XABI ALONSO: “Nessuno ha esultato per aver pescato la Roma. Ci siamo trascinati il dolore dello scorso anno”, SCHICK: “Può essere la nostra rivincita”

38
1017

AS ROMA NEWS – Domani sarà il giorno di Roma-Bayer Leverkusen. Alla vigilia del primo round delle semifinali di Europa League il tecnico del Bayer Leverkusen, Xabi Alonso, interviene in conferenza stampa dalla sala dell’Olimpico. Al suo fianco c’è l’ex attaccante giallorosso Patrik Schick.

Le parole di Xabi Alonso:

Hai detto che è bello rigiocare contro la Roma.
“Dall’inizio della nostra Europa League abbiamo voluto trarre lezioni dalla scorsa stagione, l’anno scorso è stato doloroso non andare in finale e ci siamo trascinati questo dolore per farne una virtù. La Roma ha cambiato tanto e ha cambiato stile di gioco. Domani ci aspettiamo una partita intensa”.

Quanto è durato questo dolore?
“È durato un bel po’, non è scomparso subito. Abbiamo capito che l’anno scorso era un’occasione unica, lo sviluppo della squadra era stato ottimo. Eravamo pronti a battere la Roma per andare in finale. La fame è quella che abbiamo, possiamo trarre solo lezioni positive dallo scorso anno, ma la mentalità e l’approccio di domani non devono cambiare, cercheremo di ripeterci e vediamo come andrà”.

L’esultanza per aver pescato la Roma?
“Nessuno di noi ha festeggiato, ci siamo preparati con intensità. Sappiamo contro chi giochiamo, la Roma ha grande qualità con un nuovo allenatore. Hanno cambiato un po’ lo stile ma siamo pronti ad una semifinale intensa. Hanno dimostrato di essere molto bravi nei turni precedenti, hanno un grandissimo livello e hanno fatto un grande percorso in Europa”.

Avete un senso di rivalsa nei confronti della Roma?
“Mettiamola così, è una seconda possibilità e nel calcio accade spesso. L’anno scorso ci è mancato tanto così per arrivare in finale, dovevamo segnare almeno un gol. Le cose sono cambiate per tutti, l’atmosfera sarà pazzesca, non è decisivo quello che succederà domani e siamo pronti a giocare col nostro calcio, dimostrando quello che siamo in grado di fare in vista del ritorno”.

Segnate spesso nel finale.
“Al di là dei soprannomi, il nostro interesse è quello di essere costanti, avere un’idea di come giocare e mantenere grande spirito, non sono solo i giocatori in campo a mostrarci quello che devono fare, se non saremo uniti non raggiungeremo l’obiettivo. Quello che è successo è stato spettacolare, ma domani è un’altra cosa. Siamo in Europa contro la Roma, potrà succedere di segnare nel recupero. Parte della mentalità? Sicuramente, è il nostro approccio alla partita. Non cediamo mai, diamo tutto fino alla fine ed è per questo che abbiamo dimostrato una grande mentalità e questa è la chiave per il successo, puoi giocare bene o male, ma l’importante è non perdere la mentalità perché i dettagli fanno la differenza e possono darci il biglietto per la finale”.

Nel ritorno lo scorso anno la Roma giocò con grande furbizia e forza difensiva. Hai scelto una preparazione particolare?
“No. Non abbiamo assolutamente parlato dello scorso anno, praticamente zero, era un’altra stagione, con giocatori diversi e un allenatore diverso. Anche la Roma ha cambiato tanto, saranno preparati a capire come giochiamo noi. È una competizione europea, essere concentrati e fare attenzione ai dettagli, non prendere cartellini rossi. Domani è una sfida enorme, ma non ha niente a che vedere con lo scorso anno”.

È un peccato non poter sfidare di nuovo Mourinho?
“L’anno scorso è stato bellissimo poter rivedere José, ma sappiamo come funziona il calcio. La Roma ora ha De Rossi, che ha avuto un grande impatto come allenatore. Le nostre strade sono abbastanza simili, sono due parallele analoghe. L’idea del calcio di De Rossi è molto chiara, sarà bello rivederlo domani”.

Quali sono i punti chiave per diventare una delle squadre più affascinanti in Europa e quali gli errori da non rifare?
“Non concedere loro di fare un gol più di noi. Dobbiamo avere l’aggressività necessaria, è stato molto difficile nel ritorno. I dettagli più piccoli fanno la differenza, dobbiamo essere compatti, preparare la partita, controllare il ritmo. Cose su cui abbiamo lavorato in tutta la stagione, ma domani sera è un altro teatro. Sono cose che succedono nel calcio, domani è un altro film”.

Le parole di Schick:

Giochi contro la tua ex squadra. In che modo De Rossi ha cambiato la Roma?
“È una cosa bellissima essere qui di nuovo a Roma, lo scorso anno ero infortunato. Sarà bellissimo rivedere gli ex compagni e De Rossi, che come sapete è stato un giocatore eccezionale, leader vero della squadra. Penso che come allenatore abbia tutte le carte in regola per diventare un mister eccezionale in futuro e già sta dimostrando il suo valore, ha migliorato la squadra, sta facendo un lavoro eccezionale”.

C’è una sorta di senso di rivalsa?
“L’anno scorso non ho giocato, tutti i miei compagni, tutti noi ci ricordiamo benissimo quanto abbiamo sofferto, il boccone amaro che abbiamo ingoiato lo scorso anno. Tutti noi vogliamo emozioni diverse, specie per come abbiamo giocato il ritorno avremmo meritato di più. Questa può essere la nostra rivincita”.

In cosa sei migliorato?
“Difficile dire una cosa sola, credo di essere migliorato generalmente in tutto, soprattutto ho giocato di più rispetto a Roma. Anche il tipo di gioco è qualcosa che mi piace. Ho segnato anche un po’ di gol e questo aiuta sempre, dà fiducia. Ora sono molto felice in Germania, devo dire che il campionato tedesco è diverso dalla Serie A, c’è più velocità e più pressing. In Italia si gioca un po’ diversamente”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Pellegrini in gruppo nella rifinitura. Ok anche Lukaku e Smalling
Articolo successivoRoma a caccia di un’altra finale

38 Commenti

  1. giornalisti sempre a cercare la polemica, a tirare fuori parole al veleno dagli intervistati.

    bravi ddr e alonso a schivare.

    sarà un bellissimo confronto tra 2 allenatori giovani e ambiziosi.

    ❤️🧡💛

  2. Non mi resta che fare i complimenti alla squadra che ha praticamente già vinto l’Europa League. Complimenti e auguri!

  3. ah Patrick, de bono c’hai solo tu sorella
    io rimpiango Montella Voeller e Pruzzo.
    tu stai bene do stai

    siete favoriti e temo che usciremo stavolta ma occhio, come dissi l’altro giorno: a Roma dovete prima da passà.

  4. L’altranno non cerano dibala lukaku e smolling io penso che come il feyenord che ha parlato di rivincite umiliazioni ecc ecc prenderanno la zuppa del casale perche a noi hanno rubato la coppa lanno scorso e questanno a dublino ci sara la magica roma a sollevare e festeggiare la coppa! DAJE ROMAAAAAAAAAAAAAAAA

  5. Capito che dice Schick in Bundesliga c’è più velocità e pressing quello che dovremmo acquisire noi il prossimo anno perché in questo momento non siamo in grado non stiamo bene fisicamente secondo me guardo le altre squadre soprattutto L’Atalanta che ha giocato le stesse o forse più partite di noi e corrono più di noi giocano con più velocità e intensità quella che servirebbe a noi ci vorrebbe la stessa partita che abbiamo fatto con il Brighton solo così con intensità attenzione e velocità PASSEREMO IL TURNO

    • beh , però c’è un atalanta con la bamba ed una senza bamba.
      ci sarà un motivo perchè gasperino si inquieta quando lo va’ a trovare l’antidoping …………
      e poi lo sanno tutti che a bergamo c’è qualcosa di frizzante nell’aria e non è il prosecco.

  6. Toh chi si rivede.. Quello che appena sbarcato a Roma chiamai Er mezza tacca, beccandomi il record di spolliciamenti del sito (317).
    Dopo 2 anni e rarissimi gol, tutti si convertirono al zenonismo. Qualcuno per pudore abbandono’ per sempre GR. net, vero Alieno sdraiato?

    • Caro Zenone, io non devo prendere le parti di nessuno.
      Con Alieno sdraiato non c’entra niente quello che dici.
      Zenone, leggo sempre i tuoi post, sei una persona intelligente, quindi non prenderti meriti che non ti corrispondono.
      L’alieno sdraiato uno dei migliori su questo blog sono persone come l’alieno che davano spunti di conversazione, anzi gradirei di leggerlo ancora e non solo lui purtroppo.

    • Zenone,
      dovresti ricordare che l’Alieno Sdraiato lasciò il blog in aperta polemica con la Redazione, soprattutto a causa di un eccessivo e ingiustificato uso della “censura” nei suoi riguardi.
      Schick, il suo mental coach e le tue zenonate non c’entrano un granché…
      Ha ragione JC, era uno dei pochi utenti capaci di arricchire le discussioni con spunti d’ironia e sagacia fuori dal comune.
      Romanista vero, ho il piacere di frequentarlo nel mondo reale. Te lo saluterò.

  7. Xabi mi mette tanta paura, ho paura dell’imbarcata…
    Ma non molliamo mai, sarò lì a sostenere la squadra.

    FORZA ROMA SEMPRE

    • hai ragione Lupa Xabi sembra avere paura dell’imbarcata.
      E’ ovvio che ad una semifinale di una coppa europea le squadre si rispettino, non è stata una passeggiata per nessuno arrivare qui.

  8. A… Xavi , il Feyenoord cia’ avuto la seconda, la terza e pure la quarta possibilità e si è sempre attaccato ar caz.o speriamo che prendiate quella strada pure voi.

  9. comunque sono forti,ma senza paura e cercando di tenere aperto anche il ritorno almeno se non dovessimo fare una prestazione maiuscola,ma sono fiducioso di questa roma e de rossi ne a giocate di partite così…daje raga daje

  10. Bella squadra , ma la mia convinzione che la rosa del Milan è più forte di quella loro mi dà un motivo in più per essere fiducioso.Forza Roma

  11. poi ritengo che se passiamo anche questo scoglio non ci ferma più nessuno….sarà dura,ma questa roma è eccezionale se in serata di grazia.e poi l olimpico farà ampiamente la sua parte e pure noi da casa daje

  12. Domani metterei llorente a destra farei la stessa Mossa che hai fatto. Col Milan, loro vengono a pressare alto e con uno come karsdorp tremerei… Forza Roma

  13. Porelli, compatiamoli, c’hanno er “dolore”… so’ annati al fronte!!!

    Quando sento ‘sti bambinoni che frignano
    per certe sciocchezze… mi dico che almeno su una cosa quel maledetto di Medvedev ha ragione da vendere: “presuntuosi, viziati, piagnucolosi e senza attributi”.

  14. Dobbiamo giocare come contro il Brighton qui a Roma o come il primo tempo a Milano. Se ripetiamo quelle due prestazioni in entrambe partite, allora abbiamo delle serie chances.

  15. arrivare a mistificare la realtà? le immagini dicono altro “caro” xabi…… avoja se hai esultato con il pugnetto….. i sorrisi di compiacimento….. “ride bene chi ride ultimo”……

    • Per la verità Alonso ha avuto una reazione composta. Il pugnetto l’ha fatto il suo collaboratore.

  16. ma mi ricordo alcune dichiarazioni di Alonso dove augurava al Siviglia di batterci per riparare al torto di averli eliminati ..questa cosa mi fa un po pensare che abbia leggermente rosicato

  17. L’ Atalanta non ha fatto 2 partite in piu’ con il Faye no per accedere agli ottavi…Erano contenti di giocare con la Roma anziche’ il Milan, Xavi mette le mani avanti. Poi la Roma vinto con il Brigthon e Milan mentre l’Atalanta con il Liverpool sarebbe la giusta finale !! Loro solo con il Wast ham…poi solo c….Sono duri sara’ battaglia specie a casa loro ma abbiamo un ottima difesa speriamo nel buon arbitraggio del francese. Daje Roma Daje !!!!!

  18. Schick ha anche detto che Roma-Barcellona 3-0 è stata la partita più bella della sua carriera, ma non è stato riportato qua sopra.

  19. Comunque mi aspetto grande impegno e concentrazione da tutti,e dare il massimo poi vinca il migliore,ma bisogna uscire dal campo con la consapevolezza di avere dato il meglio,e sono convinto che faremo una grande partita,contro un grande avversario, come lo erano le altre che abbiamo trovato.anche l Atalanta è una grande avversario,dipende da come lo si trova al momento di confrontarsi come la roma,se la trovi come col Milan soprattutto sono cazzi vostri.speriamo forza roma siamo fieri di te ma apriamo in due

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome