TOTTI: “Roma candidata allo scudetto. Alla Juve invidio lo stadio di proprietà”

14
789

LE PAROLE APPENA RILASCIATE A SKY SPORT DEL DIRIGENTE GIALLOROSSO – Francesco Totti torna a parlare di Roma e lo fa rilasciando un’intervista esclusiva a Sky Sport, raggiunto dai microfoni dell’emittente satellitare anche a Dubai, dove il Capitano si trova per ritirare il premio del Globe Soccer Awards. Queste le sue parole:

Come ti avvicini a questa serata? Iniziano le serate vissute da ex giocatore.
Purtroppo sì… Sarà una serata bella, ero stato invitato già da 2-3 anni ma non potevo essere presente. Adesso ho più possibilità, da questa sera inizierò a prendere questi benedetti premi.

Questa Roma è da scudetto?
E’ una squadra candidata a vincere lo scudetto, è una delle 3 o 4 che possono realmente arrivare a contendersi il titolo di campione d’Italia. E’ competitiva e forte. Quest’anno c’è un campionato diverso rispetto a quello dell’anno scorso. Ci sono 3 o 4 squadre fortissime che cercano di fare più punti possibili.

Invidi qualcosa alla Juve da dirigente della Roma?
La parola invidia non fa parte del mio repertorio. Vedo, ascolto e scruto. Quello che posso dire in questo momento è questo: la mancanza dello stadio di proprietà. Quella è l’unica cosa che posso invidiare alla Juventus, a parte gli scudetti e le Champions vinte. Quello è normale.

Lo scudetto vinto a Roma vale molto di più rispetto a quello vinto in altre squadre? È più difficile vincere a Roma rispetto ad altre città?
Purtroppo sì, le statistiche dicono questo. Uno scudetto a Roma ne vale 10 altrove. Queste sono chiacchiere leggendarie. Speriamo che questa Roma possa crescere e migliorare sotto tutti i punti di vista.

Dybala sta vivendo un momento di difficoltà. Non è che anche la Roma inizia a pensarci? All’estero tanti ci pensano…
Noi non facciamo parte dell’estero (ride, ndr). La vedo molto difficile. Se dovesse cambiare, non penso che dalla Juve venga alla Roma. Penso che andrà all’estero. Ma queste sono chiacchiere da bar. Credo che rimarrà alla Juve, uno dei top club mondiale. Ha la possibilità di vincere con quella squadra, dipenderà anche da lui.

De Rossi ha detto ‘Totti mi manca perché mi faceva vincere le partite’.
Gli manco perché ero vicino a lui sul pullman per andare allo stadio (ride, ndR). Forse gli manca la chiacchierata, lo scherzo. Oltre a far vincere io le partite, le faceva vincere lui e il resto della squadra. Anche se poi insieme non abbiamo vinto tantissimo.

Hai detto che Messi è più forte di Ronaldo. Perché? Poi hai detto che non ti piacciono più queste cifre che girano nel mondo del calcio…
Io mi prenderei entrambi, sia Cristiano che Messi, ma se devo scegliere scelgo Leo. E’ più giocoliere, più inventivo. Stiamo comunque parlando di due giocatori sopra la media. Sono anche più suo amico rispetto a Cristiano. Le cifre esagerate? Sono fuori budget, soprattutto per l’Italia. Il calcio è cambiato, non si pensa più al settore giovanile, si punta più all’estero, dove il nome va pagato tantissimo. Chi non ha la possibilità rimane fuori dal giro.

Quando vedi tuo figlio giocare cosa succede?
Oggi ho visto la partita col Barcellona e non è andata benissimo, hanno perso 3 a 0. Però, a dir la verità, è la prima volta che lo guardo dal computer. Un po’ mi ha emozionato, in certi momenti mi sono rivisto quando ero piccolo. Ho passato quei 30-40′ di partita ripercorrendo il percorso giovanile fatto da me, mi ha veramente emozionato. Sperando sempre che lui non senta queste parole, anche perché io dico tutto il contrario di quello che penso. Sono contento perché si diverte, se dovesse continuare sarò fiero di lui altrimenti farà altro.

Articolo precedenteCALCIOMERCATO ROMA – Ag. Vidal: “Coi giallorossi non c’è nulla. Monchi ha in mente un piano preciso, lui non ne fa parte”
Articolo successivoMERCATO ROMA – Ipotesi Moya come vice-Alisson

14 Commenti

    • intervengo per rimarcare all’utente AMEDEO che il qui presente ALIENO SDRAIATO non ha mai pubblicato i propri commenti con un nickname diverso, come ipotizzato dallo stesso bostoniano ieri sera (dopo il terzo giro di grappa, probabilmente) STOP

    • America
      ti ricordi ai vecchi tempi?
      Magari si arrivava Ottavi o Settimi a fine stagione,ma il Gobbo veniva regolarmente deriso e preso a pizze in faccia per lo sfigato che e’.
      Adesso invece abbiamo il Romanista che Schifa la Roma e invidia la Juve “pe’li Trofei”,una roba veramente miserabile.
      Che poraccismo ragazzi….

  1. Amede, dall’intervista mi è sembrato di aver capito altro… l’invidia non fa parte del suo repertorio ma non ha giustificato le vittorie della Juve come fanno i rosiconi,anzi …

  2. Oggi ho comprato:

    2 bombe di Maradona
    5 torce rosse e 5 gialle
    2 razzi di segnalazione verde/blu
    10 tricchetracche
    2 scatole di raudi (da 100 l’una)
    10 stelline (per mia figlia Martina)
    2 scialle del Commando (una in lana una in seta)

    Voi siete pronti per l’ultimo dell’an(n)o?

  3. Alieno Sdrumato, il dilemma è uno: le sconfitte della Roma attirano gli utenti come te, oppure accade il contrario?La cosa potrebbe assumere un aspetto alquanto sinistro.
    Meditare…

  4. Come no, Step. Qui c’è gente che sbava per la Juve. Qualcuno addirittura ammira Nedved, un monolite dell’essenza antisportiva. Fosse per questi dovremmo richiamare Moggi, uno che è stato cacciato dalla Roma per ben due volte, nel 1981 e nel 1993, a dimostrazione di una serietà e onestà sconosciute a Torino, valori mai prostituiti per qualche trofeo in più. Ma che ne sanno questi. Basta che chiacchierano riempiendosi la bocca di parole vuote – “a mentalità vincente, la società forte, l’ambiente giusto”, senza mai considerare tutta la perversione connaturata al mondo Juve. Se non ci fosse Gaetano a ricordarci le nefandezze dei gobbi, ci sarebbe da credere che nel sito aleggi una preoccupante omertà.

  5. Si Evangelì, ma mi pare anche parlasse di “quante” coppe hanno vinto (e ci mancherebbe) e non che invidiasse “come” le vincono

  6. Da Roma-Torino i funghi sono venuti fuori, velenosi e quindi inferociti perché nessuno li coglie, da romanista mi vergogno per loro come per quelli che delinquono negli stadi con la scusa del tifo.
    FORZA ROMA SEMPRE!!!

  7. Carissimo capitano, anche l’Udinese ha lo stadio di proprietà e non mi sembra abbiano acquistato Zico. Le vittorie dei gobbi hanno un’altra madre e quando penso ai figli di queste vittorie, mi viene da parafrasare una frase di Montesano in ” Grand hotel Excelsior”…” sei proprio un fjjo, un fijo de na mignotta” 😀

  8. Tutti allo stadio,
    per sostener la Roma!
    La nostra fede,
    no non sarà mai doma!
    Bandiere al vento
    e braccia tese al cielo,
    per questa Roma
    spacchiamo il mondo intero

  9. qui l’unica coincidenza percepibile è un presidente ancor più “fantasmatico” da quando Totti è diventato dirigente

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome