ZANETTI: “Roma più concreta, ma sono orgoglioso dei miei. Severa l’espulsione di Akpa Akpro”

12
673

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Paolo Zanetti, allenatore dell‘Empoli, commenta a fine gara la prova dei suoi ragazzi nel match di campionato che si è appena giocato allo stadio Castellani contro la Roma.

Queste le dichiarazioni del tecnico dei toscani ai microfoni delle tv.

PAOLO ZANETTI A SKY SPORT

Le riporto i complimenti di Mourinho per come avete giocato e tenuto il campo.
“Fanno sempre piacere i suoi complimenti, ma conta solo il risultato ed è normale che siamo amareggiati”.

Immagino il rammarico per come avete giocato.
“Usciamo da questa partita convinti di poter fare bene, loro sono stati più concreti, abbiamo preso 2 pali e abbiamo fatto una partita coraggiosa e senza fare barricate. È la mentalità che voglio, sono orgoglioso ma non portiamo a casa nulla. Avevamo assaporato l’idea di portare a casa qualche punto”.

Sul rosso di Akpa Akpro ha parlato con l’arbitro a fine partita.
“È stata una chiacchierata tranquilla, il ragazzo è andato per prendere la palla e non c’è volontarietà o cattiveria. Non mi sembrava rosso, tra l’altro nel nostro momento migliore, mi è sembrato severo”.

Gli attaccanti si muovo bene, cosa serve all’Empoli per trovare più facilmente la via del gol?
“Conto le occasioni, quanto creiamo. Non posso pensare di fare un confronto con i nostri attaccanti e quelli della Roma, non sarebbe giusto: loro hanno campioni, sono la Roma e devono vincere lo scudetto. Noi lottiamo per un altro obiettivo. Oggi abbiamo avuto anche sfortuna. I miei si muovono bene, non devono perdere la fiducia. Se si vuole proporre calcio contro la Roma dobbiamo accettare di subire, altrimenti dovevamo mettere una barricata, un pullman davanti la porta e sperare in Dio, invece abbiamo fatto un altro tipo di concetto”.

Ha parlato con l’arbitro della sbracciata di Cristante in area di rigore?
“Ho chiesto uniformità, non ho capito come funziona. Ho visto Spezia-Sassuolo e su una sbracciata hanno dato rigore. Semplicemente faccio fatica a capire il metro di giudizio e non lo capirà mai probabilmente”.

PAOLO ZANETTI A DAZN

Siete stati sfortunati stasera?
“La sfortuna non esiste, ma ai ragazzi non posso dire nulla, ha fatto una partita coraggiosa mettendo in difficoltà la Roma. Siamo stati un po’ precisi, dobbiamo essere più concreti”.

Grande partita, ma poi Dybala ha fatto la differenza…
“Lo sapevamo, le grandi squadre hanno campioni che spostano gli equilibri. Noi potevamo rispondere solo con il gioco di squadra contro una squadra piena di campioni, non solo Dybala. Se giochiamo così perderemo poche partite”

Le prestazioni sono incoraggianti…
“La continuità di prestazione porta a dei risultati, questo è il nostro principio. Dobbiamo credere in quello che proponiamo, alleno un gruppo straordinario e le soddisfazioni arriveranno”.

Articolo precedenteEMPOLI-ROMA 1-2: le pagelle
Articolo successivoMOURINHO: “Dybala incredibile, ringrazio Zaniolo. Rosa non da big. Abbiamo calciatori che soffrono la competitività interna”

12 Commenti

    • A CR7 un intervento, volontario sicuro, su CRAGNO pure più fuori di testa di questo non valse il rosso diretto (un giallino a buffo dopo una vita x terra e portiere sfasciato…).
      Meglio per noi, infatti poteva lasciarlo in campo, tanto fanno come gli pare…

  1. ricordati l arbitraggio di Venezia Roma lo scorso anno con un rigore inventato di Aureliano. l unico errore dell’arbitro è il secondo giallo ad arkpa akpro che sarebbe stato comunque espulso. la manfrina del var ci è costata altri due minuti di recupero

    • I due minuti in più a cui ti riferisci sono stati recuperati proprio perché erano stati persi in precedenza per il controllo VAR. E cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia: si è giocato 2 minuti in meno nei novanta minuti e due in più nel recupero.

  2. Un intervento come quello è rosso tutta la vita…certo poteva dargli subito giallo ed era già ammonito e rosso inevitabile. Entra alzando la gamba quasi ad altezza testa, se lo prende in testa lo manda come minimo all’ospedale.

  3. 8 minuti di recupero.
    Di questi 8 minuti
    2 minuti per vederci assegnato un rigore sacrosanto.
    E 2 minuti per sbattere fuori a chella pippa di Akpra Akpro…sembrava Chuk Norris…e tieni pure il coraggio di dire che l’ espulsione e’stata esagerata?
    Che gli doveva dare il giallo?
    Embè sempre sotto la doccia andava. Era già ammonito , per un altro intervento alla Jean Claude Van Damme…
    L’anno scorso invece non stai rosicando e panzone?
    Tutto contento con Aureliano ..
    Maalox panzo’…Maalox..aum

  4. Più concreta ? A Zané lascia perde che la Roma ha avuto ben 5 palle gol nitide in più dell’Empoli, 9 a 4 quindi l’1-2 ci va stretto, poi il rosso era pure diretto con quell’anima di calcio in petto a Smalling in gioco non pericoloso ma pericolosissimo.
    Cristante con le braccia larghe non è fallo, il pallone lo aveva già preso di testa ed era di spalle non sapendo nemmeno di avere l’avversario dietro, non è una manata e tantomeno una gomitata, è solo il giocatore dell’Empoli in ritardo nei confronti di Cristante che va a finire di faccia contro la mano dello stesso. Cristante quando salta per colpire la palla di testa, anche se non ha avversari intorno, si mette sempre in quella posizione con le braccia larghe, è un movimento naturale per darsi slancio ed equilibrio, da che mondo è mondo non si vede mai uno saltare per colpire la palla di testa tenendo le braccia ferme ingessate lungo il corpo, perfino un pinguino agiterebbe quella specie di ali.

    • Ciao Ivan… quindi, vorresti dire che… perfino il panzone sbiadito agiterebbe quella specie di ali? 😉

  5. Zanetti non mi piace averlo contro e non mi piace come si comporta in panchina però come allenatore per me sta facendo bene, il suo Empoli è una squadra coraggiosa e con idee chiare che sa uscire dal pressing anche con giocatori poco dotati tecnicamente, su questo campo tante big lasceranno punti.

  6. Questo e’ il calcio che non mi piace, ci sono queste entrate per far male io non posso sopportare la Fiorentina ma sul 2 gol del Bologna e’un entrata criminale con il gomito e se ne vedono di cose cosi in tutte le partite non sono entrate sportive qui non ce il fisico e non e’ possibile questo come dicevo l’ altr’anno per Roma Salernitana assurdo incensare queste squadre che optano per il calcio cattivo. Mi sa che ha ragione Pruzzo questo non e’ calcio che si fa’ male da solo.

  7. L’expulsion c’era il rigole pure , i pâli e la traversa anche , cio’ che conte e’ che si e’vinto il resto non conta comunque 3 puntibpreziosi per noi contro una squadra che dara’ filo da torcere à tutti
    3 punti ritorno alla vittoria archiviste la partita pensiamo à giovedi’ di vincere contro i finlandesi

  8. Ciao Mbuti, stavolta non ce l’avevo col panzone, mi riferivo proprio al pinguino, all’uccello che non ha le ali per volare ma quando le allarga sembrano una sorta di braccia e che spesso e volentieri le tiene ferme attaccatissime al corpo ma nei saltelli oppure in certe camminate le allarga per mantenere l’equilibrio sui ghiacci dell’Antartide.
    Questo per giustificare le braccia larghe di Cristante nel saltare di testa o più in generale dei calciatori che si trovano a compiere tale azione e che quindi da regolamento non è mai calcio di rigore dal momento che gli empolesi lo hanno reclamato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome