Totti: “La Roma merita di stare in Champions. Ieri ho sognato Capello, mi chiedeva se me la sentivo di giocare e io…”

34
7551

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Francesco Totti, che questa sera sarà presente alla cerimonia di premiazione Globe Soccer Awards 2022 a Dubai, è tornato a parlare della Roma ospite dei microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole all’emittente satellitare:

Che emozione ritrovare altri amici?
“Incontrare personaggi di questo spessore, ex giocatori ed allenatori, è sempre un piacere, anche perché sono sempre stati avversari in campo. Con Capello è stato inusuale: ieri sera l’ho sognato e non l’ho mai sognato in 20 anni, mi chiedeva nello spogliatoio ‘te la senti di giocare‘ e io rispondevo ‘non ce la faccio più…”.

Sono incubi o sogni?
“Incubi”.

Quanto fa male vedere un Mondiale senza Italia?
“Vedere un Mondiale senza Italia è come andare a Roma e non vedere il Colosseo. È inusuale, per noi italiani è negativo. Ma purtroppo sono cose che capitano nel calcio, vanno prese nel verso giusto. Vedremo un Mondiale diverso”.

Chi vedi come favorita?
“Diciamo che sono sempre le solite: Francia, Brasile, Argentina, Spagna, Germania, ma non una in particolare. Può succedere di tutto, giocando a novembre-dicembre è diverso perché non sai come arrivi diversamente”.

Ti sarebbe piaciuto disputare un Mondiale a metà stagione?
“Non ci avevo mai pensato, però adesso tornando indietro perché no? Non lo avrei fatto neanche io perché non ci saremmo qualificati”.

Chi potrà vincere il campionato di A?
“È sempre bello il campionato italiano. C’è una squadra che sta andando oltre le aspettative e che sta facendo grandi cose, cioè il Napoli. Se dovesse continuare così le possibilità di recuperare per le altre squadre sarebbero minime. Ma Milan, Inter e Juventus non mollano mai, fino alla fine sarà un campionato bello e combattuto”.

Sarà bello vedere come tornano le squadre dopo la sosta…
“È sempre un’incognita, è un campionato anomalo. Vediamo come tornano i giocatori dopo il Mondiale, se il Napoli ha questa continuità sarà difficile fermarlo”.

E la Roma?
“Spero che possa risalire e ritornare ai vertici dove l’abbiamo sempre lasciata, sperando che l’obiettivo principale quest’anno sarà arrivare tra le prime 4, ritornare in Champions League perché è quello il palcoscenico che merita”.

Che impressione hai di Haaland?
“Più che impressione è impressionante. Non sembra così giovane, è esperto a livello internazionale e non è facile. Sta facendo cose impressionanti col Manchester City, anche se avendo una squadra dietro che ti supporta nel migliore dei modi per lui come giocatore è più semplice ma non è neanche così semplice realizzare tutto quello che ti mettono a disposizione e lo sta facendo. Se dovesse continuare così, non c’è Messi né Ronaldo. I numeri sono oltre”.

Fonte: Sky Sport

Articolo precedente“ON AIR!” – CARINA: “Così deve giocare Zaniolo, con Mou fa il football americano”, CORSI: “La Roma vuole vendere El Shaarawy a gennaio”, FERRETTI: “Non mi aspetto il botto di mercato, ma un’aggiustata sì”
Articolo successivo“Mourinho ha chiesto Icardi alla Roma”. L’indiscrezione arriva dalla Turchia, ma in realtà…

34 Commenti

  1. Sono straconvinto che faresti molto meglio alla tua età di quei salami che abbiamo in campo e dobbiamo mandare giù bocconi amari ogni maledetta domenica

    • Anche da fermo, lui farebbe viaggiare il pallone! I nostri giocatori sono monopasso, fanno lanci sballati e cross sbilenchi!

    • Gli ultimi venti minuti, quando gli altri son meno freschi, e te la svolterebbe pure mó la partita. Ci fossero state le 5 sostituzioni già 5 anni fa avrebbe continuato n’artro paio d’anni. Solo a guardarlo in allenamento avrebbero imparato a battere punizioni e calci d’angolo. Se manca Pellegrini gli altri non son buoni…

    • la differenza abissale tra LUI e quelli di ora non sta certo nella fisicità ma nella velocita di pensiero e d’esecuzione, vedeva passaggi e sviluppi che gli altri nemmeno dopo in sala video.
      E oltre a vederli gli riuscivano anche.

      Ultimamente ho fatto caso a Cristante e Pellegrini che in alcune occasioni hanno provato a dare palle al volo a smarcare l’esterno a 40 metri ma è venuto fuori un disastro.

      A ognuno il suo … 🤐

      ❤️🧡💛👊

    • Quanto sarei stato contento a vederti in società come DS affiancato da un DG modello Sabatini.. Sicuro una marea di pippe non le avremmo prese Capitano..

    • Pellegrini non ha nessuna colpa, non va colpevolizzato, va sostenuto, e l’eterno paragone non può che fargli male.
      Mi sembra oltretutto un ragazzo umile, va tifato per quello che è.

      Totti è un altro pianeta.

      ❤️🧡💛

    • se al ritorno te lo ficca proprio lì poi vediamo quanto è pippa lollo….. tanto i derby al ritorno non li pareggiate mai….. poracci…..

  2. più che sognare il Capitano, che purtroppo ormai non potrà più tornare in campo, per raggiungere il 4 posto vorrei Icardi per l’attacco, un bel regista per il centrocampo, e Van de ven e Pavard per la difesa. Cari Friedkin, si può? grazie..

  3. IMMENSO CAPITANO ! Quanto ci manchi ! Ti avessimo anche solo per 4-5 partite: con Dybala faresti meraviglie, forse anche con Zaniolo…. Ed anche se manca ancora piu’ di un mese BUON NATALE !

  4. Stiamo parlando della Luce…uno dei suoi numeri prediletti che deliziava la platea era quello ti tacco a mezza altezza spalle alla porta mettendo l’attaccante di turno a tu per tu con il portiere avversario…unico!

  5. Non c’entra molto, però avete fatto che negli spot Totti è scomparso?
    In quelllo della “lavannara” Lenor (la lavannara è ‘na roba tipo la pesciarola come premier, you know) c’è solo la sgallettata rubarolex.
    E in quello della telefonia lo sciancato Ibra è rimasto da solo.
    Strana ‘sta cosa.

  6. Capita ‘ Se c’è mettessero la metà dell impegno e la voglia che c avevi Tu ,staremmo già messi mejo..certo tu c avevi pure i piedi boni ,questi pare ce l hanno fucilati….

  7. Non si può confrontare Totti con Pellegrini…
    Erano giocatori di un altro livello i Baggio, Totti e del Piero, specialmente i primi due…
    In nessuna squadra in Italia oggi non ci sono, forse neanche in Europa…
    Però.. attenzione a Pafundi, speriamo non si bruci…
    💪🧡❤️

  8. Me lo sogno pure de notte in mezzo al campo a smistare palloni per Dybala, Zaniolo o Abraham. Pure da fermo. E poi me sogno le punizioni. Che magone che me vie’. Lassamo perde va’ che è mejo…………

  9. @ nessuno fa il pargone TOTTI Pellegrini.
    Pellegrini è un giocatore di calcio.
    TOTTI, è stato il CALCIO.

    Se Pellegrini chiede un determinato ingaggio
    e lo ottiene, non è colpa sua.
    Fai suoi interessi.

    A parer mio per quello che da, non li merita.
    In società hanno pensato diversamente.
    Affari loro.

    Certo a Francesco per lo spettacolo che ci
    ha fatto vedere, avrebbe dovuto guadagnare
    il triplo.

    Non parlo di vittorie.
    NOI non siamo fatti per quelli.

    I ROMANISTI sono SENTIMENTALI,
    PASSIONALI ED AMANTI.
    DELLA MAGLIA e DEI COLORI.
    SANGUE GIALLOROSSO nelle vene.

    In tanti non ci capiscono e per NOI
    è difficile spiegarglielo.

    Non capirebbero lo stesso.

    Quello che viene, è tutto di guadagnato.

    FORZA ROMA SEMPRE! 💛💖🐺

    • bellissimo commento, quasi una poesia. Tutto vero…
      Il legame che abbiamo con la nostra squadra, la squadra della nostra città (Gaetano da Sarno, Sardegna Giallorossa e gli altri non me ne vogliano. Grande stima per i loro commenti), la città Eterna… spiegare questo legame a chi non lo sente è come raccontare i colori a un cieco.

    • Pienamente d’accordo con te su pelle (mediocre giocatore di calcio) e TOTTI (il CALCIO). Purtroppo molti li fanno questi paragoni, anche solo per dire: e su poverino, certi accostamenti possono fargli solo male. Ecco perche’ molti hanno detto che vedere il nome di lollo e quello dell’IMMENSO nella stessa frase e’ da gastrite acuta. Sarebbe come mettere Tina Pica e Claudia Cardinale sul medesimo piano. O Ave Ninchi e la Lollobrigida.
      OK. Mostro la mia eta’. Ciaone a tutti.

  10. Non faccio paragoni tra Totti e Pellegrini perché c’è un tempo per tutto, il tempo è tiranno con tutti noi e Totti appartiene al passato, purtroppo non possiamo più averlo in campo.
    Invece Pellegrini è ben 20 anni più giovane ed appartiene al presente, quindi oggi c’è Lorenzo e per fortuna c’è anche quel fuoriclasse di Dybala.
    Totti quando giocava, fino ad un passato comunque recente era uno dei giocatori più forti al mondo, sarebbe troppo bello per essere vero farlo ringiovanire di almeno 15 anni così da riaverlo in campo ma sappiamo che non è possibile, tuttavia dobbiamo andare avanti e sostenere questi ragazzi che abbiamo oggi ad iniziare dal capitano attuale che è Pellegrini a prescindere dalle qualità tecniche ma lo stesso discorso vale per Cristante che è un professionista serio e per questa maglia non si è mai tirato indietro, potrà anche non piacere tecnicamente ma Bryan legandosi per altri 5 anni può in futuro diventare una bandiera, la sua professionalità non si discute.
    Visti altri elementi che sono stati capaci di sputare nel piatto dove hanno mangiato, allora bisogna considerare anche l’attaccamento alla maglia che ha per esempio Mancini, quindi se tecnicamente alcuni possono non piacere, bisogna comunque rispettarli ed essere con loro perché in rosa, per lo spogliatoio gente come Cristante, Mancini e lo stesso Pellegrini sono importanti e forse non tradiranno mai la Roma.

  11. A me sembra come giustamente anche data la mia eta’….. io ho visto il rigore parato da Ginulfi a Pele’ allo stadio parlo del 1969 in un Roma Santos amichevole, i ricordi fanno bene… alla mia eta’ ma alla vostra no, Sicuro che era un altro calcio come quello di Totti ma poi i sogni finiscono come e’ giusto che sia la vita continua e bisogna ingegnarsi cambiare sperimentare insomma non vivere solo di ricordi. Lui ha parlato di incubo quindi ripartiamo tra 2 mesi con altra mentalita’ con la certezza che le cose miglioreranno ragazzi questo e’ il calcio come nella vita bisogna dare tempo….Daje

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome