Viña è un caso: di nuovo in campo con l’Uruguay

21
776

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La permanenza di Matias Viña in Sudamerica rischia di diventare un caso diplomatico, scrive l’edizione odierna del Corriere dello Sport (G. Marota).

Il mondo l’ha visto uscire dal campo, in Perù-Uruguay di venerdì notte, zoppicando vistosamente e toccandosi il flessore della coscia destra.

Temendo una lesione, la Roma si aspettava un ritorno immediato alla base. Ma il terzino è ancora in ritiro con la Celeste. E ieri il ct Tabarez ha fatto sapere di volerlo schierare fra tre giorni nel match contro l’Ecuador.

Sta assolutamente bene, ha solo avuto quel problema che lo ha fatto uscire. Il giorno dopo la partita ha fatto la risonanza magnetica ed è venuto fuori che non ha nulla. È stata una mia decisione di non farlo giocare contro la Bolivia. Ci sembrava opportuno che riposasse, così da essere pronto per la prossima sfida“.

In questo modo Viña rientrerebbe a Roma (dopo 16 ore di volo) tra sabato notte e domenica mattina. Abbastanza improbabile, a quel punto, un suo impiego contro il Sassuolo.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteRonaldo: “Mourinho è ancora un grande, farà bene alla Roma”
Articolo successivoZakaria, la Roma non molla. Un orologio svizzero alla corte di Mou

21 Commenti

  1. Se gioca, vuol dire che è tutto ok… Certo, se poi, succede qualcosa, come diceva Bargello… “Son caxxi tuoi!” 💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️

    • No no… So caxxi nostri! A Tabarez nun je ne po’ fregà de meno! Il giocatore non potrà mai imporsi di non giocare… Sta tutto nel buon senso dell’allenatore… E di buon senso ce n’è molto poco…

    • Zio Fill, il mio concetto era per srammatizzare… Parliamo di un calciatore, che ha, più di 50 partite nelle gambe senza sosta, dal 2020 ad oggi, senza un infortunio… È logico e umano, può capitare….Speriamo di no!

  2. Si ma non diamo le colpe solo ai club o nazionali.

    Se un giocatore sta male, lui stesso abbandona la nazionale o non gioca. Se sta male e gioca è un cret*no per non dire di peggio.

    • Sbagliato! Se il medico ti dice che stai bene, giochi! In altri casi… Un rifiuto, sarebbe auto escludersi dalla Nazionale! Purtroppo…

    • Zio Fill,
      è ovvio che non parliamo di gente che marca visita fingendosi malata…
      Per talune patologie, tuttavia, soprattutto se non traumatiche, la prognosi è più complicata e dipende molto da come “si sente” l’atleta.
      Poi, se si vuole fare carne da macello si fa, ma il principio di precauzione dovrebbe valere sempre. Da entrambe le parti.

  3. Questo è davvero un caso da studiare.
    Un calciatore che viene convocato per una partita .
    Quando un giornalista scriverà un articolo sensato, sarà un altro caso da studiare

  4. Dopo 5 minuti se sei un po furbo e soprattutto coscienzioso e vedi che l’allenatore e’ottuso che ti fa giocare a tutti i costi ti fermi ti tocchi la coscia e ti fai sostituire,gli Uruguagy storicamente sono scaltri furbi svegli e cattivelli,tutti i gaggi se li capamo noi….gioca gioca

  5. Adesso vogliamo dare la colpa a vina perché gioca o perché non fa finta di farsi male e uscire dopo cinque minuti? Cioè direi che va bene pure non scrivere nulla quando l’unica cosa da dire è l’ennesima insensata critica ad un giocatore della ROMA. È in nazionale, il medico gli dice che può giocare, l’allenatore lo schiera in campo, dove sta la sua colpa se gioca? Si deve rifiutare per diventare un miserabile agli occhi del suo popolo? e se per giocare con la nazionale facesse una cosa del genere con la ROMA, noi cosa penseremmo del calciatore? Ed allora l’allenatore è un folle, non certo vina. FORZA ROMA

  6. Scusate,
    ma escludiamo a prescindere l’ipotesi che stia davvero bene e quindi non ci siano motivi
    per non giocare?
    Capisco che i trascorsi ci lascino poco tranquilli,
    ma se non ha niente non ha nulla.
    Tra l’altro Pellegrini con la Svizzera non ha giocato e poi s’è fermato in allenamento…
    Vina si sta allenando con il gruppo senza problemi, immagino stia bene su!

  7. Il problema non e’ Vina se stia bene o meno……. e’ che Calafiori come sostituto non ispira fiducia! Se Tabarez lo schiera vuol dire che il giocatore in fondo sta’ bene ed e’ la cosa piu’ buona per tutti. Sono piu’ preoccupato per Pellegrini che e’ recidivo (anche se penso che lui furbamente si tornato a Roma per non rischiare ricadute ).

    • O forse Tabarez è cocciuto, forse pensa solo a vincere. Se Vina si fa male per mesi ci troviamo col cerotto in mano. Questa storia puzza!

  8. Anche se,per fortuna,non c’è lesione, il ragazzo ha avuto una contrattura,qualcosa aveva,altrimenti non ti fermi ed esci così. Contro il Sassuolo non avrebbe comunque giocato perché tornerà in ogni caso la notte prima,ma se succede qualcosa…Tabarez l’anima via tua!

  9. Caro Marota, non scrivete mai un articolo sulla Roma nemmeno quando vinciamo, avete per 2 settimana parlato solo di Ronaldo e Lukaku , nonostante non giocassero nemmeno più in italia e relegato sempre la Roma alle ultime pagine.
    continuate cosi, e ingorateci, nel bene e nel male .
    tanto un romanista non comprerà mai il vostro giornale insulso

  10. Adesso ce lo strappano per fargli fare un’altra partita poi la Roma lo dovrà curare è molto probabile che finirà così.
    Da com’è uscito è chiaro che è già mezzo strappato, farlo giocare in quelle condizioni significa che poi dovrà stare fermo almeno due mesi e la Roma paga.
    Quello che sta succedendo con le nazionali è una vera vergogna con tre partite fatte una dopo l’altra e quando ti imbatti in allenatori come Tabarez i danni che ti fanno sono incalcolabili

  11. Ma non correte dietro le panzane di un scribacchìni dell’’ultim’ora ma veramente pensate a questi casi diplomatici inventato da sto genio con la penna in mano ?
    Tabarez e persona seria ragazzi se gioca vuol dire che è tutto ok

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome