“Un laziale ogni tre romanisti”: ecco la mappa del tifo in città

53
2786

ULTIME NOTIZIE AS ROMA Quanti tifosi romanisti ci sono in città? Quanti sono i laziali? E, soprattutto, dove vivono? Stop a stime approssimative e leggende. A risolvere l’annosa diatriba tra giallorossi e biancazzurri, scrive oggi La Repubblica (L. D’Albergo), sono Filippo Celata, professore di Geografia economica alla facoltà di Economia della Sapienza, e Gabriele Pinto, dottorando al dipartimento di Scienze sociali ed economiche del primo ateneo romano.

La risposta sta nella mappa (iperdettagliata) che i due accademici hanno tratteggiato a partire dai big data estrapolati dalla piattaforma di advertising che raccoglie tanto i profili e le preferenze degli utenti capitolini di Facebook che di Instagram.

Ecco il risultato, riportato nell’articolo pubblicato su Roma Ricerca Roma: Nel Comune di Roma il rapporto tra romanisti e laziali è di circa 3 a 1, mentre se estendiamo il raggio di osservazione a tutta la regione Lazio il rapporto risulta minore: per ogni tifoso laziale ci sono 2,3 romanisti. Nei comuni del Lazio diversi da Roma il rapporto è ancora minore: per ogni tifoso laziale ci sono i 1,7 romanisti”.

I tifosi giallorossi, insomma, sono la maggioranza. Si è sempre detto, certo. Ma adesso è possibile anche stimare il peso delle due fedi calcistiche nei rioni e nei quartieri di Roma:  ”Nei quartieri relativamente più giallorossi — si legge nella ricerca — il rapporto arriva fino a 335 romanisti ogni 100 laziali. Nei quartieri relativamente più biancoazzurri il rapporto non supera i 42 laziali ogni 100 romanisti: meno di un terzo. Il dato, più in generale, ha una variabilità contenuta: il rapporto tra le due tifoserie, in altre parole, è abbastanza omogeneo nelle diverse zone della città”.

Le zone più romaniste, spiegano i due autori della ricerca, sono quelle “intorno alla stazione Termini — Esquilino, San Lorenzo, Via XX Settembre, fino al Pigneto — seguite dalla periferia est del VI Municipio: Torre Angela, Tor Bella Monaca, Tor Vergata. Molto evidente è la prevalenze dei romanisti in tutto il centro storico — dal Celio a Trastevere — e in generale in tutta l’area centrale della città, fino a Testaccio da un lato, ovviamente, e più sorprendentemente a Prati”.

Sì, perché nel quartiere Prati, in piazza della Libertà, nel 1900 è nata la Lazio. E proprio lì, nella storica torretta, si trova la targa che ricorda l’evento. Per concludere, il tour dei fortini romanisti, bisogna passare per “i quartieri della cosiddetta periferia storica che sebbene relativamente parlando non figurano ai primi posti nel grafico, sono comunque a prevalenza giallorossa e anche molto densamente popolati: Salario, Tuscolano, Quadraro, Centocelle, e praticamente tutto il quadrante orientale, fino ai bordi più esterni“.

Quindi i quartieri laziali. O meglio, quello dove c’è una presenza biancoceleste più importante. Ma comunque relativa, perché non c’è nessuna zona in cui le aquile riescono a sopraffare numericamente i lupi. Riproposta la premessa, le aree più laziali della città si trovano per la maggior parte in periferia “Ciampino, Ostia, Settecamini, Bufalotta, Fidene, Salaria-Serpentara, Labaro, San Basilio. Quest’ultima è la zona che nella mappa mostra uno dei picchi più evidenti“, annotano Celata e Pinto.

Ancora, sempre con la mappa sotto mano, “picchi analoghi si riscontrano anche in aree relativamente più centrali, sebbene esterne al centro vero e proprio. In primo luogo si conferma la relativa consistenza di laziali nei quartieri di Roma nord che vanno da Medaglie d’Oro a Corso Francia, passando per Balduina e Vigna Clara, mentre altre zone di Roma Nord sembrano più equilibrate, se non addirittura a prevalenza relativa di romanisti, come alcuni tratti della Cassia. D’altro lato, notevole è la presenza di laziali nella zona di Roma Sud che va da Ostiense a Portuense”. Un corso di orientamento buono pure per Mou e Sarri.

Fonte: La Repubblica

Articolo precedenteIncubo arbitri in Europa: la Roma trema ancora
Articolo successivoDalla Premier i rinforzi del futuro: tutti i nomi per Mourinho

53 Commenti

    • Continuo la mappa. A Garbatella ci sarà un laziale ogni 5-6 Romanisti e me so’ tenuto molto molto stretto. Inoltre, la lazio è stata fondata a pippanera sotto ponte Margherita.

    • Amo’, sì è per questo puro al trionfale s è rovesciata a’ “gerarchia”… ROMA nun vo’ padroni, tantomeno cazziali…

    • Grazie già ne eravamo al corrente anche se la statistica è più precisa cmq c’è in atto una estinzione di aquile , è statistica….

    • Bisogna considerare anche gli stranieri integrati che hanno pure loro un peso importante ormai e che si vedono sempre di più allo stadio

  1. Quando dico che i laziesi vengono da rieti…cio’ ragione allora! Ahahaha ,e niente che spettacolooooo , e quaglie se possono deridere a qualsiasi orario del giorno e della notte, solo la maglia forza ROMA

    • Le scalette vicino a Santa Gemma Galgani! Che belle che sono, ogni volta che ci passo è sempre un piacere

  2. Che siano pochi brutti sporchi e difettosi
    Non servono di certo studi che lo verifichino
    Al netto di questa pseudo verifica fatta da difettosi lper cercare di sminuire piu posdibile il vomplesso che li petvade da sempre il vero problema da analizzare se mai sarebbe una cosa come mai questi giocano da sempre fori casa?

  3. Ah, ma io pensavo fossero molti di meno…in ogni caso confido ciecamente nell’opera di demolizione del benemerito Pinguino Bolso…

    • Sono di meno,sono di meno,o meglio noi Romanisti siamo di più. Studi dettagliati,un ciufolo!Io,ad esempio, non sto sui social e così parenti più avanti con gli anni tutti rigorosamente Romanisti,chissà quanti altri!

  4. Se ho capito bene la statistica si poggia su gli account di facebook e istagram.
    Ridicolo, allora tutti i vecchi tifosi over 60/70 sono esclusi visto che molti di loro non sanno cosa siano i social network per non parlare poi di chi, come me, non è social per scelta.
    Per sapere i numeri veri i signori andassero casa per casa a chiedere, secondo me ne uscirebbe una statistica impietosa nei confronti delle quaglie.

    • Ahahah! Ho scritto la stessa cosa rispondendo ad UB ed ora ho letto il tuo commento,concordo,io anche sono (a)social!

    • Su una popolazione ipotetica di 4.000.000 di persone, con un margine di errore del 2% ti possono bastare 2.400 rispondenti. Questo in base alla statistica.

  5. Io penso un po’ come il “vecchio stampo”…. se sei de Roma, c è pure da chiedese pé QUALE squadra poi tifà? 🤗✌

  6. Dal 1927 i minorati sono in netta minoranza, ma comunque er complesso de inferiorità ce l’hanno daa nascita, pori sbiaditi. Tocca sempre compatilli : disgraziati dar 1900 !!!

  7. I lassiali sono 4 gatti sparsi per la Ciociaria,la Cappadocia e la Tuscia.
    Quando dicono di essere la prima squadra della Capitale,si autodefiniscono cojoni,per essersi chiamati Lassio.

    • li porta a ROMA er tevere da viterbo orte e tutti li paesi che tocca …er problema che ce se addormentano e se svejano a fiumicino in mezzo a tanta m… e li sorci, per questo lo stadio è sempre vuoto…

    • Non li vedi perché si nascondono.
      Già lo scrissi parecchio tempo fa qui sul forum:
      – provate a chiedere a un tale la cui fede calcistica è sconosciuta se tifa Roma (o Napoli, Rube, Bbilan, Indah…); se declinerà, lo farà tranquillamente;
      – provate a chiedere allo stesso tale se tifa lanzie; si rivolterà inviperito, ma come osi?
      Di lanziali orgogliosi della loro squadra, boh, ne conoscerò 1, 2… (a pensarci bene, tutti quelli che conosco 🙂 ).

  8. Ricordo bene quel maledetto 26 maggio. Andai a vedere la partita da mia sorella (Colli Aniene) e, subito dopo la partita tornai a casa di mia madre a piedi che dista scarso un km. Nel tragitto soltanto da un appartamento ho sentito gente che festeggiava. Considerando la densità abitativa della zona mi viene da pensare che il rapporto sia 1 a 100.000.

  9. Mah,
    big data , piattaforma di advertising , profili , preferenze , Facebook , Instagram…..
    Basta guardare dall’altro i posti dove ci sono trebbiatrici, mandrie ovine e caciotte appese sull’uscio,
    lì so’ laziali.

    Il resto è Urbe Romana. E Romanista, ça va sans dire.

    #minoranza&minoratidal1900

  10. di statistiche farlocche ce ne rovesciano sulle teste a quintali ogni giorno…

    i cotti in fronte so quattro gatti… altro che 1 3

  11. guardate che se non li vedete è perché si sono nascosti nelle fogne quello è il loro posto fisso, ma tranquilli che prima o poi riescono. Forza Roma

  12. Il sondaggio per me è leggermente sbagliato il risultato è come quello del derby il rapporto è 3:0 non 3:1.

  13. La scoperta dell’acqua calda verrebbe da dire
    I difettosi a questa cosa da sottoposti complessati quali sono rispondono piu o meno cosi conta la qualità non i numeri e ogni volta gli va ricordato in giro per l’urbe con il difettoso malcapitato che in questo caso la qualità sta proprio nei numeri fate vobis

    • Nato e cresciuto sopra la montagna, sto’ poveraccio faceva er pecoraro
      se nutriva de ricotta e de castagna e parlava sortanto cor somaro.

      A roma ce veniva a fa’ la lagna sortanto pe’ natale er zampognaro
      vedenno che qui c’era la cuccagna lascio’ er paese de ricchezze avaro.

      Roma lo ripuli’ come ‘n paino, ma j’e’ rinasto l’animo animale e quer
      tanto de cacio pecorino.

      Mo’ tifa pe’ la lazio er signorino e ingenuamente dice: so’ laziale
      come se ‘n se vedesse ch’e’ burino!!!

      Il rapporto e’ presto fatto. Basta conta’ quei 4 zampognari e pecorari che girano pe Roma(tanto come scritto nella poesia se riconoscono e se sentono dar tanfo), rispetto all intera citta’.

  14. Secondo me questo sondaggio è stato fatto dopo che hanno vinto 1 partita altrimenti la proporzione sarebbe 6 a 1. Tutti sanno che sono i soliti “topi di fogna”.

  15. Che studio, che idee….veramente mai fatto che dire alta scuola giornalistica. Si ma fatela pure a Milano e Torino e anche Genova vedete che esce fuori….Credo che sta cosa del 3 a 1 sia poca sapevo 5 a 1 ma da circa 20 anni non credo che le nuove generazioni sia cambiata di molto…zona Trionfale per esempio e’ Romanista e Prati pochissimi residenti e’ Lazio mischiata….ma non ci vuole un inchiesta per saperlo….Pensa io vivo in Africa da 5 anni e lo so da bambino.

  16. La scoperta dell’acqua calla, se sapeva che semo er triplo, i caciottari sono in inferiorità numerica pure fuori Roma come se non bastasse.
    Più logico e matematico il rapporto 3-0 visto che il derby è finito così !!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome