Urlo Lukaku, Roma infinita

113
2601

AS ROMA NEWS – L’urlo liberatorio dell’Olimpico al gol di Lukaku rimbomberà nella testa e nella mente dei romanisti ancora per qualche tempo. La rete del belga, arrivata al termine di una partita strana, è di quelle che spostano tantissimo. Perchè la Roma, nel giro dei cinque minuti di recupero assegnati da Colombo al termine dei novanta regolamentari, è riuscita a sovvertire un risultato che sarebbe costato molto probabilmente l’addio alla lotta per la zona Champions.

La sconfitta, per quanto accaduto in campo, sarebbe stata una punizione troppo severa per la Roma, nonostante i giallorossi non abbiano sfoderato una prestazione scintillante. Ma la rete di Almqvist era suonata come una beffa per la squadra di Mourinho, che aveva sulle spalle il fardello di un rigore sbagliato in apertura di partita.

Il pronti via del match di ieri sera infatti lasciava presagire ben altro tipo di partita per i capitolini: dopo cinque minuti un penalty procurato da Dybala per fallo di mano in area dei salentini permetteva a Lukaku di presentarsi sul dischetto e cambiare subito volto al match. Il belga però calcia male e Falcone fa subito un brutto scherzo ai romanisti respingendo con le gambe.

L’errore sembra pesare sulla testa di Big Rom, che fatica a scrollarsi di dosso questo peso. La palla gol divorata a inizio ripresa sembra suggellare la serata no del belga, apparso poco efficace e lucido in area avversaria. I minuti passano, e la Roma perde piano piano fiducia. Il gol del Lecce arriva al primo tiro in porta dei salentini, ed è una mazzata per il morale dei capitolini, che rischiano il tracollo.

Mourinho comincia la girandola dei cambi, inserendo tutti gli attaccanti a disposizione e cambiando volto alla corsie esterne. La mossa non sembra essere efficace, e anche l’Olimpico comincia a non crederci più. E quando il quarto uomo alza il cartello indicando i 5 minuti di recupero, nessuno si sarebbe mai aspettato un finale migliore di quello che sarebbe accaduto nei successivi 300 secondi.

Zalewski scappa via a sinistra e pennella finalmente un cross degno di tale nome in area per il taglio di Azmoun che spara una fucilata di testa, imprendibile anche per un ottimo Falcone. L’Olimpico si infiamma. E torna a crederci. Ma il tempo stringe e bisogna fare di fretta.

Passano nemmeno tre minuti e un inesauribile Dybala recupera un pallone sulla trequarti per servirlo come si deve (cioè sui piedi) a Lukaku. Il belga lo difende alla sua maniera, facendo saltare per aria i difensori leccesi che tentavano invano di fermarlo, e poi col sinistro manda la palla sotto la traversa.

E’ il tripudio. Lo stadio impazzisce. Romelu altrettanto: il belga si toglie la maglia e corre in preda alla gioia sotto la Sud insieme ai suoi compagni. Per la Roma è una vittoria pesantissima, l’ennesima che arriva nei minuti finali, un marchio di fabbrica di Mourinho. Il gol di Lukaku cambia completamente volto alla classifica. Ora la zona Champions è a 4 punti, il terzo posto a 5. Bisognerà ancora rincorrere, e soprattutto cambiare passo negli scontri diretti. A cominciare dal derby.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

 

Articolo precedenteNDICKA: “Partita strana, per fortuna abbiamo vinto. Pellegrini, Lukaku e Mou i nostri leader”
Articolo successivoNel nome di Azmoun: l’iraniano conquista i tifosi e la Roma pensa al riscatto

113 Commenti

    • Le grandi squadre sono quelle che la ribaltano nel recupero. Jeri la Yuve ha giocato come il Feralpisalò, ma tutti a batteje le mani.
      Manteniamo equilibrio, vediamo cosa accade al derby, continuo a non voler vedere la classifica, noi non ossiamo permetterci di farlo.
      Certo, avessimo Smalling la musica sarebbe diversa, ma non lo abbiamo e dobbiamo fare con quello che c’è a disposizione.
      Bene Ndicka, che mi pare in crescita. Per Zalewsky aprire una raccolta firme per evitare una sua florenzizzazione.

      Vogliamo dire due parole sulle ragazze, che jeri hanno asfaltato la Juventus femminile? Giugliano (in versione Dybala mask) ha un piede incredibiloe, magari potrebbe far rifiatare PAulo per qualche mezz’oretta…

    • È tutto calcolato. A Mou piace vincerle così.
      A parte gli scherzi una partita stradominata che avremmo potuto vincere comodamente e largamente si stava trasformando in uno psicodramma.
      Per arrivare in champion serve battere le dirette concorrenti, ad iniziare dal derby domenica. Il problema è come ci arriveremo? Ieri la squadra era pimpante fisicamente, merito dei sette giorni di riposo ma domenica prossima avremo i soliti problemi temo.

    • @Rod, in EL siamo messi bene e rendiamo anche bene… mi auguro che la partita si metta bene dall’inizio. A quel punto Mou deve capire che deve risparmiare i più delicati e fare rotazione, sennò a domenica prossima ci arriviamo a pezzi ed è peccato, perché è il momento di mettere la Lazio dietro di brutto. Ce la faremo!

    • Si vincere e’ l’unica cosa che conta, pero’ ragazzi miei io voglio vivere almeno fino a quando alzeremo la Champions e onestamente mi auguro di non vivere costantemrnte cio’ che ho vissuto contro due squadre che con tutto il rispetto sono di almeno una categotria inferiori alla nostra Roma.

      Domenica i nostri pedatori dovranno dare l’anima in campo, c’e’ solo un risultato la vittoria della Roma.

      Vincere fa bene ed aiuta a vincere, Mourinho sta trovando la quadra dando meno opportunita’ all’avversario di turno e forse solo la stanchezza fusica ci ha impedito di tornare da milano imbattuti, la qualita’ della squadra dimostra di essere valida e la conseguenza e’ quella di vincere partite overtime, certo, vorremmo vedere che tanta qualita’ non ci porti allo spasimo della gara, ma intanto ieri e’ stato aggiunto un tassello alla scalata della classifica Nonostante tutto abbiamo rivisto in campo Dybala e Sanches, che hanno giocato ad intermittenza.

      Ieri si e’ capita l’importanza di schierare Paredes e Cristante, cosi come lo e’ statto per la scorsa stagione quando la coppia Cristante Matic ha alzato l’argine davanti alla nostra linea difensiva, per i denigratori seriali ieri abbiamo visto cosa significa quanto valgono due centrocampisti che sanno sempre cosa fare e questo dimostra anche la bonta’ di Bove che cresce di gara in gara.
      Voglio sollevare una necessita’ per la rosa attuale la Roma ha bisogno di almeno un’altro se non due centrocampisti centrali sul valore di chi tropo spesso va in campo e a volte e’ anche costretto a ricoprire altri ruoli
      (Cristante difensore centrale)
      attualmente e’ impensabile che Cristante e Paredes possano giocare tutte le partite, ieri si e’ notataa maggiormente l’assenza di uno dei due, ripeto Bove e’ in crescita e per il momento e’ l’intermedio migliore da schierare in campo, piu’ di Aouar e Pellegrini e Sanches, mentre non abbiamo cambi di pari livello per Paredes e Cristante.
      Considerando che la Roma quando schiera Dybala ha un calciatore in meno nella fase difensiva non e’ trascurabile rinforzare la mediana con cambi adeguati all’idea di calcio che vue praticare Mourinho.

      Urgono due rinforzi sulla mediana ed un rinforzo in difesa, purtroppo Smalling non sembra averlo disponibile a breve ed a gennaio Ndika sara fuori per la coppa d’africa.

      FORZA ROMA SEMPRE.

    • @Rudy, per Zalewski, a seguire la mia firma.
      Romafutura
      PS: lo voglio vedere esterno alto o mezzala avanzata.

    • Gentile Rod, “partita stradominata” non mi è sembrato proprio. Forse negli ultimi 5 minuti.

  1. dovevamo vincere.
    abbiamo vinto.
    tra lXaltro non è che la juve giochi meglio di noi, anzi, e sono secondi.
    testa bassa, pedalare e concentrati.

    e spero di trovarmi presto Corona davanti che attraversa mentre guido 😇😇😇

  2. Questa squadra mette a dura prova le coronarie…. premetto che mi piacerebbe avere una Roma che domina sempre le partite e questa spesso lascia iniziativa all’avversario ma ieri la porta sembrava stregata poi quando sembrava tutto finito ecco che il valore aggiunto di Mourinho esce fuori non mollano mai ora la prossima in campionato…. non dico altro che FORZA ROMA ❤️

  3. E dopo l’impresa col Monza, la vittoria epica col Lecce. Speriamo nella apoteosi coi pigiamati a sto punto, visto che questo c’ha più cuxo che anima 🤞🏻

    • Questo me l’ero perso…Daje de bile pablito! Ti immagino al gol di Lukaku, affranto, a dire “eh ma che cuxo che ha questo!”…Daje! Te saluta RO-ME-LU!

    • La bile ce l’ho avuta per 91 minuti in cui stavamo a perde con un’altra squadra da serie B. Vincere al 97esimo avendo in campo Dybala (bella gestione) e Lukaku, dovrebbe farmi godere? Doveva essere un risultato scontato e definito già nel primo tempo, altro che vittoria epica… Era il Lecce, caxzo, il Lecce… Ma quando vi svegliate dalla anestesia?

    • Ah quindi siccome era il Lecce non si esulta…ma daaai! Che uomo triste. Beh io ho esultato come un pazzo, un gol vittoria all’ultimo minuto mi fa godere e basta, che sia Lecce, Triestina o Real Madrid. E se questo significa essere anestetizzato, beh spero di non svegliarmi mai.

    • Sarà che io so nato in un epoca in cui prendevi 6 a scuola e ti dicevano “hai fatto il dovere tuo, mo va a studià che devi prende 7 la prossima volta”, ma a me na vittoria così mi avrebbe fatto godere contro gli sbiaditi, non contro una squadra che lotta per non retrocedere. Sarò sbagliato io, oppure la mia ambizione è solo un po’ più alta di chi pensa che youtuber sia un lavoro, che te devo di?

    • Pablo l’errore è che dai per scontato dei risultati, non è facile per nessuno battere squadre come Monza lecce Bologna Sassuolo, sono tutte squadracce, anche le grandi squadre hanno avuto delle difficoltà quindi non solo la Roma.
      Esempio la Juve che è l’ unica che non fa coppe quest’ anno la scorsa giornata ha vinto 1-0 con il Verona al 96 minuto.
      Milan che perde in casa con l’ udinese dico l’ udinese, vogliamo proseguire?
      A parte l’Inter che è l’ unica che sta mostrando superiorità a tutti e soprattutto continuità, tutte le altre hanno un rendimento incerto.

    • A Pablo, me sa che sei troppo giovane per evitare di usare la parola “vittoria scontata” o squadra di serie B… Nella tradizione della Roma, anche quando eravamo davvero degli squadroni, di vittorie scontate non ce ne sono mai state. Per non parlare di Roma – Lecce.
      E fatte ‘na bella risata, su! Sii bravo

    • Rudi Voeller@ la Roma non ha vinto male ,ha giocato male!Si può essere d’accordo con Pablo e aver goduto come un suino al 95esimo.Continuiamo ad avere problemi di gioco e a rischiare ogni santa volta con squadre di categoria inferiore. È vero,oggi non c’è bile ma gioia ma con quel potenziale a mio avviso dovresti far vedere ben altro.Il bicchiere è mezzo vuoto

    • A 54 anni giovane non direi. E per vedere la Roma stentare, non c’era bisogno di avere Mou, Dybala e Lukaku. Quello che sembra non vi entri in testa è che dopo anni che arrivi dal quinto al settimo posto, siamo noi a dover fare la differenza, stica se le altre zoppicano, anzi meglio per noi. Ma se zoppichiamo pure noi, sempre settimi restiamo, e con ancora 4 big match da giocare davanti uno dietro l’altro. Ieri doveva essere normale amministrazione e invece hai perso energie preziose, visto che giochiamo pure giovedì e poi c’è un derby da vincere a tutti i costi. Voi vi fermate a guardare il risultato senza valutare come è arrivato (quante partite puoi seriamente pensare di vincere dopo il 90esimo), quanto ti è costato, e quanti alibi darà in chiave derby. Ok, abbiamo vinto col Lecce, e allora? abbiamo fatto a mala pena il dovere nostro, visto quanto c’è costato in termini di fatica

    • Pablo come ho detto prima niente è scontato in nessuna partita perché non solo la Roma ha avuto difficoltà con quelle squadre citate ma anche le altre che avevano un tasso tecnico maggiore delle piccole è questo forse che non ti entra in testa, se siamo arrivati in questi ultimi anni per la precisione da dopo la semifinale di Champions League tra il quinto e settimo posto è proprio perché la società ha agito male sia in termini di acquisti che cessioni sul mercato, l’ allenatore è l’ ultimo dei problemi e le statistiche assieme al valore reale della rosa dicono tutto.
      Tu dici che non bisogna stare a vedere il risultato, benissimo ma in zona Champions come pensi di arrivarci con il miracolo solo del bel gioco? I giocatori di qualità sia in termini di prospettiva che già affermati non servono per fare bel gioco e continuità di risultati, oppure pensi davvero che si possa produrre bel gioco solo con i giocatori di bassa classifica o non idonea per i primi posti.
      Servono i giocatori validi per fare risultati, alla Roma mancano esterni validi, manca un portiere titolare e manca un difensore titolare, se a gennaio non acquista almeno degli esterni buoni proprio per la buona riuscita dei cross più un difensore centrale al posto di smalling che manca da due mesi è difficile che si possa avere continuità di risultati e bel gioco.

    • Pablo, pensa te come stai messo. Stai augurandoti una sconfitta al Derby solo per poter di “l’avevo detto” Sapete solo odiare. Per fortuna, non sto a sti livelli – Forza Roma!!!

    • Caro Pablo riassumiamo : 54 anni che non ti hanno insegnato niente del calcio al quale non devi aver mai giocato visto che a scuola con i voti che avevi dovevi passare le giornate a studiare per raggiungere almeno un 5/6.Poi dimostri di non conoscere nulla della storia passata della Roma e chiacchieri a prepuzio di bracco portando il cervello provato all’ammasso con quelli” der ber gioco “che va molto di moda adesso.Hai un allenatore che mai avresti potuto sognare e che non ha i giocatori a disposizione eppure è ancora la e ci ha fatto vincere in Europa…..ma devi fare il fenomeno…..e purtroppo per te ci riesci.Speriamo di riaverti con noi una volta smaltita l’anestesia tua che è molto più grave della nostra e ti fa essere così.Ti abbracciamo….ma piano piano….non vorrei ti offendessi.

    • Io invece ti farei notare Pablo, che il Lecce sta a 13 punti, cioè più vicino a noi che alla Salernitana, vuol dire che proprio scarsi non sono.
      Se poi neanche i numeri ti fanno cambiare idea, beh allora rimani triste e svejo.
      Io preferisco godere e dormì!

    • Scusate ma quando sento odore di processi sommari istintivamente mi ribello.Che ieri il Lecce sia andato a tanto così dal 2 a 0 solo i ciechi non l’hanno visto ,così come il Monza,in modo meno clamoroso ha avuto l’opportunità di farci male.Voler dividere il tifo tra quelli che vogliono giocar bene a costo di perdere e quelli che vogliono giocar male per vincere è lana caprina oltreché stupido.Al bar certe chiacchiere sono divertenti e finiscono con una birretta,nei forum scripta e pollici manent e accusare uno che esprime un’opinione peraltro ragionevole di aspettare la sconfitta nel derby per godere non è per niente bello e vorrei dire ottuso ma non lo dico.Speriamo di cominciare a vincere giocando bene così siamo tutti d’accordo

    • coregiallorosso non hai considerato una cosa non da poco, che alla Roma gli è stato concesso un rigore al quinto minuto del primo tempo, se lo segnava probabilmente ci sarebbe stata un’ altra partita con il lecce che si sarebbe aperto ancora di più per cercare di recuperarla.
      Il Lecce è in un ottimo stato di forma come il monza e Bologna, non fa due partite a settimana come la Roma, tra l’ altro in coppa Italia ha fatto turnover ed è uscita per dedicarsi al campionato.
      Ti posso fare un altro esempio di partita dove la Roma ha fatto di più dell’ avversario ma ha perso per due errori individuali, tipo il Verona, quindi te o altri non date per scontato che è facile battere squadre come Bologna Monza lecce ecc. sono squadracce per chiunque le incontra ed hanno un particolare una buona dirigenza rispetto alla nostra e questo fa riflettere pure sul perché non abbiamo dei risultati di alta classifica non solo per l’aspetto tecnico ma anche gestionale.

    • Il Lecce lotta per non retrocedere?
      I pugliesi sono all’11mo posto, 1 sotto la strazzio e 5 sopra quell’udinese che ha battuto il grande milan a Sansiro.

  4. Non c’è niente al mondo che possa eguagliare l’importanza di avere in squadra giocatori come Lukaku o i piccoletti (Sanches e Dybala…).

    Vabbè… un’altra partita senza emozioni: i soiiti tre punti, la solita passeggiata di salute…

    Ciao a tutti 😊.

    • Una volta ho sentito dire da un tizio in TV che quando devi rimontare conta di più il numero delle squadre che hai davanti che il numero dei punti di distacco… boh…

      In ogni caso, guardando la classifica sembra che ci sia una spaccatura tra il 10° e l’11 posto (il Lecce…) e che dalla 5° alla 10° (ch’è ‘a lazie…) siamo tutte al massimo a un punto dall’altra (da 19 a 16 punti), come fossimo un gruppone che insegue nel ciclismo… poi, dopo un gap di 1 punto, ci sono Napoli e Milan (21 e 22 punti): e una di queste due è la squadra che dovremo superare se vogliamo andare in CL… il che mi sembra possibile (almeno nei sogni), fintanto che avremo Dybala, Lukaku e Renato tra i convocati…

      Vabbè… adesso a Praga dove una vittoria ci permetterebbe (matematicamente) di poter schierare più di uno di questo forum (finalmente…) dal primo minuto senza correre il rischio di arrivare secondi nel girone (peccato non essere in lista UEFA…).

      E poi due partite di seguito all’Olimpico, da vincere entrambe…

      Ciao a tutti 😊.

  5. Quindi siamo settimi, vi dice niente questa posizione in classifica?
    Senza giri di parole e lungaggini: se stenti con Monza e Lecce in Champions non ci andrai mai.
    Vi stanno bene le coppe minori ?
    Ieri mentre perdevamo in casa contro il Lecce ed eravamo virtualmente 11° in classifica, sentivo i tifosi inneggiare con cori e sbandierate.
    L’altro ieri a Milano fischi a non finire durante tutta la partita ad una squadra che ha vinto un campionato un anno mezzo fa e ha fatto semifinale di Champions pochi mesi fa.
    Questo significa stimolare la squadra e la presidenza, ma forse a Milano dell’inferno non gliene frega nulla.

    • In questo momento nemmeno il Napoli è sicuro di giocare la Champions l’anno prossimo. E se devo giocare la Champions come la squadra innominabile, quella con pigiama, alla prendo i soldi e scappo (= 40 milioni di qualificazione e poi mi faccio buttare fuori), allora meglio cercare di arrivare in finale in EL.
      A Roma le squadre le abbiamo fischiate, ma i fatti dicono che se in squadra hai gente come Lukaku te la porti a casa, sennò ti devi arrangiare. Cerchiamo di dare fiducia a questa serie positiva che abbiamo fatto, poi vediamo cosa accade. Non è che le altre non hanno perso punti, oggi…
      E comunque, detto tra noi, preferisco una curva che al 90esimo e con la squadra sotto continua ad incitare.

    • a me de Milano nun me ne frega un c@zzo! E le partite finiscono al 90° e oltre… E che palle piagnoni e laziali sul web!

    • Dispiace perché sono convinto che con un altro allenatore la Champions arriverebbe. Dilapidare la stagione di Dybala-Lukaku e l’investimento economico importante dei Friedkin per regalarci questa rosa sarebbe un delitto. Ma la speranza è l’ultima a morire, felice di sbagliarmi.

    • Buongiorno, Franco-65.
      Per me è un bellissimo lunedì, per te, a quanto pare, no.
      Vuoi fischiare la squadra? Ne hai diritto.
      Però dovresti schiodarti dal divano e venire allo stadio… Il biglietto te lo rimedia zio Kawa… Non vorrei perdermi lo spettacolo.
      Facce sape’.

    • Se abbiamo vinto tre scudetti in 100 anni un motivo ci sarà.
      Magari questi 3 insperati punti ci permetteranno di arrivare in Champions e con una programmazione seria, lo stadio e un po’ di costanza …arriveremo a competere con le strisciate.
      O esaltazioni o depressioni. basta.

    • Ecchine n’altro che al Gol di Lukaku ieri è sparito Franco65 (quello della Coppa dei Settimi) Chico, romano, PaoloB, Pablo… Soliti multipli pieni di rancore. Ce la state mettendo tutta per farce mandà sta vittoria de traverso. Non esultate mai state sempre a piagne, a lamentarve. Noi non semo come voi. Non basamo il tifo su odi personali Quando la Roma vince GODEMO! Esultare ad una vittoria della Magica, non è un delitto ma un segno d’appartenenza ai nostri colori. Se non vi sta bene, andate a tosà le pecore a Formello. Forza Roma!!!

    • Franco65…
      I fischi a Milano sono stati cosi “stimolanti” (parole tue) che…hanno perso.
      A Roma “cori e sbandierate” (come dici tu)…abbiamo vinto.
      I tifo sempre per la Roma

    • jokei, è qui che tte sbaj… nun so sparito per niente e de risposte alle “vostre” invettive ne ho estrinsecate a profusione solo che il moderatore di turno ha pensato bene di tagliarmi tutti i post.. (senza che questi fossero offensivi per nessuno… a me è stato detto de buttarme nel Tevere, de raggiunge Ariccia, e, ciliegina sulla torta, cazziale…pensa n po, pure cazziale… solo per aver sfanculato il lusitano alle 19.45…) n artra cosa, io nun so er “replicante” de nessuno e manco “multiplo”, SO’ LO STESSO dal febbraio 2019, dalla prima volta che sono apparso qua sopra… (nun so QUANTI possono affermare la stessa cosa…)

    • Allo stadio si va per aiutare la squadra, se iniziavamo a fischiare ieri non ci sarebbe stato nulla da fare. Poi voglio rispondere a Pablo che fa una buona analisi dal punto di vista logico (è giusta l’osservazione che solo nel 1% dei casi si riesce a vincere così), ma stranamente non si pone la domanda quante volte succede quello che abbiamo visto nel primo tempo? (sull’azione del rigore doppia sfortuna, la deviazione di mano toglie il gol a Paulo e poi sbagliamo il rigore).

    • Sop, ma con quale altro allenatore potrebbe arrivare la CL?
      Italiano? De Zerbi? E perché non D’Aversa allora. Visto come gioca bene il Lecce?

    • @stingray: il Lecce ha fatto una partita enormemente migliore di quella che ha fatto la Roma a S.Siro, c’è poco da fare ironia su D’aversa.

    • Sop ancora che fai paragoni? Con l’Inter prima in classifica per poco nun gliela incartamo e c’avevamo mezza squadra fori + l’altra mezza spompata.
      Tu er bicchiere nun lo guardi mezzo pieno, perchè ce l’hai sempre vuoto me sa!

    • Sop ancora che fai paragoni? Con l’Inter prima in classifica per poco nun gliela incartamo e c’avevamo mezza squadra fori + l’altra mezza spompata.
      Tu er bicchiere nun lo guardi mezzo pieno, perchè te lo bevi tutto e ce l’hai sempre vuoto me sa!

  6. Forse non sarà la Roma migliore di sempre e non avrà il gioco migliore di sempre, ma certo ha i c*glioni più grossi di sempre e per questo ha i tifosi più innamorati di sempre!

  7. Partite come questa non sono assolutamente consigliate alle persone troppo emotive (un po’ lo sono anch’io, devo ammetterlo), ma, come si dice, tutto è bene quel che finisce bene. Però se al posto del Lecce devi affrontare squadre ben più forti tipo l’Inter – come è accaduto quakche giorno fa – difficilmente puoi sperare in un finale del genere. A mio sommesso parere bisogna sistemare meglio la difesa e sperare nel ritorno di alcuni degli infortunati. Comunque… sempre forza Roma!

  8. ieri sera buoni solo i 3 punti. per il resto in ottica mercato mi piacerebbero falcone e banda. sarebbe na goduria vederlo sgasare sulla fascia l anno prossimo

    • Banda? É lo Gnonto dei poveri, pure sul gol loro invece di passare al compagno in 3 contro 2 si è intestardito nel dribbling ed il Lecce ha segnato grazie ad un rimpallo. Pure se va visto almeno in una decina di partite, non mi sembra che possa essere un acquisto valido. Per me ad un Kluivert qualsiasi questo gli deve portare la borsa. Per Falcone invece sarei contento se lo prendessimo, anche per la panchina

    • Farcone lo ha ufficializzato ieri Mourinho, sia a bordo campo che davanti a li microfoni. Costa pure poco, co du-tre mijoni e du’ pischelli usciti da la primavera, lo portano a Trigoria.
      Me lo stavo a spizzà stamattina. Nun è un regazzino, va pe li 28, e c’ha avuto na cariera abbastanza anonima. De bòno è che è romano e romanista. Se ce mette er veleno che ce mette ogni vòrta che gioca contro de noi, ce porta na decina de punti a stagione…

  9. Quella che stava per tramutarsi in una tragedia sportiva con tutte le polemiche che ne sarebbero seguite si è trasformata in una serata di festa: ogni tanto la dea bendata si ricorda di noi.
    La nostra vittoria last second, ad un certo punto tanto improbabile quanto esaltante, dev’essere un punto di partenza per una graduale rimonta in campionato.
    Nel bene e nel male è stata la serata di Lukaku. Dopo aver fallito il rigore (il primo dal 2016!!!!!) il giocatore si è un po’ perso. Prima ha fatto il portiere respingendo un tiro di Dybala indirizzato verso la porta poi ha sbagliato goffamente facili appoggi.
    A quel punto ho temuto con angoscia di avere di fronte il Lukaku dei primi 6 mesi all’Inter della scorsa stagione, quando sbagliava un po’ tutto e respingeva i tiri in porta dei compagni …… questo fino all’apoteosi finale 😎
    Non possiamo nasconderci. Con Lukaku (e Dybala) la Roma ha il dovere di lottare per le prime 4 posizioni. Ora come scritto più volte, priorità al campionato. La lazio va non solo sconfitta ma asfaltata.

    • Sarei anche d’accordo, ma – come scrissi prima di Inter – Roma – i due gg in meno di recupero e – soprattutto – solo 2 gg di recupero vero, rendono la partita quasi ingiocabile ad armi pari, a meno di schierare davvero la squadra B a Praga.
      Come la scorsa volta, spero di sbagliarmi, ma la fisiologia umana certi limiti li ha

    • Esatto, io ne cambierei 7-8 (anche le quaglie faranno turnover).
      Contro lo Slavia di può pareggiare e pure perdere di misura, rimanendo primi nel girone.

    • E infatti non sono 2 gg ma 3 Franco65. C’è una differenza della madonna in termini di recupero, soprattutto per atleti più scattanti. Non si tratta di scuse, ma di fisiologia di base

  10. …da un lato se fossi nei Friedkin, non punterei a migliorare la squadra. Tanto ai tifosi questa basta e avanza. Ci si esalta con poco, l’ambizione è minima, lo stadio è sempre pieno. Perchè cambiare? Perchè cercare di competere con i più forti? Anche Mou ha capito benissimo l’antifona: qualche dichiarazione ruffiana a fine partita “…e l’omo campa”.
    Eppure molti di voi (almeno i non giovanissimi) hanno avuto modo di vedere delle squadre di gran lunga migliori: nella prima decade degli anni 2000, oltre alla Roma scudettata, abbiamo visto grande calcio. Nell’unico anno veramente brutto (quello dei 3 allenatori) i tifosi contestavano eccome. Oggi invece basta poco: si “veleggia” al settimo posto, nonostante abbiamo l’attacco più ricco della serie A (ed il terzo monte ingaggi della serie A stessa), la squadra è inguardabile mentre gioca, sempre lo stesso canovaccio: un’ora a cincischiare e poi un quarto d’ora d’assalto alla cieca, negli scontri diretti nemmeno quello. Ma forse sono io che pretendo troppo…

    • Te potrei da pure ragione, ma sto post, dopo na vittoria come quella de ieri sera, è come na scora de 15 secondi fatta durante na cena de Gala. Sei inopportuno, fòri logo, inappropriato, molesto…dovresti imparà li modi e li tempi. Se te scappa, te chiudi dentro a n’cesso isolato e dai sfogo a lo sfintere

    • Ecco Nico, l’hai detta esplicita, finalmente hai chiarito a noi tutti, noi scettici intendo, quale è il pensiero giusto, quello dei veri tifosi romanisti: la vittoria di ieri è “una cena di gala”.
      Ha ragione 100 volte Chico, “l’ambizione è minima”
      Contenti voi…

    • Come ar solito, er poro Franco, nun capisce n’casso….
      E’ sempre mejo assecondallo:
      A Frà, ma taa ricordi a’ serata de Roma – Barcellona, che tempi…

  11. Ieri sera ho assistito ad uno spettacolo inverecondo,quello della Yuventus che a Firenze ha fatto un catenaccio stile Padova degli anni 50. Solo che al posto di Scagnellato,Blason e Azzini c’erano i tanto decantati Bremer,Gatti e Locatelli. Kean ha fatto il centrale aggiunto.
    E non è la prima volta in questo campionato che la Yuve fa il golletto e poi mette il catenaccio e in questa maniera sparagnina si avvia a giocarsi lo scudetto con l’Inter. Così facendo Allegri raccatta solo elogi da tutte le parti : squadra cinica,pratica,che bada al sodo.
    Ebbene in tanto anti-calcio ,quello che ammazza il gioco,er ber giogo,è Mourinho ,che ieri ha giocato con il 4-2-4 ,come faceva il Brasile di Feola nel 1958 !
    La verità è che in Europa tutti giocano alla stessa maniera,difesa abbottonata,centrocampisti schiacciati sui difensori e qualche contropiede. Tutti tranne il Manchester City,che ha una squadra che potrebbe vincere un Mondiale per Nazioni.
    Tutti criticano Mourinho perchè fa moda ,facendo finta di non accorgersi che tutti stanno copiando Mourinho. Mourinho non è antico, è tornato di moda.

    • Sottoscrivo col sangue. Nella telecronaca di Dazn Miretti è diventato la cupola di Brunelleschi (non sto scherzando, andate a risentirlo!!). A Torino, quando li hanno squalificati perché avevano barato, facendogli saltare la Conference, hanno fatto i tornelli in piazza. Si salvano per quel motivo. Non c’è un solo calciatore che mi prenderei dalla Polisportiva Ora d’Aria.
      Ma va bene così, noi dobbiamo pensare alle nostre partite, cerchiamo di chiudere sùbito il discorso qualificazione così ci risparmiamo due partite, sarebbe molto importante.

    • JM è un vincente, per questo “non passerà mai di moda”. Perchè vincere non è una moda.
      Quelli che “vanno di moda” sono i gasperini, gli italiano, i de zerbi: una stagione autunno-inverno, al massimo un’altra primavera-estate e poi tornano nell’anonimato con le loro stravaganze e, ovviamente, con ZERU TITULI.
      Invece anche quest’anno, dopo gli stravolgimenti estivi e le emergenze, Mourinho troverà la quadra e potrebbe regalarci qualche sorpresa. Perchè Mourinho E’ il calcio.

  12. Una vittoria come quella di ieri vale sei punti. Sono preoccupato per la difesa, giocano ogni singola partita per 90 e più minuti. Mancini, ad esempio , s’è incartato su Banda perché era stravolto dalla stanchezza. Urge il recupero di Smalling e kumbulla. Felicissimo per il rientro di Dybala, con lui in campo è un altra storia, e non è in condizione. Felicissimo per Azmoun, gol alla Pruzzo. Forza Roma.

    • Sul fatto dei calendari Mourinho ha pienamente ragione. Quel cornuto di de servo ce l’ha imbastita per bene. Troppe partite ravvicinate con pochi giorni di riposo. Ma qui è la Società che deve intervenire, noi tifosi possiamo far ben poco!

    • Col vegano perdevamo. Sette partite, 6 vittorie (5 consecutive), 3 gol concessi (1 su rigore) e 15 fatti. Il tutto con Chris ai box. Ci manca? Se, come ‘na picconata sulle gengive!

  13. …fatemi capire:
    – se vince la juve al 95° (ricordo che i ladroni sono secondi in classifica) col il Verona senza mai tirare in porta e giocando da schifo va bene;
    – se la juve vince contro la Fiorentina giocando come la peggiore Ternana (solo perchè in fondo alla Serie B) senza mai passare il centrocampo va bene;
    – se la Roma vince al 95° con un solo tiro in porta subito e almeno 5 NITIDE occasioni…non va bene!!!
    Bohhhh francamente fatico a capire questi ragionamenti???

    • se ti va bene essere come la juve, sei stato accontentato, tanto ormai conta solo il risultato, non come arriva

    • Sò frustrati, infiltrati che esternano solo veleni. A loro non interessa che la Roma vinca, piangono e se lamentano solamente. L’importante per costoro è che Mourinho se ne vadi Che siano romanisti, non ce metterei la mano sul foco!

    • bhe basta che pensi che i vari nick so scomparsi e ricicciano quando perdiamo , non c’è molto da commentare .
      l’ho detto una volta che ce so più laziali qua ,che sui loro forum
      “Peppi… alla faccia tua e de tutti i Laziali
      PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR”

    • Tutto giusto, ma uno che piagne e se lamenta sempre, che disprezza persino una vittoria o deride un Trofeo conquistato sul Campo come lo vogliamo definire?!

    • Io ad esempio Pablo non me lo ricordo….. chissà chi era….ma si vergogna e allora si ” travisa “( voce del verbo “ipocritare”).

    • @Pablo
      Ha sempre contato solo il risultato.
      Chi aveva cercato di instillare altro nelle menti dei Romanisti è stato ballotta.
      Coi Romanisti non c’è riuscito, in compenso ha avuto gioco facile con le zucche vuote dei cesarocommercialisti.
      ballotta, lo sappiamo, è un fallito incompetente, morto di fame e pulciaro nonchè pupazzo che s’è fatto gli affari suoi e quello dei suoi committenti con l’AS Roma lasciando un deserto tecnico e centinaia di milioni di buffi.
      Uno speculatore fallito pure come speculatore che già sapeva che con lui la AS Roma non avrebbe vinto nulla e allora ha reputato conveniente compattare le suddette zucche vuote convincendole che no, vincere non conta nulla, ma bisogna praticare il bel gioco fastefudde per nutrire di immondizia (come fanno i fast foods) delle menti bacate mettendole contro i Romanisti.
      Ma i Romanisti hanno resistito e resisteranno.

  14. PENSO SIA INUTILE oggi continuare ed io in primis, a criticare mou e quello che di male ci possa essere.

    I problemi di questa squadra e dell’allenatore li sanno tutti.

    A fine anno probabilmente succederà qualcosa e si divideranno molte strade, ma fino ad allora bisognerà restare tutti uniti per sperare di andare in champions.

    Non andare in champions con questa rosa, oltre ad essere delittuoso, sarebbe disastroso per il bilancio.

    PS: sbaglio o nel secondo tempo ci si è messo con la difesa a 4 e abbiamo ripreso la partita?

  15. E’ da ieri sera che me sto a rivede a loop li 5 minuti de recupero…so come le cucchiaiate de nutella. Come dici “l’urtima vòrta”, stai già pronto cor tasto der riavvio….

  16. A parte il fatto che non so come certi utenti hanno visto la partita dal divano ma allo stadio abbiamo visto uno dei migliori primi tempi della stagione per fluidità di gioco. Il secondo, no. Tuttavia questi utenti stanno rasentando la provocazione quotidiana sempre più sfacciata fino a che si presenteranno nel sito con i cuccioli di Olimpia. 😂 Difendono le proprie opinioni non accorgendosi che sono sempre più sbiadite.
    Non mancano gli jettatori allo stato puro😂 quelli come Picchiasebino che addirittura rievocava a monito universale quella disgraziata partita😱
    Forza Roma

    • a Proha…
      ma sti nick avevano già aperto la bottiglia per poter festeggiare un’altro passo falso del vate di setbul e poi nell’arco di 3 minuti se sò visti Azm e Lukaku stravolgere tutto… comprendili se gli ci rode ancora… un pò come i leccesi ieri, hai sentito al gol de Lukaku come se sò ammutoliti???

    • Eggia’ GS, eggia’, noi tra l’altro abbiamo dato una prova di tifo al di sopra addirittura della media, quest’anno sono proprio contento di essere tornato sugli spalti. Un caro saluto.
      Forza Roma

    • caro Proha stessa cosa per me per tutto il post…
      pensare che cè chi invece sta criticando questo tifo sopra alla media che non stimola i Friedkin a fare di più… io l’ambiente familiare con bambini e donne a scambiarci i panini non lo ricordo da tanto tempo con una sicurezza che non ricordo averla mai vista…

  17. Se da una parte è vero che l’inizio non è stato tra i piu’ esaltanti, dall’altra bisogna riconoscere che con la vittoria di ieri, gli uomini di Mourinho hanno realizzato ben 9 gol dopo il 75esimo minuto. La realtà è che con questa squadra non si può mai sapere come andrà a finire. Siamo cosi’ sicuri che con un altro allenatore, questa partita l’avremmo ribaltata? Ricordandomi dei vari precedenti io, non ne sarei cosi’ convinto! Vi è un dato di fatto assai interessante: Questa è la prima volta in assoluto che la Roma segna due gol oltre il novantesimo in Serie A. Per adesso mi godo il momento, dopodichè testa al Derby. Altro match che a questo punto diventa assai importante ai fini della Classifica. Visto che (se non vado errato) siamo settimi a 4 punti dal Napoli e a due dall’Atalanta. In caso di risultato positivo, non solo ci ritroveremmo a ridosso delle Prime ma terremmo le quaglie a debita distanza. Sempre Forza Roma💛💖

  18. La Roma è stata assemblata con un certo ritardo, tanti acquisti ma molti all’ultimo istante; partenza al rallentatore. Se togliamo le prime tre partite saremmo in zona CL. Adesso per il campionato il derby e torneremo ad essere nella parte bassa di dove dovevamo essere. Forza Roma!

    • Condivido in pieno i giocatori o la grande maggioranza dovrebbero essere pronti già dal ritiro e così purtroppo non è stato possibile. Paghiamo sopratutto quello, ma nulla è ancora perduto. Ripeto che la matematica non ci condanna su nessun fronte e con questa mentalità possiamo ancora fare bene. Forza Roma!

  19. Ieri la sconfitta sarebbe stata una beffa troppo grande, all’1 a 0 del Lecce ero nervoso, sembrava la classica storia della Roma, perdono le squadre che ci sono avanti e non ne approfittiamo. Al 2 a 1 non ho capito nulla, sono rimasto a bocca aperta e con le mani in testa incredulo. Ho esultato per bene a fine partita per 20 minuti buoni. La Roma è una squadra imperfetta, su questo non c’é dubbio, ma oggi godiamoci questa vittoria con la speranza che sia la svolta per affrontare le prossime partite.

  20. da depressi a euforici.
    ma l’avete vista la partita?
    Io ieri ero allo stadio, felice per i 3 punti, ma resta una squadra instabile, senza gioco, idee.
    Ci si affida sempre alle giocate dei singoli.
    Cosi si vince una partita ma poi appena incontri una forte sono mazzate

    • Facile dire “ieri ero allo stadio” quando nessuno può verificarlo e piantamola co sti’ giochini. Meglio euforici che depressi a vita come le quaglie!

  21. Con questo gioco squallido dove andiamo. Vinciamo con le provinciali e le. Squadrine di coppa sconosciute.. Forza Roma sempre ma io aspetto il 30 giugno che Mourinho se ne va finalmente..

    • Povero hater complessato, cambi nick una continuazione ma il concetto espresso è sempre lo stesso. Sei davvero nà comica😂😂😂

  22. Secondo me questa vittoria vale ben più dei tre punti presi.
    Tutti guardiamo alla fatica delle gambe di questi atleti, ma pochi riflettono sulla fatica mentale a cui sono sottoposti, soprattutto nell’ambiente Roma.
    I giocatori fanno un continuo elastico tra esaltazione e depressione da risultati, ma ieri hanno esultato e guadagnato consapevolezza dei propri mezzi.
    Continuo a ripetere che il Lecce non è una squadretta, e chi vuole banalizzare la vittoria di ieri non ha ben presente cos’è il calcio oggi.
    Mi pare che persino il Bayern è stato sconfitto da una squadra di serie c tedesca.
    Se poi l’erba del vicino è sempre più verde, liberissimi di andare a tifare dal vicino, nessuno si offende.

  23. Mourinho quando ha avuto calciatori top in condizioni fisiche ottime ha dato sempre dimostrazione di solidita’ comportamentale.

    Nella sua ultima conferenza stampa ha sottolineato quale sia l’importanza della storia clinica di un calciatore e sa bene chi sono i calciatori della Roma che hanno bisogno di essere gestiti, tuttavia sa anche chi sono i calciatori che possono dare garanzia di tenuta e compattezza, spesso questo equilibrio sfugge a noi tifosi.

    Mourinho sa di avere calciatori di qualita’ e ieri come contro il monza ha saputo utilizzarli per raggiungere il massimo del risultato.

    A questo punto sono convinto che la gestione dei calciatori con le complicanze cliniche piu’ difficili saranno valutate con molta piu’ attenzione di questo ne beneficera’ tutta la squadra anche perche’ ora la squadra ha la consapevolezza di saper lottare anche dopo i 90 minuti e di non dare mai scontato il risultato.

    Ieri sera Lukaku ha dato grande dimostrazione di come ci si libera dalla pressione lottando oltre il limite, ecco questo e’ cio’ che serve per credere e non porci limiti.

    Penso che da ieri sera dopo il fischio finale di gara sia iniziato il vero campionato della Roma.

    Ora non ci ferma piu’ nessuno.

    E guardate bene che quando c’e’ stato il momento di criticare Mourinho non ho mai esitato a farlo, cosi come penso che ora debba essere esaltato.

    FORZA ROMA SEMPRE.

  24. Partita strana. Capace che se segnavi il rigore ne facevamo 4, in scioltezza.
    Invece le cose sono iniziate a andare tutte male. Loro hanno preso coraggio e i soliti errori difensivi (un inciso: a me è sembrato, sul loro gol, che il pallone faccia un rimbalzo strano che sfavorisce Mancini, che lo aspettava piuttosto tranquillo, e una volta fra i piedi di Banda… per essere veloce, è veloce)
    insomma errore o sfortuna, siamo andati in svantaggio e potevano raddoppiare. Sarebbe stata una beffa. Ma il calcio è così.

    Così come è il calcio quello che stavolta ci fa ridere con la partita raddrizzata in 4 minuti.

    Va bene.

    Ma veramente non capisco che squadra siamo.

    In certi momenti la Roma sembra sia in grado di arrivare al gol con una facilità irrisoria. In altri c’è una capacità di sbagliare l’ultimo passaggio, di non tirare mai, di complicarsi la vita.
    In altri momenti sembriamo peggio di una provinciale.

    Si certo, dipende molto dagli uomini che sono in campo.

    Però è una squadra, pur nella sua caparbietà, troppo indecifrabile.
    Sarebbe bello, giocare un periodo con tutti gli effettivi, che facciano gamba e si abituino a giocare insieme, e poi vedersela con qualche “grande” per renderci conto del reale potenziale di questa squadra.

    Fino a oggi mai è stato così, e mai in uno scontro diretto.

    Ci prendiamo i 3 punti e speriamo che gli infortunati continuino a rientrare.
    Mi rendo conto per esempio che Pellegrini ha una dinamicità che Auoar non ha.

    Va benissimo l’algerino, in questo momento. Ma Pellegrini se sta bene, è un’altra cosa.

  25. Contro la Lazio, sulla base dei diponibili/non infortunati, I have a dream:

    4-2-3-1

    Karsdorp Mancini Ndicka Llorente

    Cristante Paredes

    Dybala Aouar (Azmoun) Zale

    Lukaku

  26. ieri si è goduto in maniera esagerata perchè è una vittoria che viene da una squadra ancora in rodaggio, con un gioco non spettacolare, ma soprattutto perchè i romanisti non più giovanissimi sapevano che quella di ieri era la classica partita che l’ASRoma crea palle gol, sbaglia un rigore e alla fine la perdevi… invece grazie ai cambi ritardatari, sbajati, di disperazione siamo riusciti a ribartarla, cambi perfetti direi…
    ieri di molto buono si è visto un Lukaku con la testa ancora a SanSiro che sbaja un rigore da dilettante superare la propria crisi psicologica in 90 minuti e cambiare le sorti di una partita e di un campionato…
    ieri di conferma cè stata quella che con un Dybala al 50%, come con Sanchez che non è neanche al 10%, la partita cambia volto… e manca ancora Smalling, ma anche un Pellegrini e Spinazzola… 4/5 titolari che cambiano il passo della partita…
    ieri ho visto una difesa a 3 che gioca sempre da quasi 2 mesi, ci può stare l’errore di Mancini, ha cmq iniziato ad ingranare nonostante ci siano 2 calciatori su 3 che non erano i titolari della solida difesa degli ultimi 2 anni… e quando è passata a 4 ha subito le azioni più pericolose, che però non vanno considerate visto i 4 attaccanti in campi che stravolgono ogni schema di gioco, dire è andata mejo o peggio, secondo me è sbajato…
    non critico chi continua a preoccuparsi per la mancanza del bel gioco, perchè un gioco la ASRoma cè l’ha (no bello) ma non subisci 90 minuti d’assedio subendo un solo gol e rischiando di vincerla senza avere uno schema e un gioco, anche perchè ne conosco anche dal vero… però sò contento e felice che altre 64000 romanisti non la pensano cosi…

  27. Complimenti a tutti. Grande squadra soprattutto in attacco. Ps: Complimenti anche a Falcone il portiere del Lecce. Ha fatto belle parate. Da tifoso mi piacerebbe che la mia squadra del cuore avesse un portiere cosi. Da bambino mi piaceva nella Roma Cervone.

  28. che poi sarei curioso di chiedere allenatore del Lecce se ieri al 95° era soddisfatto del bel gioco mostrato all’Olimpico sfiorando il colpaccio…

  29. Godo come un agnello che è riuscito a sopravvivere sotto il periodo pasquale, partita da infarto (pressione misurata dopo partita 160/110). Sarò iperteso come dicono ma così prenoto na lapide foderata de giallorosso

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome