ULTIME DA TRIGORIA – Kumbulla in gruppo, ancora out Smalling (VIDEO)

14
1109

NOTIZIE ROMA CALCIO – La Roma è tornata ad allenarsi questa mattina a Trigoria per cominciare a preparare la sfida contro la Fiorentina in programma domenica sera.

Lavoro di scarico per chi ha giocato contro il Sassuolo, tutti gli altri in campo. In gruppo anche Marash Kumbulla che sta continuando il suo lavoro per poter tornare a completa disposizione di Mourinho. Ok anche Renato Sanches.

Aggregati alla prima squadra diversi Primavera. Domani è atteso il ritorno in campo di tutta la rosa, ad eccezione di Smalling, il cui rientro in gruppo è ancora da stabilire, e Tammy Abraham, che continua a lavorare a parte.

Questo il video con alcuni spezzoni della seduta odierna (sotto la pioggia) della squadra giallorossa.

Giallorossi.net – A. Fiorini

Articolo precedenteGiudice sportivo: 10mila euro di multa alla Roma, un turno di squalifica per Cerra
Articolo successivoAg. Zapata: “Voleva andare alla Roma, ma l’Atalanta non ha voluto cederlo ai giallorossi”

14 Commenti

    • i 10/15 minuti che vedi sui social sono di solito quelli di riscaldamento, come ha detto in conferenza Mourinho.
      i giocatori si allenano eccome, altrimenti non vinceresti così tante partite a ridosso del 90esimo.

  1. smolling , Spinazzola, karsdrop,celik tempo scaduto Auar, pellegrini, zalesky stanno lì insieme Sanchez.A gennaio si spera in 2 acquisti almeno e già bloccare parametri zero promettenti come Barco, shouteck, Zielinski,diallo, Kelly, kimpenpe, Rodriguez.

    • Fra, praticamente tutti, mi sembra di capire.
      Kristensen, che è il più scarso di tutti, non l’hai messo perchè ha segnato domenica?
      Eurogol da cineteca.
      A proposito, su 16 nomi ne hai sbagliati 10, e 5 sono della Roma.
      Per la serie: conosco e seguo la mia squadra del cuore e il calcio nel mondo.
      Dajeeee!
      Saluti

  2. Io invece spero di recuperare Smalling, ovvero il nostro difensore più forte per distacco (e anche in difensore che in assoluto ha vinto più contrasti nello scorso campionato di serie A), quanto prima. Se lo metti in una difesa minimamente organizzata (come quella attuale) è una garanzia. Sulle sue condizioni mi piacerebbe sentire un comunicato dello staff medico: le chiacchiere contano zero e una tendinite rotulea può essere molto grave (non basta giocare sul dolore come dice Mou e può anzi essere deleterio per l’infiammazione cronica. Io ne soffro dal 2000 da dopo un intervento al crociato, ho fatto di tutto e non ho mai risolto il problema)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome