Vai Roma, l’Europa è ancora roba tua

62
1085

AS ROMA NEWS – Al Brighton non bastano i regali confezionati dall’inguardabile arbitro Zwayer per sognare la clamorosa rimonta e la storica qualificazione ai quarti di finale di Europa League. A proseguire il sogno della finalissima di Dublino è sempre la Roma, ormai arrivata a un livello di maturità internazionale di tutto rispetto.

All’Almex Stadium la qualificazione non è stata poi così sofferta nonostante i tanti cambi operati da De Rossi e le sfuriate dei ragazzi di De Zerbi. E poteva esserlo ancora meno se il fischietto tedesco non si fosse inventato un grottesco gioco pericoloso di Azmoun in occasione del gol, splendido, dell’iraniano che avrebbe tagliato le gambe degli inglesi e chiuso il discorso qualificazione dopo appena 23 minuti di match.

Come se non bastasse, l’improponibile Zweyer decideva di dispensare cartellini gialli a tutto spiano, ammonendo la coppia di centrali (Mancini dopo appena 13 minuti, Ndicka al 36′, salterà l’andata dei quarti) con sanzioni a dir poco discutibili. Persino De Rossi, sempre impeccabile con gli arbitri, finisce per beccarsi un giallo per proteste.

La Roma incassa il gol dell’immeritato svantaggio poco prima dell’intervallo dopo un bel destro a giro di Wellbeck su cui Svilar (tra i migliori anche ieri) non poteva nulla. La squadra giallorossa però non si innervosisce, e nella ripresa comincia la frazione tenendo palla e allentando la pressione degli inglesi. Passano i minuti, e il Brighton ci crede sempre meno. L’unica vera palla gol creata dagli inglesi è un colpo di testa a botta sicura di Adingra (non perfetto nell’occasione) sui cui Svilar è reattivo.

E’ la Roma, pur contenendo, a costruire a conti fatti le occasioni migliori, prima con Spinazzola che coglie il palo esterno dopo uno splendido assolo, e poi con Azmoun nel finale, ma l’iraniano arriva stanco all’appuntamento col pallone. Poco male, perchè la Roma passa lo stesso ai quarti di finale ed è ancora una volta tra le prime otto squadre di Europa League. Un risultato di grande pregio per il club.

Per lo spocchioso De Zerbi c’è la magra consolazione di una vittoria davanti al proprio pubblico, viziata però, ed è giusto ribadirlo, da una svista grossolana dell’arbitro. A passare il turno è la squadra più forte, che ha giocato meglio in questo doppio confronto, e che ha fatto pesare la maggiore esperienza in campo internazionale. Bravo e coraggioso De Rossi a dimostrare che la sua Roma può giocare a calcio mantenendo un certo standard anche senza Dybala e Lukaku.

Ora gli occhi sono tutti puntati sull’urna di Nyon: le avversarie rimaste in corsa per la conquista della coppa sono tutte di grande livello e la strada per Dublino sarà decisamente tortuosa. Ma questa Roma formato europeo può giocarsi le sue carte. Sempre a patto che la Uefa e suoi designatori arbitrali la smettano di metterle i bastoni fra le ruote con designazioni inadeguate.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDE ROSSI: “ll grosso del lavoro fatto all’andata. Baldanzi sempre più da Roma. Sorteggio? Nessuno sarà contento di affrontarci”
Articolo successivoZwayer, errori e sospetti: nel 2005 era stato squalificato per la combine di una gara in Germania

62 Commenti

  1. La Roma ha fatto la partita che doveva fare, la differenza l’hanno fatta i tre davanti che non sono Dybala, Lukaku ed El Shaarawy, ma hanno pagato il fatto di non aver mai giocato assieme e, nei singoli, il percorso di crescita che deve fare Baldanzi e la prova scarsa (purtroppo) di Zalewsky. Però per il tipo di partita da fare ci sono stati dentro, quindi va bene così. Purtroppo abbiamo speso molte energie, ma c’era da aspettarselo, vediamo Domenica come verrà amministrata la rosa. In campionato abbiamo 4 turni (sì, ho detto 4) favorevoli sulla carta, poi 4 con scontri diretti, quindi va accumulato vantaggio, ad ogni costo.

    Poi vorrei dire che sono stanco.
    Sfibrato.
    Estenuato dal dover tutte le volte assistere allo spettacolo della prova di un pagliaccio in giacchetta nera (mandato?) che fa di tutto per buttarci fuori. È inaccettabile, ci sono gli estemi per una denuncia per stalking. Basta con gli Stefansky, coi Taylor, con gli Skomina, coi Makkelie, coi Frisk, con gli Zwayer, co’ ‘sta accozzaglia qui. È vessatorio. Io voglio, anzi PRETENDO arbitraggi equi e all’altezza. Con un VAR che intervenga. Il prode Eins Zwei Polizei (tedesco, c’è il ranking di mezzo, poi come si fa a non pensare male) ci ha provato per tutto il primo tempo: goal regolare annullato alla Roma, sennò era finita la partita, giallo ai due centrali difensivi (perlomeno quello di Mancini era inesistente), 5 minuti di recupero al primo tempo, tanti contrasti a senso unico. Poi il secondo tempo, quando ha capìto che il Brighton non ce l’avrebbe fatta, si è calmato e ha arbitrato come, evidentemente, sa fare. Ma si può tutte le volte dover giocare anche contro l’arbitro, pure in Europa? Avere il dovere di farne almeno 4, per essere sicuri? Io mi sento preso in giro.

    • veramente adesso basta ci hanno rubato una coppa l aaltro anno ora abbiamo le palle piene bisogna tutelarci in sede uefa intanto alla prossima non c e n dicka che serve molto

    • purtroppo si continua con arbitraggi osceni. Sia in coppa che in campionato. Temo che la situazione degeneri ora che siamo in alto in campionato e ai quarti di EL… Il solito schifo…
      Purtroppo l’unica soluzione è improponibile (ovvero andare con i forconi sotto la sede UEFA e Figc)

    • Buongiorno @Idi, hai dimenticato il buon Manzano che c ha costretto ai rigori col Feyenoord negandoci un sacrosanto penalty per fallo sul El shaarawi. Ieri l’ho detto a fine partita, è stato uno sniper inviato per dare fiato alle trombe inglesi che hanno rotto l’anima per il gol di Mancini all’andata. C’hanno ammazzato per le intemperanze della panchina di Mourinho, ora che seduta accanto a De Rossi c’è una schiera di chierichetti c’ammazzano uguale. Forse i Friedkin sono troppo concilianti in questo senso perché come se dice Roma boni si, cojoni no. Quindi è ora di farsi sentire. Sulla partita poco da dire, formazione giusta per far rifiatare qualcuno e dare minuti a qualcun altro tipo Baldanzi Bove Azmoun e Zalewsky. Vedremo il sorteggio, ma questa Roma al completo se la gioca con tutti, Liverpool escluso secondo me, a patto che l’amico Ceferin non metta i bastoni tra le ruote perchè come scriveva il buon Virgilio “Timeo Danaos et dona ferentes”. Forza Roma.

    • io non capisco che male abbiamo fatto all’uefA. capisco le porcate che ci combinano in italia per via del sacro nome che portiamo ma che vogliono questi dell’uefa? non basta lo zerbinaggio fatto?

    • Purtroppo hai ragione. Il problema aggravante è che contro la Roma c’è un accanimento particolare. Sinceramente non mi ritengo un vittimista, ma la storia è a senso unico. Per la Roma, vincere una coppa è quasi un reato. L’EL dello scorso anno,purtroppo, uscirà fuori dalla memoria del mondo, ma non da quella dei romanisti

    • Onestamente anche io inizio ad avere dubbi sulle modalità di scelta delle terne, e non solo per la Roma.
      Abbiamo avuto in Europa altre squadre penalizzate da direzioni arbitrale improponibili. Quanto sono “politicizzate” queste scelte ? Il dubbio che lo siano è più che legittimo.
      Quali siano le contromosse sinceramente non sono a conoscenza, credo che bisogna diventare una potenza in seno Fifa e Uefa e anche in FIGC, come le spagnole e le inglesi, ma questo potrà avvenire solo con il tempo e con successi in Champion.
      L’altra soluzione potrebbe essere una FIGC forte che ci protegge ma forte non è in Europa, ma anche fosse difenderebbe chi tra le italiane ?

    • aggiungiamoci anche i 10 minuti di recupero di stampo lotirchiazesi dati al Leverkusen per restare dentro . . .

  2. L’avevo scritto dopo la designazione, perlomeno strana, di questo arbitro (arbitro??) tedesco, che forse forse il ranking avrebbe avuto il suo peso, e infatti… Non è caccia alle streghe, ma “a pensar male è peccato però ci si prende spesso”. E adesso sotto con i quarti di finale, chissà cosa capiterà. Forza lupi!

    • Se lo ricordassero li fans de li nord europei. Perché parecchi so’ convinti che noi latini semo li marci e quell’artri le Santa Marie Goretti der continente…

  3. Ieri ho avuto la conferma che Svilar (secondo me) diventerà un grande portiere.
    Sembra avere la calamita, la palla la prende sempre, ma in realtà non è un caso, lui è molto reattivo ed ha l’intuito dei portieri molto forti anticipando l’avversario con movimenti veloci di braccia e gambe.
    Ieri ha salvato più volte la sua porta.
    Mi chiedo solamente come poteva uno del genere stare seduto in panchina ? 🤔

    • Per lo stesso motivo per cui giocava il codice fiscale in prestito e Alisson ammuffiva in panchina. Quando gli allenatori sono prigionieri dei loro pregiudizi accade anche questo

    • Si è vero però anche in questo forum moltissimi continuavano a dire che era una pippa portato a Roma da Pinto solo perché veniva dal Benfica ex posto di lavoro di Pinto. Adesso si può dire senza prendersi dei vaffa che Pinto ci aveva visto giusto e ci ha fatto un bel regalo? O no.

    • Già Mourinho aveva cambiato le gerarchie in porta ripristinate da de Rossi con Verona Salerno e Inter. con cremonese e Milan aveva giocato Svilar

    • Io ancora non sono convinto che diventerà un grande portiere. Ovviamente non ho la sfera di vetro ma andrei su altri profili facendo una grossa plusvalenza col belga/serbo.

    • Benissimo Lup man, tu non sei convinto che diventerà un grande portiere.
      Ok, e infatti nessuno di noi può esserlo, e il portiere è un ruolo talmente particolare per cui è piena la storia di soggetti che hanno fatto una grande stagione o due per poi affondare.
      Il problema è che tu per saperlo lo devi tenere, farlo giocare, e sperare che effettivamente si dimostri tale.
      Che senso avrebbe vendere lui per ricominciare con un altro? O pensi di prendere Oblak o Courtois, peraltro entrambi ultratrentenni?
      Poi è ovvio che se arriva qualche corazzata con offerte pazze tu hai il dovere almeno di valutare, altrimenti adesso la quotazione “umana” di Svilar potrebbe aggirarsi tra 10 e 15 milioni e non è una cifra che ti risolve granché pur essendo tutta plusvalenza.

  4. è dal 2018 di seguito che in Europa facciamo un percorso continuo, la dimensione Europea sta diventando una cosa normale e questo è quello che si merita una squadra come la Roma.

    però dobbiamo rientrare ad ogni costo in Champions ora…

    ❤️🧡💛

    • È vero, se facessimo un grafico con le partecipazioni della Roma nelle coppe degli ultimi 50 anni, questi ultimi che tu ricordi, risalterebbero su tutti per continuità e livello raggiunto.
      Ma allora gli americani non sono così male come alcuni vogliono farci credere ?

    • Se per “percorso continuo” intendete arrivare almeno agli ottavi di finale in una qualsiasi competizione europea, allora vi segnalo che è dal 2015 (non dal 2018) che la ASRoma ha questa continuità di risultati.
      Se invece prendessimo a riferimento almeno il raggiungimento dei quarti di finale, la serie attuale (2021-24) sarebbe la migliore della nostra Storia. Prima di questa, vi sono quella 1983-85 (una finale e due quarti di finale) e quella 1991-93 (idem).
      Ben prima della scoperta dell’America…

  5. io penso che Daniele sia il nuovo Ancelotti.
    So che potrebbe sembrare esagerato ma ho questa forte sensazione.
    Si è sempre dimostrato più intelligente della media dei calciatori,ma ora si sta dimostrando più pragmatico della media degli allenatori.
    Ha un talento innato, proprio come Carletto.
    La differenza è che Daniele è nostro perché noi siamo suoi.
    Sembra filosofia ma è solo romanismo.
    Noi siamo la ROMA.

  6. Hanno giocato bene solo difensori e portiere. Qualcosa in più davanti andava fatto. Serve un terzino destro, un esterno destro a centrocampo, un’ala sinistra e una punta.

    • A.S.R. poi io vorrei anche un cappuccino, un caffè, un caffè macchiato, 2 cornetti con panna e una spremuta d’arancia. Grazie

    • Hai vinto 4 a 0 all’andata. Questa partita ti potevi permettere di difendere lo 0 – 2. E, comunque, il primo goal della partita lo avevamo segnato noi. Qualche volta c’è stato un po’ di affanno, è vero, ma porca miseria, se non vai in affanno neanche 2 minuti fuori casa contro una squadra (buona) che deve rimontare quattro goal, vuol dire che sei il Real Madrid. Si poteva fare qualcosa di più davanti? Forse, ma non era necessario: ho visto almeno un paio di volte in cui i giocatori, invece di forzare la giocata per l’ultimo passaggio o andare al tiro, hanno preferito tornare indietro per guadagnare ancora qualche secondo.

    • Ah, o’ vedi!? A Olevano romano li cornetti se li magnano co’ la panna. Qui a Roma invece co’ la crema. Caa panna se magnamo li maritozzi…

    • Nico, hai capito male…
      romano fa colazione col cornetto Algida… cuore di panna.
      Il problema è quando lo inzuppa nel cappuccino…

  7. Non voglio fare la vittima, ma ultimamente tra rigori non dati, fuorigiochi inventati, gol annullati,
    si vince lo stesso….. è un segnale.

    Ora si fa dura, ma mi spaventa solo il Liverpool…

    • Però molti, anche qui sopra, sostengono che, da quando c’è De Rossi, la Roma sia “accompagnata per mano”.
      Quale è la verità?

    • Ma quale “accompagnata per mano”…questa è una delle tante flebili storie raccontate ad arte da chi si rifiutava e tuttora rifiuta di prendere atto che il vecchio corso ti stava portando dritto in un triste anonimato di prestazioni e classifica.
      Finora la Roma di DDR può recriminare per almeno quattro arbitraggi non esattamente amichevoli con Inter, Fiorentina, Feyenoord e Brighton nelle gare di ritorno, mentre faccio fatica a ricordare qualcosa di regalato.
      Eppure, malgrado ciò (che è poi una costante della nostra quasi centenaria storia), abbiamo risalito quattro posizioni in classifica in campionato, (con vista sul quarto posto) e siamo ai quarti di EL, ridicolizzando le insinuazioni di alcune vedove sull’attenzione che sarebbe stata dedicata solo al vituperato “obiettivo finanziario”.

  8. “Sempre a patto che la Uefa e suoi designatori arbitrali la smettano di metterle i bastoni fra le ruote con designazioni inadeguate.”
    Questa frase sarebbe da incorniciare in sala conferenze per ogni partita. Io sono ancora sconvolto dal gol annullato, è talmente senza senso che oltre al discorso sportivo mi disturba dal punto di vista razionale.
    L’arbitraggio è stato totalmente inadeguato, cercando in tutti i modi di far riaprire la partita nel primo tempo. Non c’è riuscito e mo non se ne parlerà più. Ma noi non dimentichiamo.
    Forza Roma!

  9. Le critiche a chi quest’anno, o da quando c’è Daniele ha giocato poco le trovo ingiuste. È palese come la condizione dei calciatori cresca attraverso fiducia e minutaggio. Bove ne è l’esempio lampante, Baldanzi anche.
    Su Tommaso voglio spendere due parole per chi non ha capito se è carne o pesce. È forte, tecnicamente e intelligente, lo dimostrerà. È giovane viene da una piccola realtà ma per me le qualitá sono indubbie. Il problema, chiamiamolo problema, è che il titolare è un campione, quindi difficilmente avrà più di qualche spezzone, se non in situazioni come quella di ieri. Primo tempo con arbitraggio grottesco, sottoscrivo ogni parola di IDM.

    Peccato per i tanti ammoniti, sarà un problema soprattutto nel quarto di ritorno e andranno gestiti. Di buono c’è che abbiamo un allenatore immerso co scarpe piedi braccia testa e core nella Roma, e avrà a disposizione il tempo e il modo dopo Sassuolo il tempo di sperimentare e rendere le alternative più funzionali e pronte.

    L’unica cosa che mi sfugge e alla quale non trovo una risposta è, ok abbiamo cambiato modulo. Ma sembra proprio che se la facciano sotto ad ogni cross dalle fasce, mentre co Mou non voleva na foja da quelle parti. È solo il cambio di modulo?

  10. Concordando con quanto detto da @Idi di Marzo provo a dare una spiegazione all’arbitraggio di ieri. In settimana il Brighton aveva fortemente protestato nel tentativo di voler annullare il gol di Mancini dell’andata. Nei primi 20 minuti di gioco, Mancini viene sanzionato con un giallo a dir poco insesistente. Durante un normale contrasto di gioco, il giocatore avversario crolla a terra, contorcendosi come se fosse stato colpito da un autocarro. Il Gol regolarissimo di Azmoun viene invalidato in maniera inspiegabile. 15 falli inglesi solo 2 ammonizioni contro 5 dei nostri (di cui almeno un paio inventati) Van Hecke rifila una capocciata a Mancini ma arbitro e Var fanno finta di nulla. Manca il secondo giallo a Estupinan. Già ammonito, si mette con il fisico davanti Baldanzi e lo travolge: l’arbitro lo ignora. Dulcis in fundo, Ddr si becca un giallo per proteste piu’ che giustificate. Felicissimo che nonostante tutto siamo riusciti a passare il turno. Ma constatate le continue imparzialità ai nostri danni, tocca che la Società intervenga. Simili arbitraggi non si possono piu’ tollerare, ne in Campionato ne in Europa. Difronte a simili nefandezze, sto continuo silenzio potrebbe anche essere interpretato come un segno di debolezza. Se non fosse stato per il 4 a 0 dell’andata, non saremmo stati cosi’ tranquilli. Adesso arriveranno squadre piu’ forti e non ci può dir sempre bene! Sempre Forza Roma💛💖

    • Hai ragione da vendere. Personalmente questo silenzio societario, nonostante furti e rapine continue da parte di banditi mandati ad arbitrarci, comincia ad essere più indigesto delle rapine stesse.

  11. Arbitro da Interregionale,
    VAR da sala di parrocchia,
    per il resto prova superata tranquillamente.

    Forse Celik andava sostituito, ma non so come sta Karsdorp quindi difficile da dire.
    Baldanzi…. mah… diciamo che ha molti margini di miglioramento, speriamo li completi tutti.

    Zalewski…. Ha giocato molto bene 3 mesi in 2 anni. Temo fosse un fuoco di paglia,
    nulla di male, ma non è questo il suo livello, pazienza.
    Azmoun non è una punta.

  12. Si sono viste tante cose buone che hanno
    confermato una crescita importante su tutti i punti di vista,
    per l’ennesima se ce ne fosse stato bisogno,
    da quando é arrivato il mister, questa squadra
    ha dimostrato di saper stare in campo con sicurezza, anche se ieri sera gli interpreti non erano gli stessi, riesce a superare avversitá che prima ci logoravano, vedi l’arbitraggio di ieri sera.
    Una parola la spenderei per il nostro portiere,
    che da quando è stato rimesso in campo sta
    dimostrando grande maturità e sicurezza nei
    propri mezzi, risulatato, sta diventando il
    primo regista difensivo di questa squadra.
    In crescita pure Baldanzi che ha giocato con grande intensitá e corso per la squadra per 80 minuti.
    L’unica nota negativa le difficoltá che sta
    trovando Zalewski, ma sono convinto che poco
    a poco ritroverá il suo vero livello di giocatore
    da grande squadra.
    Complimenti a tutti 🌞❤️
    Forza la Magica🫶

  13. Io non so cosa abbiamo fatto a tutti, figc, uefa, e compagnia cantando. Sembra pazzesco ipotizzare un complotto contro di noi ma francamente questa è l’impressione, Mou o non Mou, la musica non pare cambiata di molto. Visti gli agganci a livello europeo della Soulouloku sarà bene darsi una smossa a gridare qualcosa nelle orecchie di chi evidentemente non sente e non vede (a non parlare ci pensiamo noi). Non possono trattarci impunemente come una pezza da piedi visto anche il posto che occupiamo nel ranking (che comunque secondo me non conta un caxxo) visto che nonostante questo non ci hanno incluso nel mondiale per club stravolgendo i criteri per essere ammessi alla competizione.

  14. A me sta presidenza me sta sur casso ar pari der panzone de Boston. Fra li tanti motivi che me portano la coppia texana su la punta der prepuzio, ce sta proprio sto leccaculismo forsennato a li vertici de la UEFA. Na pratica pure inutile, a giudicà da li risurtati.

  15. Bene la qualificazione, meritata nell’andata.
    Bene anche, lo dico col senno del poi, perché prima mi aveva preoccupato, aver fatto riposare Dybala Lukaku e el Shaarawy, ma i sostituiti non sono all’altezza.
    Il contropiede non lo abbiamo sfruttato perché Azmoun non è mai stato preciso nelle sponde, Baldanzi è leggero e non ha il controllo di Dybala, Zalewsky non è il faraone.

    Detto questo, però tutti hanno dato tutto: Baldanzi e Azmoun schermando le linee di passaggio e pressando, Zalewsky raddoppiando in difesa.

    Per occasioni create la partita di ieri poteva finire 2-1 3-1 per il Brighton.
    Ripeto: va bene perché avevi la qualificazione in tasca, ma le seconde linee abbassano di parecchio la qualità.

    È solo una conferma. Chi è onesto lo sapeva già. Chi non ha la memoria da pesce rosso lo sapeva già.

    • La grande differenza con qualche mese fa è che in una partita come ieri avrebbero giocato tutti i titolari, avremmo tirato su un fortino da 5-5-0 coi vari Dybala e Paredes a lottare e prendere botte a centrocampo, El Sharawi avrebbe ricorso i loro terzini per tutta la partita nella nostra metà campo, avremmo sicuramente finito con almeno un espulso in campo e un paio in panchina, Rui Patricio avrebbe beccato almeno un paio di gol e avremmo giocato domenica col Sassuolo con gli stessi 11 spompati e a rischio infortunio.

    • Sop, a parte le illazioni su espulsioni e gol sono anche io convinto che Mourinho non avrebbe iniziato la partita con quei tre davanti.
      O forse si, ma non so se avrebbe spinto la squadra a Roma fino al 4-0

      Ricordo la partita con lo slavia, che a Roma potevamo distruggerli, in cui dopo il 2-0 abbiamo fatto accademia, senza cattiveria.
      Cosa che a me fece incazzare perché in Europa le partite quando puoi DEVI chiuderle.

      La colpa è dei giocatori che fanno i fighetti ma in primis dell’allenatore che non li attacca al muro.

      Un allenatore che non cambia mai se può i titolari, di fatto, quando lo fa, manda un segnale preciso: questa partita non è importante.
      E poi si sente dire: abbiamo sbagliato approccio.

      Ieri, nonostante il calo evidente di qualità, l’approccio è stato comunque cazzuto.

  16. data la situazione della continuita’ in europa c”e” ben da sperare ha permesso di vincere una coppa europea e arrivare ad una finale (persa per il noto arbitro inglese tale Taylor
    guarda caso abbiamo eliminato una pretendente ai quarti inglese ) per andare avanti ?
    1 a non sottovalutare o sopravvalutati gli avversari possono essere eliminati anche loro come noi
    2 ) massima attenzione ad ammonizioni o squalifiche per reazione sul campo
    3) i segnali di arbitri parziali ci sono tenerne conto cercare di vincere sul campo
    4) non avere timore degli avversari affrontarli con la giusta concentrazione non accettare o rispondere alle provocazioni

  17. Ma come si fa ad una competizione eurooea far arbitrare certa gente. E a cosa serve il var se poi sta gente finge di non vedere?
    La cosa più ridicola oltre al gol annulato è stato il cartellino giallo a Mancini, fallo inesistente con arbitro a 1 metro. O quello a Pellegrini capitano che tentava di allontanare l’avversario e calmare gli animi.
    Ste competizioni fanno sempre più schifo. Ci mettessero a capo un boss mafioso sarebbero più credibili.
    Questi sono peggio perché indossano le maschere di verginelle oneste.

  18. Ieri DDR ha sbagliato, davanti hai microfoni doveva denunciare gli enormi errori fatti dall’arbitro. Deve fare sentire la voce della società ricordando questi continui furti. Altrimenti quando accadrà che saremo buttati fuori per questi errori ci rideranno dietro. Per i quarti mi aspetto che ci mandino Taylor in trasferta e poi si che si ride

  19. Una cosa che va sottolineata, e che va a merito dell’allenatore, è che dopo l’intervallo la squadra è rientrata più calma e serena e ha gestito senza grossi patemi il secondo tempo. In altri tempi le provocazioni dell’arbitro ci avrebbero spinto a cadere nella trappola del nervosismo e ci sarebbero magari costati un’espulsione o un rigoretto (con la qualificazione a quel punto riaperta del tutto). De Rossi, che pure è umano e si è incazzato anche lui sul gol annullato, ha fatto un ottimo lavoro anche sulle teste prima che sui piedi.

  20. ANALISI DELLA PARTITA.

    Leggo in molti che la roma NON AVREBBE sofferto ma non concordo affatto.

    Partendo dal presupposto che il goal di azmoun era regolarissimo e l’arbitro ci si è messo d’impegno a rovinare la partita, non ricordo, a parte il goal, una parata del loro portiere (a parte l’azione fantastica di spinazzola dove scheggia l’incrocio dei pali).

    Ma di contro ricordo un miracolo di svilar e altre parate decisive del nostro, posso dirlo, top player (allo stato attuale sta performando da tale).

    Bravi i difensori centrali, bravo svilar, ma la qualità messa in campo da cristante, bove e pellegrini, ieri, è stata insufficiente (la differenza tra paredes e cristante in quel ruolo è abissale se parliamo di qualità); diverso se parliamo di impegno, dove in quel caso i nostri centrocampisti sono stati eccellenti.

    Ovviamente tolti paredes, lukaku, dybala ed el sharawy la squadra perde il buon 70% del suo potenziale offensivo: centrocampo a parte, zalewsky ha sbagliato ogni scelta che poteva sbagliare, svirgolando anche alle volte il pallone, azmoun bravo ragazzo, professionista serio, ma tolto il goal non ha combinato nulla e baldanzi che mi è piaciuto molto per impegno e interpretazione della partita.

    Celik Buono in fase difensiva ma disastroso in quella offensiva con scelte piu che discutibili.

    RIPETO, è stata una partita sofferta, perchè è innegabile, con delle prestazioni, secondo me, al di sotto delle aspettative, ma l’abbiamo passata indenne e siamo ai quarti di finale.

    Partita stile mourinho se vogliamo.

    • Dopo un 4 a 0 dovevamo pure giocarcela?
      E mancavano 4 titolari, uno in particolare è secondo me fondamentale per il gioco di Ddr. Paredes.

  21. cmq aldilà di tutto, l’arbitraggio di ieri è stato gravissimo.
    Col risultato in bilico probabilmente saremmo usciti.
    gravissimo il gol annullato ad azmoun
    gravissimo il giallo a mancini con enciso che simula la manata in faccia quando è lui stesso a darsela la manata. Tutto ciò con il var presente.
    La Roma dovrebbe presentare un reclamo ufficiale secondo .e

  22. Partita sostanzialmente di controllo dopo la larga vittoria dell’andata, turno superato senza troppi patemi e risparmiando energie, specie quelle dei giocatori più forti, lasciati fuori.
    Perfettamente in linea con le aspettative e il buon senso, insomma, checchè ne dica qualcuno che ho letto qui dentro che voleva “giocarsela”. E certo, sul 4-0, per fare a gara di dabbenaggine con de zerbi. E’ una cosa incredibile davvero….
    Vabbè, match condotto agevolmente in porto, che c’ha dato pure la possibilità di constatare quanto è attrezzata la AS Roma con Lukaku e Dybala e quanto lo è senza, giacchè auspicabilmente il prossimo anno torneremo in Champions.

  23. a me la Roma non e’ piaciuta, sembrava la roma di MOU tutti in trincea, salvati da Swilar e dalla scarsa mira degli avversari che comunque si bevono sempre l’avversario diretto con finte e controfinte, poi crossano e le di testa prendono tutte loro. appena provavamo a uscire non tenevamo palla dopo due passaggi la perdevamo, arbitro indecoroso e magari pilotato, ha annullato ad Azmoun il gol della carriera, poi sui singoli, non puoi affrontare gli inglesi con pesi mosca, Baldanzi bravo ma troppo troppo leggerino , Zalewski leggerino pure lui ed in confusione totale cosi’ pure Bove

  24. Basta non ritornare al catenaccio mourinhiano e sono già felice. Cmq abbiamo avuto due turni difficili e la squadra si è comportata bene. Non si può pretendere di attaccare 90 minuti, così come non si può essere presi a pallonate 90 minuti, bisogna trovare il giusto equilibrio. Ribadisco la mia gioia per il passaggio del turno, ma la difesa a tre non mi piace, non la sopporto e per me , almeno per come la interpretiamo noi non produce efficacemente azioni in attacca degne di nota, inoltre ci fa abbassare troppo sulla linea d’area concedendo troppi cross e tiri dal limite all’avversario. Basta vedere la partita di ieri anche se su un campo difficile. Cmq grazie ragazzi e sempre forza Roma

  25. Vediamo ora che sorteggio sarà, consapevoli che la Roma sta sorvolando il triangolo delle Bermuda: Gravina, Rocchi, Rosetti e con Ceferin che si diverte a guardare come trattano il suo amico😂😂😂 Friedkin. Nel frattempo la Sora Lina offre un’ampia dimostrazione di quale concezione ha dell’etica sportiva, licenziando una impiegata che dà scandalo ma mantenendo nei ranghi un signorino calciatore che organizza, alle sue spalle, una fiera mediatica denigratoria e malvagia che vedremo proprio quali sviluppi giudiziari avrà.
    Dopo le molte “disattenzioni”non ultima per gravità quella dei funerali di Capitan Losi, la Sora Lina mi sta invitando a non espormi più come romanista nel web.
    Un abbandono che medito come protesta, pure se ininfluente, per non aver niente a condividere con chi mi dovrebbe rappresentare.
    (Milan – Roma) il triangolo delle Bermuda giocherà in casa.

  26. Ma certo che l’Europa è ancora roba della Roma, ogni anno partecipiamo alle coppe europee, a prescindere da quale coppa ma sempre in una coppa europea si gioca, gli ultimi 3 anni con una semifinale di EL, una Conference vinta ed una finale di EL che purtroppo ci è stata rubata, adesso ancora una volta ai quarti di finale e vediamo che succede contro il bilan.
    Ma resta il fatto che in Europa la Roma ha numeri importanti oltre ad essere nella top 10 del ranking, al 9° posto dopo aver superato lo United. Avrebbe meritato di andare al Mondiale per club ma frutto di infamie subite, non ci permettono di andare a giocare quel torneo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome