Wijnaldum più Belotti: è una Roma da titolo

100
2595

AS ROMA NEWS – Il colpo Wijnaldum sta finalmente per materializzarsi. Roma e PSG stanno risolvendo in queste ore gli ultimi dettagli, ma l’accordo è stato raggiunto, sia per lo stipendio del calciatore, che il primo anno sarà pagato in parte dai francesi (circa il 40%) sia per la formula dell’acquisto.

Gini arriverà in prestito con diritto di riscatto che diventerà obbligatorio al raggiungimento del 50% delle presenze stagionali e il raggiungimento della Champions. In quel caso il PSG incasserà circa 10 milioni di euro.

Arriva dunque il grande mediano richiesto da Mourinho, che tra oggi e domani sarà nella Capitale per le visite mediche. Ma Tiago Pinto non si ferma qui. Il gm spera di riuscire a piazzare già oggi Shomurodov al Bologna, anche stavolta in prestito con diritto di riscatto, per poi dare l’assalto a Belotti con cui c’è già una base di accordo.

E c’è ancora tutto agosto da passare: le prossime mosse saranno un difensore centrale e, forse, un altro centrocampista. Ma l’arrivo di un mediano sarà strettamente legato alle cessioni. Quella che sta nascendo è una Roma da vertice, una squadra addirittura già in grado di lottare per il titolo.

La squadra che ha battuto il Tottenham, una delle squadre inglesi più forti della Premier, ha dimostrato di avere tanta qualità. Con Wijnaldum e Belotti la Roma compierebbe un ulteriore salto in avanti che la metterebbe tra le prime quattro squadre del nostro campionato, in corsa per la vittoria dello scudetto. Mou ha convinto i Friedkin: niente progetti futuribili, lo Special One ha voluto un instant-team col quale provare a vincere già da quest’anno. E i texani lo stanno accontentando in pieno.

Fonti: Gazzetta dello Sport / Corriere dello Sport / Il Tempo / Leggo 

Articolo precedenteBelotti, ecco l’offerta della Roma: biennale da 2,8 milioni a salire con opzione per il terzo
Articolo successivoE i colpi non sono finiti: Bailly e Frattesi ancora nel mirino

100 Commenti

  1. A belli de casa dopo quanto fatto se ve serve un inserviente
    A zero euri ecchime con grandissimo piacere
    Sempre forza magica Roma

    • Per uccidere tutti a gennaio, al mercato invernale (se non arriva qualcuno più svelto…) ci compriamo dal napoles, Fabian Ruiz a 45 mln di euro, 4,5 mln al calciatore e s’ abbracciamo tante volte! 🤣😂🤣…. 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆

  2. Quello che arriva sarà un campionato infinito, durerà dieci mesi, non so come finirà, ma sospetto che ci divertiremo … daje Roma.

    • Hai detto bene, adesso per finire manca un difensore e siamo al top! 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆

    • sara infinito per i sorci sbiaditi(in particolar modo per lo scemo del quarticciolo)
      ,specialmente se la societa fara un ulteriore sforzo per un difensore

  3. Nello scenario attuale del prossimo campionato, la lotta per lo scudetto è ristretta a 3 squadre : Roma Inter e Juventus alla pari. L’avversario più tosto per la Roma sono come sempre gli arbitri.

    • Occhio a non calcolare il Milan che è campione uscente. Non lo calcoliamo mai,ma stava lì e ha vinto
      Ha perso kessie ,ma nella parte centrale della stagione già non c’era. Aspettiamo poi la fine del mercato

    • Dimentichi il Milan che per me tra le compagini è quella più “squadra” e pertanto la ritengo molto pericolosa.
      Solo la distrazione Champions potrebbe toglierla dalle pretendenti.
      Ha un Kessie e un’Ibra (per un po’) in meno ma anche una squadra giovane con margini di crescita e un Adli, un Kjaer e soprattutto un De Ketelaere in più.

    • saremo in quattro ma le strisciate avendo il favore degli arbitri come sempre partono favorite con almeno 10/12 punti in classifica già acquisiti e noi per superarli dovremo accollarci un gran bel rimontone.

      Vedremo sarà divertente per noi e dovrebbe essere piuttosto umiliante per loro … ma si sa quelli non hanno dignità

    • Il Milan non è che l’ho dimenticato,non lo calcolo proprio .Senza i favori arbitrali sfacciati e ripugnanti dello scorso anno è da sesto posto.

    • Caro Zenone qua non si vende i migliori e nei limiti consentiti si porta i migliori…ho l’impressione CHE CON I Friedkin non è precluso niente,neanche quella parola adesso impronunciabile.

      PS: I contratti con quelle formule che sta portando a termine L’AZIENDALISTA Tiago Pinto il grande suonatore di nacchere(per qualcuno😱👈mago de Siviglia)neanche c’arrivava a farli,o non voleva arrivarci eheheh

    • Ah Zenò sei simpatico e tutto, ma di pallone ne capisci pochino. solo i fessi come te nonhan compreso che il Milan è una squadra vera, con tanti bei giocatori e qualche campione. E sul discorso arbitri quella da temere è l’Inter che da un paio di anni è diventata la nuova Juve!

    • zenone ha ragione , ma quale milan se ha rubato 20 punti , è una squadra da quinto posto , l’anno scorso pure quarto ai gironi di champions , al livello di squadre bulgare , solo che ruberanno anche quest’anno , ormai inter e milan le aiutano perchè sennò falliscono , hanno debiti mostruosi ed in mano a fondi .

    • ao guarda che ti sei confuso un tantinello sui favori arbitrali l’anno scorso il milan e stato penalizzato a discapito dell’inter aiutata in molte occasioni

    • Arbitri e Var ostacoli durissimi da superare. Il Carrozzone dei pagliacci e dei lotiti si sta preparando.

    • l’impatto mediatico che può avere una squadra costruita in gran parte di top player non è indifferente a livello continentate,l’occhio del presidente FIFA Gianni Infantino resterà vigile anche per quello che succede in serie A…arbitri e Var sono ostacoli superabili come lo è stato con Ing.Viola e Franco Sensi…fatte na bruschetta senza aglio e magna tranquillo eh eh eh

  4. Ok per Wjinaldum,ma al posto di Belotti avrei fatto un tentativo per Muriel che è più abituato a andare in gol partendo dalla panchina, in pratica il Colombiano quando subentra timbra quasi sempre il cartellino, tra l’altro e’ molto abile sui calci di punizione….Belotti non mi dà le stesse sensazioni,speriamo di essere smentito!

    • Argo, è vero che Muriel ha le caratteristiche che hai esposto ma devi considerare due cose: ha un cartellino da pagare (almeno 15-20 ml) e non verrebbe utilizzato solo come subentrante ma anche dal 1’ per sostituire l’inglese.
      Il problema cartellino si potrebbe risolvere se aumentassero le entrate (al momento poche), mentre Belotti potrebbe replicare il continuo lavoro di pressing che fa usualmente Abraham nel quale invece il colombiano è meno efficace.

    • Oltre a Wjinaldum (che non è ancora a Trigoria), manca un centrale TOP, allora si può parlare di lotta al vertice.

      Dietro ad oggi non siamo ancora da titolo.

      Fiducia e tempo sono dalla nostra parte ❤🧡💛👊

    • Argo quanto non capisci nulla di calcio è qualcosa di sconvolgente
      Ricordiamo le tue perle : Cristante e Veretout meglio di Wijn e Matic, Mikhitarian meno forte ma più giocatore di Dybala, Shomurodov si e Belotti no ed ora finalmente meglio Muriel (da strapagare) che Belotti 100 goal in A a 0 euro.
      Cambia sport

    • A parte che, con Pellegrini e Dybala, Muriel non tira una punizione neanche a pes.
      Ma se deve essere il vice-centravanti, come caratteristiche Belotti è molto più adatto anche se tecnicamente meno forte.
      Muriel ti parte largo e svaria, ma non ti lotta, non ti fa a sportellate ed è nullo spalle alla porta.
      Il gallo magari non ti risolve da solo, ma è un combattente e ha molto più quantità.
      Ti serve di più lui come giocatore.

  5. No, assolutamente no. Se lo scrivono Gazzetta e company è solo per pompare una volata alle strisciate, o per scaldare inutilmente un ambiente.
    La vittoria sul Tottenham è calcio estivo, come la sconfitta con l’Ascoli. Conta zero punti.
    La Roma non è da scudetto. La Roma con l’eventuale (perché non è ancora fatto) acquisto di Gini si rafforza ulteriormente e possiamo dire che si candida ad un posto in Champions e a fare un po’ di strada in Europa League (che è sempre una tombola, pure se sei il Real). Belotti e il difensore non sono arrivati o nei radar, quindi per ora sono chiacchiere.
    La Roma (e l’ambiente) devono tenere un profilo basso e lavorare. Il Bbilan qualche anno fa spese 220 milioni in una sola sessione e tutto l’ambiente diceva scudetto, abbiamo visto com’è andata a finire. Il campo può dire altre cose, nonostante tutto.
    Quindi niente titoloni, please, che non servono a nulla.
    Vediamo cosa succede al 31 Agosto.

    • Concordo. Articolo di chiacchiere. Prima arrivano a Trigoria e poi….. Volare basso!!!
      Con i titoloni non vinci niente. I presupposti si stanno creando, poi le partite le devi giocare e vincere!

    • Complimenti per il commento …
      Aggiungo .. questo non è un instant team per vincere. Questo si chiama programma societario vero. Di instant non abbiamo proprio nulla.
      Un instant team e’ per paradosso un team com L’indah che tra tutti i vecchietti e i salari da saldare ancora post COVID..ha preso giocatori per vincere subito ma sbagliati. Di instant hanno solo la bancarotta.
      Noi siamo la As Roma siamo eterni non Instant.

      Daje Roma

  6. Se i tuoi colori sventolooo
    I brividi mi vengonooo
    Non mi stancherò mai di teee
    Forza grande Roma aleee!!!!

  7. Io non credo che l’idea di mou e dei friedkin sia quella di costruire un instante team. I giovani se li tengono tutti stretti e la progettualità a medio/lungo termine sul brand la testimonia anche l’acquisto di un too player come Dybala, che precisiamo, non è CR7 con 40 anni, è un attaccante nel pieno dei suoi anni.
    Mettere 3 o 4 giocatori di esperienza aiuta moltissimo anche i giovani a crescere con l’esempio, e questo è il vero investimento, che alzerá il livello negli anni

    • Pienamente d’accordo. Si relega la ROMA ad un instant team come per dire che se non vince adesso non vince più. In attacco basta considerare l’età di abraham, zaniolo e pellegrini. In difesa ibanez, mancini e kumbulla. Poi hai zalewski, bove, felix e volpato. Sopra i 30 anni hai smalling, infatti serve un difensore di piede sx, matic e, se arriva, wjinaldum che comunque sta a 31. L’esempio è bove, che già è un prospetto di livello altissimo, in questo modo cresce con matic e wjinaldum e metti le fondamenta per un ciclo lungo.

    • Hai stra-ragione: la parola “instant team” non significa nulla. Abbiamo preso due giocatori over 30 (uno deve ancora arrivare ufficialmente, peraltro), ed altri tre che sono sotto i trenta anni, ed anche Belotti ha 28 anni. Ma poi cosa vuol dire “instant team”? Che mi rafforzo pesantemente e massicciamente in una sessione di calciomercato? O che acquisto top players? Cioè fare quel che tutte le squadre che vogliono vincere, fanno solitamente. La Juventus che prende Pogba e Di Maria o l’Inter che riprende Lukaku e prende Mkytharian, sono instant team? No, sono squadre che si stanno rafforzando per vincere, la stessa cosa che stiamo facendo noi.

  8. io non lo definirei un istant team nel senso negativo del termine, ovvero di giocatori quasi finiti. Questo è un team molto green invece dato che abbiamo mancini ibanez zalewski pellegrini abraham zaniolo tutta gente molto giovane. Dybala ha 28 anni wijnaldum se arriva ne ha 31 non 38, solo matic è abbastanza attempato., belotti mi pare sui 28. Piuttosto si è scelto di prendere dei top player per dare forza viva ad una buona squadra. Se arriva l’olandese i top in squadra sarebbero due e rispetto all’anno scorso sarebbe un upgrade pazzesco. Ma di istant ha davvero poco, questa fino ad oggi è una rosa costruita con grande competenza ed oculatezza e se riusciamo a dare via shomurodov diawara perez elsha abbiamo fatto un mercato a costo zero e probabilmente abbassando pure il monte ingaggi

    • veramente istant team e giocatori quasi finiti è un assioma che te sei inventato te.
      Per instant team non si intende una squadra che dura un istante come forse hai pensato,
      ma di una squadra con skill così elevati da vincere subito. una squadra pronta insomma.

  9. impossibile : io sapevo ,leggendo i giornali, di Mou arrabbiato per la campagna acquisti…sarà mica abbiano scritto cazzate ancora una volta….

    • Mi ricordo il 29 giugno i titoli dei giornali “mou frustrato per il mercato” “Pinto all’angolo” “mercato Roma largamente insufficiente” Quando mancavano due giorni all’apertura del calcio mercato…
      Oggi però mi sembra stiamo facendo la cosa opposta. Stanno accostando la Roma a traguardi impronunciabili…calma calma e calma…

    • E pinto all’angolo… Chissà se in piedi con la faccia rivolta verso il muro, come si faceva alle elementari se ti comportavi male.

    • LP , hai perfettamente ragione : in entrambi i casi la stampa lavora per destabilizzare : vediamo chi arriva davvero poi Piedi per terra faremo una valutazione delle ambizioni della Roma : purtroppo siamo lontani dallo scudetto ma sarebbe tanta roba in chiave crescita futura , arrivare in cl

  10. Personalmente sono un criticone ma devo ammettere che questa gestione della società è veramente inattaccabile.Percui massima fiducia nell’operato della società e forza Roma

    • Sono soddisfatto per le scelte, ma credo che il mercato continui, gran lavoro di Pinto! 💛🧡❤️🐺🐺🐺🏆

    • Pinto dalla sessione di gennaio a questa non ha sbagliato una mossa, spendendo in due sessioni circa 10 milioni garantendo cosi la permanenza dei migliori giocatori in rosa, senza dover essere obbligati a cedere per fare mercato.Concordo che il mercato continuerà con il difensore ed eventuale altro centrocampista che spero sia Frattesi

  11. Noi puntamo a vince er 🇮🇹, la lanzie punta a fa’ la mejo transumanza della sua storia: quella pe’ la retrocessione!

    • Il titolo, anche se fosse, è utopia.
      L’anno scorso si è visto chiaramente. ll titolo non te lo fanno vincere.
      Il titolo lo puoi vincere SOLO se metti in piedi una squadra talmente forte che, se pure pure provano a rifare una tripletta di Rocchi tutte le partite, sei talmente superiore che riesci a farne 6.
      La Roma non credo punti al titolo, ma a fare strada in Europa League e a qualificarsi per dire la sua in Champions l’anno prossimo. Friedkin, Pinto e Mou gli occhi ce li hanno, non sono mica scemi. Caso Prisma tutto ok, caso Suarez l’Università si è corrotta da sola, Acerbi segna in fuorigioco col VAR, l'”errore non errore”, Lazio Tamponi d’Italia insabbiata, Lazio che parte da +6 con la Salernitana tutto regolare… devo andare avanti?
      Pensiamo alle competizioni europee.

  12. L’appetito viene mangiando ed è un Friedkin (grande produttore di Trofei 🏆👈 oltre di Oscar) scatenato.

    Grazie 👉Presidentissimo 👈 Dan 🤩

  13. L anno prossimo sarà il 40° anniversario della conquista del 2° scudetto… speriamo sia di buon auspicio…🤞✌

  14. I progetti futuribili non è che non li voleva mourinho è che costano e non si possono fare per così tanti acquisti…. Perciò si sta facendo un grandissimo mercato comunque Chiaro gazzetta? andiamo a vincere!

  15. Piano….
    Non cadiamo nella trappola di chi non vuole il nostro bene.
    La squadra con questi acquisti si candida per un posto in champions
    Punto.

  16. “Quella che sta nascendo è una Roma da vertice, una squadra addirittura già in grado di lottare per il titolo.”

    Chi sostiene questa tesi è l’anticristo. ❌

    • Buongiorno KAWA62,
      riprendendo il discorso di ieri si, è così, quando dicevamo che ci volevano 4-5 titolari di livello per essere competitivi beccavamo le spolliciate, ora che si è andati in questa direzione sono tutti contenti. Bene così.
      Ad ogni modo il bene della AS Roma non si fa nascondendo la testa sotto la sabbia come aveva insegnato il “buon” ballotta, ma dicendo le cose come stanno.
      Fortuna che il vento sembra essere cambiato e una Grande Roma si profila all’orizzonte.
      Auguro anni di successi a tutti i Romanisti, che se li meritano tutti.

    • è da stamane che me gratto , ora cominceranno con questi proclami cosi se tante volte non vinci diranno che mourinho è bollito e friedkin si sono stufati e vendono tutto, il giochetto lo conosciamo cambiate canale Giornalai

  17. Mettiamo i piedi per terra però ,bisogna convincere (squadra come i calciatori nuovi ) e migliorare il proprio gioco sul campo,che l’anno scorso è stato uno dei fattori per cui la Roma ha fatto pochi punti aldilà di arbitraggi ecc …altrimenti siamo bravi tutti a dire che col mercato attuale la Roma è già qualificata in Champions .. facciamola arrivare prima ,senza fare voli pindarici . Che ci si mette un attimo a prenderla nel sedere.

  18. Quindi, tradotto, significa che tutto quanto avevate scritto alcune settimane fa non corrispondeva al vero. Si pensi a Mourinho è scontento dell’impasse della Roma sul mercato (che non era neanche iniziato) ovvero Pinto è all’angolo, erano tutte e solo semplici supposizioni vostre e se non altro, vere e proprie fregxxacce!
    Adesso invece siete così benevoli da scrivere che la Roma sarebbe da titolo e non aspetterete altro che un piccolo passo falso per ritornare a screditarla!
    FORZA ROMA!

  19. Io quando leggo di improbabili giornalisti che nominano lo scudetto gli vorrei proprio prendere a margherite e capricciose in faccia.
    Maledetti iettatori

  20. I futuribili ce l’avemo già in squadra co li primavera. Vicino a questi, ce devi mette gente navigata co le palle quadrate. Basta spenne fra li 15 e li 20 pe progetti de carciatori de le artre squadre…fai esordì li nostri, che nun so da meno.

    • Zalewski, bove e volpato farebbero le fortune del real Madrid o del psg già adesso

    • La squadra “futuribile” è quella che non vince mai, e quando alcuni di questi diventano realtà li perdi perché a loro volta vanno a finire nelle squadre del “presente”, quelle che vincono e pagano di più.
      E tu ricominci da capo, sostituendo quelli che sono diventati forti con altri “futuribili”, sperando che diventino forti come gli altri. Se ti va bene ricominci il ciclo che non ti porterà comunque a vincere nulla, se ti va male sei nei guai grossi.
      E’ la tiritera che alla fine ci ha portati sull’orlo del fallimento…

    • Non sono d’accordo UB.
      Non si può parametrare un modus operandi su una singola esperienza come la nostra con Pallotta.
      La costruzione a piccoli passi fatta da Sabatini che raccolse una squadra a fine ciclo con i soli Totti e DeRossi come valori aggiunti, ebbe poi successo.
      Il fumante costruì una rosa da paura.
      Si compravano 5-6 giovani di qualità ogni anno e si cedeva un pezzo pregiato.
      Se poi Pallotta di tasca sua non aiutò a coprire le perdite questo e l’operato folle del Mago de Sevilla, spiega perché alla fine la nostra esposizione debitoria è peggiorata.
      Se i Friedkin versano ogni anno decine di milioni di tasca loro non è solo per il pesante pregresso ma anche perché in questi 2 anni di presidenza per quanto siano state tagliate molte voci di spesa non si è arrivati ad una gestione virtuosa anzi il debito è aumentato anche perché Pinto ha speso parecchio senza riuscire a fare cessioni significative.
      In un post più sotto ho scritto che per me il Milan è la società che ha operato meglio in questi anni e il fatto che il DS sia un’allievo di Sabatini non mi sorprende.
      Il Milan acquista giocatori giovani e forti non prospetti futuribili alla Reynolds e in questo modo ha messo su una rosa che per me parte favorita per il titolo.
      Probabilmente se avessimo ricevuto un’offerta irrinunciabile per Zaniolo Pinto avrebbe avuto la liquidità per acquistare alcuni giocatori che ci vengono affiancati spesso tipo Douglas Luiz, Neves, Senesi, N’Dicka …..
      Non avendo entrate significative la scelta è caduta giustamente sulle occasioni che il mercato offre e sinora il mercato in entrata è stato quasi perfetto per quelle che sono le nostre possibilità.
      Ma in futuro appena Pinto avrà un budget di spesa, la strada da seguire sarà quella di prendere giocatori giovani di qualità tipo De Ketelaere, N’Dicka, Camara, Kalajdzic piuttosto che altri parametri zero di trent’anni.
      E in queste scelte Mou potrà essere meno d’aiuto perché certe valutazioni sui giovani spettano a professionisti che lo fanno di mestiere, come i DS …. e si ritorna sempre al peccato originale.
      Non aver affiancato un DS a Pinto.
      Che piaccia o no, un bravo DS sa consigliare le scelte giuste, sa vendere, sa fare le strategie, tutte cose che nè Mou, nè Pinto, nè gli Scouts sanno fare.

  21. Da vecchio ROMANISTA dico Grande Società, Grande MOU, Grande Squadra (per me Grande lo è sempre stata, anche quando e sopratutto non lottava per le prime posizioni e nei momenti triisti e bui). C’è “solamente” da stare attenti ai soprusi arbitrali (aia) ai magheggi der panzone formellese e del palazzo…Non è poco anzi…Ma se saremo TUTTI UNITI, Società, Tifosi Allenatore e Squadra allora TUTTO E’ POSSIBILE alla faccia di chi ci vuol male. Daje MAGGICA ROMA, chè quando vinci in Città è tutto più bello.

  22. Buongiorno a tutti!

    Calma e gesso…
    Di certo un grosso miglioramento e L ingresso in CL pare raggiungibile.
    Il titolo dipende da tante variabili…ma di certo ora si gioca per quello…ed era ora!

    Mourinho cerca il suo forse ultimo capolavoro e questa è una grande motivazione che trasmetterà alla squadra che è composta, in gran parte , di ragazzi che hanno vinto poco o nulla da protagonisti e chi meglio di lui può esaltarli ?

    Riuscì a far vincere L Inter… il che la dice lunga!

    Mercato perfetto, come logica…esborsi contenuti, giocatori in cerca di rivincite e con talento.
    Finestra temporale uno o due anni, sia per vincere, sia per investire ( da parte della proprietà, che poi vorrà il ROI, da bravi USA).

    Sarà una stagione da grandi soddisfazioni, che porterà ad un cambio di forma mentis …penso anche nei tifosi , che si abitueranno in fretta al lusso ma che dovranno stare calmi se qualcosa non dovesse andare .

    Ben ricordo i tanti commenti negativi contro Mourinho L anno scorso…

    Ma poi….
    Calma e gesso…

  23. tutti che provano a accollacce la “lotta per il titolo”. gran bel tranellone. poi ce rubano le partite e ce pijano pure in giro, e “lo scudetto di agosto”, etc. veniamo da un sesto posto, nessuna pressione alla squadra.

  24. da buoni texani sanno giocare bene a poker…
    hanno capito che invece di foldare era il momento di rilanciare forte
    puntando sulla crescita dell fatturato pittosto che sul taglio dei costi
    solo l’ entrata in champions ripaga da sola tutti gli ingaggi di quest’ anno
    per non parlare poi degli sponsor ( adidas)…e del botteghino (sara’ sempre sold out)
    stamo in ottime mani amicie miei giallorossi

    Daje Roma

  25. Mannaggia sto cavolo di “bradipo” ti va ad allestire una squadra senza spendere una lira e mancano solo due settimane all’inizio, ma porca……
    😂🤣😂🤣😂🤣😂🤣🏆🏆😂😂🤣😂🤣😂🤣😂🤣🏆🏆🏆🏆😂🤣😂🏆😂🤣😂🤣😂🤣😂🤣🏆

  26. “Mou ha convinto i Friedkin: niente progetti futuribili, lo Special One ha voluto un instant-team”
    Ecco queste sono le solite panzane , l instant team è solo l opportunità che è arrivata perchè non ha una lira nessuno e ci sono una marea di svincolati quindi prendi giocatori a cui devi solo pagare lo stipendio, quindi è chiaro che puoi prendere uno come dibala o giggino prova a prenderli con 3 anni di scadenza , quindi come sempre PANZANE

  27. Se lo scudetto lo hanno vinto Milan e AIA assieme lo scorso anno (il Milan con una squadra appena decente e se ne accorgerà in Champions tra poco) noi lo possiamo vincere con le sole nostre forze. Se non siamo i primi noi a crederci non andiamo lontano…. La testa è quasi tutto nello sport ad alto livello

  28. I corvi che scrivono queste profezie (sperando ovviamente nell’esatto contrario) sono i medesimi che non più di 15 gg fa ci descrivevano un Mou “frustrato” e “imbronciato”, un Pinto ostaggio degli esuberi e in fremente attesa di un sì per Frattesi, e ci consigliavano di “crescere” vendendo Zaniolo e prendendo Berardi.
    I Friedkin li hanno annichiliti col colpo Dybala e si stanno (non diciamo nulla finché non li vediamo) apprestando a spazzare le loro certezze.
    Sta accadendo tutto molto in fretta, forse neanche i più ottimisti tra noi speravano in una sterzata così decisa: delisting, progetto stadio, campagna acquisti di livello, il tutto su binari paralleli, senza che l’una sia condizione per l’altra.
    Tra cinque giorni saranno due anni esatti dall’annuncio del cambio di proprietà: tutto questo sta accadendo mentre il club perde ancora decine di milioni ogni mese.
    Ma intanto c’è già un trofeo internazionale in bacheca e prospettive che non sognavamo da una ventina d’anni. C’è chi vende fumo e chi “solide realtà”…

    • parole sante. noi dobbiamo solo andare allo stadio a cantare la gioia di essere romanisti. se ci sarà una minima possibilità di vincere qualcosa, c’è Mou che ci proverà per noi.

  29. Arieccoli! E meno male che sarebbe la piazza senza mezze misure! Da Mourinho è frustrato,a Mou accontentato per il titolo. La Roma dovrà rientrare tra le prime 4 e,per la cronaca,le squadre che la scorsa stagione sono arrivate in Champions hanno tutte o quasi lottato per lo scudetto,quasi perché ,ad un certo punto, anche la Juve se avesse battuto l’Inter si sarebbe ritrovata nella lotta,quindi ,per arrivare quarti ,bisogna lottare per il primo posto. Fare un salto da sesti a primi è raro e difficile soprattutto per chi non è abituato a vincere. Seguo Mourinho che ha detto puntiamo alle Coppe e in campionato vediamo . Sarà,tra l’altro ,un campionato anomalo per via dei Mondiali nel mezzo,impronosticabile,basti pensare a come rientrano i giocatori dalla Coppa d’Africa. Intanto,poi,aspettiamo almeno la fine del mercato

  30. Ammazza che gufi oh… Me sto scorticando le palle. Fino a un mese fa squadra de pippe, Mou incarognito, Americans co le pezze ar culo e mo puntiamo al titolo….. Calma, un passo alla volta. Manco è finito il mercato e mancano alcune ufficialità e poi sarà il campo a parlare…. Detto qst nessuno sarà più felice di me se faremo sfracelli…. Sogno di vede’ un triplete della Maggica poi posso pure morì’ sereno ahahahah 😀

  31. Cmw sia dopo questa campagna acquisti non ci saranno PIÙ SCUSE di sorta per Mourinho.

    La.roma sta facendo un mercato da dieci e lode, un mercato di rara intelligenza e bellezza.

    La Roma dovrà entrare in Champions e fare un Europa luege e coppa Italia di tutto rispetto.

  32. per essere competitivi per lo scudetto ci vuole una difesa migliore perchè smalling non può giocare 40 partite e mancini non è una difensore di una squadra che può vincere lo scudetto ci vogliono uno o meglio due difensori di livello comunque il lavoro fatto sembra ottimo. vedremo cosa ci dirà il campo..

  33. Dipende… se il livello é quello dell’ anno scorso ci si potrebbe anche provare, ma alla fine farebbero comunque vincere una delle solite 3 squadre del caxxo grazie ad arbitraggi scientifici, nel quale sono maestri. Vedo piú probabile una coppetta itaglia o una cavalcata europea, comunque ci divertiremo di sicuro.
    Certo il pollo Belotti per 2,8 a stagione lo lascerei a spasso, molto meglio lo spilungone dello Stoccarda per esempio, e pretende anche meno.

  34. Wijnaldum operazione da portare i libri in tribunale come Shomudorov o Diawara, farsi spennare dal Paris per un esubero di quasi 32 anni, preso a zero euro è una follia, come folle è lo stipendio che percepisce. Follia totale.

  35. Questo campionato sarà più equilibrato dello scorso, la Juve ha preso Pogba ma sta fermo un mese più i mondiali chiesa out, morata non c’è più, l’Inter per me senza perisic credo sia la stessa , il Napoli non ne parliamo nemmeno, il Milan è campione, ma ha vinto per demerito altrui, quindi penso che possiamo inserirci in mezzo a queste tre, poi se oltre a Belotti e un centrale mancino , prendiamo Frattesi beh ..quando si giocheranno i mondiali saremo la squadra più forte perché in squadra abbiamo molti italiani … pellegrini, zalewski cristante Mancini Belotti bove El Shaarawy Spinazzola ecc ecc gli altri con chi giocano????

  36. Premetto che per me la squadra che sta operando meglio sul mercato, da 3 anni, è il Milan.
    Massara e Maldini stanno facendo un grandissimo lavoro e quando si lavora bene si raccolgono i frutti.
    Il colpo De Ketelaere è al livello di Lukaku e Dybala, con prospettive di diventare il loro nuovo Kakà.
    Grazie a loro la società è passata da fare operazioni onerosissime ma poco remunerative come Higuain, Paquetà, Castillejo, Kalinic e Pjatek a veri colpi di mercato come Leao, Hernandez, Tomori, Tonali, Maignan e De Ketelaere.
    Ma hanno avuto anche l’intelligenza di affiancarsi loro giocatori pronti ed esperti di una certa età a parametro zero o quasi tipo Ibra, Giroud, Florenzi, Kjaer, Mandzukic ed ora Origi.

    Detto questo la Roma sinora ha operato su parametri zero in quanto giocatori da non lasciarsi sfuggire (Dybala, Matic, Svilar) ma l’impressione è che in altri ruoli la scelta dello svincolato o dell’occasione rifletta anche la scarsezza delle entrate.
    Del tipo Wijnaldum meglio dei costosi Douglas Luiz, Camara o Rubén Neves, Belotti meglio del costoso Kalajdzic, Bailly in prestito meglio dei costosi Senesi o N’Dicka.
    Con questo non sto dicendo che Wijnaldum, Belotti e Bailly sono delle soluzioni di ripiego, tutt’altro.
    Sono anzi quasi il meglio che si possa trovare in giro pagando zero o quasi.
    E sono anche un’iniezione di esperienza in una squadra giovane e poco abituata a palcoscenici importanti.
    Ma il nostro mercato potrebbe diventare perfetto se in futuro la Roma avrà la capacità e la forza di affiancare ai giocatori esperti presi questa estate dei giocatori giovani di qualità pagando anche somme importanti per i loro cartellini.

    • La Roma somme importanti per i cartellini al momento non può spenderne. Può farlo solo se cede. E infatti coi soldi rimediati tra Olsen e Florenzi è arrivato Celik.
      Se cede Veretout e magari anche Villar probabilmente spenderà altri soldi per un centrocampista. Così come se esce un difensore ne prenderà un altro, altrimenti arriverà in prestito o a parametro zero.
      Ma per fortuna l’arrivo di Mourinho e la vittoria in Conference, più evidentemente la capacità dei Friedkin nell’illustrare la bontà delle loro intenzioni, hanno reso possibile l’arrivo di giocatori a parametro zero di un certo livello che prima ti avrebbero risposto picche.
      E il tutto comunque a condizioni estremamente favorevoli per la società, sia a livello di ingaggi sia per durata e condizioni dei contratti.
      Questo ti permetterà sperabilmente di crescere, raggiungere obiettivi sportivi e quindi un maggiore appeal nei confronti degli sponsor che incrementeranno anche le entrate.
      E allora potrai permetterti anche di spendere per i cartellini di giovani rampanti o giocatori già fatti.
      E’ un circolo virtuoso che con Pallotta non si è mai messo in moto: le entrate fisse, al netto dei soldi garantiti dalla partecipazione in Champions e dai diritti TV (presi anche dai competitors) non sono mai aumentate. Contratto da fame decennale con lo sponsor tecnico, strombazzate partnership con Pippo, Pluto e Paperino che non portavano un euro, sette anni per vedere uno sponsor sulle maglie.
      Qui manco sei ancora entrato in Champions e si parla di un contratto da 400 mln con Adidas.
      Vuol dire che il mercato ha fiducia nel progetto dei Friedkin, è solo il caso di mettersi seduti e attendere…

    • Lo dico senza ombra di polemica, ma proprio perché a me sembra un dato oggettivo: Zaniolo, Zalewski, Pellegrini, Cristante, Celik, Mancini, Ibanez, Kumbulla, Bove, Spinazzola, Karsdorp, Svilar, Dybala, ad oggi ancora C. Perez, Villar, Elsha, Felix, Shomurodov, sono tutti under 30. Gli over 30, andato via Mkytharian, sono Smalling e Rui Patricio e, ora, Matic e probabilmente Wjnaldum. E stiamo trattando ancora Frattesi, pare, mentre anche Belotti è un under 30. Se metto insieme Zalewski, Zaniolo, Kumbulla, Bove, Mancini, Ibanez, Cristante, Svilar ho una età media di poco più di 20 anni. La priorità, oggi, per una squadra così (e con Mourinho in panchina) può essere cercare “giovani”, fosse anche di qualità? O non, piuttosto, puntellare una rosa complessivamente giovane, che già abbiamo, con innesti di esperienza e di grande qualità? Inoltre comincia ad essere chiara a tutti che la valorizzazione del nostro settore giovanile in funzione prima squadra (e che già ha prodotto Felix, Bove, Zalewski, Volpato), cosa detta da Mourinho il primo giorno che è arrivato qui, era ed è un obiettivo concreto, programmatico, non una “trovata”, e volto a trovare a km e a costo zero i famosi “giovani di qualità”, al fine di non concentrare risorse su obiettivi e parametri che possono essere trovati a casa nostra. In sostanza, perché spendere 20 milioni per Kluivert quando posso crescere a Trigoria Zalewski? O spenderne altrettanti per Diawara quando ho Bove? Le risorse (poche) andranno utilizzate piuttosto per pagare gli stipendi di Dybala, Matic, ecc. Mi sembra un modello virtuoso e (parola abusata, oggi) davvero “sostenibile”. Insomma, questo per dire come, forse, il “modello Roma” attuale sia tutto sommato logico e comunque ambizioso. De Ketalaere (che anche a me piace molto, ma che vorrò vedere alla prova del campo in Italia) o un profilo simile avrebbero implicato per noi un salasso, e comunque una scommessa (perché un giovane non è mai una “certezza”) e un mercato necessariamente più povero, nel complesso. Così, invece, stiamo garantendo un mix di gioventù ed esperienza che a me sembra la cosa migliore, anche in prospettiva.

    • @@@ UB & Dandalo

      Ho precisato il mio pensiero (che poi è sempre il solito) in un’altro post più sopra in risposta a UB.
      Concordo con quello che avete scritto.
      Il mercato in entrata di Pinto è stato praticamente il massimo che si poteva fare con le risorse a disposizione.
      Peraltro affiancare dei giocatori di esperienza tra i 28 e i 34 anni ad una rosa giovane era una scelta saggia in partenza.
      Ma per il futuro, anche prossimo, ritengo sia fondamentale puntare su giovani di qualità.
      Bisogna patrimonializzare gli arrivi.
      Se riuscissimo a fare qualche cessione, meglio N’Dicka o Senesi piuttosto che Bailly tanto per fare un’esempio.
      Ma per acquistare bene e cedere bene, per ottimizzare le strategie, per non ripetere gli errori Shomurodov e Vina, serve un DS.
      Lo so che entrambi non concordate su questo ma invece io ritengo che dalla collegialità tra dirigenti, dal lavoro di equipe, si possa arrivare a fare le scelte giuste limitando gli errori.
      Ogni squadra che si rispetti ha una governance sportiva molto più strutturata della nostra.
      Il modello allenatore general manager con tutti i suoi limiti può ancora reggere finché c’è Mou, poi quando Mou non ci sarà più Pinto avrà bisogno di una spalla.
      Nessuno mi toglie dalla testa che le difficoltà che incontriamo a cedere non dipendano anche dal fatto che il nostro GM non è sufficientemente bravo in questo.

  37. Ora iniziano le danze dei menagrami.
    A parte che non è stato presentato né Winaldum né Belotti, alla Roma mancherebbe ancora un centrale di piede mancino, almeno. Sempre che rimanga Veretout, perché se è in uscita allora serve anche un centrocampista.

    La società si sta muovendo benissimo e probabilmente in questa stagione atipica del mondiale invernale vale la pena non mettersi alcun limite, ma il mercato è ancora lungo.

    L’Inter sappiamo che è la squadra messa meglio come potenzialità. La Juve senza Pogba per mesi, è messa peggio dello scorso anno e se non corre ai ripari rischia (al netto di aiuti arbitrali) di rimanere fuori dalle 4 champions.

    Il Milan potrebbe essere a livello dello scorso anno, via Kessie dentro de Ketelaere ma lo scorso anno lo scudetto lo ha perso l’inter, più che vincerlo il milan.

    La Roma, col Napoli in smobilitazione, la vedo da terzo posto. Sulla carta.

    Però con un piccolo sforzo, cioè winaldum + centravanti di riserva (*) + centrale mancino + mediano non si sa mai e si potrebbe cercare di stare lì… a sfruttare le defaillances delle altre. Insomma giocarsela, ché la fortuna, il caso, gli dei, il destino o quello che volete… contano e se fossero dalla nostra parte bisogna essere pronti.

    (*) A me la storia Belotti mi convince come giocatore, ma non mi convince come storia. Perchè:
    a) perché Belotti dovrebbe, a 28 anni, rinunciare a più soldi per andare a fare il subentrante a Roma?
    b) perché la Roma visto che è svincolato non lo ha ancora preso? (lo stipendio di Shomurodov incide così tanto? )

  38. Quest’anno voglio liberarmi del tutto e definitivamente dalla paura di pronunciare ad alta voce la parola “Scudetto”.
    Nessun giro di parole o paroline allusive, che sia lottare apertamente per il Titolo, basta nascondersi.
    Abbiamo una grande Società, seppure ancora sofferente di qualche limite che viene dal passato, un grande tecnico e una squadra che finalmente ha un centrocampo degno di questo nome, un gruppo di qualità che appare unito e sempre più dedito alla lotta e capace di mettere in campo forza, perseveranza, applicazione, capacità di soffrire e umiltà.
    C’è ancora qualche posizione migliorabile, c’è ancora bisogno di qualche rinforzo e forse c’è ancora qualche problema di maturità da superare, ma di sicuro la Roma è una squadra difficile da affrontare, con sempre più opzioni tecniche e tattiche a disposizione.
    C’è pure una tifoseria grandissima ed entusiasta, finalmente unita, che si sta lasciando dietro decenni di amarezze, di diffidenze e di divisioni, pronta a rappresentare il tredicesimo uomo in campo (il dodicesimo è Mourinho…).
    Non basta questo per vincere sicuramente, le sicurezze non esistono, ma vivaddio, ora è il momento di osare e di crederci fino in fondo.
    Soprattutto gioire già da ora per una stagione che sta per cominciare ma che già si preannuncia tutta da vivere e da godere, come solo i romanisti sanno fare.

  39. Gli arbitri possono fare più danni quando sei strutturalmente più debole, anche di testa (vedi 3-4 con la Juve a Roma), e ti derubano in una giornata ben imbroccata.
    Se riduci il gap o lo annulli i danni è più difficile farli, anche se non impossibile per arbitri professionisti del genere.

    L’andata a regime nel corso del 2022 con tanto di Conference League,
    il rafforzamento come giocatori e come testa (Mou è maestro),
    la crescita complessiva della società,

    ci devono far guardare avanti con fiducia.
    Forza Roma

    • Sottoscrivo tutto.
      Una cosa è dare una sportellata in corsa a una 500, una cosa è darla a un carro armato.

    • Caro Ciop..questo mix di latino-inglese è terrificante come un concetto di Zenone..vabbè che i tempi so quelli che so..ma puoi fare di meglio..anche senza CIP..eh eh eh

  40. Bhe io al posto di Belotto proverei co Depay dato che è in uscita dal Barcellona, è anche più forte risolutivo e si sposa perfettamente con Abrahm, Dybala e Zaniolo, Pinto provaci con Depay e non te ne pentirai Forza Roma Sempre 💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛❤️💛

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome