Una Roma europea: nella top ten del ranking Uefa, già 20 milioni incassati dalla coppa

25
2055

NOTIZIE AS ROMA – Questa Roma ha un dna europeo. I giallorossi sono giunti alla quarta semifinale europea nelle ultime sei stagioni. La terza consecutiva (due di Europa League e una di Conference League) conquistata battendo un avversario diventato un «nemico» consolidato in Europa.

Una crescita testimoniata dai numeri: confermato il decimo posto nel Ranking Uefa (92mila punti alle spalle del Barcellona e davanti all’Inter) e già 20 milioni incassati nel percorso in Europa League (botteghini esclusi), con la possibilità di arrivare attorno ai 30 raggiungendo Budapest.

E a proposito della capitale ungherese, che il 31 maggio ospiterà la finale, sale la febbre da coppa tra i tifosi. Prezzi dei biglietti aerei schizzati alle stelle nelle ultime ore e diversi «coraggiosi» che hanno già prenotato un posto. Per un sogno che continua.

Fonte: Il Tempo

Articolo precedenteNapoli, Giuntoli punta Abraham per il dopo Osimhen
Articolo successivoLa promessa di Pinto ai tifosi: “Dybala resta, dove volete che vada?”

25 Commenti

  1. Godo.

    Alla facciaccia del Feyenoord, squadraccia di fabbri fallosi ed irruenti, con un allenatore borioso e piagnone e Una tifoseria di bestie violente che pero’ a casuccia loro stanno cheti, fosse mai che schiacciano i tulipani. Aritornatevene nella vostra palude a piglia’ l’acqua tutti i giorni e magnavve il pane de segale, a cessi.

    Poracci hanno preso una serie di ceffoni dalla Roma negli ultimi anni che veramente devono anna’ in analisi se vedono giallo e Rossi insieme ormai (I social mi hanno riproposto il gol di tacco che gli fece Gervinho, rete senza senso che se ci riprova dieci volte non gli riesce, visto che a corre era un’iradeddio ma c’aveva i piedi fucilati)

    Il bello e’ che loro ci vedono come la loro nemesi mentre noi a malapena li consideriamo, tipo Thanos ne The Avengers.

    “Mi hai tolto tutto quello che amavo!”
    “Non so neanche chi sei.”

    • Sicuramente la vogliono Ceferin e tutta la UEFA.
      Vuoi mettere la copertura televisiva e di sponsor di una finale Roma-Siviglia o Roma-Juventus rispetto a quella con il Bayer Leverkusen ?

    • alle quaglie piace rubacchiare qualcosa in campionato.magari qualificarsi alle coppe per poi uscire dopo qualche secondo. Ma cosa partecipano a fare? dovrebbero di default lasciare il posto a qualcun altro

  2. La riflessione è che 5 squadre italiane (su 12 totali) sono nelle semifinali delle coppe europee. Come se la vittoria della Roma l’ anno scorso avesse risvegliato le coscienze di tutti (quasi) e riportato il calcio alla sua piu logica definizione, ossia competere per alzare un trofeo, meglio se europeo visto il prestigio che porta alla propria squadra e alla gioia che regala ai propri tifosi. Si erano tutti addormentati nella ricerca spasmodica di un piazzamento in campionato che non porta nulla se non soldi. Ora c’ è FINALMENTE aria nuova…a parte una, e ripeto una sola squadra che è rimasta ancorata al becero comportamento del passato. L’ unica che gioisce per essere stata sbattuta fuori (vergognosamente) da una competizione internazionale. Manco me fanno rabbia, mi fanno pena. Compatiti dal 1900

  3. L’ho sempre sostenuto e sono sempre più convinto che sia la strategia più giusta…
    Con le prestazioni (pacche sulle spalle..) ed i piazzamenti, (ti fanno la carità…), non ti svincoli da questo ciclo diabolico, ti mantengono piccolo…
    Con le vittorie, con i trofei, sei indipendente, autonomo, padrone del tuo destino, forte…!!!
    Inneschi un indotto di guadagni più elevato e sistemico (diritti TV più alti, sponsor adeguati, merchandising mondiale, appetito da plenipotenziari mondiali…), sei temuto, considerato, hai rispetto, prestigio, popolarità (aumento tifosi..) ammirazione…!
    E difficile…???
    Certo, difficilissimo…!!!
    Ma, noi siamo la Roma, cos’altro possiamo fare…???
    Il ns. posto è tra le squadre più titolate al mondo…..!!!
    💪🧡❤️

    • Mah, non so. Il Siviglia di Monchi ne ha vinte 5 di fila o quasi di Europa League, eppure oggi non siede mica al tavolo con Madrid e Barcellona in Spagna, men che meno con la crème di Champions.

      La differenza la fanno sempre gli sporchi danari (vedi Chelsea, che quando arrivò Abramovic si trasformò da squadra di livello medio basso a corazzata interplanetaria).
      Dunque il “piazzamento” serve eccome nel caso di società come la nostra.
      Inoltre serve un lavoro di scout per trovare i futuri Alisson e Salah prima che diventino tali. Meglio ancora se si riescono a crescere i futuri Totti e De Rossi in casa.

    • secondo me avete ragione tutti i due: se inizi un ciclo vincente allora tutto diventa più facile, ma senza i soldoni non lo puoi iniziare sto ciclo.. e per che la ns squadra lo potesse incominciare, ha avuto bisogno dei (tantissimi) soldi dei Friedkin…

  4. Me stavo a da na cioccata al Leverkusen. Nun se la portano da casa, so tosti veramente. Ce so n’po de giocatori che saranno dei bei diti arqulo. Bakken, Azmoun, Frimpong, quer regazzino che se chiama Wirtz, me pare. Na cosa bòna è che difendono a zona su li carci piazzati…

    • Pure Diaby non è male…d’altronde se so arrivati pure loro in semifinale ce sarà un motivo…rispetto ma bisogna batterli…

  5. bravi saranno bravi ma noi al momento stiamo sopra na nuvoletta e penso che il bayern levetarcassen farà la fine del feieNo

  6. i soldi ce li ho io, al prossimo mercato acquisti pago, dato che gli americani hanno sempre i debiti e sempre quei 300 milioni.
    ora non se ne parla ma aspetta che finisce il campionato e vaiiii…
    20 milioni qui, 30 li, sponsor, pienoni ad ogni partita, diritti tv, ma io ho i soldi.
    chiedete tutti i campioni che li compro io con il mio stipendio.

  7. Roma Top Team, nella top 10 dei top club europei.
    Daje !!!
    E che la rubbe possa essere buttata fuori dal Siviglia, non meritava nemmeno di giocarle le coppe oltre ad essere stata presa a pallonate in tutte e 2 le partite dallo Sporting che avrebbe meritato ampiamente di andare in semifinale al posto dei gobbi.
    Fuori i lestofanti dalle competizioni, voglio una finale Roma – Siviglia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome