Voeller: ” Con Xabi Alonso è un Bayer incredibile, domina sempre. Occhio a Wirtz, è un fuoriclasse”

37
942

NOTIZIE AS ROMA – Rudi Voeller, ex attaccante della Roma e del Bayer Leverkusen, parla all’edizione odierna della Gazzetta dello Sport a pochi giorni dalla semifinale di Europa League che metterà di fronte le due squadre del suo passato. “Sarò all’Olimpico con la famiglia, mia moglie Sabrina, romana, due dei miei figli, Greta e Kevin. Io, loro, Roma, la Roma e il Leverkusen. Bello. Una partita con tanto amore. Ma non chiedetemi pronostici, è sempre difficile, sono anche mezzo romano”. 

Buongiorno signor Voeller, giovedì prossimo il Leverkusen incontra la Roma in semifinale di Europa League, proprio come un anno fa: quanto è diverso da quello della stagione scorsa?
“Innanzitutto sta vivendo un momento eccezionale, ha vinto il campionato tedesco per la prima volta, si può immaginare. In ogni posto della Germania in cui vado si complimentano per il gioco, tutti riconoscono che non è stata una questione di fortuna, casuale o altro. E poi ci sono altri protagonisti, rispetto alla semifinale in cui passò la Roma”.

Cosa possono dare in più?
“Il Bayer in questa stagione ha messo in rosa giocatori importanti, penso a Granit Xhaka, centrocampista, che è il grande leader di questa squadra. Poi Victor Boniface, Alex Grimaldo, Patrik Schick senza infortuni, con cui abbiamo parlato anche nei giorni scorsi della Roma. E tanti altri. Nella primavera scorsa va ricordato che l’allenatore era qui da pochi mesi, adesso invece ha fatto una stagione completa e si è visto. Xabi Alonso è il miglior acquisto che si poteva fare. lo vedo le partite in casa, in trasferta non vado, ma dal vivo ti accorgi sempre di un gioco incredibile”.

Perché?
“Perché è un calcio dominante. Sembra proprio quello di Pep Guardiola quando arrivò in Bundesliga, al Bayern. Il Leverkusen ha sempre in mano la partita, dal primo all’ultimo secondo. Sempre aggressivo. Non è un caso se in tutta la stagione finora non ha ancora perso una partita in tutte le competizioni”.

Xabi Alonso è diventato subito una star fra gli allenatori: visto da vicino, com’è, come lavora?
“Bravissima persona, sempre corretto, allena come giocava, ha un grande stile. E ha migliorato tanti giocatori. Penso a Jonathan Tah, il difensore centrale: con Xabi Alonso ha fatto un salto in avanti incredibile. Ma non è l’unico”.

Oltre alle mosse del tecnico, un nome sopra agli altri da temere?
“Florian Wirtz, il nostro pupillo anche in nazionale, è un fuoriclasse: è ancora migliore rispetto all’anno scorso, lui fa davvero la differenza”.

E stato sorpreso anche lei dalla stagione o già aveva visto qualcosa di importante in sviluppo?
“Che potesse lottare per il nostro scudetto si era capito anche in estate, ma vincerlo in questa maniera non se lo aspettava nessuno. In tutte le partite che ho visto erano sempre vittorie meritate, soltanto lo Stoccarda lo ha messo in difficoltà, nella sfida di coppa era alla pari”.

Daniele De Rossi prenderà appunti: come giudica la sua avventura sulla panchina romanista?
“Sono contento per la Roma, per Daniele. Ci siamo scambiati alcuni messaggi, complimenti vari. Siamo amici non so da quanti anni. E’ un bravissimo ragazzo e sta diventando anche un grande allenatore. Sono felice se arriva in Champions League, lo merita”.

Ha visto giocare la sua Roma?
“Sì. l’ho già vista un paio di volte: mi è piaciuta, gioca in un modo diverso da quello di Josè Mourinho”.

Perché?
“I giocatori sono molto disciplinati in campo, hanno un sistema e una tattica chiara: sarà difficile anche per il Leverkusen, che probabilmente avrà più possesso palla, però sono sicuro che si dimostrerà una sfida ad alto livello, proprio da semifinale europea, bella per la gente”.

E lei come la vivrà?
“Sono stato invitato dal Leverkusen per questa trasferta. Sono contento di vedere una partita all’Olimpico, con questi tifosi eccezionali, con questo spettacolo straordinario. Sono felice, perché anche per me è qualcosa di particolare. Sarà anche questa volta una sensazione strana, per quello che ho fatto a Leverkusen e perché la Roma per me è una storia indimenticabile, e in città sono nati anche tre dei miei cinque figli. Spero che sia una bella partita anche al ritorno, qui in Germania. Andrà in finale chi avrà giocato meglio e avrà così meritato il passaggio del turno”.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteInfortuni e squalifiche: la giovane Roma scalda i motori
Articolo successivoAzmoun cerca i gol per la Champions: così può restare alla Roma

37 Commenti

    • Quanto chiacchierate poi piate la sveja e tornate coi piedi per terra,, la germania ha un campionato ridicolo lo avrebbe vinto tranquillamente l’atalanta il campionato!!

    • Bayern e Dortmund in semifinale di Champions, Bayer in semifinale di Europa League senza perdere una partita. Campionato ridicolo si si.

    • per qualità, professionalità ed umilità penso sia inimitabile, ma non ci scordiamo Gabriel Omar…

      ❤️🧡💛

  1. Lo scorso anno nel doppio confronto non avevamo Dybala infortunato e ovviamente Lukaku. In più loro se la sentono caldissima…
    Sarà dura ma non impossibile

    • Ma de che vincemo noi tranquillamente,, hai visto come anno festeggiato quando e passata la roma? Poi ridemo noi!

  2. Il fatto che il Bayer sia il favorito è fuori di dubbio. Lo era, in maniera netta ,anche il Liverpool contro l’Atalanta e abbiamo visto come è finita. Poi, sì è vero che il Leverkusen è imbattuto da inizio stagione, ma(per il calcolo delle probabilità) gira e rigira una partita la dovrà pure toppare. Anche perché per 19 volte e dico 19 volte le partite le ha risolte (vincendole o pareggiandole negli ultimi minuti). Quindi in 19 occasioni è arrivata agli ultimi minuti in una situazione non favorevole. E non è detto che se succedesse anche contro di noi poi sia sempre in grado di raddrizzare la partita… oh no? In quel caso noi dovremo essere pronti a sfruttare l’occasione giocando due partite perfette (come contro il Milan) per non avere poi nessuna sorta di rimpianto. Quindi crediamoci!!!!!! ❤🧡❤🧡❤🧡❤🧡❤🧡❤🧡❤🧡❤💛❤💛❤💛

  3. Speriamo che i festeggiamenti e la vittoria con largo anticipo in Bundesliga abbiano tolto qualcosa a livello di concentrazione a una squadra che effettivamente si è dimostrata una macchina perfetta, probabilmente una stagione irripetibile per loro.
    E’ sempre bello ritrovare Rudi Voeller, grande campione oltre che persona squisita.

  4. Rudy, e daje…. sappiamo che sono forti vedrai che a Roma se portano un camion di aspirine visto che la fabbrica sta a Leverkusen ed e’ lo sposor principale… i mal di testa glieli fa’ venire Dybala e soci. Alonso deve fare una partita accorta come la Roma, si e’ scordato che abbiamo distrutto il Brigthon di De Zerbi che non e’ una squadra scarsa.

    • Vi è mai venuto in mente che ci sono tanti giocatori che con Mou non vogliono lavorarci nemmeno sotto tortura??
      Lo svizzero da anni gioca un calcio propositivo ….Arsenal….Bayer …..con Mou farebbe il secondo portiere sulla linea di porta……..

  5. Sei sempre un grande Rudi, il mio idolo da ragazzo. Il Bayer è tanta roba ma noi ce la giocheremo fino alla fine. Sarà una bellissima sfida sperando non sia decisa da arbitri mediocri e/o pilotati.

  6. Per la cabala era importante questa intervista…
    🤞🤞🤞
    Sinceramente sono contento di questa sfida.
    Chissà se corsi e ricorsi storici…
    D’altronde l’ultima squadra a batterli siamo stati noi…
    FORZA ROMA

  7. Rudi te vojo bene ma dovrete pure perderla ‘na partita prima o poi. Famo che all’Olimpico ne pijate armeno n’paro de wusteroni alias 🥒etrioloni e poi se la giocamo in Germania ‘a Finale !!

  8. Noi non siamo da meno. Chiedere a Rudi se il suo “vino” è buono? L’oste non ti dirà mai che è cattivo…..

  9. il Leverkusen già lo scorso anno meritò di passare.
    quest’anno sembrerebbe in giocabile, non fosse che c’è un altro allenatore nella Roma e Dybala e Lukaku che prima non avevamo. ah già…e un GRANDISSIMO portiere! il Leverkusen è impressionante ma sempre da Roma deve da passà. e non sarà facile per niente per i tedeschi. ma proprio per niente!

    DAJE ROMA 🧡❤️

  10. Se girano dibala Lukaku e elsha so ….. Amari ,se poi dietro c’è so mancini e smalling so anche più tranquillo e in porta non c’è il citofono ,quindi c’è la giochiamo alla grande in c…la balena

    • però dopo Tirana non riesco a chiamarlo citofono sai?
      lo è, è un ex portiere ormai.
      ma quella Coppa ha le sue mani sopra.
      non posso denigrarlo anche se per lui, dopo quell’anno, abbiamo perso un mare di punti.

  11. Caro Rudi, insieme al principe idolo della mia gioventu. T ho sempre stimato e amato, ma stavolta fatece largo che passamo noi…. a voi la Schale a noi l EL, arbitri permettendo. Domani i ciucci giovedi n aspirina. Due gare due battaglie. io ci credo. Sempre Forza Roma

  12. Incredibile ma vero, oggi il Leverkusen ennesima partita riacciuffata in extremis. Contro lo Stoccarda pareggio 2-2 al 97.Ed era una partita che, almeno per lei, non contava niente.

  13. Tranquillo, noi abbiamo Cristante, Paredes, Pellegrini…vuoi mettere? 16 milioni l’anno in tre che ci frega di wirtz Che scherzi

  14. senza nulla togliere al Bayer che è un’ottima squadra, ma se è ancora imbattuto è anche perché molte partite le ha riprese in zona Cesarini. Se la Roma riesce a restare concentrata fino all’ultimo secondo e a non comportarsi da Onlus, ce la può fare.
    Questa è comunque una semifinale europea ed è giusto che abbia un coefficiente di difficoltà molto alto, nessuno è arrivato fin qui per caso, ma vale anche per la Roma, non siamo una cenerentola.
    Se magari avessimo evitato gli spareggi avremmo qualche energia in più adesso, ma lasciamo il passato dov’è.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome