Via Fonseca, ma solo per Allegri

141
11178

EDITORIALE – Ma quale stagione positiva. Vi prego, non facciamo ridere i polli, che di figuracce ne abbiamo già viste abbastanza. Le chiacchiere stanno a zero, l’annata vissuta dalla Roma è stata a dir poco deludente e chi afferma il contrario vive forse una realtà parallela.

Ho accolto l’arrivo di Paulo Fonseca con grande scetticismo, ma poi il suo carattere mite e le sue idee di calcio mi avevano fatto parzialmente ricredere. Il campo però ha parlato chiaro: la Roma ha vissuto l‘ennesima stagione fatta di alti (pochi) e bassi, restando per il secondo anno consecutivo fuori dalla Champions, terminando il suo campionato sotto alla Lazio e venendo eliminata in modo imbarazzante dal Siviglia di Monchi negli ottavi di Europa League.

Ditemi voi se dopo la partita vista ieri si può definire “positiva” una stagione che io non vedo l’ora di dimenticare. Il mite Fonseca, che in giallorosso ha deciso di usare i muscoli da duro solo con Zaniolo, con quella frase ha commesso un’uscita a vuoto degna del peggior Pau Lopez. Ora il dibattito in città è aperto: è giusto continuare con lui o è il caso di ripartire da zero con un nuovo allenatore?

Per quanto Fonseca non mi abbia convinto, e parlo soprattutto del non essere riuscito a dare un’identità alla squadra dopo un anno di lavoro, penso che cambiare sia giusto ma solo per mettere in panchina un allenatore forte. Se il nuovo corso aperto da Dan Friedkin volesse partire da uno come Massimiliano Allegri, io sarei assolutamente d’accordo. Ma basta scommesse. Basta con i Fonseca di turno. Perchè a quel punto sarebbe più giusto proseguire con il portoghese, che ha il vantaggio di conoscere già ambiente e squadra.

In tanti qui a Roma cominciano a chiedere a gran voce il ritorno di Luciano Spalletti, ma credo che il tempo dei cavalli di ritorno sia superato. Per quanto ami il pelato di Certaldo, serve aria nuova a Trigoria e lo Spalletti-ter sarebbe la solita minestra riscaldata di chi non ha idee migliori da proporre.

Andrea Fiorini – Giallorossi.net

141 Commenti

  1. Per me è l’unico che può farci vincere qualcosa. Simpatico o meno al popolo, dobbiamo accettarlo come fu per Fabio Capello.

    • Quando siamo passati alla difesa a tre le cose sono migliorate, ieri però non avevamo smalling e per giunta nemmeno il miglior giocatore del momento cioè veretout. Ora rimettiamo ai ruoli deboli questi giocatori e se non sarà smalling, un altro del suo calibro, più una nuova punta da alternare a dzeko. Non tocchiamo fonseca e il suo nuovo modulo.

    • Simpatico?
      Di lavoro fa l’allenatore, mica il comico !
      Ed è uno che pensa solo a vincere, le chiacchiere stanno a zero…. sentire Adani per conferme.
      La domanda è: siamo sicuri che Allegri non abbia alternative più “importanti”?

    • Inutile prendere il miglior allenatore se dopo gli vendi i più bravi. Fonseca ha dimostrato di essere un allenatore “flessibile” io gli darei il tempo con altro materiale, c’è poi da capire la sua frase” rifarei le stesse scelte”. abbiamo visto, e nessuno ne parla, di un Villar tutt’altro che inferiore a Cristante sicuramente un giovane che “gioca”

  2. L’allenatore non è il primo responsabile.
    Per carità, ha dimostrato di non saper leggere le partite ma i giocatori fanno pena.
    Pau Lopez deve essere ceduto e sostituito da un portiere esperto (sognerei Schmeichel ma mi andrebbe bene pure Sirigu)
    Kolarov va bene come 5 centrale e a ibanez va dato il tempo di crescere.
    Servono assolutamente due centrali: uno deve essere Smalling, l’altro deve essere un giocatore esperto che guidi la dfesa in caso di assenza dell’inglese.
    Fazio e jesus non devono far più parte della AS Roma.
    Nelle fasce Peres e Spinazzola possono essere al massimo riserve, servono due titolari.
    A centrocampo serve un centrocampista esperto che sia pronto in caso di infortunio o squalifica di diawara o veretout.
    Cristante deve essere ceduto.
    Inoltre servono almeno due trequartisti/ seconde punte al posto di perotti e pastore.
    Infine serve un vice dzeko che potenzialmente sia di alto livello: un giocatore che entro il prossimo anno diventi il titolare

  3. Confesso che ho scorso le prime righe, e poi sono sceso fino il fondo a leggere la firma. Che non è quella di Liguori… 🙂

  4. Ma tutta la vita allegri!!!! Ieri una delusione totale… ma chi si crede di essere Fonseca??? poi dice sempre le stesse cose nelle interviste, oltre il fatto che rivela i giocatori prima della partita che partiranno titolari ieri era da prenderli ha pizze era già in vacanza sti scemi fanno ridere io darei via tutti tranne Zaniolo Diawara e Perez

    • buongiorno a tutti , dopo l ennesima delusione subita , ci sta perdere ma non in questo modo …. dico che è ora di cambiare il manico della padella …. via il generale fonseca che manca di carattere non riesce a trasmettere alla truppa la giusta grinta , la squadra troppe volte scende in campo molle …. penso che nemmeno allegri sia il mister giusto … ci vorrebbe un nuovo capello ….un generale di ferro !!

    • La cosa più GRAVE è l’ottusità con la quale ha voluto continuare ad uscire palla al piede dal pressing dopo aver visto che loro facevano un pressing PERFETTO.
      Dzeko alludeva proprio a quello, se vedi che non passi la metà campo …. PALLA LUNGA A DZEKO, che la mette a terra o fa da sponda di prima, sembra che sia diventato una vergogna saltare il centrocampo con una palla lunga.
      Meglio far impostare PAU LOPEZ o Ibanez allora?

  5. Io voglio un allenatore che non solo li sgridi ma soprattutto che li faccia correreeeee (e non a vuoto).
    Date carta bianca a Gasperini col Fumante come DS.
    Forza Magggica Roma Sempre

    • Non sarebbe male come idea, ma uno l’atalanta rigioca la champions due perché deve venire qui visto l’ambiente poco paziente, con la fortuna che abbiamo neanche lui riesce qui. Poi con questi bei giornalisti capirai….. Fonseca ma deluso veramente ma ieri abbiamo superato il surreale. Pau Lopez via subito per non parlare di Peres e Cristante.

  6. Si va bene ma Allegri è uno che per sedersi in panchina chiede 14 milioni di euro,sarebbe ingiusto chiedere uno sforzo del genere a Friedkin, Luciano Spalletti per me è l’unico cavallo di ritorno che meriterebbe di tornare

  7. Ne sarei oltremodo felice. Ma, seppur dovessero assecondarne le richieste economiche, spiegatemi di grazia, potrà mai venire ad allenare lo scarsame che compone la nostra rosa?

  8. ne leggeremo di caXXate da qui in poi… come se tutte quelle che ci avete rifilato negli ultimi mesi non vi fossero bastate.

    • Secondo me con del materiale migliore di quello che ha a avuto a disposizione quest’anno fonseca può fare sicuramente meglio! Dategli i campioni e poi vediamo!

  9. Egregio fiorini credo che lei abbia ragione. Solo che il problema è che nella realtà parallela ci vivono in tanti. Solo ieri nelle pagelle ho letto :”non drammatizziamo, un terzino un mediano e siamo a posto”, lo stato di salute in cui versa la maggior parte dei tifosi e preoccupante.

    • Vorrei vedere, 10 anni di pallotta, rigorosamente minuscolo, manderebbero fuori di testa pure una confraternita di eremiti.

  10. Via Fonseca, ma solo per Allegri
    Anche se è molto difficile che arrivi: Pienamente d’accordo Er pelato lasciatelo nei campi.

  11. Mi sono fermato a “sotto la lazio” perché sì sono necessarie le critiche ma non si può essere così ruffiani.

    La Roma è arrivata sotto la Lazio in una stagione dove i burini si sono superati e sono stati aiutati a superarsi.

    A questo punto avresti dovuto scrivere anche che la Roma è arrivata sopra il Napoli che con L acquisto di (quella pippa, opinione personale) Manolas doveva vincere il campionato del mondo contro il Giappone di holly e benji.

    Purtroppo il non accettare che gli avversari POSSANO essere stati più bravi (abbiamo 4 squadre che quest anno sono state più brave e la Roma è stata più brava delle 15 sotto) è un problema tutto italico.

    Criticare sì, ma eccedere mi sembra assurdo.
    E questo era lo stesso discorso che facevo con L assurdo fazionismo tra pallottini e odiatotori, criticarlo sì ma nel giusto, altrimenti si scade nel ridicolo. Salvini docet.

    • La roma è arrivata sotto la lazio perché ha perso con torino, udinese, bologna, sassuolo e ha pareggiato con genoa, parma e sampdoria.
      Tutte queste squadre hanno terminato il campionato dietro la roma, quindi no, non sono stati più bravi gli altri, è la roma che ha deluso

    • Sono perfettamente d’accordo con te. Se ci ricordiamo i pronostici della vigilia, quest’anno ci dovevamo giocare il settimo posto con la Lazio. D’altronde le prime tre si sono riconfermate, la Lazio ha soppiantato il Napoli, che doveva essere l’anti Juve, noi abbiamo ripetuto grossomodo il risultato dell’anno precedente. Solo che avevamo allenatore nuovo, difesa da rifondare, giocatori nuovi da inserire. Se vi fossimo qualificati in CL, avremmo fatto un’impresa, ma questo non viene considerato. Senza la caterva di infortuni, in particolare senza quello a Zaniolo e quello a Dzeko, è possibile che avremmo avuto quei pochi punti in più per arrivare quarti. Quanto all’europa league, abbiamo avuto un po’ di sfortuna ad incontrare agli ottavi una delle migliori, senza avere a disposizione alcuni dei nostri migliori giocatori, come veretout, smalling, con Pellegrini e zaniolo a mezzo servizio. Con un altro avversario bastavano quelli di ieri, con il Siviglia serviva la squadra al completo e poi si vedeva. Quindi, secondo me, la stagione è stata senza infamia e senza lode. Vediamo di costruire una squadra con gli uomini adatti al gioco dell’allenatore e poi potremo valutare meglio il suo valore

  12. Analisi condivisibile, ma non ci dimentichiamo che Allegri ha vinto con squadre di una caratura completamente diversa dalla Roma attuale e, oltretutto, a Torino è stato massacrato da metà della tifoseria per il non gioco, pur avendo vinto tutto quello che poteva e essere arrivato in finale di CL. Oltretutto a Torino è stato ben protetto dalla società quando si è scontrato con alcuni giocatori (Bonucci ad es.), mentre qua ancora stiamo parlando del rimbrotto di Fonseca a Zaniolo, sebbene al ragazzo fa più che bene restare con i piedi per terra (anche ieri a me ha dato fastidio qualche atteggiamento). Abbiamo bruciato 15 allenatori, e pensare che il problema fossero loro (o almeno tutti loro) inizia a diventare grottesco…forse non è l’allenatore il primo step della rivoluzione

  13. Purtroppo un allenatore migliore di Fonseca la Roma non può permetterselo,almeno non la Roma di Pallotta.
    Friedkin? Chi lo sa!!! Dico solo na cosa: magari ce casca allegri

  14. Se vuoi vincere la formula è sempre la stessa:
    catena di comando corta, DS bravo, investimenti, allenatore top.
    Vedere Liverpool!

    • Ti sei scordato: 200ML di € l’anno di soli diritti televisivi della Premieri.
      Il Newcastle prende più della Juve, per dire.
      Anche questo fa parte della formula….

  15. Fonseca ha dimostrato di non essere all’altezza si e’ salvato le ultime giornate di campionato perche’ le squadre erano demotivate Allegri sarebbe l’allenatore perfetto capace cattivo spietato presuntuoso arrogante e desidera giocatori di livello.

  16. di francesco e fonseca non fanno mezzo Spalletti. Come allenatore non si discute. Non mi parlate di carattere perchè conte e allegri sono forse e dico forse anche peggio. Altrimenti devi puntare su un tecnico straniero. Chi? Alla portata….Emery, Wenger oppure Jardim.

    • Buongiorno Luca.
      Io credo che mai come ora servano certezze.
      Certezze per trattenere i migliori.
      Certezze per provare a raggiungere il 4 posto.
      Per questo credo che Spalletti sia il nome giusto anche perché Allegri una squadra come la Roma la snobba.
      Ma in caso Allegri e Spalletti non fossero raggiungibili, piuttosto che continuare con Fonseca la Roma potrebbe scommettere su una pista italiana prendendo DeZerbi, che peraltro si potrebbe portare dal Sassuolo un bel po’ di giocatori bravi, da Locatelli, a Traorè, a Boga, oltre a Scamacca e Frattesi (proprietà Sassuolo).
      Come pista estera sarebbe interessante Ragnick considerati i talenti che ha portato al Lipsia.

  17. Se questa nuova proprieta’ ha gia’ capito qualcosa.

    D.G. Umberto Gandini
    D.S. Giovanni Sartori
    D.T. Massimiliano Allegri.

    Il buongiorno si vede dal mattino !!!

    SEMPRE FORZA ROMA.

    • Sarebbe un’ottima triade JC, ma la vedo poco realizzabile.
      Quello che penso è che in qualche maniera la nuova proprietà dovrà dare un segno di discontinuità.
      Lo chiede la tifoseria e forse pure la squadra.
      Credo che il solo Fienga rimarrà saldo al suo posto e forse Baldissoni come consulente per lo Stadio.
      In tutti gli altri ruoli dirigenziali è opportuno che Friedkin prenda professionisti scelti da lui.

    • Vegemite
      Volere e potere.
      Forse ambire a cosi tanto non sara’ possibile, ma essere seri almeno quello e’ un’atto dovuto, sono 12 anni per chi ha gestito la Roma e non lo e’ stato !!!

      Come ho gia’ scritto o detto piu’ volte, competenza e serieta’ alla Roma sono 12 anni che latitano, prima Rosella Sensi, Unicredit, Di Benedetto, Goldman shacs, Pallotta-Baldini sono i maggiori responsabili dello scempio Roma.

      Mi pare che abbiamo dato abbastanza, chiudiamo sta storia e riscriviamone un’altra, certo ci vorra’ tempo e pazienza, il tempo non sfugge e’ davanti a noi la pazienza… mi auguro di averne ancora… come ho detto, il buongiorno si vede dal mattino…
      Non ho la pretesa di vedere quei nomi ma chiedo serieta’ come penso la vogliano tutti i Romanisti.
      FORZA ROMA.

    • Caro Johann,
      (sempre con affetto e simpatia)

      accostare il nome di Rosella Sensi a quello di una banca di ladroni e a 4 gatti americani squattrinati senza arte e nè parte è come chiedersi qual è la differenza tra la nutella e la [email protected]

      Sempre e solo per dovere di verità alla magnifica Presidente Rosella, e bada bene c’aveva il cappio al collo e avrei voluto vedere quanti di quelli che la giudicano avrebbero avuto le [email protected] c’avuto Lei nel gestire ciò che rimaneva del piccolo impero derubato di suo padre Franco, sono stati derubati almeno 2 scudetti dalla merdinter senza dimenticare che è stata l’ultima a farci vedere un trofeo alzato.

      Il primo scudetto derubato della serie avrebbe, se vinto come in un calcio non corrotto sarebbe dovuto accadere, dato modo alla ROMA di investire avere nuovi sponsor etc e probabilmente i successivi 3 campionati li avremmo vinti noi e non la merdinter dei piagnoni, ladri e con 600 mln di euro di buffi concessi.

      Er triplete senza furti e buffi monstre concessi la merdinterlo lo faceva cor [email protected]@.

      Sempre per dovere di verità Rosella è COSTRETTA a lasciare la ROMA con poco più di 15 mln di passivo e con, ne cito solo 2, Totti e De Rossi giocatori di PROPRIETA’ della ROMA.

      No, caro Johann, Rosella con quella banda de scappati de casa nun c’entra proprio nulla!!!

      Ora dico la mia relativamente a quello che spero sarà il futuro organigramma operativo dalla AS ROMA 1927 di Dan Friedkin:

      1. Un capacissimo, e con 2 [email protected] così, Direttore Generale.
      2. Un capacissimo, e con 2 [email protected] così, Direttore Sportivo.
      3. Un capacissimo, e con 2 [email protected] così, Allenatore.
      4. Acquisti non a caso e di giocatori capaci e con 2 [email protected] così.

      Ultima chiosa, e sono d’accordo con te Andrea Fiorini, fare il duro e soprattutto pubblicamente con Zaniolo da parte di Fonseca m’ha dato molto fastidio…m’ha ricordato il “mormone” incapace di Di Francesco quanno faceva il sermone su Nainggolan.

      Buona giornata a tutti.

  18. Adesso si, visto ieri mi pento, fuori dagli schemi, mai una ripresa ,un grido, una parolaccia, nulla…..Poi i risultati parlano, DiFra molto più superiore…..

  19. Condivido davvero tutto.
    Rispetto Fonseca, però, però, però …
    Allegri metterebbe tutti d’accordo!
    Ma che se ne rispettino i dettami, sennò manco Gesù Cristo ce starebbe per la Roma .
    FORZA ROMA

  20. Caro Fiorini, Friedkin probabilmente un tentativo potrebbe anche farlo per Allegri, il problema è che il tecnico toscano ha ben altre mire che ricostruire una squadra da 5-6 posto in campionato.
    La Roma ora deve ripartire da certezze, dare un senso ad una rosa che sembra l’armata Brancaleone e poi tra uno/due anni con una squadra auspicabilmente in Champions potrebbe anche provare ad ingaggiare allenatori del calibro di Allegri.
    Per fare ciò c’è bisogno di un’allenatore che porti risultati, uno che badi al sodo.
    Spalletti è l’unico sul mercato che non chiede follie come ingaggio e saprebbe già dove mettere le mani.
    E c’è bisogno di un DS che sappia inventarsi un mercato virtuoso fatto di scambi, prestiti e parametri zero (quest’ultimi possibilmente senza problemi di prostata).
    Sabatini ha rinnovato da poco col Bologna, ma se ci fosse una clausola per prenderlo non ci penserei un secondo.

  21. Premesso che personalmente non lo ritenevo prima e tanto più ora un allenatore da Roma Fonseca andrebbe esonerato a preiscindere da chi possa essere il suo successore.
    Stagione fallimentare sotto ogni punto di vista e la conseguenza deve essere un cambio se poi c’è una nuova società il cambiamento o il vero anno zero deve essere questo.
    Successori? Di bravi ce ne sono molti e non solo allegri e spalletti. (De Zerbi per esempio)
    L’importante è mandare via anche quei tanti giocatori che oggettivamente non danno nulla alla causa : pau lopez santon peres fazio juan jesus (direi anche mancini) cristante diawara pastore perotti kalinic e qualcun’altro che dimentico

  22. Sono sostanzialmente d’accordo con Fiorini; tuttavia il campionato è stato penoso: guardiamo i distacchi (8 punti dal quarto posto, sono stati anche 11). Ad un certo punto giornalisti e tifosi hanno cominciato a farneticare di vittoria della EL mentre eravamo solo agli ottavi con la stessa squadra che per un pò ha rischiato di finire settima. Ci poniamo sempre traguardi fuori portata e poi ci dobbiamo leccare le ferite. Il più grande acquisto è stato il cambio di proprietà. Forza Roma!

    • Quarto posto? ma ragazzi ma la Roma è più scarsa delle squadre che sono sopra…è un dato di fatto questo..

  23. Signor Fiorini, ci spiega perchè Spalletti-ter non andrebbe bene? Si parla di una persona con carattere forte e che non si lascia mettere i piedi in testa da nessuno, conosce l’ambiente e sarebbe protetto da Ryan Friedkin, che vorrebbe dire tanto. Allegri è un vincente, ma ha sempre avuto giocatori molto forti, e le sue squadre hanno vinto per quello e non per il bel gioco dato che è stato “accusato” di quello sia al milan che alla juve. Allegri è un allenatore bravissimo a livello umano, sa come si gestisce un gruppo e lo tiene unito, l’unico interrogativo riguarderebbe la costruzione della squadra, dato che sia al milan che alla juve, aveva gia ottimi giocatori. Non sto dicendo che non sia contento di un suo ipotetico arrivo, anzi mi farebbe piacere, vorrei solo che spiegasse i motivi del suo esssr contro al ritorno di Luciano.

    • Completamente d’accordo, Spalletti darebbe una quadra, su questo non c’è dubbio. Con una società nuova e senza beghe interne dovute a vecchi rancori farebbe bene.
      Allegri ha vinto con gli squadroni. Boh, personalmente non penso che uno che faceva giocare dybala mezzala possa arrivare e dare un’identità tattica alla squadra. Allegri funzionerebbe bene a livello di immagine, per la reputazione che gli è stata attribuita, venendo da società come milan e juve.
      Sarebbe come prendere un mourinho, gran colpo d’immagine, ma all’atto pratico giocheresti comunque come una squadra breccionara considerando la rosa.
      De Zerbi sarebbe una soluzione interessante, giovane e bravo, ma ha rinnovato col sassuolo e penso voglia rimanere lì prima di fare un salto di livello.

    • Spalletti è bravo ma troppo egocentrico, ma la cosa più grave è come ci ha trattato a pesci in faccia per ben 2 volte, l’odio sconsiderato per Totti e la comunicazione da nevrotico.

  24. Questa analisi è assestante e condivisibile in alcuni punti.
    Fonseca convinceva pochi, non perchè fosse scarso ma per il fatto che in molti avrebbero preferito un allenatore italiano pronto a dare un contributo immediato importante alla squadra; non è un caso che i primi obiettivi fossero conte , sarri e gasperini.
    Il portoghese persona competente, simpatica ed elegante non si è dimostrato un allenatore in grado di dare un valore aggiunto alla squadra, anzi in alcune occasioni è stato distruttivo.
    Facile dire allegri o si resti così, ma allegri , come conte lo scorso anno, vuole tanti soldi ed un progetto serio, ieri facendo la somma degli eventi la bilancia pende verso il positivo perchè il cambio di presidenza supera la sconfitta annunciata in coppa ( la roma senza smalling fungeva da sparring partner per qualsiasi squadra di ottimo livello) ma ciò non vuol dire che si partirà con acquisti mirabolanti e spese folli.
    Uno come allegri se si mette in gioco lo può fare per un progetto vincente o per una montagna di soldi come ancelotti all’ everton…e la roma di adesso non credo che in un mese mezzo potrà arrivare a tanto visto che è in corso una rinascita che sarà graduale.
    Spalletti è l’uomo adatto, uno che conosce roma, l’ ultimo a vincere qua, uno di polso , molto volubile e lunatico ma grande uomo di calcio, è italiano e conosce bene il campionato, nelle sue ultime 4 panchine ha portato sempre le sue squadre nei primi 4 posti.
    Uno bravo non è un cavallo di ritorno , è bravo e basta, non servono voli pindarici ma solo concretezza e programmazione.
    Ricordo che la roma è senza direttore sportivo, si cominci a ricostruire dalle fondamenta ma da oggi visto che il tempo stringe e ci sono almeno 4 o 5 squadre in italia che ci stanno avanti come rosa e stabilità societaria.

    • Condivido quanto scritto da Alex, che mi spinge a far alcune considerazioni.
      Per certi versi siamo tornati a un punto di partenza dove già abbiamo transitato. Con tutte le prevedibili conseguenze nefaste che abbiamo vissuto sulla nostra pelle.
      Poniamo, la nuova proprietà vuol dare un segnale forte e interpella Allegri. Potrebbe opporre un rifiuto, per questione di soldi o di bontà del progetto. Allegri come ‘investimento’ vale un po’ Conte, lo devi coprire d’oro e devi per giunta garantirgli una rosa qualitativamente molto migliore dell’attuale. Puoi permettertelo? E se non puoi permettertelo, o lui rifiuta comunque, apriti cielo con la grancassa mediatica (che secondo alcuni non esiste) sulla Roma stracciona 2.0. Ci vorrebbe uno dentro la ASR con spalle abbastanza larghe per tagliar corto: abbiamo un progetto, e vogliamo realizzarlo con qualcuno che ci crede.
      Ipotesi De Zerbi. Non so dire quanto si libererebbe facilmente dal vincolo con il Sassuolo. Non esiste un allenatore vincente che non sia venuto dalla gavetta; quindi non ho preclusioni di sorta sul fatto che possa “non essere all’altezza”. Certo, è un po’ come quando prendemmo Di Francesco, provenienza compresa. Un allenatore emergente con molte ambizioni. Ovviamente, le radio lazieli e bombarole griderebbero al provincialismo, alla scelta da metà classifica; però pazienza, basterebbe creargli un ambiente ‘protetto’ in cui possa lavorare tranquillamente.
      Due problemi che a mio avviso affliggono la ASR sono la mancanza di serenità (perché le aspettative sono molto elevate, ed è inevitabile) e la deresponsabilizzazione (io vorrei poca gente ma motivata). Abbiamo avuto il caso di Luis Enrique che s’è rivelato un vincente solo dopo esser passato di qui, rapidamente e poco felicemente.
      Resta Spalletti, che ha molte caratteristiche ideali per come la vediamo qui sul forum. Un cagnaccio che sa di calcio, ha idee chiare, cerca una rivincita personale, in più non ci sono in Società figure in rotta di collisione (a parte che potrebbe crearsene di nuove senza difficoltà, dato il carattere). Se venisse scelto in persona dal nuovo presidente, tutti zitti e obbeditegli. Si dice che Fonseca si trova contro la squadra. Lo stesso accadde con Di Francesco. Non lo trovo ammissibile, poi, se sia un problema di disciplina di giocatori che credono di saperne più dell’allenatore, o dell’allenatore che non ha carisma, non so dirlo. Però non può ripetersi.
      O infine, nel mio excursus, rimane Fonseca, che io reputo tuttora la miglior scelta in concreto fra quelle che erano possibili un anno fa. Ma giustappunto, è passato un anno. Se si avvia un nuovo progetto di crescita, con una nuova proprietà, soldi freschi e lo stadio, possiamo diventare una squadra appetibile, ambiziosa, emergente.
      Mi sembra che alla fine sia importante decidere sull’allenatore, ma ancor più importante e prioritario sia definire l’assetto societario attorno a una figura autorevole che rappresenti la nuova proprietà – portatrice del nuovo progetto – e si faccia rispettare. Chi non aderisce convinto, deve restarne fuori.

  25. Ho sempre più dubbi su Fonseca,ma,per pensare ad Allegri,bisognerebbe mettere pesantemente mani su una rosa mediocre e mal costruita,a quel punto farebbe meglio anche un altro allenatore,se con questa rosa non hanno accettato la panchina allenatori anche meno blasonati di Allegri,a lui non si può neanche pensare a meno di non avere le possibilità di proporre un progetto ambizioso in 2-3 anni

  26. La prima domanda da farci però sarebbe, che squadra è oggi la Roma? Fonseca adottava un gioco impostato su un 4-2-3-1 rimaneggiato dove servivano terzini forti, la Roma da anni i terzini non li ha mai indovinati e grazie alle vaccate di Pallotta e Baldini abbiamo peggiorato anche quello che di buono c’era.
    Non dico che Fonseca non sia un buon allenatore ma di certo non è un allenatore di grandi squadre e la sua storia lo dimostra.
    Altro punto è la squadra, inutile prendere ottimi allenatori se poi non si plasmano ottime squadre.
    Da anni la Roma gioca con fuori ruolo, giocatori rimediati, giovani mai sfruttati ed una pletora di inutilizzabili.
    È il concetto di squadra che deve cambiare, se si investe seriamente sulla squadra allora ha senso cambiare allenatore e trovare giocatori validi se devi galleggiare basta un Fonseca.

  27. Non sono affatto d’accordo: ieri, come tante volte in passato, la squadra è scesa in campo con la capoccia già in vacanza e Fonseca non può far miracoli. Detto questo, vanno considerate le pesanti assenze di Veretout e Smalling (per quanto Ibanez sia promettente, non era pronto). Infine, c’è da fare un bel repulisti: partendo dall’ uomo in meno in campo (Tristante) all’ormai camminante Kolarov e, se possibile, Pellegrini e prendendo giocatori con tanta tanta garra. Qualcosa, con quell’aborto di squadra Fonseca ha quagliato e io gli lascerei le redini per un’altra stagione

  28. sono d accordo, ma friedkin spende 600 milioni per fare una squadra da 5-6 posto? In pratica come con pallotta? io penso che il primo anno voglia fare una squadra da primi 3.

  29. Allegri no percaritàdeddio. L’ennesimo allenatore che ha goduto dei miasmi provenienti da Vinovo. Se ci metti Peter Griffin su quella panca vincono ugualmente.

    A noi serve uno che le squadre le faccia giocare (non per forza in maniera ultra offensiva) perché di giocatori che possono risolvere le partite ne abbiamo meno che le dita di una mano, per non parlare degli schifosissimi fischietti (non credo ci capiterà mai di essere portati a braccia come la prima parte di stagione della Juve nell’anno di Garcia…).

  30. Io mi chiedo, e melo chiedo da settembre, perché la maggior parte dei tifosi, e questo editoriale ne è una prova, abbiano sempre avuto un occhio di riguardo nei confronti di Fonseca. Faccio il paragone con Di Francesco, 3 a 0 al Barcellona, finale di Champions ad un passo ma trattato a pesci in faccia da tutti anche l’altro giorno quando è diventato allenatore del Cagliari.
    Isomma tra i due non c’è paragone sui risultati ottenuti, ma il bidone non è mai Fonseca.
    Ancora oggi dopo un annata senza mai un guizzo un bel gioco, presi a schiaffi dal Siviglia, stiamo ancora al “via Fonseca ma solo per Allegri”

    • difrancesco aveva alisson che era il miglior portiere del mondo fazio che era ancora un gran difensore kolarov in forma ddr strottman e il ninja che coprivano tutto elsha e edin che erano sempre decisivi e un perotti e un under che facevano la loro porca figura adesso come adesso solo smalling veretout e zaniolo possono essere titolari di quella rosa

  31. Concordo al 100% con il signor Fiorini.
    Il quale, finalmente, ha detto qualcosa di Romanista.

    Su alcuni commenti di prociuttati davanti agli occhi stenderei un velo pietoso, un po’ come sugli 11 milioni di euro spesi da Zingaretti in mascherine fantasma.

  32. Mi d’accordo su tutta la linea stavolta. Fonseca si è dimostrato inadeguato sotto molti aspetti che ho esposto qua e là:

    1) Integralismo iniziale su un modulo chiaramente insostenibile per il livello e le caratteristiche degli interpreti.
    2) Accantonamento del suddetto modulo quando ormai l’obiettivo minimo era andato.
    3) Preparazione atletica deficitaria con l’ultima tragica conferma di ieri.
    4) Accantonamento di Florenzi per elementi più scarsi di lui persino in una difesa a 4.
    5) Imperdonabile presentarsi all’appuntamento più importante con un portiere assolutamente fuori fase da
    diverse partite, potendo disporre di una valida alternativa come Mirante.

    E più in generale una eccessiva accondiscendenza nei confronti dell’atteggiamento dei calciatori che lo ha messo in contrasto con la dura e giusta presa di posizione di Petrachi.
    Purtroppo il tempo utile per agire nei confronti della prossima stagione è veramente scarno.
    Allegri sarebbe il meglio a disposizione, ma credo possa essere convinto solo davanti alla prospettiva di un mercato scoppiettante, al di fuori della desolante situazione attuale di bilancio.
    Rimarrebbe il toscanaccio di Certaldo: ma a parte le scorie che si trascinerebbe dietro, siamo sicuri che la nuova proprietà voglia presentarsi con Spalletti 3 “Non era escluso il ritorno, e infatti torno”?
    Altrimenti ci sarebbero le suggestioni alla De Zerbi; ma forse non è il momento più propizio né per lui né per noi.
    Insomma lo manderei a casa volentieri, ma occorre fare i conti con una realtà intricatissima.

  33. Pur apprezzando Spalletti per quello che ha fatto, ma ricordiamoci che ha 62 anni, ricordo benissimo la carica che dava agli allenamenti nella prima esperienza a Roma. Nella seconda era già molto calato con mezza tifoseria che si rivoltata contro. Forse un’altra chance va data a Fonseca, ma dire che la stagione è stata positiva è un offesa a tutti noi tifosi.

    • Due provocazioni affettuose su Spalletti e le sue sbroccate:
      1. Provinciale. Fuori Roma cosa ha fatto (in squadre e piazze importanti intendo dire)?
      2. Non c’è più Totti che lo teneva su (compreso il record di punti e i secondi posti)
      Sarebbe una minestra stra riscaldata…

  34. Ci vuole una costruzione societaria di alta classe, pugno di ferro, Allegri è uno che sputa veleno ma è un allenatore abituato a vincere, e da numerosi anni purtroppo da noi non si è verificato questo evento…non credo sposerà una causa di rifondazione L ENNESIMA con amministratore delegato uno che non è amministratore delegato ma un venditore ambulante, 3/4 di squadra da vendere, e senza DS…la strada è lunga e in salita, occorre fare determinati step.
    1- cacciare Baldino
    2- dare compiti esatti, se sei AD fai l AD e non intromettersi a Trigoria con scelte tecniche
    3- figura presidenziale stabile che comanda e supervisiona TUTTO in loco
    4- trovare un DS e un DT che non siano magnapane steccaroli.
    5- fissare un Budget di mercato
    Con questi elementi e una figura importante DEL CALCIO si va dall allenatore e gli si fa l offerta, una volta arrivato è LUI CHE DEVE SCEGLIERE I GIOCATORI con il DS tenendo presente il budget, non l AD,il consulente sterno e il finanziere farlocco.
    Business plan calcistico di almeno 5 anni di progetto con vari target e goals appuntati a cadenza quadrimestrale, e non stagionale ( PUNTAMO AL QUARTO POSTO OBIETTIVO DEI FALLITI ) !!!!!
    Modello Atletico de Madrid, 7 anni di finali e coppe sullo scaffale e poi stadio di proprietà, non il contrario…

  35. Quando Allegri anni fa era in ballo per la Roma qui sul forum una quantita’ a dire che era una pippa clamorosa da tener distante
    Su questo forum scrivono persone troppo competenti
    Quindi non mi pronuncio sul futuro allenatore
    Futuro perche’ Fonseca deve andare. Non e’ duttile come dice qualcuno anzi e’ un integralista
    Basta umiliazioni , anche ieri siamo stati umiliati . C’e’ modo e modo
    Giudico la stagione di Fonseca un fallimento , la rosa della Roma invece la giudico abbastanza giovane ed interessante , considero molti giocatori schierati fuori posizione , E non sono neanche d’accordo che non corrono , mi sembra corrano semplicemente a vuoto perche la squadra ha penuria di schemi
    Ieri quando ho visto Pau Lopez in porta mi sono venuti dei dubbi
    Quando la squadra ha iniziato il secondo tempo senza cambi ho avuto la certezza
    Fonseca non legge la partita
    Il Siviglia non ha fatto niente di trascendentale (i due gol segnati viziati da Lopez e dall’arbitro ) e la Roma che tatticamente ha fatto pena
    Lo sfogo di Dzeko e di Pellegrini , il nervosismo di Mancini descrivono una gara condotta senza la condivisione coi giocatori
    In campo e’ vero ci vanno i giocatori ma le disposizioni tattiche sono quelle dell’allenatore e Under , Kluivert , Cetin , Jesus stanno a dimostrare che Fonseca stenta a perdonare chi va fuori dagli schemi

  36. I miei allenatori in ballo sono due:
    Spalletti che non considero una minestra riscaldata,e che in ogni caso conosce l’ ambiente molto piu’ di Fonseca al contrario di quello che dice Fiorini,e che anzi sono convinto che e’ in pole per allenare la Roma dalle voci che girano.
    In seconda posizione vedrei molto bene Gasperini,al quale si potrebbe rivolgere una nuova offerta, visto che la prima vista la precarieta’ in cui era la societa era stata rifiutata.Ora con una nuova programmazione una nuova presidemza e con una squadra di giovani che lui tra l’ altro conosce, tra cui Mancini,Cristante, Ibanez, e altri che a quanto sembra vorrebbe all’ Atalanta come Florenzi e Karsdorp, che con di Francesco e Fonseca hanno fatto vedere il peggio di loro stessi, con Gasperini potrebbero rinascere e rivalorizzarsi,a questo punto potrebbe tornare anche Schick,e giocarsi le sue carte. In definitiva si potrebbe potrebbe ricominciare un ciclo,e questa volta il Gasp con una programmazione seria potrebbe essere messo in condizione di accettare l’ offerta dalla nuova proprieta. Allegri infine e’ un po come Conte,bisognerebbe rifargli la squadra, e almeno inizialmemte non so’ quanto la societa’ sia disposta inizialmente a investire in nuovi aquisti, che tra l’ altro dovrebbero essere giocatori gia pronti e quindi di un certo livello, non vedo Allegri molto propenso a lavorare con i giovani,e anche lui creerebbe problemi dopo um po di tempo se non arrivassero subito i risultati. Non insisterei infine con Fonseca,ormai si e’ capito che non puo essere l’ allenatore giusto per questa squadra, e meglio evitare inutili perdite di tempo.

  37. allegri?….prima un gran manager da affiancare a suo figlio Friedkin lo mette (io spero capello) non manda il figlio allo sbaraglio…poi un DS (sanno loro chi hanno contattato o per chi stanno provando) poi…l’allenatore e un paio di grandi acquisti per quest’anno sarebbe un ottima… RIPARTENZA.

  38. Smetto i panni del tifoso e provo, per un attimo e indegnamente, a mettermi al posto del nuovo presidente… Vedo due opzioni:
    1 rivoluzione totale e chiedo pazienza a tutti perché si parte da zero e quindi ci vuole tempo
    2 mi prendo un anno per capire il contesto, ponendomi un obiettivo di basso profilo, tipo il miglioramento della rosa e il ritorno in CL

    Nel primo caso ci vorrebbe un volto nuovo
    Nel secondo, resterebbe Fonseca.
    In nessun caso vedrei bene i cavalli di ritorno.

    Che ne dite?

    • FonSeGaz non ha la capacita intellettuale di contrapporsi alle scelte nefaste dichiarate dal CEO Fendi, ” Alle giuste condizioni” se fossi stato io l allenatore avrei detto “oh senti npò a coso, io so venuto qua per allenare e col DS ho portato Smalling, me stai a fa esordì in gara secca di EL senza titolare, vedi npò caddà fa” invece zitto muto, indossa e si piega er ciuffo…annuendo sulle affermazioni del CEO Fendi, colui se se scorda di rinnovare il contratto a El Sharawy e se lassa scappà i giocatori perchè troppo impegnato a dire tutto e niente…
      Stava a fa marketing a stampare le magliette, rimanesse in quel settore coi gadget piuttosto di mettere naso in cose di cui non è specializzato! ennamo su

    • Caro KAWA, comprendo il tuo dilemma e ti dico la mia.
      Penso che occorra immediatamente un cambio di filosofia, ossia basta saltimbanchi offensivisti a tutti i costi la cui unica funzione, nell’ottica della precedente proprietà, doveva essere quella di valorizzare ragazzini e mezzi giocatori presi per un pugno di lenticchie per plusvalenzarli subito subito.
      Ci vuole una sterzata, una rivoluzione che tanto se non la fai oggi la devi fare o a stagione in corso o il prossimo anno; con questo tecnico e 8/11 della squadra attuale in CL non ci vai mai.
      Dopotutto con ballotta era rivoluzione ogni 12/18 mesi e ovviamente a cefali e zucchine veniva fatta.
      Magari se la fai con i soldi è meglio.
      Subito un segnale forte che parli di futuro.
      Saluti

    • Ciao Kawasaki.
      Bentrovato nella nuova era americana 😄

      Ipotesi 1
      La rivoluzione totale non la devi fare, perché non ci troviamo come Di Benedetto a gestire un fine ciclo e la base di partenza è buona per un’obiettivo che sia il 4 posto.
      Anzi ci sono giocatori che credo pretendano il mantenimento di un certo livello per rimanere (Dzeko, Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan su tutti). Certo se poi si cederanno Dzeko, Pellegrini, Zaniolo e Under, vabbè allora si punti su un DeZerbi. Concordo che in questo scenario Fonseca non sarebbe adeguato.
      Se il portoghese non è riuscito a raggiungere il 4 posto con questa squadra figurarsi dopo una rivoluzione.

      Ipotesi 2

      Anche in questo caso trovo che presentarsi con Fonseca sarebbe come presentarsi con Pau Lopez in EL: un disastro annunciato. Uno che ha impiegato 9 mesi per capire che bisognava cambiare qualcosa, uno che ha svalutato tutti i giovani, Under su tutti (tranne forse Ibañez) che rappresentano il nostro patrimonio, uno che non sa riconoscere il valore dei primavera (Riccardi di tutti), uno che ha mandato via Florenzi (svalutandolo) salvo poi rianimare Bruno Peres. Uno che non è stato in grado di capire che Mirante è due spanne superiore a Pau Lopez.
      Uno che probabilmente non gode più di grande fiducia da parte dei giocatori.
      Insomma insistere su Fonseca sarebbe un grosso errore anche perché se è vero che la continuità è un valore quando c’è un’idea di gioco è altrettanto vero che il portoghese riproporrebbe il nulla.
      A noi serve un tecnico che badi al sodo e sappia dove mettere le mani.
      Per questo motivo credo che uno Spalletti sarebbe uno dei pochi a poterci garantire il 4 posto.

    • Kawa62,
      tanto mi pare ragionevole la tua riflessione che mi sono permesso di tradurla, casomai il prossimo presidente si affacci qui (non sto scherzando, non sarebbe male che lo facesse per aver un quadro completo della questione…).

      Dear Ryan,
      Kawa62 (a strongly ASR fan, I can guarantee for him 😉 ) suggests as follows:
      “I stop being a fan and try, for a moment and unworthily, to put myself in the place of the new president …
      I see two options:
      1 Total revolution; so I ask everyone for patience, because it’s a start from scratch and therefore takes time
      2 I take a year to understand the context, setting myself a low profile goal, such as improving the squad and returning to CL
      In the first case it would take a new face.
      In the second, Fonseca would remain.
      In no case would I see well the “returning horses””.

    • KAWA62 lo sai ti voglio bene, ho appena risposto a Vegemite e rinnovo questo mio concetto, sono 12 anni di mancata serieta’ da chi ha gestito la Roma, io mi accontenterei che la nuova proprieta’ sia seria, oltre questo esigo competenza, se tanto mi da tanto, visto che da novembre 2019 i Friedkin hanno voluto fortemente la Roma, mi auguro che abbiano avuto il tempo e le modalita’ di capire come gestire una tale azienda.
      Mi apetto serieta’ e competenza, ripartire da Fonseca e’ come ripartire dal Via nel gioco dell’oca, NO NON CI STO’ e’ poco serio, ingiustificabile.
      Si riparte da un D.G. e un D. S. competenti e di provata carriera, poi se decideranno che l’allenatore sara’ Fonseca mi rimetto alla loro decisione, ma dubito che un D.G. ed un D.S. competenti puntino tutto su un allenatore integralista e senza polso.

      Lo dico e lo ripeto. SERIETA’ e COMPETENZA, cosa importantissima PRESENZA e PASSIONE, questo deve essere un’imperativo, senza di questo rimarremo quello che siamo.

      SEMPRE FORZA ROMA.

    • Grazie per le risposte, boys.
      Anche a me piace di più l’ipotesi 1. Un forte segnale di discontinuità è quello che ci vuole. Un reset a tutti i livelli societari. L’anno zero, insomma 😱
      Condivido, J.C., serietà e competenza… Minimo sindacale.
      Rispondo a Dario: no, non basta cambiare manico. Molti giocatori di questa rosa non hanno margini di miglioramento. Quelli sono…
      Buona serata e buona Roma a tutti
      p.s. x HSL: fammi sapere la risposta di Dan. T.Y.

    • Kawa62,
      non mancherò…

      Posso aggiungere che sono in fibrillazione per quest’attesa?
      Friedkin ha mostrato finora un così basso profilo che non parlerà finché il passaggio di mano non verrà formalizzato.
      Ma poi parlerà, e saranno parole essenziali per far capire la direzione in cui ci incammineremo tutti.
      E sceglierà, e stiamo tutti facendo voti perché i nomi siano quelli “giusti”.

      Danny, ti prego, fatti consigliare bene. Senti un po’ in giro tutte le persone autorevoli. Non lasciarti condizionare da nessuno.
      Se Brecht fosse stato della Roma, direbbe che lo squalo ha i denti aguzzi, e qui di squali ce n’è una quantità industriale.

  39. Tutte chiacchiere, in base al risultato della giornata.
    Serve una società FORTE, con le idee chiare.
    I risultati verranno.
    Altrimenti, ciccia.

  40. Fonseca lo sostituirei a prescindere… Non ha mai dato dimostrazione di saper preparare tatticamente una partita. Sempre in affanno e a rincorrere gli avversari, alcuni dei quali hanno lottato fino a ieri per non andare in serie B.
    Ma davvero si vuole ripartire da lui???

  41. Fonseca via al posto di chiunque.
    Siamo seri ci ha agevolmente mandato a casa e senza correre rischi, colpendo anche 2 traversa, una buona squadra, ma che è composta da Ocampos, suso, banega tutti scartati dalla serie A, fernando grande ex giocatore che ha 33 anni, ma corre il doppio di Cristante che ne ha 8 di meno, j.navas ex fuoriclasse che però ha pur sempre 35 anni, più un difensore centrale che gioca con un gatto persiano arrotolato in testa ed un portiere sconosciuto, che non ha dovuto comunque fare neanche una parata. Eccetto Reguillon tutti sti fuoriclasse il Siviglia non li ha, ma c’è l’ha incartata alla grande.

  42. Spalletti tutta la vita scorbutico si BA gran maestro di calcio. Alla Roma ha valorizzato un sacco di calciatori. Non scordiamoci che l’unico hanno che Dzeko ha fatto oltre 30gol è stato con Spalletti e nainggolan trequartista ve lo dimenticate? E Totti falso nuevo con cui ha vinto la scarpa d’oro no? Amantino Mancini lo ricordiamo? Faceva la panchina a Venezia in serie b. Vi ricordate le parole di Derossi all’addio di Totti su spalletti? Voglio sapere se arriverà uno che riuscirà a fare meglio. No i fatti gli hanno dato ragione. Allegri è un motivatore non un maestro di calcio se non hai campioni non vai da nessuna parte

  43. Le solite assurdità. La verità è che basta un qualsiasi allenatore (che sia tale) al posto di una parodia come Zorro, per fare meglio. Basterebbe un De Zerbi o un Liverani, solo per fare due nomi, e una adeguata preparazione atletica per trasformare gli undici ectoplasmi di ieri in una squadra vera.

    • Si cò spalletti lo fai trimestrale se li regge 3 mesi di conferenze stampa romane senza sbroccare.

  44. Anche io non amo le minestre riscaldate, na a questo punto chi prendi? Per me il duo Spalletti Sabatini e’ l’unica. Magari al vertice un uomo di grande esperienza come Capello. Allegri? Quanto vuole? Poi fa parte di quelli che se non ha Ka squadra non vengono! Allora? Ma FONSECA no!

  45. La società era in smobilitazione da almeno 1 anno e mezzo. È un fattore che non va sottovalutato nel bilancio finale. Fonseca ha commesso tanti errori e per tenere il gruppo ha forse concesso troppo o troppo poco ad alcuni calciatori. Ma ha dimostrato elasticità e spirito di adattamento in un momento difficile, dovendo fare ricorso anche al contribito di cariatidi imbarazzanti e arrivando almeno in EL. Non dico sia il top, ma può crescere a determinate condizioni ed è il meglio che oggi possiamo permetterci. Gli sforzi economici vanno anzitutto orientati a migliorare la rosa in ruoli scopertissimi da anni: terzino destro, centrale di difesa e un centrocampista. dai piedi buoni che manca dai tempi di Pjanic. Se dobbiamo parlare di sogni, il mio è sempre stato Bielsa, ovviamente con una società forte alle spalle. Ma ora è meglio restare coi piedi per terra.

  46. Spalletti quello che in conferenza stampa parla enigmatico, quello scappato 2 volte, grazie a mai più, Fonseca è bravo, la squadra tecnicamente ha grosse lacune e se si vuole fare meglio devono prendere giocatori forti abituati a vincere. I sergenti di ferro sono un illusione, poi ce l’avevamo, Petrachi urlava spesso e i risultati non sono migliori. Servono giocatori forti di fisico, qualità e mentalità, allora arrivano i risultati. Io prenderei subito Boga e Smalling e un centravanti che segna 20 gol l’anno.

    • La seconda volta non è scappato, gli hanno fatto una proposta (vendita di tutti i pezzi migliori e loro sostituzione nella logica del trading e delle plusvalenze) e lui ha fatto una scelta professionale che si è rivelata del tutto adeguata alla realtà. Basta con le invenzioni!

  47. Allegri, un centrale di difesa forte, due terzini seri, un regista e una punta da 20 goal ed è scudo ✌️✌️😉

  48. Mi spiace fiorini ma a me le minestre riscaldate piacciono e anche parecchio…e un bella minestra condita da un duo spalletti-sabatini calzerebbe a pennello

  49. Sono i giocatori che fanno grandi gli allenatori. Compriamo giocatori degni e il problema allenatore diventerà secondario.

  50. Avessimo tenuto ranieri secondo me era meglio di fonseca e sopratutto ci potevi costruire un progetto. Una cosa che io penso é che abbiamo giocato con i nostri migliori giocatori fuori ruolo.
    Pellegrini é una mezzala da centrocampo a tre, zaniolo stessa cosa (anche se fa bene tutti i ruoli offensivi) non so trequartisti, sopratutto pellegrini. Under, kluivert e perez sono ali da 433 non da 4231e nemmeno da 3421. Kolarov é un terzino da gestire vista l etá, non un difensore centrale. Cristante é un giocatore offensivo non é un giocatore difensivo da fare giocare mediano o difensore centrale.
    I giocatore in campo li mette l’allenatore che quindi ha le sue colpe.
    Anche io credo che con un nuovo progetto societario é giusto cambiare anche l’ allenatore, ma se proprio deve restare penso che dovrebbe modificare alcune sue posizioni

    • Sono totalmente d’accordo con te. E aggiungerei che se volevi giocare con la difesa a tre, Florenzi era immensamente meglio di quello scarparo di Bruno Cres.

  51. Semplice se arriva allegri vorra’ dire che friedkin compra i campioni semplice.
    Ricordate quando allegri declino’ l’ invito di ballotta?
    Non venne perche’ ballotta gli avrebbe solo comprato na vacanza a focene.
    Ribadisco se viene allegri virra’ dire che si puntera’ a fare una grande roma
    Forza romaaaaaaaa

  52. MATTIA sono d’accordo con te per una dirigenza capace, ma dire vendo questo o quello ce ne passa. Purtroppo i giocatori flop te li devi tenere fino alla scadenza, sperando che qualcuno col tempo si rivalutizzi. Visto anche i tempi che corrono,credo più a un progetto di rivalutazione che a un mercato miracoloso
    Un saluto

  53. Per avere una squadra competitiva ed un allenatore di livello è necessaria una proprietà che sappia gestire il tutto con competenza e tutti noi dobbiamo sperare che l’arrivo di Friedkin porti quanto la Roma merita ormai da tempo

  54. Caro Fiorini non dobbiamo tirare metaforicamente la nuova proprietà per la giacchetta pretendendo chissà cosa o dispensando inutili consigli . Credo peraltro che si tratti di persone molto avvezze a valutare e a superare problematiche di ogni tipo. Da parte mia mi domando solamente come una società come il Siviglia che ha un monte ingaggi inferiore alla metà del nostro sul campo ci abbia surclassato .Un d.s. come Monchi che qui alcuni utenti si sono permessi di descrivere come un incapace totale ritornato alla base ha rapidamente riacquisito il tocco magico . Dobbiamo domandarci se forse non siamo noi tifosi a chiedere sempre troppo a proprietari dirigenti tecnici e calciatori mettendoli in condizione di lavorare sui carboni ardenti. Credo che i primi a tenere un comportamento uniforme ed equilibrato siano proprio gli stessi evitando a seconda del momento santificazioni affrettate o crocefissioni improvvide . La paranoia che traspare da certi commenti fa a pugni con la necessità di un ambiente che deve operare in tranquillità libero anche di sbagliare. La bramosia e l’inquietudine sono nemiche che portano in dote solo risultati sportivi negativi . Per costruire cicli vincenti occorrono fortuna e pazienza .Cominciamo almeno a munirci della seconda…

    • Me sa che si sarebbe vinto se avessimo assunto il Sig.Robbo in qualità di motivatore dei giocatori.Del Siviglia.

    • Pazienza? Ho artrosi, ernia cervicale, reumatismi, un’aspettativa di vita di meno di trent’anni?
      Ce la posso fare? Ma sento che un altro decennio come quello appena trascorso potrebbe essere l’ultimo.

  55. Per vincere Scudetti, coppe , champion e altro , servono società con multinazionali alle spalle. Vedi Real, Barcellona, Manchester, Juventus, Bayern Monaco, e poche altre, quindi , pensiamo al 4* posto che è irraggiungibile 😂

  56. Per avere una Roma competitiva occorre in ordine di importanza 1) Diminuire gli infortuni, sopratutto quelli lunghi 2) Contare dove conta in modo che alla prima difficoltà non ti affossino 3) Una società che da fiducia ad ambiente e tifosi 4) CREDERCI
    Il resto viene di conseguenza, nome a nome la rosa della Roma è inferiore solo alla juve, il tanto vituperato Cristante sarebbe titolare nelle rotazioni di Inter e nel Napoli… non parliamo della “lotitese” che senza rigori, ambiente che oramai è stato “lobotomizzato” e giornalisti che hanno il terrore di criticare il presidente e la squadra (dopo il lockdown hanno fatto un disastro MA il problema sono che hanno avuto 3 infortuini!!!) francamente ha diversi giocatori, sopratutto in difesa, che son peggio di JJ!!!
    L’Atalanta ha una difesa fatta da “scarti” e giocatori che quando sono stati accostati alla Roma tutti schifavano (però tutti funzionali a come giocano) e gli esterni che funzionano SOLO SE si gioca così.
    Personalmente se dovessi scegliere 3 giocatori giovani (uno per reparto) della serie A, 2 sarebbero della Roma. La rosa è tutt’altro che “mediocre”, certo che comunque certe scelte vanno fatte perché è evidente che non è assortita bene, sopratutto quando mancano alcuni in certi ruoli. Quando si mette a 4 in modo offensivo il centrocampo ha problemi, quando passa a 3 ed è aggredita si copre meglio ma crea molto meno e in serie A oramai si vince con l’attacco (basta vedere i dati confrontandosi con ad esempio la Liga).
    Soluzioni ci sono se si vende bene e si sceglie bene le caratteristiche di chi si compra.
    Allenatore… Fonseca ha dimostrato di essere sufficientemente flessibile, io considero Allegri il miglior allenatore al mondo mettendo insieme la capacità di capire le partite e adattarsi ai giocatori e il saper tirargli fuori quello che hanno dentro, quindi sarei felice se venisse. Però il problema “allenatore” a Roma penso sia molto “sopravvalutato”, in troppi pensano di possedere il “verbo” e di sapere perché le partite non vanno come sperato… poi vedi che TUTTI gli allenatori di TUTTI i tipi hanno avuto problemi e senti uno come Conte che si lamenta di 2 infortuni perché sono “corti” nel momento che Fonseca ha UN SOLO CENTROCAMPISTA a disposizione e deve fare miracoli. (il motivo per cui è la cosa che ho messo al n°1… la prova lo è il Napoli dalla lotta scudetto a dietro a noi semplicemente perchè l’anno prima ha avuto 2 infortuni, il successivo molti di più e sono costati scontentezza e poi panchina ad Ancelotti (quando tutti li davano per rinforzati e per pretendenti al titolo) ma anche la “lotitese”, in lotta scudetto quando aveva avuto pochi infortuni e solo di comprimari, crollati quando sono cominciati a mancare prime e seconde linee…

    • Complimenti per la disamina. Completamente d’accordo. Con un mercato oculato, avremmo una rosa adeguata anche per il 433. Cristante e Pellegrini credo che siano 2 mezzali naturali, non mediano né trequartista, e potrebbero ruorare nel ruolo con Veretout. In un sistema di gioco più congeniale alle loro caratteristiche renderebbero molto di più.

  57. Mettici l’ambiente difficile, radio, stampa etc., mettici una proprietà assente, mettici Totti padrone del vapore, che vuole giocare fino a 90 anni destabilizzando lo spogliatoio e manovra una pletora di nostalgici ottusi che lo vogliono in campo sempre e comunque… Ditemi voi chi, allenatore o direttore sportivo, avrebbe fatto qualcosa di buono in questa vigna dei coglioni.Forse ho semplificato troppo, ma la sintesi dell’andazzo dei tempi piu o meno recenti è questa. Speriamo che, con questo nuovo manico, il trend venga finalmente invertito. Forza Roma

  58. Giochiamo con il mercato:
    Con modulo 3-4-2-1,Darei fiducia a Mirante tra i pali prenderei un buon centrale al posto di Mancini,e tre cavalli di ritorno: Smalling,Nainggolan in mediana con Veretout e Florenzi esterno a destra per il centrocampo…i giochi sono fatti

    Da vendere assolutamente: Pau Lopez,Cristante

  59. che altro aggiungere… la squadra ovviamente non si può creare da un campionato all’altro, serviranno qualche anno per inserire man mano i calciatori, nessuno pretende subito Messi o 11 TopPlyer, ma l’allenatore rimarrà un’indice dei veri obbiettivi sportivi di Friedkin, rimanere con Fonseca può anche significare dare continuità per la prox stagione in modo da analizzare e intervenire chirugicamente nei vari ruoli e il prox anno a scadenza trovarne un altro con cui pianificare il mercato, ma rimarrebbe un segnale che lottiamo per i primi 4 post… subito un’allenatore da vertice invece indicherebbe che Friedkin non è venuto per le plusvalenze o Stadio, ma per riportare la ASRoma a lottare per lo Scudetto e una finale di CL, a questo punto servirebbe un’allenatore che possa aprire un ciclo di almeno 3 anni per dare continuità e Allegri potrebbe anche essere una garanzia per i calciatori, ma dopo aver vinto quasi tutto anche un Klopp potrebbe intraprendere questo percorso…

  60. Io spero solo che la nuova proprietà sia disposta a spendere qualche euro per i giocatori. Cometare almeno il 90% della squadra con giocatore giovani e veterani sia a parametro zero sia con acquisti oculato per il gioco dell’allenatore. Acquisti da fare: Sirigu, trattenere Florenzi, Kalsdrop, prenderei Sarr del Nizza, più altro difensore uno tra Garay e vertonghen a parametro zero, riprendere smalling, puntare su calafiori e prendere un signor terzino sinistro. Prendere perché no castrovilli io prenderei anche balotelli a zero come secondo di dzeko o cavani. Ma soprattutto un ds come sabati i che coordinasse l’area scaiting, cosa non meno importante l’acquisto migliore sarebbe la società che sappia gestire e proteggere con i denti un allenatore, chiunque sia ma che faccia crescere i nostri talenti, ma che difenda e speroni i nostri giocatori. Di possibilità o meglio affari in giro ci sono come calciatori interessanti anche lo stesso Umtiti è un signor giocatore. Cedere under ma trattenere Kluivert. Perché privarci di tutti gli attaccanti esterni?

  61. Io proverei a portare a Roma il blocco atalantino allenatore, direttore sportivo, preparatore atletico e perché no anche lo staff medico

  62. Non mi convince per niente come allenatore,si ha vinto ma con che squadre ha vinto..? Lui è un’ottimo gestore più che allenatore (parlo nella mia ignoranza) non credo faccia al caso della Roma.. perché non devi gestire dei campioni qui.. ma gente che a tratti non ha voglia di giocare,non si impegna ne ci mette il cuore,cosa che persone fortunate come loro,dovrebbe d’esser di regola.
    Per la Roma a mio avviso,serve allenatori come Spalletti,Conte,Simeone.. personaggi di questo calibro,non di certo un’acciughina qualsiasi..

  63. Non è più scarsa, mi da l’impressione di essere allenata male e sia priva di un gioco.
    Ieri il Siviglia giocava a memoria e gente di 35 anni tipo navas correva più di tutti i nostri messi insieme.
    Sulla carta siamo sicuramente più forti degli sbiaditi, l’anno prossimo quelli arrivano 7 o 8vi, il rischio è che risorga il bilan.

  64. Chiunque sia l’allenatore bisogna chiedergli con quale modulo vuole giocare e le caratteristiche che esige in ogni ruolo. Poi vanno comprati i giocatori con le caratteristiche richieste, indipendentemente dal campionato dove giocano (sono importanti le qualità non il campionato dove le ha mostrate, esempio Lewandowski in Polonia che poi viene portato in Germania dal Borussia) e compatibilmente con le risorse a disposizione (meglio un attaccante bulgaro che segna tanto e dimostra di avere determinate qualità e costa una cifra contenuta che un attaccante francese che segna poco costa di più perché gioca in un campionato più importante e magari è anche più conosciuto). Ricordatevi che Alisson, Marquinhos, Salah, Rudiger, Benatia, Zaniolo ecc (non erano né così famosi né così considerati quando sono stati acquistati) sono costati meno di Pau Lopez, Iturbe, Pastore, Mancini, ecc (più famosi e più considerati). Ad esempio con i soldi di mancini ci compravi Smalling e invece ti ritrovi Mancini. I soldi servono ma ancora di più le competenze, altrimenti ti ritrovi giocatori strapagati con ingaggi da top player che non ti servono a nulla e che non riuscirai mai a rivendere. Anche perché tutte le squadre commettono errori di valutazione e tu devi essere bravo ad approfittarne (Zaniolo dall’Inter, Pogba dal Manchester United, Gervinho dall’Arsenal, Zapata dal Napoli, Ilicic dalla Fiorentina, ecc.). Diamo prima all’allenatore una squadra adatta alle sue idee di calcio e poi giudichiamolo. Se al posto di Fonseca c’era Allegri non avrebbe potuto fare una stagione migliore. Abbiamo troppi giocatori scarsi. Gli allenatori vincono con i giocatori forti e neanche sempre.

    • D’accordo Alda, intanto prima di mettersi a disposizione di un allenatore c’e’ chi li ha visti prima e non deve essere sottovalutato il lavoro di scouting fatto da persone che spesso vivono nell’ombra dei quali si parla troppo poco ed hanno l’abilita’ di scoprire il talento altrui ti posso assicurare che lo fanno in in lampo come se fossero folgorati, qualche volta Walter Sabatini e’ entrato nel discorso ma poi capire il genio del genio quando e’ ancora un signor nessuno non e’ cosa da tutti e’ un dono innato che hanno in pochissimi, e’troppo facile accorgersi di Pogba quando a 18 anni gia’ ti ruba l’occhio, il difficile sta nel vedere Marquinos e capire che e’ un Top a 17 anni o vedere Halland a 17 anni e capire che e’ un animale o vedere Kulusesky a 16 anni e dire che ha qualita da Top player o vedere Skriniar a 19 anni e dpo 5 minuti di gioco dire che e’ un animale o Pavard a 20 anni e dire che era un Top, questi nomi che ho fatto a quella eta’ erano degli emeriti sconosciuti.

      Poi pero’ viene la parte dell’impostazione della disciplina e dell’equilibrio, bisogna saperli motivare, farli giocare nel ruolo giusto a volte saperli anche aspettare ed in ultimo cosa determinante per un allenatore saperli gestire che forse e’ l’unica cosa che un allenatore deve saper far bene, anche perche’ ai calciatori quelli veramente bravi hai poco da insegnare dopo tutti i passaggi che ho sopra elenato devi fargli capire come devono sapersi gestire in campo e sfruttare al meglio le loro caratteristiche che poi sono quelle che distinguono i calciatori normali dai Top e dai fuoriclasse.

      Il calcio e’ uno sport di abilita’ giocato con i piedi e ragionato con la testa in tempi talmente veloci espressi in frazioni di secondo, tempi di reazione simili a scosse elettriche, questo fa la differenza, se le due cose non coniugano cioe’ testa e piedi viene fuori un disatro.

      Comunque mi complimento con te per le tue idee e del tuo Romanismo, sei una bella penna.

      FORZA ROMA SEMPRE..

  65. Il problema è che gli allenatori a Roma si bruciano tutti!!! Quanti allenatori sono passati in dieci anni? Sto vedendo il Lione di Garcia, cacciato a furor di popolo trattandolo pure da stupido!!

    • dopo 1 anno e mezzo di calvario, di non gioco. ed eliminato dallo spezia. Esonero meritato. non cerchiamo scuse eh. Complimenti per stasera ma guardiamo avanti

  66. Il discorso è sempre lo stesso.
    Determinati allenatori possono venire solo con le garanzie giuste.
    Quali sono queste garanzie? Una società che può permettersi se non i migliori almeno parecchi pezzi pregiati.
    La Roma, almeno in questo momento, non pare essere quel tipo di società. Bisogna capire quali sono le intenzioni della nuova presidenza. Se la musica è la stessa di Pallotta, allenatori tipo Allegri o Conte qua non ci vengono.

  67. Mah , considerazioni che stavo facendo ,oggi tutti contro Fonseca , è al suo primo anno ,come disgraziatamente è successo ha avuto molti giocatori infortunati nei momenti necessari, sono fatti in più di un occasione si è dovuto inventare la formazione (per correttezza anche con i suoi predecessori è successo lo stesso sia con Spalletti ,con di Francesco ecc.,)nel frattempo ha cambiato anche i moduli, è al suo primo anno di esperienza del ns campionato difficilmente anche un allenatore italiano avrebbe fatto meglio al suo primo anno. Inoltre se dobbiamo cambiarlo lo vorrei uno capace di vincere titoli in campo internazionale ,allora si che varrebbe il sacrificio di sostituirlo,non mi pare che i nomi citati di allenatori in campo internazionale abbiamo vinto tutt’altro

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome