Via alla Conference League, si parte col CSKA. E Mou stavolta fa turn-over

11
479

NOTIZIE ROMA CALCIO – Messa da parte l’euforia per la vittoria in extremis contro il Sassuolo, la Roma ora deve pensare subito al prossimo impegno stagionale, e cioè la sfida di Conference League contro il Cska Sofia in programma giovedì alle 21 all’Olimpico.

Mourinho sta pensando di ricorrere al turnover, una parola che non sembra amare particolarmente, ma che sarà costretto ad utilizzare in vista del primo tour de force stagionale: contro i neroverdi infatti più di un giocatore ha finito la gara con le pile scariche, specialmente quelli rientrati nella Capitale dopo gli impegni con le rispettive Nazionali.

Ibanez in questo avvio non ha saltato una partita, ed è dunque il maggiore indiziato a restare in panchina per fare spazio a Smalling, che si prepara a tornare in campo dopo l’infortunio muscolare che lo aveva costretto a fermarsi un mese fa. Qualche speranza di giocare ce l’ha anche Kumbulla, mentre stavolta dovrebbe essere certa la presenza di Calafiori a sinistra.

In mediana potrebbe riposare Vereotut con uno tra Diawara e Villar pronto a prendere il suo posto, mentre davanti sono tante le novità attese: El Shaarawy e Carles Perez sembrano destinati ad una maglia da titolare al posto di Zaniolo e Mkhitaryan, mentre in attacco Shomurodov e Borja Mayoral si contendono una maglia da titolare, con l’uzbeko favorito. Abraham avrà un turno di riposo.

Fonte: Il Tempo

Articolo precedenteMou, due mesi per conquistare il gruppo: ora la Roma è come una famiglia
Articolo successivoMou e il sogno scudetto che manda in delirio il popolo giallorosso

11 Commenti

  1. Il turn over in coppa dovrà essere molto ampio.
    Avremo una partita ogni 3 giorni da giovedì fino al 3 ottobre, derby compreso.
    L’unico vantaggio che abbiamo rispetto agli altri competitors per le posizioni di vertice è il nostro girone di coppa, ideale per mettere minuti nelle gambe delle seconde linee.
    Le altre invece hanno subito sfide impegnative e decisive per il prosieguo, sicché questa possibilità non ce la avranno.
    Con il cska Sofia, squadra paragonabile ad una discreta partecipante alla serie B, giocherei così:
    Rui
    Reinold Smalling Kumbulla Calafiori
    Diawara Darboe
    Perez Villar El Sha
    Eldor.
    Nella successiva di coppa dentro anche Fuzato al posto di Rui.

    • Concordo.
      Volendo potrebbe cambiare pure il portiere.
      Cioè Fuzato potrebbe diventare il portiere di Coppa.
      La chiave per poter disputare tre competizioni con giocatori allenati e pronti è proprio quella di mettere in campo il maggior numero possibile di giocatori e farli sentire tutti importanti.

  2. Se non possiamo dare spazio alle seconde linee in ste partite, non vedo quando potremo farlo.
    Vero che siamo all’inizio della stagione, che i titolari non dovrebbero ancora essere spompati e che oltretutto è sempre un rischio cambiare tutta la squadra perché ovviamente i meccanismi e gli automatismi ne risentono molto. Ma nonostante tutti i rischi, questo girone di Conference non mi preoccupa affatto; sarò troppo ottimista ma penso che il primo posto lo possiamo portare a casa anche coi vari Kumbulla, Diawara & co.
    Ne abbiamo viste di partite “strane” dove eravamo strafavoriti ed è poi finita diversamente dal previsto, ma grazie al cielo è un girone da 6 partite e non una sfida secca da dentro o fuori quindi credo che un margine di rischio ce lo possiamo anche prendere.
    Inoltre sarei curioso di rivedere all’opera Fuzato che nella maggior parte delle ultime uscite non mi era dispiaciuto. ‘Trovare’ un affidabile portiere di coppa non sarebbe male per dare il meritato risposo a Patricio.

  3. Fare turn over va bene ma senza esagerare tanto. Lascerei rui Patricio in porta e farei giocare smalling kumbulla e di sicuro Borja majoral!! Se questo ragazzo rimane in panchina anche in questa partita credo che ne risentirà parecchio dato che non ha mai giocato!!!
    Partita da non Sottovalutare assolutamente!!!
    FORZA ROMA SEMPRE!!

    • Nessuna partita va sottovalutata, ma questi sono veramente poca cosa.
      Fondamentale non solo far rifiatare i titolari in vista della delicata sfida di Verona, ma anche cominciare a mettere minuti nelle gambe delle seconde linee.
      Peraltro, anche nella remota ipotesi in cui non dovessimo riuscire a vincere con le seconde linee, siamo sempre in tempo x vincere il girone a mani basse.

  4. Turn over si.ma senza esagerare .troppe volte ci si e’ fidati .ma tutte le seconde linee tranne l attacco .in.questo momento.non.valgono.le prime

  5. Vabbè al solito la formazione la sapremo solo giovedì ad un’ora dalla gara.
    E, sempre al solito, lo scribacchino di turno scrive come se sapesse già di chissà quale turn over già deciso.
    Io mi limito a pensare, e scriverei, che la Coppa va vinta, e inseguita, in ogni caso.
    Abbiamo una posizione nel ranking da difendere e migliorare, un nome da scrivere nell’anno d’oro, cosa che non succede da tempo, e quindi da vincere queste gare, che con te non sono fino a che non le giochi.
    Magari andranno in campo i suoi titolari attuali, invece…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome