Tutti con Mou per infrangere il tabù Bodo

68
1724

AS ROMA NEWSTutti a disposizione di Mourinho. Per la prima volta in stagione l’allenatore giallorosso avrà con sé l’intera rosa, Spinazzola compreso, per affrontare la partita della stagione, quella che si giocherà domani contro il Bodo/Glimt.

Certo, la presenza del terzino è ancora più simbolica che altro, ma l’ex Atalanta è ormai pronto a rientrare per accumulare minuti nelle gambe. Non succederà di certo domani contro i norvegesi in una gara che si preannuncia molto tesa e combattuta.

La Roma, strano a dirsi, non è ancora riuscita a battere il Bodo, che rischia di diventare la bestia nera dei giallorossi in Europa. Spavaldi gli avversari che domani scenderanno sul terreno dell’Olimpico, apparentemente per niente intimoriti dallo stadio giallorosso che sarà tutto esaurito. Anzi, questo particolare sembra caricarli di nuovi stimoli.

Abbiamo trovato una ricetta contro la Roma, che è abbastanza efficace“, ha dichiarato Alfons Sampsted, terzino del Bodo al sito ufficiale del club norvegese. “Quindi dobbiamo solo continuare a lavorare sui dettagli. Sarà divertente sfidarli di nuovo fuori casa. Abbiamo tutti i presupposti per fare una buona prestazione ancora una volta”.

Sulla carta la Roma ha tutte le armi per infrangere questo tabù: Mourinho sembra orientato a confermare il 3-4-2-1 con Ibanez in difesa, Zalewski sulla corsia sinistra, e la coppia Pellegrini-Mkhitaryan dietro Abraham. Zaniolo sarà il jolly da calare a partita in corso.

Oggi alle 14:30 l’allenatore giallorosso, insieme a Mkhitaryan, parlerà in conferenza stampa: grande attesa intorno alle parole del mister e sull’atteggiamento che preferirà adottare alla vigilia del match. Probabile che Mou decida di tenere un basso profilo, evitando di alzare i toni del confronto: la Roma deve essere lucida e concentrata, buttarla in rissa significherebbe cadere nel loro gioco.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteAS ROMA FLASH NEWS – Tutte le notizie in giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoNela: “Cuore e carattere come col Dundee. In queste situazioni si misura lo spessore di un gruppo”

68 Commenti

    • Non ci dobbiamo far ingannare dal nome poco blasonato.
      Sul campo hanno dimostrato di poterci sbattere fuori. Del resto oggi il calcio è cambiato, tutti i calciatori hanno dei buoni fondamentali, gli allenatori sono tutti ben preparati e le squadre sono tutte ben preparate anche dal punto di vista fisico.
      Quindi massimo rispetto per l’avversario, servirà una partita gagliarda ma soprattutto serviranno piccole furbizie.

    • E come la vogliamo vedere. Per il momento 3 partite giocate 0 vittorie.

      Ora arriva la quarta ed è l’ultima la più importante.

      I NS devono scendere in campo più carichi di quando hanno affrontato l’Atalanta e la lazio.

      Determinati e concentrati.

      Non saranno permesse distrazioni perche questa è (per mancanze loro) questa è diventata la sfida della vita. Ecco questo si che è incredibile ma giovedì abbiamo l’occasione di azzerare tutto con un colpo di spugna

      FORZA ROMA!!!

    • Vengono da una lunga striscia di imbattibilità tra campionato e coppe. Si dirà, campionato norvegese e Conference League? Ebbene, non è forse quella della Conference al momento la nostra dimensione? Non hanno forse vinto due volte contro di noi e pareggiato una (senza neanche il “campo plastificato” di mezzo?).
      Per cui, se qualcosa di triste c’è, è la consapevolezza che quattro anni fa il tuo livello era una semifinale di Champions, e gli avversari si chiamavano Barcellona e Liverpool.
      Ma nel quadro in cui ti trovi oggi, il Bodo è una squadra temibile e l’ultimo degli errori da fare è quello di affrontarli con la spocchia dei nobili decaduti.

    • Nel rispetto per l’avversario, non ci vedo niente di triste. Vero abbiamo giocato altro genere di partite, ma la piu importante è sempre la prossima. A me basterà vedere i miei dare l’anima è tutto quello che hanno in corpo fino alla fine.Se così sarà possiamo farcela. Forza Ragazzi!

    • Ma veramente tabù (o bestia nera) si usa solitamente per indicare, caro formellese, una squadra che, generalmente, non riesci a battere. E un 2 a 2, un 2 a 1 per loro, e soprattutto un 6 a 1, bastano e avanzano per parlare di tabù che andrebbe sfatato.
      C’è chi ha il tabù Bodo, c’è chi (come la Lazio) ha il Torvaianica…
      Piuttosto, caro FIORINI, un’osservazione senza polemiche… ma perché definire SPINAZZOLA un ex-Atalanta? (2 stagioni alla fine, manco la formazione giovanile, allora ex Siena, 3 anni lì…)
      A me sembra che, 8 stagioni JUVENTUS, sia un ex-Juventus…
      P.s.: LEO ha 29 anni compiuti a marzo e lo aspettiamo l’anno prossimo a darci una grande mano. Giusto. Quindi, cari amici, se BELOTTI (che ne ha 28, 29 solo a dicembre, dopo mezzo campionato prossimo circa), perché non dovrebbe darci una mano più che importante? E ha già recuperato brillantezza, il Torinista…

    • Ma tristezza cosa??? Sono campioni di Norvegia da due anni consecutivi, ci hanno battuto 2 volte ed in casa nostra hanno pareggiato e tu parli di tristezza???…. Spero che la Roma giochi come contro l’Atalanta, il Napoli, ed i primi 74 minuti contro la juve così da annichilirli, zittirli, DISTRUGGERLI. Ma ricordati che il Bodo ha eliminato il Celtic e l’Az Alkmaar.

  1. Sta squadra sta diventando davvero un ossessione per noi. Speriamo di infrangere sto tabù maledetto nella partita più importante.

  2. Ogni mattina, mentre preparo la colazione (spremuta di arance e pompelmo rosa) guardo la polpa dei due frutti e osservo come il connubio dei due colori (arancione chiaro e rosso amaranto) mi ispirino grandi pensieri per la mia squadra del cuore.
    Forza Roma sempre e ovunque.
    Vivo a Milano dagli anni 90, sono circondato da strisciati, ma cammino sempre a schiena dritta, orgoglioso della mia squadra e della mia città di nascita.
    Auspico che lo SpecialOne ci conduca fino in cima🤞

    • lo stesso pensiero tuo lo aveva avuto un tifoso del Barca qualche anno fa..conta l’oggi non il blasone..

    • mister,c’è qui il signor B. che ti dice come schierare la Roma e lo fa pure aggratise
      😆😆😆 ahahahah nun ce se crede,ahò

    • E daje su! Esprimere un’opinione sulla formazione si può fare, pure gratis!… lo fanno i giornalai nemici ogni settimana, e non lo possiamo fare noi?
      Poi, almeno io, staremo a guardare e (se andrà male) di sicuro non mi trovi tra quelli che danno addosso al Mister o vogliono Italiano o Juric (magari a qualche giocatore si… a caldo pure male!).
      Alle 2 punte e pressarli alti in area loro, per dire, ci penso anche io…

  3. Sono atleticamente forti. Nella gara di andata il piano partita di Mou stava funzionando,in realtà,eravamo in controllo e tecnicamente davanti superiori,poi,ci siamo fatti gol da soli.Dobbiamo evitare gli uno contro uno,perchè non ne abbiamo vinto uno.Quanto servirebbe Spinazzola al meglio,ci mancano giocatori che creino superiorità numerica e saltino l’uomo,questo e la costruzione a centrocampo sono le maggiori lacune della Roma che il mercato estivo dovrà colmare

    • Hai detto bene. Una squadra ben impostata atleticamente può creare parecchi grattacapi a formazioni decisamente più tecniche. Se in più ci metti la loro foga e il disincanto nell’affrontarci diventa ancora più complicato. Ma noi siamo la Roma e dobbiamo saper gestire e mettere in pratica le nostre qualità, e non scordiamoci i grandi tifosi sugli spalti che spingeranno i nostri dal primo all’ultimo minuto. Testa e cuore. Forza Roma sempre!!!

  4. Ragazzi per favore… Lo spirito di Roma-colonia e di Roma-dundee…
    Appoggerò le matrici dei due biglietti vicino alla TV….

  5. “Tutti a disposizione di Mourinho”…. “La Roma, strano a dirsi, non è ancora riuscita a battere il Bodo”.
    Solita storia: se vinciamo, vince Mou, se perdiamo ha perso la Roma (che ha la rosa scarsa).
    Facile così eh?
    semplicemente, non fate scherzi, che uscire col Bodo e non vincere manco la quarta partita, resterebbe inciso sulla pietra come la partita col Lecce…siamo padroni del nostro destino, quindi niente (solite) scuse e fuori le paxxe…

    • Beh, il Lecce era una squadra già retrocessa contro una che veniva da un girone intero giocato a livelli sublimi. Non doveva proprio esserci storia, ma sappiamo purtroppo come andò a finire.
      Qui non vedo gli stessi presupposti, perché il livello del Bodo nella competizione è stato alto e non per caso sono imbattuti.
      Per cui sì, siamo ancora favoriti, ma ricordiamoci della fatica fatta per eliminare l’altrettanto modesto Vitesse e forse avremo un quadro più corretto della nostra attuale dimensione.
      In quanto al resto è ineccepibile: l’anno scorso si perdeva per demerito dell’allenatore, quest’anno si perde per quello dei giocatori. Discorso inverso quando si vince.
      E’ chiaro che Mourinho è un genio da questo punto di vista, ha letteralmente preso in ostaggio cervello e cuore della stragrande maggioranza dei tifosi.
      Io, tu e qualcun altro cerchiamo di mantenere un punto di vista più agnostico, ma siamo una goccia nell’oceano.
      Sia come sia, ciò che conta è prenderci la semifinale adesso…

    • tifoso+agnostico; mhhh, non so mica se ne esce qualcosa di buono per la Roma…
      Il Tifoso ha una “Fede”, e l’agnostico cos’ha?
      Io so’ tifoso de la Roma e no agnostico della Roma!

    • @SamGek “Io so’ tifoso de la Roma”…no de Mou 😉
      la mia fede è giallorossa, gialla come er sole, rossa come er core mio…a me dei portoghesi ex interisti non me ne frega niente, perchè non si diventa romani e romanisti, lo si nasce. Se poi questo ci porta a un titolo, grazie, come fu per Capello, ma io non mi vendo per i suoi 25 titoli vinti altrove…sono altri quelli che porto e porterò sempre nel cuore, non uno che è ben pagato per fare il suo lavoro

    • CriP:
      parole, retorica… non serve a nulla!
      Mourinho E’ l’allenatore della Roma, punto!
      Fare queste polemiche sull’allenatore della Roma, da quando ha messo piede a Roma, non aiuta la Roma. Non vi va bene per altri motivi e lo sanno pure i sassi quali sono, ma li nascondete dietro parole e slogan.
      Parlate chiaro invece de dare un colpo al cerchio e uno alla botte.

    • @SamGek, mi confondi con qualcun altro…io non ho motivi per non farmi andare bene Mou, tranne quelli che ho sempre esposto: tante chiacchiere e gestione opinabile della rosa, oltre a un passato discutibile. Quando ha lavorato bene l’ho detto, quando ha lavorato male (per i miei criteri) idem. Tutto qua, nessun disegno, nessun motivo, nessun complotto. E’ uno che non mi è mai piaciuto, nè caratterialmente, nè per il gioco espresso, e semplicemente lo dico. Non gliene faccio passare una? fu lui a percularci “”Non mi piace prostituzione intellettuale, mi piace onestà intellettuale. Mi sembra che in questo momento, negli ultimi giorni, grandissima manipolazione intellettuale, grandissima. Grandissimo lavoro organizzato per cambiare e manipolare opinione pubblica: negli ultimi due giorni non si è parlato di una Roma con grandissimi giocatori, con tanti calciatori che volevo avere con me e che finirà la stagione con zero tituli”…e oggi dovrei leccargli il cuxo, dopo che 10 anni fa ci ha insultato e derubato? prima dimostrasse qualcosa, e ci facesse vincere, poi vediamo ce se po’ fa

    • criPtico UB40,alias gli amanti der ber giogo.
      ieri sera il Villareal ha organizzato la difesa tipo assalto a Fort Apache,poi a 2 minuti dalla fine della partita ha superato per la prima volta la metà campo e gli ha imbucato un confetto a Neuer,sbatacchiando il Bayern dalla champions.
      Alla faccia der ber giogo.

    • quindi ora ti sei definito: sei CONTRO Mourinho (per motivi dei quali a me non me ne frega nulla e non ne approvo manco uno).
      Sei contro Mourinho? Allora per il mio modo di vedere la Roma: tu sei contro la Roma, perché Mou in questo momento è lo Stratega della Roma!
      A me de tutte le pseudo giustificazioni, motivazioni, elucubrazioni, sentimenti di avversità, i perché e i per come, per cui te viene l’orticaria al solo pensiero che Mou sieda sulla panchina della Roma: DA TIFOSO N O N ME NE FREGA UN PIFFERO!
      E nemmeno di perder tempo in spiegazioni con chi nutre convinzioni “a priori”.
      Solo qua a Roma, però, avere in panca l’allenatore più vincente della Storia del Calcio Mondiale poteva creare polemiche con un sottofondo tanto pretestuoso e puerile.

    • @Eliseo, quando Mou ci farà buttare fuori il Bayern e arrivare in semifinale di CL, allora mi andrà benissimo pure l’autobus davanti alla porta. Ma se mi devo caxare sotto perchè affronto il Bodo, beh, tutta sta esaltazione non mi viene…scusa tanto…

    • Ragazzi, inutile ragionare con chi spruzza rancore da tutti i pori Son talmente pieni di se stessi che non vanno oltre il loro naso. Il bello è che si definiscono pure… obiettivi .

    • @SamGek, penso che stanotte dormirò lo stesso…fai bene, nun ce perde tempo con me, che la cosa è reciproca…

    • Mah, io non ho ben capito chi abbia queste convinzioni “a priori”…però non mi sembra criPtico.

    • UB, in caso te li facciamo tradurre o scrivere stampatello ‘sti post!
      Ma siccome non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire… se non lo comprendi è un problema tuo.
      Ah, per finire: quelli che tengono i piedi in due scarpe, un po’ da bosco e un po’ da riviera… sai un pochino alla democristiana, me son sempre piaciuti poco.

    • UB40 e socio, però calma.
      Il portoghese di quest’anno spesso, in post partita, ha esaltato il gruppo, la squadra, e diversi singoli. L’ultima Zaniolo, Cristante, Kumbulla, Tammy, Felix (pure le scarpe da 800 euri) pure Veretout nel momento peggiore… Myky, Pellegrini ne vuole 3.
      I pischelli, da Zale a Bove… ci stanno i video e virgolettati chiari (no come quello di Nuno e sociopatico, da decifrare).
      Poi ci sono anche gli attacchi, la panchina scarsa, le bastonate (che però, private a fine educativo, qualcuno racconta in pubblico, sorcetti residui…).

      Se vince la ROMA é merito di Mou, se perde siamo scarsi e lui non conta, lo scrivono i giornali, lo dicono i Corsi e i Focolari, lo raccontate voi (leggendo giornali, Corsi e Focolari. E Agresti o Damascelli…)
      Mica lo dice Mourinho.
      Le “bastonate” (finalizzate a tirar fuori il meglio dal materiale in mano per me, vedi Marash tra tutti), sono legate soprattutto ai primi mesi. E a risultati tipo 6 a 1 in Norvegia, dove trovo tante spiegazioni, ma che vuoi dirgli, bravi?
      Che poi il mister sbaglio o ha ripetuto più volte di aver sbagliato per primo quella gara?
      A volte sembrate come quelli che non é “colpa degli arbitri se Zaniolo oltre 14 gialli e 3 rossi, se ci rubano Lazio, Milan, Juve… è colpa del mister che gli sta antipatico!”
      In realtà la rosa non é da scudetto, primi posti, obiettivamente, quest’anno, ma non é scarsa come non lo era l’anno scorso. L’anno scorso FONSECA (in rapporto pure ad un Allegri, un Ranieri, uno Spalletti che non mi sta simpatico…) era proprio uno che a Mou, oggi, manco da secondo…
      E pure la storia che usava ogni arma all’Inter (0 tituli) conta zero. Chissenefrega! Quindi Dzeko se batte un rigore contro noi ha da buttarlo fuori? E Ranieri, contro noi, schiera la Primavera? Non insultate la vostra intelligenza, ragazzi…

  6. La mentalità provinciale da cui Roma non riesce a uscire:
    “er Bodo ahahah ahahah”.
    La stessa con cui siamo andati la a prenderne 6!
    Sono più di 1600 anni che Roma non è più il “centro” di nulla eppure c’è questa permanente presunzione di essere il centro di tutto finché non cadiamo ancora nel ridicolo. Pure l’Amerericano a Roma di Alberto Sordi aveva capito che il focus stava da qualche altra parte… nel kansasiti diceva lui.
    Marione continua ad addestrare pappagalli!

    • ” il tifoso romanista oggi è uscito dopo 41 anni dalla prigionia di un sogno” lo disse Dino Viola il giorno dello scudetto.
      Molti ci hanno riportati indietro in quella prigionia, esaltando chi non aveva quelle qualità per farci uscire dal nostro atavico provincialismo. Negli anni 80 grazie a Viola al Barone e ai loro ragazzi eravamo fuori da questo tunnel e i tifosi della Roma si erano sprovincializzati, ci sono i tifosi di calcio e poi ci sono i tifosi della Roma, disse il grande Ago, si era accesa una speranza e ci avevo creduto, siamo tornati indietro e fino a quando non capiamo che abbiamo idealizzato falsi idoli da quella prigione non ne usciremo.

  7. Ne approfitto per chiedere un aiuto da casa, perché la memoria mi inganna e vorrei rispondere a tono:
    Sulla scia degli illeciti rubentini, degli 800 mila euro e dei 12 mesi per Agnelli eccetera, ho acceso una polemica con un paio di strisciati bianconeri, i quali mi hanno risposto così:
    *** Lo scandalo è servito, a sole sei giornata dalla fine del campionato vengono cambiate le carte in tavola. Le squadre che hanno rispettato le regole, scegliendo di non tesserare extracomunitari, rimangono con un pugno di mosche. E’ una sproporzione che vede la più spietata applicazione due giorni dopo la modifica della norma: a Torino è in programma lo scontro diretto tra Juve e Roma. I giallorossi beneficiano del nuovo regolamento schierando Assunçao e Nakata. Il Jap segna il 2-1 (la Roma perdeva 2-0) e propizia il pareggio al 90′ con un tiro da fuori che Montella insacca dopo la respinta del portiere.***

    Non ricordo questo episodio del cambio di regolamento, ma se il regolamento cambiò dov’è lo scandalo? Corretto?

    • @Maggica1927 è esattamente così. Nakata marciva in tribuna perché la Roma in campo aveva già 3 extracomunitari, ed è stato in tribuna fino al cambio di regolamento, deciso dalla FIGC, dove certamente la Roma non aveva alcun peso.
      Sono polemiche tipiche della Delinquentus, che indica il topolino per cercare di insabbiare il terremoto di calciopoli, che di fatto è quello che ha segnato il definitivo declino della Serie A. Diciamo le cose come stanno.

    • Che poi, caro MAGGICA1927, i tuoi amici juventini ne hanno da dire 1 di episodio analizzato, visto, pettinato, al microscopio, e passato in giudicato, sulla ROMA.
      Io gli risponderei semplicemente che la vita é troppo breve per spendere un anno abbondante per fare l’elenco delle loro pulci passate…
      E, solo di quest’anno, altro che storia della Juve, il sito web a meno che non abbia spazio server tipo Nasa, non ha abbastanza spazio per contenere, se lo facessi, le ladrate e/o truffe varie relative alla sola stagione 2021/2022…

  8. Personalita’, velicita’ di pensiero, verticalizzazione e massimo 2 tocchi.

    Le partite si vincono se in campo ci vai con queste caratteristiche il resto e fuffa.

    Andate a vedere le partite di Bayer, Chelsea, Real, Manchester Unit. e City, Baca, PSG.

    la stessa cosa la vediamo qui in italia con l’atalanta, sassuolo lazio, napoli e fiorentina, unici cinque club che ti affrontano come ho descritto sopra, ma purtroppo poi c’e’ il VAR che ha confermato purtroppo che le strisciate devono vincere loro.

    Poi, il calcio non e’ una scienza, la differenza e’ prevalentemente individuale perche’ a livello tattico oggi tutte le squadre praticano calcio in 40 metri e dico tutte nessuna esclusa in questo spazio controlli meglio l’avversario,
    per sbloccare questo deve essere tolto il fuorigioco, allora il campo diventerebbe almeno di 70 metri gli spazi di gioco piu’ ampied il controllo di campo molto difficoltoso, quindi la linea del fuorigioco puo’ essere spostata al limite dell’area di rigore in modo da guadagnare 35 metri dalla porta.

    • Ma hai visto lezzie-strisciatidebergamoalta (0-0)?
      Ho messo il telecomando a velocita’ 6 per vedere qualcuno che si muoveva piu’ veloce delle testuggini sulla spiaggia!

    • A Johann, ma tu non hai mai visto quello che fu il Torneo Anglo-Italiano, che si giocava negli anni ’70, col fuorigioco che partiva dal limite dell’area fino al fondo campo, 16 mt in cui valeva il fuorigioco.
      Partite ridicole e proprio un altro sport. Fallimento totale, fine del Torneo in pochi anni.
      Questo è un rimedio che è peggiore del male.
      Abbiamo già dato, grazie.

  9. Sarà DURISSIMA, come evavo detto che sarebbero state quelle col Vitesse

    e ovviamente come al solito ho avuto ragione perché io guardo la REALTA’.

    E la realtà dice tre cose :

    1 : pallotto ci ha ROVINATI
    2 : il Calcio Italiano e’ in declino da 15anni
    3 : nel resto del mondo hanno imparato a giocare a Calcio ovunque

    Alla luce di questo, direi che ci si deve esaltare poco e impegnare tanto.

    La cosa positiva e’ che al contrario delle penose presenze in Champions

    che ci imponeva pallotto per riempirsi le tasche facendoci vendere i giocatori,

    adesso partecipiamo ad una Coppa si’ minore ma che abbiamo l’obbiettivo di VINCERE.

    No partecipare per perdere e vendere, ma partecipar per giocare e vincere.

    Che e’ l’unica cosa che conta in una competizione sportiva,

    e guardacaso e’ proprio cio’ che PALLOTTO ci ha impedito di fare

    per un decennio intero (il peggiore della nostra vita)

    ed é per questo e millle ignobili altri motivi ancora che lui e’ stato

    IL PEGGIOR PRESIDENTE DELLA STORIA DEL CALCIO.

  10. Ciao lupachiotti, io la vedo così. Sarà pure la Conférence, il modesto Bodo ma almeno vedremo una partita con suspense con un stadio Olimpico pieno. Dobbiamo goderci questa partita. Forza Roma

  11. Guardando la Champions capisco il perché le nostre escono sempre.
    Un altro pianeta
    Daje Roma prendiamoci sta coppa💪💪💪

  12. Se i ragazzi saranno sul pezzo come nel derby e bergamo, non vedo come ci possano essre dubbi: passeremo il turno.
    Un grazie anticipato a tutti i tifosi della Roma che metteranno il confronto in discesa grazie al loro supporto incessante e spaventoso.

  13. Se la Roma va in semifinale, la prima stagione di Mou con le undici partite in campionato a passo scudetto comincia ad avere un senso.

  14. Non so se ieri sera qualcuno ha visto com’è finita tra Villareal e Bayer monaco quindi piano a dire sarà facile perché sappiamo che la Roma quest’anno ha fatto vedere cose altalenanti perciò massima attenzione e sempre forza Roma.

  15. Ci vorrà una grande Roma, perché questi male che je va se so fatti 3 giorni al sole in piscina roba che da loro manco a ferragosto. Quindi calma, pazienza, cervello e tecnica..ma soprattutto tanta tanta corsa poiché a me è sembrato che loro non se stancano mai mentre noi siamo, atleticamente parlando, un pochino in calo. Confido, pertanto, in una ripresa di veretout che in quanto ad atletismo non è secondo a nessuno. All’ andata abbiamo pagato la lentezza di cristante ed oliveira è loro c hanno sorpreso tra le linee cor baffetto.

  16. Ma de che stamo a parà? La settimana scorsa hanno fatto du’ tiri in porta e du’ gol, il primo su papera di Rui Patricio e il 2° pe’ ‘na ca…zz…ata di Viña sia nel contrasto e sia nell’autogol…
    Vero è che corrono come dannati, vero che menano come fabbri, ma oltra alla mancanza di blasone da ‘ndo è uscito fori ‘sto Bodo? Chi l’ha mai visto in Champions o in E.L.?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome