Tifosi in campo: “Clacson nella notte sotto l’hotel del Bodø”

63
1997

ULTIME NOTIZIE AS ROMAClacson, sfottò e tweet. Roma–Bodø, scrive l’edizione odierna de La Repubblica (A. Di Carlo), è già iniziata da diversi giorni, probabilmente dal fischio finale della sfida d’andata o dalle parole di Lorenzo Pellegrini, quando, tra denunce di aggressioni e palle di neve, la squadra di Mourinho ha fatto ritorno nella Capitale, arrabbiata e desiderosa di “vendicarsi” sul campo dei dieci gol subiti nei tre precedenti.

Ma se il gruppo dello Special One dovrà aspettare giovedì sera per misurarsi di nuovo con il club norvegese, i tifosi hanno anticipato i tempi, dando il virtuale calcio d’inizio del match.

L’input è stato sin da subito chiaro: dimenticare il glaciale ricordo dell’Aspmyra Stadion e rendere un inferno il soggiorno capitolino del Bodø/Glimt. Partendo dall’idea di disturbare il sonno dei ragazzi di Knutsen, che da lunedì pomeriggio alloggiano in un hotel in zona Monteverde.

La location è stata presto svelata da post e volantini, che in poche ore sono diventati virali sui social network: “Se per caso qualcuno passasse da quelle parti, dalle 23 alle 5, e volesse testare se il clacson funziona…”.

Una pattuglia della polizia sorveglia giorno e notte l’albergo che ospita la squadra norvegese. Il Bodø/Glimt ha pienamente compreso le insidie della trasferta capitolina e ha sposato un basso profilo, anche sui social network. Pochi post, nessuna story e zero immagini del loro soggiorno a Roma, per non dare nessun tipo di riferimento ai tifosi locali dei loro spostamenti. Soprattutto dopo la scelta di allenarsi nel quartier generale della Lazio, altro fattore che ha reso ancor più incandescente l’avvicinamento alla sfida di giovedì sera.

Di conseguenza gli account del club norvegese sono stati presi d’assalto da giorni, con insulti e sfottò di molti trepidanti tifosi giallorossi, pronti a riempire gli spalti dell’Olimpico, che ribollirà di passione come mai prima d’ora. La richiesta che si è diffusa nelle ultime ore è quella di recarsi allo stadio con una bandiera, per rendere l’impianto capitolino una vera e propria bolgia, intimidendo il Bodø/Glimt con un colpo d’occhio da lasciare senza fiato.

I tifosi norvegesi sono stati messi in guardia dal clima ostile che li accoglierà, anche da diversi media norvegesi: “Attenzione, non sarà una passeggiata spensierata tra i Musei Capitolini”. Mourinho a Trigoria prepara la rimonta, al resto ci penserà uno stadio infuocato.

Fonte: La Repubblica

Articolo precedenteNela: “Cuore e carattere come col Dundee. In queste situazioni si misura lo spessore di un gruppo”
Articolo successivoBelotti saluta il Torino, c’è anche la Roma: Mou lo vuole come vice Abraham

63 Commenti

    • Tutto sto cinema per una coppa di terzo livello, contro una squadra mediocre.
      Manco per la semifinale champions col Liverpool – e li di motivi di vendetta ce n’erano a chili – c’è stato tutto questo fomento.

    • che il Bodo è più scarso della Spal lo può dire solo uno in malafede.
      Che poi è solo un modo malizioso per poter spalare letame sulla Roma in caso di sconfitta.

    • di imbarazzante c’è solo il tuo commento..raccapricciante è il tuo paragone..se fossi stato norvegese ti avrei scatenato contro tutti i miei Husky affamati..eh eh eh

    • il Bodo è una grande squadra e purtroppo i tifosi della Roma ancora non lo hanno capito.
      Hanno una qualità di gioco che voi non avete ancora capito.
      Detto ciò, lo stadio deve essere un Inferno.
      E anche le notti di Martedi e Mercoledi….dove stanno, di grazia?

    • intanto il bodo è una buona squadra, è sottovalutarlo dopo averci rifilato 10 gol in 3 gare è autolesionistico. forse nn abbiamo ben chiaro il livello del campionato italiano…oramai anche la liga francese ci sta superando. siamo 10 anni dietro. servono giocatori e mentalità e senza introiti sufficienti nn vai da nessuna parte, o meglio rimani relegato ai margini dell’europa, per noi lo stadio è fondamentale!
      ieri il chelsea ad esempio in panca o in tribuna gente come lukaku e ziyech…un timo werner qualsiasi qua da noi farebbe sfracelli.

    • orangè,ma quali husky… ahahahah
      al massimo c’hai qualche gatto spelacchiato
      nun ce se crede 😆😆😆😆

    • Mmm… purtroppo é più forte della Lazio, invece. Però bastano 2 (a zero). Non servono 3.

  1. Di tutto questo articolo mi piace solo l’invito a portare allo stadio più sciarpe e bandiere possibili. Per il resto, ditemi quello che volete, ma per me è un comportamento indegno per una società gloriosa come la nostra.

    • Pallate di neve a Mourinho
      Pallate di neve a Abraham (l ‘ha fatto vedere Militello ieri sera a Striscia)
      Insulti e sfottò dagli spalti.
      Ora tengono il profilo basso. Poverini ….
      Vuoi vedere che , se quella palla di neve, o un’altro qualsiasi oggetto , l’avesse scagliato un tifoso della Roma, a un giocatore di colore del Bodo , sarebbe successo il finimondo???
      Loro hanno rotto il ca”” e nij passiamo per cattivi…me sa che invece di essere norvegesi sono napoletani. Lanciano la pietra e nascondono la mano….

    • Gaetano, la storia delle palle di neve è davvero fastidiosa, questo è innegabile. La domanda è: vogliamo davvero abbassarci a quel livello (anzi, andare molto più giù)?

    • Suonare due clacson per te significa abbassarsi al loro livello?
      Te lo ripeto di nuovo. Se la palla di neve , fosse stata lanciata da un tifoso della Roma a un loro giocatore di colore, sai che sarebbe successo si?
      Ah proposito , spiegami perché non e’ stato dato il rigore su Miki, e del perché non e’ stato espulso Gyomber per fallo su chiara occasione da gol. Non mi parlare del rigore loro, perché uno non c’e’
      Due i casi che ti ho elencato prima. sono successi prima .
      Ritornando al caso Roma -bodo.
      Sono loro che stanno facendo le vittime e non noi che facciamo i cattivi.
      Ricorda ci sta un detto che dice:
      Niente fai.. niente devi temere..
      Siccome ci hanno abbondantemente rotto i co*****…ora fanno le verginelle indifese…

    • Detto da chi commemora uno dei giocatori piu’ “imbarazzanti” che abbiamo avuto, it’s a bit rich!
      Io l’ho cancellato dalla mia memoria di tifoso!

    • Ma perché suonare i clacson e disturbare il riposo prima di una gara ad eliminazione, é prerogativa dei napoletani, o cosa rara? Quando dico che, in fondo, prendersela con i media per la propaganda contro, con tanti tifosi romani che fanno lo stesso…
      Nazionali (di Maradona o Zico), nella fredda Torino, a Milano, in Europa, é pieno di questi episodi, Google li ricorda tutti (Internet non dimentica…) puro folklore universale. Altro che “napoletani”…
      In effetti le pattuglie a vigilare son li per nulla… o gli steward allo stadio sono solo a casa di ADL e Spalletti…
      Del resto, a chi non condanna Damascelli (perché non vuole Mou ma Fonseca o Italiano, es.) ieri, e non condanna i norvegesi, che comunque per primi fanno il loro gioco, pensando che son stati i giallorossi a provocarli, quasi fosse norvegese (perché Mou é un provocatore nato… e, il bastardo, quando era all’Inter non ci omaggiava mai! Strano, vero?)

    • @Sardegna, con me non c’è bisogno di fare i moralisti…non sono certo razzista, nè ce l’ho con gli amici di Napoli in generale, ma ogni tifoseria ha dei pregi e dei difetti, e noi stiamo assumendo alcuni dei loro. Noi tradizionalmente abbiamo sempre giocato pulito e siamo una tifoseria sana. Se ora c’è chi ricorre a mezzucci, che si siano ispirati a quale tifoseria vedi tu, se c’è la lamentela preventiva sempre e comunque, l’accampare scuse perchè tutto il mondo ce l’ha con noi, beh, a me da fastidio. Io voglio vincere sul campo e bene…senza favori, senza trucchetti, ma solo perchè siamo più forti, e sempre nel rispetto degli avversari. Loro provocano? e noi li battiamo sul campo…tutto qua. E’ sport non è guerra

    • CriPtico sono assolutamente in linea con te qui. Lo sport è da giocarsi sul campo, senza trucchi, furbate, mezzucci, e soprattutto (quanti titoloni abbiam visto su “gioiose macchine da guerra” e “attacchi all’arma bianca”… “scatenate l’inferno” sulli stessi media che, quando capita il fattaccio, invocano sportività al posto di scontri che loro per primi fomentano?).
      Se con questo sfondi una porta aperta con me, non ci sto’ comunque mai a porger l’altra guancia… d’altro canto.
      Entro certi limiti, ci sono decine di episodi tra Nazionali e squadre di club simili. Frasi lette qui da alcuni utenti di “napoletizzazione” e “paeselli” han poco senso, che tutto il mondo è paese.
      Per stare al BODO, loro hanno vinto con fortuna ed errori nostri, il calcio é questo, il 1 T e pure ci hanno aggredito verbalmente e fisicamente (quadri tecnici, coach nordico, non solo vikinghi sugli spalti a torso nudo a -tanto sotto zero), questo é evidente.
      Pretendere nessuna reazione dai romanisti é chieder troppo. Spero che i ragazzi in campo invece tengano la partita in controllo dei nervi, che loro (lo dissi subito una settimana fa) vogliono render più semplice buttandola in rissa.
      Per me se ti trascinano sul loro terreno, i tifosi, chi tiene alla Roma, non può evitare di sporcarsi, e risponder a tono.
      Però che sia una partita di calcio, arbitrata bene e senza omaggi a nessuno, e quello che voglio. Sarei molto dispiaciuto, credimi, se vedessi pietre sul loro pulmann o roba simile. Spero che le famiglie scandinave portino a casa il ricordo dell’ospitalità italiana e della bellezza di Roma, come uno dei posti più belli del mondo.
      E, pure, non mi sono neanche antipatici i calciatori. Semmai il contrario, giocassero contro altri, farei il tifo per loro.
      Se domani perdono male il 2T, mi saranno ancora più simpatici 😊

    • Gaetano, ti rispondo volentieri. A parte il fatto che, differentemente da come dici tu, il rigore per loro c’era eccome ed era quando eravamo ancora 0-0, quindi ben prima degli episodi a noi sfavorevoli, ho già detto in altra sede che il rigore su Mkhitaryan c’era tutto, e che l’episodio di Gyomber è quantomeno discutibile, anche se a mio parere manca un elemento per la chiara occasione da rete: per essere chiara occasione da rete la direzione generale dell’azione deve essere verso la porta, e Felix stava correndo genericamente verso la linea di fondo, non verso la porta. Quindi per me il giallo è sufficiente, ma ripeto, è un dibattito aperto.

  2. “I tifosi norvegesi sono stati messi in guardia dal clima ostile” Come volevasi dimostrare, stai a veder se non passiamo noi per “cattivi!”. Va bene che non bisogna e non si deve assolutamente cadere in stupide provocazioni ma se si pensa all’aggressione subita da Santos e alle successive bassezze contro di noi, bisogna ammettere che quelli di Repubblica sanno come rivoltare una frittata😅 Diamine a conti fatti, quelli del Bodo son stati i primi ad accendere la “miccia” Di Carlo…😑😐

    • Mi chiedo ma se hai vinto perchè aggredisci Santos ? Insomma sulla dinamica dell’accaduto qualche dubbio mi viene.

    • @Romano che vi sia provocazione antecedente è un altro discorso ma c’è un Referto della Polizia Locale (se cerchi nel web, lo trovi) il quale attesta che: 2Il pugno sferrato da Knutsen è facilmente documentabile, visti i segni che ha lasciato sul volto di Santos” Quindi (a meno che non sia un “falso” cosa che mi riesce difficile d’accettare) non riesco proprio a comprendere come si possa mettere in dubbio che Knutsen abbia aggredito per primo…

    • A noi ce vengono li dubbi sur che casso ce stai a fa tutti i giorni su sto forum, te, che nun c’entri n’casso co Roma e co l’As Roma…cambiate er nick co “bodørense”

    • Giraldi Nico, se tale referto (come presuppongo) adduce al vero non so come abbia fatto Santos a non reagire. Un calzotto in faccia (se dato bene) non è piacevole. Ammetto che “tanta calma” non sarei mai riuscito a trattenerla. Sicuramente sbagliando (e anche a rischio di conseguenze) avrei contraccambiato. Penso vi sia un limite a tutto, anche al savoir-faire.

    • BASARA, non devono essere “ostili” (in campo), di piu!
      Oppure il mitico “dodicesimo uomo” é una favola mai sentita?
      Poi, se vincono loro, pazienza.
      Nessun dubbio che il clima, tra social, interviste, e spogliatoi loro (come andare in un campo dell’Interregionale…) lo han creato loro.
      Qui c’è gente che pensa che la ROMA è andata in Norvegia a prender per i fondelli il Bodo. Da scemi, visto il 6 a 1 preso, poi.
      E che Mourinho stava andando no a firmare autografi su richiesta, ma a far pernacchie… accolto a palle di ghiaccio (duro).
      TAMMY non é di colore, é solo abbronzato? Ghiaccio in testa. Nel video si vede la palla raccolta, rimanere intera, altro che neve…
      Fosse stato il tifo romano a lanciar uova al 77 loro (buon giocatore), altro solo abbronzato, eravamo in chiusura settore per razzismo, e sotto il fuoco polemico di mezzo pianeta.
      Noi suoniamo i clacson? Mi sa che dovrebbero proteggere i monumenti, le fontane, dai tifosi che arrivano a Roma…

    • Giraldi nico, adesso stai esagerando e adesso sei tu che stai andando sopra le righe in maniera offensiva, cerca di tifare e non provocare e comportati in maniera civile. Possibile che il tifoso, come lo intendi tu, deve essere solo scurrile, non obiettivo, e lazziese ? Sono 70 anni che tifo Roma e adesso esci dalla suburra tu a giudicare. Accetta la democrazia che anche se imperfetta è il meglio che una società può offrire. Chiedo alla direzione se possibile bloccare atteggiamenti offensivi.

    • @SardegnaGiallorossa concordando con quanto dici, per quanto riguarda i due episodi da te citati, se non ho capito male le palle di neve/ghiaccio sono state lanciate dallo stesso tifoso Tralasciando quanto accaduto con Mourinho, cosi’ per curiosità ho provato a cercare qualche video riguardante l’episodio di Tammy ma non ne ho trovati. Questo perchè non riuscivo a comprendere come abbia fatto ad avvicinarsi cosi’ tanto, nonostante il tanto decantato Servizio di Sorveglianza del Bodo. Visto quanto accaduto negli spogliatoi e tutte le successive “provocazioni”, non vorrei che tali episodi fossero stati “programmati”. Sfottò, rivalità fuori e dentro al campo (prima dell’inizio di una gara) ci possono stare ma mi sembra palese che quest’occasione, si stia esagerando all’inverosimile. Non sia mai ma visto che in giro vi son fin troppi “svitati”, se accadesse il peggio su chi ricadrebbe la colpa?!

  3. Comunque basta dire questi sono da serie c nel nostro campionato dopo le prime 4 tutte faticherebbero contro di loro.Ricordo che la MACEDONIA ci ha cacciato a casa dal mondiale. La serie A sta scivolando sempre più giù

  4. Non abbiamo proprio nessun interesse a metterla in rissa, vinciamo pulito e senza mezzucci per favore, non ne abbiamo bisogno

    • “Non ne abbiamo bisogno” mi sembra che anche con un bel po’ di titolari ce ne hanno fatti 4 in due partite.

  5. Loro i zotici tirano palle di ghiaccio no di neve li c’e’ cattiveria se no fate passare che hanno cominciato i romanisti ed non e’ vero specie alla prima partita quella del 6 a 1 per intederci ditelo ai 4000 erano mi pare presi per il c….tutto il secondo tempo poi si fanno passare per sportivi dai e normale sta cosa che gli si rende pane per pariglia e’ la logica del senso di appartenenza …naturalmente no violenze o intimidazioni le famose prese per il c….e’ basta!!!!

    • Chi fa il buonista
      o e’ gobbo-gabbiano o e’ inter-milanista!
      CriP e’ invece semplicemente “creep”!

    • Ma se vede che c’è gente che ha da fare cose importanti ,io andrei a suonare i clacson per motivi molto più importanti

  6. Questi del Bodo, all’inizio li paragonavo agli eschimesi, invece sono proprio una bella squadra, in Italia le suonerebbero a chiunque..

    Però stasera niente scherzi, questa coppetta è importantissima…
    Per il resto, suonare il clacson sotto l’albergo è da paesello di certe zone folcloristiche..
    Domani sera spero di non vedere scene come Pellegrini in contropiede circondato da 5 giocatori del Bodo…

    • Lo hanno fatto a TORINO sotto l’albergo degli avversari UCL. E, una volta, sotto quelli del Napoli di Diego Maradona.
      Pure sotto l’albergo della Nazionale italiana ai mondiali.
      Folklore si, di paesello forse, solo a Roma? No.

    • Hai ragione. Ma dove sto io, che peraltro lavoro spesso di notte, e non mi tocca, in tempi Covid19 spinto, il comune ha permesso fino alla una passata, l’estate scorsa e quella prima, dal venerdì alla domenica, ad un baretto di recintare e far karaoke modello discoteca di Briatore un incrocio erboso, per permettere uno sfogo all’aperto…
      A dieci metri dal residenziale.
      Con buona pace delle proteste dei cittadini, e dei decibel consentiti… solo qualche puntatina casuale ogni tanto delle uniformi.

  7. Roma dimostra ancora una volta perchè viene considerata piccola e provinciale nonostante la maestosità della sua Storia… che pena

  8. Creare un clima intimidatorio allo stadio sará decisivo per il risultato finale. Arbitri e norvecessi dovranno rendersi conto fin da subito che, per il bene comune e la pace mondiale, é meglio che si passi noi il turno.

  9. mi chiedo perchè noi dovremmo avere qst complesso di inferiorità rispetto al nord europa..
    ricordo gli europei in olanda,quello che hanno combinato e l’inciviltà organizzativa, ricordo gli hooligans, ricordo i biscotti scandinavi per buttarci fuori, e potrei continuare…la civiltà lì l’abbiamo portata noi, non scordiamocelo che ci chiamiamo ROMA!

  10. La cosa più brutta de sti commenti contro la Roma è che vengono da gente che se spaccia da romanista e scrive tutti i giorni sui siti della Roma a impicciati state a pezzi. Daje roma sfonnamoli.

  11. In una intervista un giocatore del Bodo rispondendo ad una domanda sui presunti “disturbi” subiti la notte ha detto: “no, tutto tranquillo” e in un altro punto ha affermato di “dormire con i tappi”….. credo che la repubblica, ormai una delle peggiori espressioni di una stampa italiana sempre più ridicola, possa anche smetterla di inventare i ingrandire a dismisura episodi che mettono in cattiva luce i tifosi della ROMA.

  12. Caro Orange, ci sta gente che si lamenta che stiamo dando troppa importanza al Bodo , ma questo e ‘l’attegiamento giusto.
    Vuoi vedere che gli stessi , si sarebbero lamentati al contrario , se Pellegrini avesse detto : vinciamo facile ect ect ect??

  13. Ragazzi ma davvero fare il tifo per la Roma vuol dire andare a suonare il clackson sotto l’albergo degli avversari alle 3 di notte?Poi se sono forti o no si può discutere (secondo me non tanto)….

    • No.
      Ma come al solito si fanno due pesi e due misure.
      Oppure si crea un falso problema.
      Delle immagini di tifosi che sono andati a suonare il clacson fino adesso non ve ne sono
      Delle pallate di neve non se ne parla, nonostante i video, e’ vero che non hanno fatto male a nessuno, ma e’ il gesto che e’vergognoso.
      Lo ripeto, facciamo per ipotesi , che a lanciare quelle palle di neve fosse stato un romanista, e che la lanciava verso un giocatore africano del Bodo.
      Io sono convinto, che i “poveri e indifesi ” tesserati del Bodo, avrebbero gridato, come oche starnazzanti, accusandolo di aver fatti un gesto razzista.
      E si sarebbe beccato anche il Daspo.
      Stiamo parlando di due suonate di clacson.
      I giornalari romani tipo zucchelli,. Balzani e Company. ( e anche alcuni sedicenti tifosi) dovrebbero parlare del furto subito in Roma-Bodo
      Dei continui sfottò provocatori di sti quattro produttori di stoccafisso e baccalà…
      E fare quadrato attorno alla squadra.
      E”arrivato il momento di togliere quel sorrisetto beffardo dalla faccia di sti merluzzari…
      FORZAAAA ROMAAAAAA

  14. Io dico che.avete ragione tutti e nessuno
    Cit Dandi in Romanzo criminale
    Il brodo non è cosi forte ovviamente
    E non é nemmeno così scarso
    Il passaggio dipende dalla Roma

  15. Comunque sarebbe bello rendere l’atmosfera dell’Olimpico ancora più magica con Carlo Zampa speaker domani sera, magari si fosse fatta tale proposta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome