Verdone: “Alla Roma mancano troppe cose. Un film sul calcio? Mai, mi vengono i conati…”

31
622

AS ROMA NOTIZIE – Carlo Verdone ha recentemente attirato l’attenzione durante la cerimonia del premio Ciak d’Oro a Roma, dove ha ricevuto un riconoscimento per la serie “Vita da Carlo”, di cui è protagonista.

Durante il suo intervento, Verdone ha espresso un’opinione molto forte sul calcio, dichiarando: Un film sul calcio? Non lo farei mai, nella maniera più assoluta. Lo vedo come una cosa di business che mi fa venire i conati, non c’è nulla di poetico, e se non c’è nulla di poetico non ci faccio un film.

Oltre al calcio in generale, Verdone ha condiviso anche i suoi pensieri sul mercato della Roma. “Arriva Chiesa per la Roma? Forse serve più un centrocampista, che non abbiamo più da tanti anni, un regista, una buona difesa. Chiesa va benissimo, ma poi manca anche un centravanti. Troppe ne mancano, di cose.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteCALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoUFFICIALE: Enzo Le Fee è un nuovo giocatore della Roma. Il francese: “Ringrazio i Friedkin e i tifosi. Daje Roma!” (COMUNICATO- VIDEO)

31 Commenti

    • febbre a 90 (libro prima, e film poi) ha ritratto tutta la poesia e la magia del calcio, con delicatezza e sensibilità.
      grandi film hanno reso poetica anche la guerra, figuriamoci se non si possa fare con il calcio

    • concordo con Carlo Verdone ma, tanto per citarne uno, “l’uomo in piu” ê un signor film.

  1. Bella Carlo e vero il calcio non è più passione solo soldi Co sti presidenti che pensano solo ai loro scopi non quelli del tifoso

  2. Adesso arriverà qualche cerebroleso ad insultarlo, ne sono sicuro, solo perché ha detto la verità.

    • offenderlo no perchè ha detto la verità, ma il cinema non è diventato solo business?

      per trovare un film di spessore negli ultimi 10 anni ce ne vuole…

      ❤️🧡💛

    • L’allenatore nel pallone è stato (nella sua demenzialità) un cult. Il Presidente del Borgorosso FC, anche. Tanto per fare un paio di esempi

    • A me viene in mente il Maledetto United. Non un capolavoro forse, ma comuqnue interessante e godibile

  3. Vorrei vedere se te lo propongo ti vengono i conati… e pensi alla poesia…che poi quando mai nei tuoi film esce fuori tutta sta poetica???

    • Certo perchè Verdone se vuole fare un film c’ha bisogno che glielo propongono.
      Te poi, che farai il pizzicarolo…

    • La poetica (sostantivo) è ben altra cosa dal soggetto poetico (aggettivo).
      La poetica si riferisce alle riflessioni che qualsiasi opera artistica suscita nello spettatore e non alla natura poetica o meno del tema trattato.
      Volendo, nonostante la banalità dei contenuti, persino un cortometraggio come “Vacanze di Natale” dell’altro Carlo ha una sua poetica…

  4. E’ un po’ di tempo che gli e’ preso del mal di Roma e anche della Roma sara’ l’ eta’ ma siamo un po’ coetanei e questo ci fa’ riflettere di piu’ su che societa’ specie quella attuale che non entusiasma. Forse conviene che vada via da Roma per un poi come ho fatto io…puo’ ritornare l’amore per il calcio certo sappiamo bene e anche per Roma siamo ormai un po’ stranieri nella nostra citta’ e tanto silenziosi per non fiducia non si parla piu’ non ci si scambia quelle proprie esperienze che negli anni 70 e 80 si faceva, quando tutta la settimana al bar si parlava di Roma e Lazio e anche di politica e gli amori. Adesso vediamo tutto in malinconia e noia e’ vero aspettavamo la partita la domenica. Poi c’e’ un Film forse 2
    che parlano di calcio il piu’ bello e’ Fuga per la vittoria con Pele’, e quello che non ricordo il titolo sulla partita tra tedeschi e inglesi nella 1 guerra mondiale nel giorno di Natale.A Carlo spero che gli ritorni l’entusiasmo con critiche giuste bisogna aspettare che i giocatori verranno sperando che abbiano la volonta’ di vincere e andare in CL. Daje Roma

  5. Complimenti vivissimi. Neanche un sito di ultras bergamaschi abbonderebbe di tutti questi commenti irricevibili nei confronti di Carlo Verdone.
    “Annate, annate… che tanto ve ripiglio a tutti, a voi!”

  6. A volte dubito della mia volontà di “combattere fino alla morte purché tu abbia diritto ad esprimere sempre liberamente i tuoi pensieri contrari ai miei” (cit.)
    C’è veramente la volontà di affossare chiunque abbia avuto un minimo di successo nella vita… è veramente un atteggiamento triste

    Premesso, così vi tranquillizzate, anche Verdone con i suoi milioni e i suoi film di successo ha i suoi problemi, i suoi dolori, le sue convinzioni magari anche sbagliate

    Ma orche non avrebbe dovuto commentare?
    Cosa ha detto di grave?
    Voi invece pensate che il calcio sia mosso solo dall’amore??
    Neanche il cinema lo è, ovvio, ma racconta storie d’amore, o soldi o sesso.. non è verità, imita la vita.

    Poi, e chiudo, tutti questi acerrimi critici, vorrei sapere cosa fanno nella vita, ma soprattutto come si comporterebbero se Verdone lo incontrassero o gli offrisse una particina in un film (ma lo so cosa gli direste “Carlo fai vomitare!!” girando i tacchi e addio (sicuro!!)

    • ascolta, i friskys hanno cacciato 1 milardo di euro per l’everton, secondo te li hanno i soldi loro?
      bene mi risponderai che è la roma a non averli, bene, allora fai sponsor ai tuoi asset ed inietti denaro liquido in società.
      friskys i soldi sua a roma non ne ha messi, ti è chiaro questo fatto ne ce li mette, anzi prende.

  7. Ma come non si possono fare film sul calcio-business ?

    Certo che si puo’ : basta avere le IDEE, e io ne ho una.

    Qualcosa tipo “Wall Street” ma con PALLOTTO che fa il cattivo,

    avido e materialista che pensa solo a truffare la povera gente

    per fare soldi e guardare gli altri dall’alto in basso ecc

    La trama si scrive da sola, talmente e’ OVVIA !

    PALLOTTO e’ il cattivo, mentre il buono e’ un Semplice Tifoso

    che vorrebbe solo vedere la sua squadra vincere un Trofeo

    ma per colpa del cattivo non si puo’, e poi il finale e’ a scelta :

    o si finisce bene con la vittoria della Conference, oppure la finiamo

    in tragedia con pallotto che ci fa finire quasi falliti e il buono poretto

    si suicida per non vedere la ROMA fallire e poi ancora piu’ tragicamente

    si continua con i genitori che vedono la vittoria della Conference e poi

    vanno al cimitaro e accendono un cero al figlio morto per colpa di PALLOTTO.

    Non sarà “poetico”, ma io so cresciuto coi film d’azione anni ’80 quindi mi

    basta un buono, un cattivo e almeno un morto : ste 3 cose fanno un film.

    Mettiti al lavoro Verdo’, che questa e’ un’ idea da un MIONE di dollari !!!!

  8. Verdone sono quasi 40 anni che non azzecca un film , su siate buoni, e’ un miracolato, tenuto su da un pubblico adorante e impreparato che non sa neanche lontanamente distinguere una commedia ben scritta da questi inutili e brutti filmetti che ogni tanto propone.
    Credo lo sappia pure lui per primo. almeno Lo spero per lui.
    Anche le interviste che fa sono di una pochezza imbarazzante

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome