ZAFFARONI: “Abbiamo fatto la partita che dovevamo. La Roma ha messo qualità, segnarle è molto difficile”

12
525

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Marco Zaffaroni, allenatore del Verona, commenta a fine gara la prova dei suoi ragazzi nel match di campionato che si è appena giocato allo stadio Olimpico contro la Roma.

Ecco le dichiarazioni del tecnico dei gialloblu ai microfoni dei giornalisti:

Un commento sulla partita?
“La Roma ha messo qualità. Sapevamo che sono una squadra forte e a cui è difficile segnare. Siamo stati bene in campo, abbiamo tenuto bene determinati duelli. Abbiamo fatto la partita che dovevamo. Il gol è arrivato a fine primo tempo, nella ripresa abbiamo provato a segnare ma siamo mancati nella fase finale, ma c’è da considerare la forza di questa squadra, è molto difficile segnare alla Roma. Ci abbiamo provato fino alla fine, rimane una prestazione buona. Dobbiamo migliorare nell’ultima fase”.

Cosa è mancato? Lazovic perché è uscito?
“Dobbiamo migliorare dal punto di vista tecnico. La Roma si è chiusa e senza spazi bisogna trovare combinazioni o giocate individuali. Siamo stati frenetici e non abbiamo avuto lucidità. Dobbiamo migliorare alcune cose, anche nella scorsa partita abbiamo sprecato delle occasioni per raddoppiare. È un nostro difetto. Lazovic è un giocatore fondamentale per noi. Davanti abbiamo provato a mettere un giocatore come Braff che nell’uno contro uno può essere importante. Abbiamo provato varie opzioni, varie giocate, ma non ci siamo riusciti. Dobbiamo migliorare”.

La squadra è più tranquilla dopo gli ultimi risultati?
“Sappiamo che non è così, la testa però un po’ lavora. Prima non avevamo nulla da perdere, ora la situazione è diversa. Se vogliamo raggiungere il nostro obiettivo, dobbiamo superare questo momento. Non si deve mollare dal punto di vista mentale. Serve fare questo step mentale”.

Articolo precedenteROMA-VERONA 1-0: le pagelle
Articolo successivoSOLBAKKEN: “Orgoglioso della squadra, abbiamo lottato l’uno per l’altro. Penso di essere sulla strada giusta”

12 Commenti

  1. Zaffaroni è tra i pochi allenatori avversari che non lagna quando perde e parla di arbitri come altri

    • se su 11, 14 considerato i subentrati, ci sono due “individualita interessanti” e 12 scarpari picchiatori resta una squadra di scarpari picchiatori

    • Mah, i picchiatori sono ben altri, diciamo che è una squadra di mediocri che commettono moltissimi falli proprio per incapacità.
      Io, oltre a Tameze, fatico a trovare un giocatore di calcio nel Verona.
      Forse Faraoni e Kallon, ma nessuno di questi lo vorrei alla Roma.

    • Discorso da sportivo vero.
      Mai amato il Verona ma secondo me si salva.
      Sembra essere un allenatore preparatissimo.

  2. uno che non si lagna e riconosce la sconfitta, da rispettare solo per questo.
    Detto ciò però, il suo Verona mena come pochi, quello non è calcio

  3. Zaffaroni è stato sportivo a differenza di altri allenatori delle nostre avversarie e c’è da dire che con lui il Verona nelle 4 partite precedenti a quella contro di noi aveva fatto ben 8 punti, quindi una dignitosissima media di 2 punti a partita nonostante la classifica sia quella.
    E pensare che quel giocatore che aveva segnato 2 gol di fila, il primo in assoluto l’ha fatto agli sbiaditi, con noi non ha mai o quasi mai strusciato palla anche perché la fase difensiva della Roma è stata perfetta, non abbiamo subìto occasioni da gol e zero parate di Rui Patricio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome