta di Mourinho
Articolo successivoJuventus, arriva la sentenza: assegnati 10 punti di penalizzazione. Nedved prosciolto

13 Commenti

  1. Siamo in itaglia e questo ce tocca puntualizza’….
    Il 31 potremo parlare d’altro perché saremo in Europa!
    FORZA ROMA

    • però co sto “itaglia” avete proprio rotto il caxxo!
      se non ti piace te ne puoi annà in targikistan o in burkina-faso

    • manuel ti ricordo che questo e’ il paese di pulcinella.
      prima di espatriare, lo stato mi deve, e senza fiatare, mantenere da pensionato

    • Caro Pietro, a me di quello che lo stato ti deve poco mi importa, anzi mi fa piacere per te e spero tu abbia anche di più.
      Ma visto che ti da qualcosa che in tanti altri stati non ti avrebbero dato, perchè criticare il nostro paese?
      A volte non ci rendiamo conto di essere nati e vivere nel paese più bello del mondo, guardiamo agli altri credendoli migliori, ma ci siete stati all’estero? ovunque ce lo schifo che c’è qua, a volte un po più coperto, ma c’è! e magari altre cose che noi abbiamo gli altri se le sognano!
      Detto questo a me da fastidio quando scrivono “itaglia” perchè a Trieste, dove vivo io, “itaglia” rappresenta tutto quello che è da Venezia in giù, e gli “itagliani” quelli nati al di sotto di quel parallelo… è un nuovo modo che usano qua per dire terroni, un termine dispregiativo e ingiurioso e che onestamente mi colpisce molto.
      Poi leggerlo di chi magari non conosce questo significato è ancora più fastidioso perchè è come se insulta me, ma anche se stesso.
      Scusate lo sfogo, buona notte a tutti

  2. Tiago Pinto sarà incapace, ma da quando è arrivato, la Roma ha fatto una semifinale e 2 finali….nn sto a Trigoria ma considerato che il dirigente più importante qualche merito deve averlo….tra l altro sono tornati a esordire molti ragazzi

    • Non vuol dire nulla pure Monchi s’è fatto na finale di Cempio ma c ha disintegrato la squadra!

  3. Quelli del Bayer dopo che in Bundesliga vincevano 2-0 e si sono fatti rimontare 2 gol, avrebbero dovuto imparare la lezione da Mourinho, alquanto pare sono rimasti somari. Chissà se adesso avranno capito che la tattica di Mou era giusta per portare a casa il risultato oppure continueranno con le loro rosicate.

  4. Non puoi pretendere rispetto, sei poi non avete le palle e i modi per farvi rispettare.
    Sotto questo aspetto mi spiace dirlo, la società è praticamente assente, mai una reazione ai torti arbitrali subiti dalla squadra, mai in difesa del proprio allenatore, mai in tutto.
    Come dire, tanto questi non contano un caxxo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome