Via al mercato, la Roma si prepara a cambiare pelle. De Rossi: “Ho mille nomi in testa, so di cosa abbiamo bisogno”

75
1486

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Con un sesto posto ormai certificato, proprietà e dirigenza della Roma possono cominciare a programmare il lavoro propedeutico alla costruzione della squadra del futuro.

Il primo passo sarà l’annuncio del rinnovo di Daniele De Rossi, che ha firmato un contratto triennale: forse già oggi il comunicato dei Friedkin. Non è escluso che, contestualmente, venga anche annunciato l’arrivo del nuovo direttore sportivo, Florent Ghisolfi, a cui spetterà il compito di allestire una Roma più forte e competitiva.

I due, praticamente coetanei, lavoreranno gomito a gomito sul mercato. L’idea di De Rossi, sposata in pieno dai Friedkin ma anche dal nuovo ds, è quella di puntare su giocatori giovani, di qualità e gamba, che abbiano voglia di spaccare il mondo. I ruoli da rinforzare saranno essenzialmente gli esterni, sia di difesa che di attacco.

Ho mille nomi in testa“, ha confessato De Rossi nel post partita di ieri, “E se io ne ho mille, il nuovo ds ne avrà diecimila“. La squadra ha una base forte, ha ripetuto il tecnico, ma manca di quelle caratteristiche tanto care all’allenatore: non ci sono giocatori in grado di saltare l’uomo. Terzino destro ed esterno sinistro dovranno avere quella caratteristica.

Ci aspetta dunque un mercato molto movimentato, con diversi calciatori pronti a finire nel mirino del duo De Rossi-Ghisolfi, ma anche parecchi destinati a salutare. La rosa non sarà stravolta, ma fortemente rinnovata: la base italiana (Mancini, Cristante, Pellegrini, El Shaarawy) non dovrebbe essere toccata, ma intorno a loro sono attese diverse novità. Sia tra i titolari che nelle riserve. 

La Roma dirà addio ai prestiti, ma non ai parametri zero: occhio al profilo di Naithan Nandez, 28 anni, centrocampista tuttofare del Cagliari a scadenza di contratto. E’ un giocatore che piace molto a De Rossi, e potrebbe essere uno dei primi tasselli su cui rifondare una rosa che ha un bisogno disperato di maggiore profondità.

Giallorossi.net – G. Pinoli

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteNon è qui la festa
Articolo successivoMancini, il messaggio d’amore della Curva Sud: “Quando la notte è buia guarda a destra, noi saremo lì per te” (FOTO)

75 Commenti

    • io ti dico che preferisco nandez a pellegrini. anche ieri, per questione di fantacalcio e stima per Ranieri, mi sono messo a guardare il Cagliari e quello ha corso dal primo all’ultimo, in più ricopre più ruoli sia esterno che centrale di centrocampo. De Rossi vuole quei giocatori di gamba e tignosi non quelli che appena li tocchi stanno per terra 30 secondi e lasciano andare via l’avversario…

    • peccato che devi riparti per forza da pellegrini cristante e paredes, visto gli ingaggi che prendono e senza conta ma chi li vuole..quindi verranno due panchinari de 21 anni che se pensa visto l età avranno gamba..ma magari con la tecnica de frimpong..i terzini prenderanno 2 sempre con l unica caratteristica la corsa, ma come diceva il barone e il pallone che corre perché nn se stanca..quindi la tecnica serve eccome..

    • nandez nella Roma che vorrei sta in panca.

      nella Roma di oggi è titolare eccome.

      ❤️🧡💛

    • @Rudy… che fine hanno fatto nella lista dei parametri zero di Pinto Aouar,Trecciolone Sanches,Kristensen, Ndicka’ e Stokà ?

    • zenone coccodè

      ndicka preso a ZERO vale 40
      sviilar preso a ZERO vale 40

      prrova ccon la calcolatrice 😅👋🦃

      ❤️🧡💛

    • quando la Roma cercherà un centrocampista coast to coast al posto di Cristante, allora incomincerà una nuova era.

    • Rikyfreixa Pellegrini e Nandez sono giocatori totalmente diversi. Nandez è un esterno di 172 cm (in realtà mi arriva al cinto, sarà 160 massimo) e Pellegrini un centrale di 186/187 cm. Certo, Nandez corre di più ma Pellegrini ha 44 goal e 45 assist in serie A, Nandez invece 6 goal e 11 assist…

    • noto con molto piacere che ci sono estimatori di mancini pellegrini e nandez , siete laziali dite la verita che v ho sgamato 🙂 🙂 🙂

    • ti piace ribaltare la realtà eh? di sicuro un laziale non può essere estimatore di pellegrini e cristante, non il contrario. è logica

    • Apuo certo portateli a formello che io ci ho vinto troppo con le 3 comari .
      Ti ricordo una canzone di venditti “prendilo tu questo frutto amaro”

    • li vorresti a formello, vero? e invece ti tocca tenerti Guenda kamada e Cataldi, occhio a non vincere troppo

  1. Urge proprietà che investe, ds di primo livello, allenatore dei più forti in circolazione e giocatori forti anche campioni già rodati…. Invece non spendono da 2 anni, ds sconosciuto che parla di grande squadra e non grandi giocatori(?) allenatore core de Roma cacciato dalla Spal che sbaglia una formazione ogni 2 domeniche e na manica de pippe… speriamo che tutte queste scommesse che ci propinano siano vincenti ma non è quello che personalmente da tifoso vorrei.

    • perche’ il bayern lever. che non perde da un anno hanno tutti campioni? non vinci con 2 campioni in campo ma con forte squadra,

    • MaxAs tu hai mai fatto come il bayern…mi ricordi una sola volta che la asroma ha vinto con le scommesse?
      la asropma ha vinto quando, come dice daniele, ha investito nel mercato ha avuto allenatori esperti, ds con i contro…presidenti con i così detti, punto.

    • MaxAs il Bayer Leverkusen investe ha una dirigenza con i controcog…ni che fa una seria programmazione dedita a migliorarsi anno per anno a differenza della Roma che non fa niente di tutto questo oltre che non ha una valida dirigenza da anni.
      Si può fare tutto ma se all’interno della società hai una proprietà che ingaggia dirigenti non idonei a ricoprire determinate cariche societarie, non investi bene non vai da nessuna parte.

  2. La base del rafforzamento passa dalla sostituzione dei 3 grandi sopravvalutati mancini, cristante e Pellegrini (e per capirlo basti pensare a un benatia, un radja e a un pjanic), con 3 titokari più
    forti, solo allora avverrà il salto di qualità.

    • Mah, non penso sia questo il problema. La Roma i giocatori forti li ha.
      Solo che sono spremuti all’inverosimile.
      Serve avere una rosa profonda con rincalzi affidabili per far rifiatare i titolari.
      Non stravolgere tutto.

    • senza pensare a un Radja o un Pjanic basta aver visto la ieri la differenza che c’e con Strotman

    • Tony smettila di torturarmi!
      M’hai ricordato che un tempo erano “quelli” (Benatia, Radja, Pjanic) che occupavano il posto di “questi”….!
      Dio che dolooore, che dolooooore!!!
      FORZA ROMA

  3. spero venga fatta una rivoluzione,anche tra i presunti big.. terrei solo Svilar,Mancini ,ndika Angelino ,paredes Bove ,Faraone ,il resto via.

  4. io dico che Nandez e Castrovilli al posto di Aouar e Sanchez sarebbero due innesti con i fiocchi, nonostante il secondo abbia avuto tante problematiche è un giocatore su cui ancora vale la pena scommettere mentre il primo mi sorprende come ancora sia a Cagliari.
    Questo non toglie che Cristante per come la vedo io dovrebbe essere ringraziato e accompagnato cortesemente alla porta prendendo al suo posto un giocatore con caratteristiche TOTALMENTE OPPOSTE alle sue.
    Tanta gente andrà via e questo è solamente un bene, si dovrà cominciare a reintegrare fortemente la rosa cercando profili idonei da dare a DDR.
    Non riesco ad essere negativo sull’arrivo di Ghisolfi, leggo di gente che già da per disastroso il lavoro di questo DS su cui non sappiamo nulla ne tantomento che giocatori porterà e di come impatteranno a livello di gioco nonostante magari siano nomi sconosciuti.
    Sarebbe più corretto da parte di tutti astenersi sui giudizi e valutare solo dopo aver visto giocare la Roma del prossimo anno.

    • La pensi come te sul DS, assolutamente. Su Cristante (come su Mancini in altro post) non sono del tutto d’accordo, sono due giocatori che hanno giocato anche con problemi fisici non indifferenti. Una preparazione adeguata e una rosa più lunga e di qualità permetterebbe di averli sempre un ottime condizioni e sinceramente non sono proprio gli ultimi. Opinione personale, ovviamente. Su Nandez e Castrovilli, sinceramente non saprei, il primo come mai ancora a Cagliari? Il secondo, grande bel giocatore, ma segnato da problemi fisici notevoli…altra scommessa?
      ❤️🧡💛SSFR💛🧡❤️

    • Bei commenti..
      C’é anche da capire se Samardzic si libera a 0 e se la clausola riguardo la retrocessione dell’Udinese esiste.
      Nandez e Castrovilli secondo me sono perfetti perché sarebbero dei reali comprimari con gli altri di centrocampo.. Tenendo anche Bove.. Non prendi né dei titolari al posto di Pellegrini e Cristante né delle “riserve”.. E si possono dividere gli impegni sulla base delle caratteristiche.. proprie e dell’avversario..
      Nandez e Bove ti potrebbero dare la quantità che ci manca a centrocampo in alcune partite e chissà che risposta ti dà Pellegrini in una stagione in cui non accusa affaticamenti..
      Cristante io lo alternerei a Paredes ad esempio..
      L’importante é che Pellegrini e Cristante non giochino insieme.. Non che non giochino..
      Poi sono a “zero” in un’estate in cui ne dovremmo prendere 10 di giocatori..

    • musica…..guarda che il tuo è un sogno, condivisibile, ma rimane un sogno.
      guarda che non ci libereremo mai di Cristante e di Pellegrini.
      costano tanto e valgono poco.
      quindi, dimmi: chi se li compra?
      io dico: nessuno
      perciò ce li sorbiremo fino all’ultimo giorno di contratto.
      e quello che dice DDR rimangono solo chiacchiere, purtroppo

    • Nandez ancora al Cagliari perché in effetti non è il giocatore che ti fa vincere lo scudetto.. Ma ha qualità che ci mancano..
      Sia lui che Castrovilli sarebbero all’ultima grande opportunità della carriera..
      Soprattutto Castrovilli potrebbe sorprendere..
      Dopo un discorso del genere però non so quanti milioni dovrebbero investire sulle fasce e l’attaccante..tantissimi..

  5. ancora con cristante e pellegrini, ma che so giocatori da cui ripartire..tenete pure spinazzola me raccomando, paredes fulcro di un gioco noioso e lento…poi prende pure frimpong..ma perche nn fa torna gervinho se te serveno i corridori..c’è sta botta pure..

  6. Se la squadra non sarà stravolta e non sarà spezzato il gruppetto di comari che comanda lo spogliatoio, sempre sesti e settimi arriveremo. Il centrocampo è il primo reparto da ricostruire e lo ripeto da sei anni, poi intorno si costruisce il resto. Se non si comincia da lì , puoi fare tutti i colpi da cinema che vuoi,ma sempre sesto arrivi. In troppi hanno fatto il loro tempo ed io i sto invecchiando a ripetere sempre le stesse cose. Finché non si capirà che bisogna rifondare, continueremo a cambiare allenatori! I giovani non si fanno crescere in una squadra che non funziona, i Salah ti fanno vincere le partite,ma se la squadra intorno non già o gira così lenta, con palla al Salah o Gervinho di turno non si va lontano!

    • Sono anni che diciamo le stesse cose. Non è importante che lo capiscano i commentatori su questo sito ma chi lavora a Trigoria. Il problema è che proprio loro non lo hanno capito. D’altronde se prendi uno come pinto a fare il ds e addirittura il gm puoi solo programmare un fallimento. Per la nostra dirigenza (con gli applausi di alcuni commentatori di questo sito) era meglio comprare shomurodov che koopmeiners. E i risultati li vediamo!

  7. Triennale per De Rossi? Mi sembra esagerato… A me il suo gioco non convince. La squadra mi sembra sempre molto lunga in campo… Subiamo troppo e anche la fase offensiva mi sembra lenta e prevedibile.

    • scusami ma che vorresti giudicare? Questa è una squadra costruita da Mourinho i giudizi sul gioco di de rossi sono da fare l’anno prossimo

  8. Se i calciatori da cui ripartire sono paredes e pellegrini, De Rossi dopo l’esonero alla spal può prepararsi a inserire nel curriculum esonero alla Roma senza vincere alcun trofeo e arrivando, nel prossimo campionato, sesto se tutto va bene. Se De Rossi fa un flop pure qui si gioca la sua credibilità di allenatore. Se vuole fare il bene della Roma e il suo, De Rossi deve chiedere la cessione di paredes e pellegrini. Se non chiederà la loro cessione è perché il centrocampo del prossimo anno prevede titolari paredes e pellegrini. Anche se rimanessero in rosa come riserve sarebbe un enorme problema. Solo se vanno in tribuna e non stanno neanche in panchina possono evitare di fare danni. Da ex centrocampista spero se ne renda conto. Se metti paredes e pellegrini nel real madrid, il real smette di vincere. Se giochi con paredes e pellegrini e nove fenomeni comunque non vinci nulla. pellegrini per terra a ogni minimo contatto, sguardo sempre sofferente, ogni 100 tiri o passaggi va a buon fine uno, compassato, svagato. paredes passa al compagno più vicino, troppo irruento nei contrasti, fa girare palla sui centrali di difesa, quando tira sono passaggi al portiere, gli angoli e le punizioni sono sempre palloni buttati, cerca sempre la rissa, corre poco. Entrambi non incidono se non in negativo.

    • Chi sarebbero i paredes e pellegrini nel real che vincono con belligham e vinicius? I paredes e pellegrini li trovi in lega pro.

    • Nel senso che non puoi paragonare due giocatori che giocano nella Roma con una squadra come il Real Madrid, che nel dubbio spende 50 m. per un ragazzino brasiliano di 17 anni. E’ chiaro che per noi la Roma è tutto, ma il livello nostro e dei nostri giocatori è quello di una squadra che deve lottare per andare in champions , non per vincerla. Finchè non prenderemo atto di questo hai voglia afare nomi, liste, sogni e speranze. Equlibrio.Forza Roma.

    • ALDA ……hai detto le stesse identiche cose che ho detto io in un altro post
      Se a Trigoria ( e DDR in particolare)veramente non capiscono che non possono ripartire da quei tre ( il trio Pa Pe Cri), ci stanno prendendo in giro.
      L’unica cosa che un po mi tranquillizza è sapere che se a sto giro DDR sbaglia (affidandosi al trio meraviglia) butta al cesso la sua carriera.
      Poi oh…..come si dice: sta bene a lui sta bene pure a me

    • Corsaro nero a me però se De Rossi vuole fallire come allenatore sta bene se lo fa con i a squadra diversa dalla Roma. Aldo71 il problema è che dopo il real non c’è la Roma. Tra real e Roma oggi ci sono atalanta, bologna, leverkusen, ecc. E occhio alle squadre che salgono dalla b che sono tutte più organizzate di noi e qualcuna anche più facoltosa.

  9. Tranquilli ragazzi, l’anno prossimo con BarDanzi, Bove, Nandez, Gendrey, Shomurodov e Kumbulla lo scudetto è nostro.
    Non vedo l’ora.

  10. IMHO
    via Sanches, Aouar, karsdorp, Kristensen, Spina (troppi infortuni), zalewski

    poi da comprare giocatori che possono essere titolari/alternative nei ruoli di Pellegrini, cristante, elsha, angeliño, celik

    per l’attacco se va via Lukaku, da prendere una prima punta forte, e dobbiamo capire come piazzare solbakken, shomu, Belotti…

    per l’alternativa di paredes, e qui ci saranno i pollici versi, secondo me DDR proverà darboe…

    _________________ Svilar/?

    ?/Celik_Mancini/?_Ndicka/Llorente_?/Angeliño

    ___ cristante/?__paredes/darboe__pellegrini/?

    ______dybala/Baldanzi__?/?___elsha/?

  11. La “base italiana” rappresenta una nazione che ha fallito le ultime due qualificazioni mondiali.
    L’unico centrocampista italiano di livello internazionale è Barella e non gioca nella Roma.
    Cristante e Pellegrini non sono mai stati titolari inamovibili della peggiore nazionale italiana di sempre, a 29 e 28 anni. Idem Mancini e El Shaarawy, 28 e 31 anni.
    Ma lo sono nella Roma, e arrivi sesto, tutto torna.
    L’unico che è cresciuto è Mancini, che oggettivamente un salto di qualità tecnico e mentale lo ha fatto. E ha giocato con la pubalgia.

  12. Io credo che il discorso è semplice : se per “corridori” si intende giocatori veloci e di gamba,allora Cristante & C. a centrocampo dovrebbero partire dalla panchina. A meno che ne metti uno( forse Paredes che qualche volta sa verticalizzare) ma affiancato da due “iene affamate”…..Poi ci sta il discorso “fasce laterali ” ,ma quello penso sia noto a tutti,speriamo anche a De Rossi e Proprietà… Sul centravanti ,vedi “fasce laterali “.

  13. Ancora che si riparte da cristante ,pellegrini ,e si vende bove giusto?. Allora già partiamo malissimo , in Champions ci andiamo con questi due scarpari ieri era la festa del tiro in curva sud chi la mandava alle stelle vi rendete conto che scarsi sono . serve gente che con un tiro segni di gamba e integri. Nandez è da prendere subito, Castrovilli è una scommessa da fare come panchinaro di lusso ma li serve un Tony kross,modric Casemiro giocatori di quel livello e lì deve essere bravo il d s . Di sicuro arriveranno francesi questo è appurato spero Thuram del Nizza.

  14. Si spera che tra i mille o diecimila nomi saltino fuori quelli buoni per ripartire senza proclami, facendo parlare il campo e basta.
    Per me tra i giocatori da tenere sott’occhio e da provare a prendere ci sono:
    TD: Fresneda, Del Prato DC: Circati TS: Dorgu, Udogie C: Equi Fernàndez, Tessman, Nandez, Sohm, Zakharyan EA/A: Madueke, Adingra, Walemark, Denkey, Zeballos, Laurienté
    Poi arrivi chi arrivi… ma basta coi sesti posti per favore.

  15. So che non lo faranno mai, ma dovrebbero cambiare il centrocampo. Basta oer favore con Cristante lo scarpone e Pellegrini il fantasmino.

    • Cristante deve stare in panca, io non me l venderei. Pellegrini non serve alla Roma..li ci vuole un centrocampista che salti l’uomo e crei superiorità a centrocampo (stile Frattesi)

  16. Fermo restando che concordo col cambio netto del cc, c’è da dire che li’, bene o male (più male che bene aggiungerei…) hai pseudogiocatori…
    Ma noi abbiamo urgenza di coprirci che atavicamente sono scoperti, dai terzini, alle punte (mettendo in conto, ahinoi, l’addio di Lukaku) e panchinari sani e funzionali, financo il cc box to box!
    E vivaddio che abbiamo trovato il portiere!!!
    Se ci aggiungessimo tutto il cc staremmo dicendo de fa na nuova squadra da ZERO!
    Che si, sarebbe davvero il caso, ma ciò NON SARÀ MAI E POI MAI POSSIBILE, OGGETTIVAMENTE, PURTROPPO…….
    Davvero spero in 3/4 acquisti titolari, di base, più 3/4 panchinari affidabili.
    Meglio se questi ultimi siano “i titolari di oggi”.
    Ma a quel punto ce servirebbero altri 3/4 titolari e staremmo PUNTO E A CAPO…!
    NU SE NE ESCE…
    È un disastro.
    Prego si crei almeno l’ossatura della squadra, a cui aggiungere, mercato dopo mercato, UN VERO YOP PER VOLTA!!!
    FORZA ROMA
    Praticamente, se ci mettessimo

  17. Io sono un estimatore di Mancini, Pellegrini, Cristante ed El Shaarawy. Io sono un tifoso romanista, e non mi vergogno di dire il mio pensiero su questi tanto e troppo SPESSO bistrattati calciatori. Poi nessuno (neppure io), li considero intoccabili e titolari inamovibili, ma io non desidero la loro cessione, non considerandoli il MALE assoluto di questa Roma. Io li tifo, nel bene e nel male, perchè io ricordo che quando le cose giravano per il verso giusto, quando Pellegrini iniziò a segnare una partita si e l’altra pure, quando Cristante era una diga a centrocampo, quando El Shaarawy magari entrando da riserva, sfornava assist agli attaccanti, o quando Mancini divenne l’eroe per il gol al derby e poi i due successivi in coppa contro il milan, la gente, SOLO ALLORA, iniziò a magnificare le loro gesta e le loro prestazioni. Andatevi a rileggere i commenti di quei periodi (di quest’anno e di quelli passati, tipo il primo anno di Mou) e poi ne riparliamo. Io per avere questo pensiero e per non nasconderlo qui palesemente sul sito, non posso essere tacciato di essere un laziale nascosto!!! Se così fosse, non lo accetto!!! Ripeto, nessuno sta parlando di grandissimi top player, ma che non possano far parte della prossima rosa giallorossa e pura follia pensarlo. La prossima squadra deve partire da una base composta da loro, Dybala, Svilar, Angelino, Bove, Ndicka, Paredes, Baldanzi e uno tra Abraham (per non svalutarne l’investimento) o Lukaku (se fosse possibile mantenerlo in prestito). Poi il resto è e dovrà essere migliorabile.
    P.s. l’uso ripetuto degli “io”, è stato usato da me intenzionalmente a voler gridare con forza il mio pensiero, “contro” (amichevolemnte parlando) gli amici giallorossi che “tacciano” chi tifa anche per questi giocatori di essere un infiltrato sbiadito…

    • “quando Pellegrini iniziò a segnare una partita si e l’altra pure, quando Cristante era una diga a centrocampo”

      sta cosa qua sopra e’ durata 3 partite.
      Una squadra che fa le coppe fino in fondo di partite ne fa 50-60 a stagione.
      Vedi tu.

    • non sono d’accordo.
      Nel calcio moderno, con 2 partite a settimana per 9 mesi, ci vogliono 20 giocatori allo stesso livello. Titolari e riserve sono concetti da calcio di 60 anni e passa fa.
      Il motivo per cui la Roma da anni e’ falcidiata da infortuni e arriva alla canna del gas a fine stagione e’ che l’allenatore di turno si ritrova con 10-12 giocatori (appena) decenti che spreme come limoni perche’ gli altri sono impresentabili.

  18. Per quanto riguarda il mercato estivo, secondo il mio modesto parere, la Roma ha bisogno di questi giocatori: 6 difensori (2 centrali, 2 destri, 2 sinistri), 3 centrocampisti centrali (almeno 2 titolari), 3 ali veloci con una media di 10 gol in stagione (considerando El Shaarawy riserva affidabile), 2 centravanti. Quando parlo di questi rinforzi mi riferisco a giocatori di qualità che aumenteranno il livello della squadra e non a giocatori tipo Dorgu. Anche a centrocampo abbiamo tanti problemi, dei nostri tre centrocampisti in un centrocampo con giocatori di alto livello forse gioca Pellegrini?

  19. Titolari e riserve:
    Svilar, Celik, Mancini, Llorente?, N’dika, Angelino, Cristante?, Paredes?, Dybala (13 gol e 9 assist), Lukaku (13 gol e 3 assist), Azmoun?, Joao Costa, Cherubini, uno tra Pagano e Pisilli – Bove e Baldanzi in prestito.
    Cessione per tutti i giocatori non citati, inclusi quelli in prestito, Kambulla, Belotti, shomurodov ecc ecc.

  20. sono tranquillo quando sento parlare DDR quando dice che ci vuole gente di gamba e gente che salta l’ uomo come Gervinho…ha centrato il problema daje Roma

  21. Neppure quest’estate, soprattutto se non ci pioverà da Bergamo la qualificazione in CL, avremo grandi risorse per il mercato.
    Considerato che di giocatori ne servono diversi ed in diversi ruoli, ove possibile occorrerà fare di necessità virtù.

    A differenza di molti qui io penso che con Paredes-Cristante-Pellegrini-Bove il centrocampo non sia poi così messo male, solo che non sono giocatori in grado di giocare ad alti livelli ogni 3 giorni ed occorrono delle alternative idonee, non come Aouar e Sanches.
    Nandez e Castrovilli (quest’ultimo previa accuratissima visita medica) potrebbero fare al caso nostro. Sono il tipo di giocatore che ci serve, arriverebbero a parametro zero e con uno stipendio abbordabile. In aggiunta prenderei una giovane che cresca dietro a Paredes per il ruolo di regista arretrato davanti alla difesa. Magari ricaviamo dalla vendita di Aouar ricaviamo pure qualche milione utile a tal fine.

    Anche in difesa con Mancini e Ndika abbiamo una buona base. Farei l’impossibile per sbolognare Kumbulla (anche ieri tragicomico, uno dei principali artefici della retrocessione del Sassuolo) ed utilizzerei il ricavato per il riscatto di Llorente e per un giovane di belle speranze (vedi che poi fa Ghisolfi) da inserire come quarto centrale al posto di Smalling che credo rescinderà.

    I ruoli dove spenderei tutto il cucuzzaro sono l’attacco, sia per gli esterni sia per la punta che dovrà rimpiazzare Lukaku, e le fasce, dove servono due titolari di livello, uno per fascia.
    A questo proposito sono d’accordo con DDR. Non mi interessano nomi altisonanti che vengano a Roma a svernare. Servono giocatori giovani e di talento con fame di emergere e che vendano l’approdo a Roma come uno step importante della loro carriera, non come un ripiego in mancanza di meglio.

    • Alla Roma serve un giocatore in grado di giocare davanti alla difesa, aggressivo e di passo molto più rapido rispetto a Cristante. Un esempio in tal senso è Fofana del Monaco, che per inciso è un parametro zero. Oppure uno simile a De Roon, ovvero estremamente aggressivo e capace anche di inserirsi. Se poi ci metti un terzino destro realmente forte (come sembrano Dedic o Diakitè) sei già a metà dell’opera.

  22. Una squadra è tanto forte quanto più un allenatore può avere a disposizione giocatori funzionali alla propria idea di calcio , sia essa da spettacolo o da pulman davanti alla porta. Vi ricordate Di Francesco? Finchè ha avuto giocatori funzionali al suo calcio è arrivato 3° in campionato e sfiotato un finale di champions, poi gli hanno tolto salah e dato shick, ed inseguito malcolm per poi prednere Nzonzi, cosi come per Fonseca e Morinnho che addirittura ha dovuto passare alla difesa a 3, mai usata in carriera. Questo mi auguro per DDR e per la roma che la campagna acquisti possa portare almeno 10 acquisti funzionali al calcio del mister, nessuno chiede e chiedeva Haalland o Mbappe, ma giocatori in primis integri e poi congeniali chi siede in panchina, e questo cari amici non è stato fatto ne con Di Francesco, ne con FOnseca ne con Mourinho e sperò non avverrà neppure con DDR.

  23. allora riguardo il centrocampo ti sei dato una risposta da solo non possono giocare ad grandi livelli come si alza il livello vengono mangiati Bisogna tenere l asset della squadra cioè San Svilar, Mancini,dicka,Angelino,bove, Lukaku,Dybala ,faraone e ci metto anche paredes. il resto ciaone con l innesto di qualcuno della primavera e acquisti forti . Forza da oggi ghirolfi damogli questo mercato di fiducia e vediamo che potere avrà de rossi.

  24. Io vorrei fare una sola domanda a DDR che non riguarda i nuovi acquisti, ma solo una considerazione:” Caro Daniele, ma davvero anche il prossimo anno ti vuoi presentare a centrocampo con questi tre calciatori impresentabili? Se è così dimmelo per tempo che risparmio i soldi dell’abbonamento gentilmente “. Grazie

  25. chi critica DDR per gioco e scelte di una rosa non sua o non capisce nulla di calcio o ha bisogno seriamente di un optometrista….
    la piaga peggiore di questa città sono le vedove inconsolabili del vecchio bollito lusitano…..

  26. ci vuole gente che corre e che contrasta ripeto il centrocampo cosi com’è non va bene va cambiato….manca gente alla NAINGOLAN, RIISE, AMANTINO MANCINI….tanto per capirci poi un tipo di giocatore che a ROMA secondo me non si vede da anni, ovvero una seconda punta agile, che fa goal tipo MONTELLA o DI NATALE (dell’Udinese). Troppi mezzi trequartisti o esterni sterili ma quanti ne abbiamo visti?L’unico che salvo è Lamela.

  27. Quanti anni sono che abbiamo riscattato Er Capitano? E Cristante quanti anni sono? Per velocizzare la manovra a questi due levrieri ci abbiamo aggiunto un altro fenomeno scartato da mezza Europa e panchinaro con l’Argentina. Ora ditemi voi come può cambiare la musica il prossimo anno se i musicisti sono sempre questi? Cosa dobbiamo aspettare per sbatterli fuori da Trigoria una 50 di anni da settimo posto in classifica o che la proprietà deve pagarli la pensione? Ma basta veramente con questa gente…..basta…..ci vuole coraggio senza guardare in faccia a nessuno……basta

  28. piu’ chiaro di così non si puo’ essere. ha mille proposte si tratta solo di capire se coincidono con quelle di ghisolfi e in caso contrario chi decide.non vorrei assistere a uno scaricabarile in caso di insuccesso

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome