ZALEWSKI: “Ero tranquillo su dove battere il rigore, avevamo studiato il loro portiere. Quando entro in campo devo essere più cattivo e concreto”

13
322

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Nicola Zalewski parla ai microfoni dei giornalisti al termine di Roma-Feyenoord.

Di seguito tutte le dichiarazioni del calciatore giallorosso sulla gara di Europa League appena conclusa allo stadio Olimpico:

De Rossi ha tirato un rigore a Berlino. Tu stasera cosa hai pensato?
“I pensieri sono stati un po’. Ero tranquillo su dove batterlo. Ieri abbiamo provato i rigori. Sapevo di dover scegliere un angolo e andare potente. Avevamo studiato il loro portiere, che è uno che spinge molto ma basso. Ho cercato di alzarla un pochino ed è andata bene”.

Sei entrato bene in campo. Tu e Angelino avete dato la scossa:
“Sì. Bene è un parolone. Sono entrato e ho cercato di dare il mio meglio. Qualche scelta l’ho sbagliata. Ho scherzato con un collaboratore a fine partita e gli ho detto che ogni 4 fuorigiochi è un rigore decisivo. Una volta sono scivolato. L’importante è che sia andata bene e non fermarci qui”.

E arrivare dove?
“Il più lontano possibile, come sempre”.

La finale come l’anno scorso?
“Il più lontano possibile”.

Il nuovo ruolo? Come ti stai trovando?
“Quando cambi allenatore non c’è tempo da perdere. Quando ti manda in campo, devi essere subito cattivo e concreto. Questo mi sta mancando ultimamente, ma il mister mi dà fiducia e i miei compagni credono in me, quindi non ho timore”.

Articolo precedenteSVILAR: “Serata incredibile, ho lavorato tutta la vita per questo. Non sento la pressione, potevo parare anche un altro rigore”
Articolo successivoROMA-FEYENOORD 1-1: le pagelle

13 Commenti

  1. Vedendo quanto Zalewski è scarparo nei tiri, onestamente all’ultimo rigore ho avuto paura, avrei preferito lo tirasse Baldanzi, invece lo ha tirato benissimo per fortuna. Bravo Nicola quindi anche se quando è entrato la sua prestazione è stata imbarazzante visti i soliti errori.

  2. Sarò molto impopolare ma nonostante la tua non ottima prestazione meriti comunque un 10 per come hai calciato il rigore: il mister ti fa giocare perché crede in te e perché sa che se giochi in maniera disinvolta puoi fare grandi cose!!! Daje Zalè dajeeee 🧡❤️

    • Questo ragazzo ha dei limiti caratteriali ma tecnicamente sarebbe veramente forte. Se questo rigore gli restituisce un po’ di fiducia e sfacciataggine ritroviamo un bel cambio nelle turnazioni

  3. Dichiarazione intelligente. Umile, cosciente dei propri limiti da superare. Anche questa è la cura De Rossi. Anche lui, se rimane con questa testa, migliorerà. Nicola mio bello sotto ad allenarsi, testa bassa e vedrai che anche tu gioverai alla causa. FR

  4. Ieri, a parte il rigore, ha fatto un ingresso imbarazzante. Forse ha troppa fretta di riscattarsi e finisce per fare peggio. Giocatore che ad oggi non mi convince affatto, ma è ancora giovane.
    Gli serve continuità tra i grandi…ma qui può averla?

  5. finalmente un’intervista intelligente…non si parla di bambini e altre cazzate.

    belle dichiarazioni di nicola che ce la mette ma sta facendo fatica e’ importante che se ne renda conto e rimanga umile e concentrato ed i risultati arriveranno.

    ci vorra’ un po per dimenticare gli insegnamenti di mister “5 coppe esisto solo io” ma sicuro che presto svolta anche lui. ha talento deve solo essere allenato come si deve

  6. è entrato in partita malissimo ma si è fatto perdonare con un rigore perfetto. Gli riconosco l’autocritica che è segno di umiltà e intelligenza, decisamente un punto a suo favore. Con tanto lavoro arriveranno anche le soddisfazioni, avanti così Nicola

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome