Vinci per noi

37
643

AS ROMA NEWS Ci siamo. E’ il giorno del derby, uno dei più attesi in città. Roma e Lazio si sfidano questo pomeriggio alle 18 nella splendida cornice dell’Olimpico, in un sabato primaverile dove il sole, il clima mite, i cori e i colori delle curve renderanno l’atmosfera unica.

Sarà poi il campo a parlare, e una delle due squadre dovrà inevitabilmente uscire battuta, a meno che non si materializzi un pareggio che, sulla carta, non farebbe felice nessuno. Alla Roma il pari non basta: non sarebbe stato un risultato disprezzabile se i giallorossi avessero fatto il loro dovere a Lecce.

Con lo zero a zero del via del Mare e il divario dal quarto posto incrementato, la squadra di De Rossi oggi è chiamata a vincere. Un obbligo reso ancora più impellente dai risultati inaccettabili nei derby degli ultimi anni, dove la squadra ha collezionato una serie di passi a vuoto che rischiano diventare da record.

Sarà un derby ad alta tensione, perchè anche la Lazio ha bisogno dei tre punti se vorrà riaprire minimamente le chance di raggiungere la zona Champions e riavvicinare la Roma, distante ora sei lunghezze. De Rossi, alla sua prima stracittadina da allenatore, ritrova tutti i suoi uomini più importanti: almeno in teoria oggi dovremmo vedere una squadra molto diversa da quella abulica, scompaginata e senza idee di Lecce.

Fari puntati principalmente su capitan Pellegrini, su Dybala e su Lukaku, chiamato a fare la differenza nelle partite che contano. Ma anche El Shaarawy, Mancini, Cristante o Paredes possono essere uomini derby. Insomma, le armi a disposizioni del tecnico oggi non mancheranno. Il compito non sarà facile, ma la Roma può e deve tornare a far valere la sua supremazia cittadina dopo anni di oscurantismo. Battere la Lazio sarebbe il modo migliore per ritrovare quell’entusiasmo necessario a mettere le ali in questo momento decisivo di stagione. 

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedenteDe Rossi ha scelto l’undici anti Lazio: tornano Celik e Spinazzola, Llorente con Mancini
Articolo successivoDerby, scontri tra tifosi vicino all’Olimpico: sequestrati coltelli e mazze, arrestato un ultrà romanista

37 Commenti

  1. Vedemo un po che dovemo fa e se dopo 4 derby questo lo vinciamo. Un altro lunedì a lavoro perculato dai sbiaditi non lo posso regge …. SEMPRE FORZA ROMA!!!!

  2. per la Champions basterà il 5′ posto.

    i miserabili non ci arriveranno mai 5′.

    fallire il 5′ posto quest’anno per noi sarebbe un delitto.

    3 pt oggi sarebbero una mazzata per loro.

    se uniamo i puntini va da sè che oggi la Roma ha 1 risultato su 3.

    ❤️🧡💛

    • visto il calendario, sarà possibile tenere dietro l atalanta? secondo me è difficile. per quanto mi riguarda il campionato è finito lunedi.

    • E diamogliela sta mazzata! Sempre sportivamente parlando di intende.
      @Luca ce devi crede fino alla fine, può scoppiare pure io Bologna, che ne sai.

  3. Diglielo Fiorini spece per i Romanisti che vivono all’estero lontano, io sto a 10.000 chilometri e la nostalgia e’ tanta…. riesco comunque a vederlo, ma il Derby e il derby non come l’ultimo voglio la vittoria la pretendo. Loro hanno giocato 3 partite noi 1 anzi mezza, sono esausti e Daje se deve vince non c’e’ altro risultato. Forza Roma !!!!

  4. Se oggi non si vince il derby la Champions possiamo scordarcela.
    Sarebbe il quinto anno dei Friedkin senza Champions.
    Decisamente troppi valutando che erano considerati i salvatori dal “disastro” della precedente gestione.
    Con la partita di oggi quindi non si vincerebbe solo un derby, ma il futuro della a.s Roma.

    • Non comprendo il perché dei dissensi, forse perché guardare in faccia la realtà è quasi sempre sgradevole.
      E quella della Roma dal 2018 in poi è una realtà tutto sommato sgradevole, del tutto indigesta se guardiamo al cammino in campo domestico tra campionato e coppa Italia.
      Gravitare invariabilmente tra il quinto e il settimo posto e farsi sbattere fuori dalla coppa nazionale anche da squadre di serie inferiore non può essere una condizione accettabile per il tifoso romanista.

    • maddeché,
      ti spiego il mio, di dissenso:
      1: Se oggi non si vince il derby la Champions possiamo scordarcela.
      FALSO
      2: Sarebbe il quinto anno dei Friedkin senza Champions.
      FALSO
      3: erano considerati i salvatori dal “disastro” della precedente gestione.
      VERO
      4: Con la partita di oggi quindi non si vincerebbe solo un derby, ma il futuro della a.s Roma.
      FALSO

      Ora spiegami tu, invece, il motivo del tuo consenso, ma non su quello che tu hai voluto intendere (che peraltro condivido) bensì su quello che è stato scritto da Pogo.
      L’abitudine di “leggere tra le righe” di rispondere a ciò che si voleva dire e non a ciò che si è detto è un po’ troppo diffusa, per i miei gusti…

    • 1) La prima stagione di Champions dei Friedkin è stata 2020/21 quindi 2024/25 sarà la quinta.
      2) Se non vinci oggi REALISTICAMENTE, vista la forma di Atalanta e Bologna, non andrai in Champions inutile farsi illusioni.
      3) Pallotta fece cinque anni di seguito in Champions, e aveva una squadra di campioni che infatti rivendeva a peso d’oro, dove è il “disastro” ?
      4) fallire per l’ennesimo anno l’accesso alla Champions, soprattutto l’anno prossimo dove arriveranno vagonate di soldi ai partecipanti, significa inevitabilmente ridimensionarsi.

    • Rispetto a quanto detto da Pogo in senso letterale?

      1: Se oggi non si vince il derby la Champions possiamo scordarcela.
      FALSO -> per te, per me la matematica ti tiene a galla, il buon senso no.

      2: Sarebbe il quinto anno dei Friedkin senza Champions.
      FALSO -> un errore di distrazione, non ne farei una questione.

      3: erano considerati i salvatori dal “disastro” della precedente gestione.
      VERO -> tutti d’amore e d’accordo.

      4: Con la partita di oggi quindi non si vincerebbe solo un derby, ma il futuro della a.s Roma.
      FALSO -> non il futuro in senso lato, non credo intendesse quello. Nell’immediato restare ancora fuori dalla Champions, sempre più ricca, aumenterà il divario tra noi e gli altri.

  5. Imperativo e imprescindibile : rompere le sbiadite kiappette alle rurali quajette. Abbasta n’ber cetriolone a zero. Ce lo dovete.
    DAJE ROMA DAJEEEEEE 💪 💪 💪 💛❤️💛❤️💛❤️

  6. Quello che mi sento di poter dire già da ora è che ce lo giocheremo con coraggio e furore agonistico, se non fosse così sarebbe una grossa delusione.

  7. Inutile stare a nascondersi dietro un dito, Atalanta e Bologna hanno oggi due impegni dove sulla carta tu scrivi tre punti per loro.
    Vero che sono entrambe in trasferta e che le contendenti sono impegnatissime nella lotta per la salvezza e non è mai facile, come purtroppo abbiamo sperimentato noi a Lecce, ma statisticamente, almeno nell’80% dei casi, gli scontri testa-coda si risolvono a vantaggio di chi sta sopra.
    Il calendario che ci attende è il peggiore malgrado l’opportunità degli scontri diretti e andare sotto o a pari punti con l’Atalanta e una partita in più giocata significa avere una montagna da scalare.
    Siamo spalle al muro e i precedenti dell’ultimo lustro non lasciano purtroppo granché spazio all’ottimismo se ci spogliamo un attimo dell’inguaribile ottimismo del tifoso.
    Non ci siamo mai incredibilmente qualificati per la Champions da quando i posti a disposizione sono diventati quattro; fallire anche nell’anno in cui potrebbe diventare buono addirittura il quinto sarebbe insopportabile.
    A questo fardello già pesante si aggiunge la figuraccia fatta negli ultimi tre derby contro una squadra di valore molto relativo, di cui fatico francamente a trovare precedenti nei ricordi.
    L’aggiunta di un’altra non si potrà perdonare, spero ne siano tutti consapevoli.

    • Il grande esperto di calcio dice che Cagliari e Frosinone è inutile che giochino, hanno già perso…mica si devono salvare…giocheranno per partecipare…che analisi!
      Detto questo la Roma deve vincere a prescindere dalla classifica, direi che il momento è oggi!! Doppio Lukaku..
      Forza Roma Sempre

    • Non sono “grande esperto”, la definizione la lascio a te che mi sembri meritarla.
      Se due squadre hanno rispettivamente 30 e 25 punti in più delle avversarie la statistica dice che molto probabilmente vinceranno.
      E che non tutte le squadre che si devono salvare alla fine si salvano, lapalissiano.
      Che sia inutile giocare lo dici tu appunto da “grande esperto”, non io.
      Quindi stasera devi vincere e non confidare su collaborazioni esterne.
      Se poi troverai anche una gradita sorpresa, tanto meglio.

  8. L’unica cosa che non capisco è perchè loro con una vittoria rientrerebbero in corsa Champions mentre se noi non vinciamo stiamo fuori, avendo 6 punti in più. Detto questo, vediamo di vincere a prescindere!

    • Perché,caro sorcetto, su questo forum ci sono parecchi che si dicono Romanisti ma che,in realtà, sono lazziali che non ce l’ hanno fatta.
      Chiacchierate de meno e tifate de più ( sempre se je la fate). C’È SOLO L’ ASROMA 💛❤️!!!!

  9. Portarsi il loro Pellegrini in panchina anche con le stampelle…fomentano agonismo bestemmie e litigi in campo….ma Tudor è maestro in queste cose…cerca di essere furbo in tutte le maniere…non dimentichiamo da dove viene….prova odio puro…

  10. Vorrei tanto che un giorno sparissero dal calcio per non vedere più questa c.di partita. Spero come sempre che i nostri giochino con intelligenza, evitando le solite cavolate che negli ultimi derby ormai sono garantite, tipo consegnare la palla a loro da fallo laterale per noi vicino alla nostra area, cose di questo tipo

    • non prima di aver preso la rivincita in una finale di coppa. altrimenti quella volta resterebbe eterna, ed io voglio polverizzarli prima di vederli sparire

  11. Oggi mi auguro un acuto di Lukaku.
    Se così non fosse sarebbe l’ennesima delusione.
    Il suo 2024 ci ha portato solo 2 reti in 12 partite e con avversari spesso assolutamente abbordabili.
    Il belga non è nuovo a lunghi passaggi a vuoto: era già successo all’Inter.
    Se anche oggi le sue polveri risultassero bagnate diventerà indispensabile recuperare quanto prima Abraham ed Azmoun.

  12. intanto spero di giocarlo e di non veder giocare la Lazio in pressione dal primo secondo, come successo da dopo il derby del 3 a 0.
    è la Lazio di Marusic, non di Veron.
    vediamo di capirlo subito.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome