Zaniolo: “Dalla Roma promesse non mantenute, trattato come una plusvalenza. I miei ex compagni? Una delusione”

128
4841

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Nicolò Zaniolo esce allo scoporto racconta la sua verità alla Gazzetta dello Sport oggi in edicola.

L’ex giocatore della Roma ha parlato della separazione con i capitolini, del trattamento ricevuto dal club e del rapporto con i suoi ex compagni, oltre che del suo futuro. Queste le sue parole:

Zaniolo, lei ha una clausola di rescissione da 35 milioni. Non è un mistero che Juventus e Milan la corteggino, e forse non da soli. Sbagliamo a pensare che potrebbe tornare?
“Cominciamo subito col mercato? Guardi il futuro non lo conosce nessuno. Ovvio che non posso garantire che resterò in Turchia cinque anni, ma finché sarà qui darò il massimo”.

Restiamo nell’ambito nostalgia: se le diciamo Feyenoord, a che cosa pensa?
“Facile. Alla Roma che lo ha pescato in Coppa. E a me torna in mente che probabilmente è stata la notte più bella della mia vita calcistica finora, insieme a quella contro il Porto, in cui segnai doppietta in Champions, e all’esordio in Nazionale. Proprio aver segnato la rete decisiva in finale contro gli olandesi mi fa sentire la Conference tanto mia. Se poi penso alla festa al Circo Massimo e ai tifosi, ancora mi vengono i brividi, ma non voglio fermarmi qui”.

La Roma passerà il turno col Feyenoord?
“Sicuro. Ha una squadra fortissima. Può vincere l’Europa League e arrivare fra le prime quattro”.

Come si trova ad Istanbul?
“Benissimo. È una città che vive di calcio, eppure i tifosi sono sempre gentili e rispettosi, anche quando ti chiedono video e selfie. Lo stadio, poi, è incredibile. Mai giocato in uno più caloroso, è almeno pari all’Olimpico. Quando ho segnato il mio primo gol mi sembrava di volare”.

Lei con i tifosi della Lazio non ha mai avuto rapporti idilliaci.
“Ma quelle sono cose di calcio, ci stanno. Non ho mai avuto problemi fuori dal campo. Anzi, ho diversi amici laziali”.

In compenso sarà difficile avere amici romanisti: è stato etichettato come traditore.
“È una cosa che mi è dispiaciuta tantissimo. Roma mi ha dato tutto, grazie alla Roma ho vinto e ho esordito in Nazionale, mio figlio è nato lì. Essere definito in quel modo è una brutta batosta”.

Lo ammetta: probabilmente ha sbagliato anche lei in determinate circostanze.
“La verità verrà fuori. Le dico che mi sono sempre allenato, anche se non con gli altri”.

Lei però ha strappato la maglia contro il Genoa: questo per i tifosi pesa.
“È stato solo un gesto di stizza, non di disprezzo. È come se avessi dato un pugno sull’erba. Non voleva essere una mancanza di rispetto”

Sul suo addio ha pesato il mancato rinnovo?
“Potrei parlare ore di promesse non mantenute. Mi dicevano che ero una punta di diamante, invece sono sempre stato considerato solo una plusvalenza. Per due anni mi è stato detto che il contratto era pronto. A gennaio dell’anno scorso avrei firmato a poco più di quello che guadagnavo, perché a Roma stavo bene e sapevo che c’erano problemi con il Financial Fair Play. Dopo tante chiacchiere mi sono stufato. Se io devo riflettere sul mio addio, penso che debbano farlo anche altri”.

Però la Roma non aveva in mano offerte che riteneva congrue per lei.
“In realtà c’erano solo Bournemouth e Galatasaray, ma per non aver accettato gli inglesi sono stato messo fuori e i tifosi se la sono presa con me. Alcuni mi hanno inseguito con la macchina, altri sono venuti sotto casa. Io e la mia famiglia ci siamo spaventati perché ci siamo sentiti soli. Era gente arrabbiata, con cui non si poteva parlare. In quei giorni ho spento anche il cellulare perché arrivavano brutti messaggi”.

Come si è lasciato con i suoi compagni?
“Sono rimasto deluso da quasi tutti. Non faccio nomi, ma dicevano che eravamo come fratelli e poi non mi hanno neppure salutato”.

Non nascondiamolo: alcuni potrebbe ritrovarli anche in Nazionale. Problemi in vista?
“Non credo. Forse qualcuno può avere delle difficoltà con me. Io non ne ho. Chi ha la coscienza sporca lo sa”.

Che rapporto ha avuto con Mourinho? Si dice che si adatti meglio ai campioni che ai giovani.
“È un grandissimo allenatore e una grandissima persona. Mi ha fatto giocare quasi sempre. Certo, lui è abituato a gestire i fuoriclasse ed io non lo ero. Mi sarebbe piaciuto averlo tra quattro o cinque anni, però mi ha dato tanto lo stesso”

Sarebbe contento se suo figlio Tommaso diventasse romanista?
“Certo. Io la Roma la guardo sempre. Il passato non si dimentica con un trasferimento”.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteFreccia a sinistra: la Roma ci prova per Grimaldo
Articolo successivoTrigoria torna a riempirsi: Mou pronto a riabbracciare i nazionali

128 Commenti

    • La cosa più surreale è che sembrerebbe non capire la gravità del suo comportamento. Anche volendo credere ad ogni sua parola, lui un contratto (giusto o ingiusto) lo aveva, ingiustificabile chiamarsi fuori. La sua situazione contrattuale poteva giustificare il nervosismo in campo e il suo basso rendimento (io infatti ero tra chi lo giustificava e reclamava un rinnovo) ma non il rifiutarsi di giocare. Stop. Il resto sono chiacchiere.

    • Dichiari di diventare forse un fuoriclasse tra 4/5 anni. Ma volevi un contratto dalla Roma da Fuoriclasse sapendo che la Roma contratti da fuoriclasse li può offrire solo a fuoriclasse.
      Tutto qui!

    • vooola mio miny pony vai , voooolaaaa …. mammaaaa posso guardare i puffi prima di fare i compiti?

    • Zaniolo ha sbagliato tutto quello che si poteva sbagliare in un rapporto tra club e tifosi. Se le colpe siano sue o di chi gli sta vicino o lo rappresenta non lo sappiamo ma decidere di non giocare nel tuo club dicendoti di voler essere ceduto ad una squadra avversaria è vergognoso! Se è stato bollato come traditore si chiedesse il perché, se la Roma lo ha mollato dopo aver rifiutato diverse proposte si chiedesse il perché! Zaniolo si è cacciato da solo dalla Roma.

  1. Ma sicuri che l’intervista è con lui ? sembra un altro. Ma c’è una una cosa su cui sono d’accordo la verità sta sempre (grosso modo) nel mezzo.

    • la verità la ammessa lui stesso.
      Ha strappato la maglia, si è allenato da solo, e i compagni gli hanno voltato le spalle. Perché?
      Facile. HA SBAGLIATO. E PERSEVERATO.

    • Sembra un altro, hai ragione. Ma un altro rispetto a chi ? A quello coperto di insulti, considerato un minus habens, tacciato come un traditore, bersaglio di tutte le calunnie possibili sulla sua vita privata, perseguitato da certi commentatori che su questo sito hanno fatto del ” dagli a Zaniolo! ” la loro ragione di vita , grandi intenditori di calcio che lo hanno liquidato come una pippa, e vai col tango?
      Ed ecco una intervista del ” miserabile “, pacata, equilibrata, direi fin troppo generosa . Allora forse non è scemo! Magari a riflettere un pochino su tutta la faccenda, a mente fredda, il giudizio su questo ragazzo potrebbe essere meno drastico, forse, almeno per quelli che non hanno portato il cervello all ammasso. So che verrò seppellito di dislike ed anche di risposte, per cosi dire, un po’ pepate, ma non mi importa. Non mi piacciono i linciaggi.

    • Rodrigo, Non c’è mistificazione peggiore di un bugiardo che giustifica un ipocrita. (Cit.)

    • Sarà l’ennesimo ex che ce ne butterà dentro un paio quando lo incontreremo, alla faccia degli intelligentoni che lo hanno cacciato via. Andiamo avanti così che vinceremo tanto…

    • la Roma nel n era obbligata a rinnovare contratto che nel suo essere già esisteva in scadenza di ancora 2 stagioni,nel contempo tu caro zaniolo non hai per niente dimostrato di essere punta di diamante mancavano a quella pietra troppe sfaccettature.ecco perché la Roma legittimamente traccheggia a x il rinnovo.poi ricordati che nel calcio contemporaneo tutte le società considerano una plusvalenza i propri calciatori…tu non hai rispettato un contratto perché ti credevi un top player e nn so con quali parametri.
      spero x te che lo diventerai ma poi rispetta il contratto
      o non andrai lontano.tu e il tuo entourage sotto contratto vi eravate accordati con altre squadre( che poi nn ti hanno cagato) e questo è illegale.

    • Saki, si mi offendo ma più che altro offendi la tua intelligenza, c’è gente che cenrca di ragionare a 360° e gente a 1°

    • @ Romano. L’intervista é ovviamente edulcorata, letta e riletta, calcolata. Più che “sembrare un altro”, lui ed il suo “ufficio stampa” sentivano tanto il bisogno di salvare un minimo la faccia coi tifosi della Roma e sperare di creare presupposti di affidabilità in caso di interessamento di un delle grandi potenze strisciate e in bolletta italiane. Senza tener conto che ha scavato nuovamente una fossa tra se ed i tifosi del Galatasaray (che ad un simile mercenario riserveranno sicuramente tappeti rossi, dopo aver detto che in buona sostanza era lì perché non aveva nulla di meglio…).
      @ Rodrigo: non posso che augurargli le migliori fortune e di diventare comunque un campione, per il duro lavoro che ha fatto negli anni in cui i tifosi della Roma lo hanno difeso ad ogni sciocchezza, ad ogni accusa, ad ogni provocazione, quando “andava educato”, quando prendeva un giallo a partita per le proteste per i continui falli non puniti. Sono anche io uno di quelli che aveva creduto di scorgere, tra quei rari sprazzi di talento misto a tanto impegno e spesso poca lucidità, il potenziale per poter vedere un giorno del futuro una bandiera della ASROMA. Che illuso sono stato, io e altri milioni di tifosi Romanisti.
      Ma sono anche uno di quelli che è rimasto disgustato dal suo atteggiamento a Gennaio 2023. Non esiste proprio rifiutare le convocazioni, girare le spalle a spogliatoio e tifosi, implorare una qualunque squadra di moda di portarselo via col ricatto, contro gli interessi della società che lo ha portato in braccio fino a qui. Persino quel verme di Icardi ha firmato un rinnovo per andare al PSG. Se NZ22 diventerà un campione, che lo diventi via da Roma. Sarà meglio per tutti.

    • Cari miei, sono di Spezia, Zaniolo è di Spezia, Suo padre giocava nello Spezia, hanno ancora un bar sul lungomare. So di cosa si parla: sua madre sempre sopra le righe, suo padre che cercava di riportarlo alla realtà. Ma tutto si è complicato quando si sono messi in mano Vigorelli, che non ha mai visto Nicolò quale era, con le sue problematiche caratteriali, ma ha sempre visto il ragazzo come una gallina dalle uova d’oro. Da qui la necessità di rientrare dei soldi sborsati dalla sua procura, dalla paura che un rinnovo non gli avrebbe portato le commissioni che si aspettava. E la presentazione di offerte poi rivelatesi farlocche per forzare su un rinnovo impossibile, e il tentativo di forzare la svendita a club che risparmiando sul cartellino avrebbero allargato i cordoni su ingaggio e commissioni. Poi il triste epilogo, lo conosciamo tutti. Personalmente ho i miei dubbi che Nicolò abbia il carattere per tirarsi fuori da questa situazione; potrà diventare un buon giocatore, ma non certo il fuoriclasse che si prospettava e che aveva creduto, o gli avevano fatto credere di essere. Auguri.

    • A sbattere contro gli avversari ci è andato da un certo momento in poi. La situazione contrattuale non lo aiutava e noi non abbiamo gestito bene la situazione arrivando ad un punto dove non si sarebbe assolutamente dovuti arrivare (anche perché appariva evidente anche la sofferenza psichica e tecnica del giocatore). Detto ciò, come sopra già scritto, a mio avviso (mi pare si la visione di chiunque abbia un briciolo di cervello) il suo comportamento finale è inaccettabile e ingiustificabile, definirlo traditore (calcisticamente) mi pare sia corretto.

    • …forse il passaggio più importante dell’intervista è quando dichiara di non essere (stato) un fuoriclasse…e che spera di arrivarci tra quattro anni. Il tempo lo dirà, ma anche le scelte di tutto il suo entourage saranno determinanti. Vedremo. Per ora sta in Turchia e nessuno se lo ricorda già, non è certo quello l’Olimpo del calcio

  2. Avresti dovuto essere più riconoscente…..

    I tuoi comportamenti sono stati decisivi….
    Ti credevi di esse un fenomeno…. E senza umiltà non vai da nessuna parte….

    Chiediti il perché i tuoi compagni non ti hanno salutato…..

    Se per mesi vai dicendo che te ne vuoi andare via…..

    Ti auguro di trovare un po’ di cervello.

  3. Un buffone, ma pensa che la gente sia scema?
    Solo due annotazioni:
    – è lui ad essersi rifiutato di giocare (ed è avvenuto prima dell’offerta inglese)
    – guarda caso (quasi) tutti i suoi ex compagni manco l’hanno salutato.
    Penso avrà parecchi problemi al rientro in Italia ed è giusto così

  4. Sembrano le parole di uno studente che ha fatto i compiti a casa. Ma ci sono comunque incongruenze palesi: la Roma ha firmato il SA con l’Uefa a settembre 2022, quindi a gennaio dello stesso anno non se ne sapeva ancora nulla.
    Affermare che “avrei firmato a poco più di quello che prendevo” significa poco o nulla se non si quantifica quel “poco”, soprattutto in relazione al fatto che percepiva già 2,8 mln netti a stagione. Per lui poco potrebbe significare 3,5, ma già molto per uno che ancora doveva dimostrare tutto dopo quasi due anni di inattività.
    Inoltre non è stato messo fuori per avere rifiutato il Bournemouth perché a quel punto fuori lo era già.
    Per finire, se in un gruppo di 30 persone tutti ti ignorano quando parti, probabilmente il problema sei tu e non loro. Lapalissiano.

  5. ovviamente ricomincia..”il futuro?nessuno lo conosce..non assicuro che rimarrò in Turchia 5 anni”…e te lamenti che non t’hanno salutato?io ho ricordi di calcio dai tempi di Maggiora e Rocca e sinceramente faccio fatica a rammentare di quando un calciatore andando via da uno spogliatoio così numeroso e importante non viene minimamente CAGATO da nessuno.contento che la società ti ha mandato via.

  6. Se sei stato messo fuori rosa per aver rifiutato il Bournemouth non è perchè la Roma avesse deciso di venderti a Gennaio, ma perchè hai fatto un casino per andare via a Gennaio senza una proposta in mano, come affermi c’erano solo Bournemouth e poi Galatasaray, quindi che stai a dire? Avrebbe firmato l’anno scorso per poco più di quanto guadagnava sapendo dei problemi col FFP. Per i problemi col FFP se ci fosse stato un estimatore la Roma ti avrebbe venduto per acquistare qualcuno con numeri migliori? Sarebbe stata una mossa intelligente! Ma che pretendono? E paparino che tirava per la giacchetta la Juve? Alla Roma posso imputare di non apersi imporre sui tesserati e di non saper vendere!

  7. Non sei mai stato un fenomeno e forse ti hanno sopravvalutato anche se Mourinho sta rovinando una marea di giocatori , vedi Zalesky, talento unico che gioca perennemente fuori ruolo

  8. hai fatto perdere una decina di milioni alla Società per una semplice ripicca, certificato medico e altre pagliacciate, tipo i comunicati scritti da qualche pinguino incravattato ecc ecc

    interviste rufiane come questa non cancelleranno mai il tuo comportamento e soprattutto le tue prestazioni di 1 anno e passa…

    ❤️🧡💛

  9. “A gennaio dell’anno scorso avrei firmato a poco più di quello che guadagnavo, perché a Roma stavo bene e sapevo che c’erano problemi con il Financial Fair Play”.

    Quello che ho sempre sostenuto.
    Sbugiardata la narrazione farlocca della richiesta dei 6 ml/anno che girava all’epoca ma anche quella che il giocatore avrebbe preteso lo stesso contratto di Pellegrini.
    Zaniolo dalla dirigenza è sempre stato considerato solo un bancomat.
    È importante che emerga la verità altrimenti poi per molti tifosi è difficile comprendere gli eventi e certi comportamenti, anche quelli più sbagliati e poco professionali come quelli che il giocatore ha avuto nell’ultima sessione dì mercato.
    Ed è importante per inchiodare Pinto alla sua responsabilità di non essere riuscito a proteggere adeguatamente un patrimonio della Roma.

    • Pur di dar contro alla Società, stai dando ragione ad un soggetto che si è sbugiardato piu’ volte La verità mi sta bene non la mistificazione.

    • Io, che l’ ho sempre difeso , al punto di aver scelto il Nick Zaniolo non si tocca, ti dico che il tuo ragionamento e’sbagliato, e mi spiego,
      non si può giustificare il suo comportamento , i certificati , il rifiuto di seguire la squadra a La Spezia, di essersi accordati col Milan.
      Sta storia che la Roma la si fa passare per una società di peracottari approfittatori e/o dilettanti allo sbaraglio, a seconda dei casi e dei momenti, e’la più grande ca**ata che si continua a raccontare.
      Anche in questa situazione, qualsiasi cosa gli fosse stata promessa , aveva l’obbligo di comportarsi da professionista, di allenarsi, di scendere in campo e dare tutto, dico tutto, no che manda i certificati.
      E quando e’ stato infortunato i soldini la ROMA glieli ha regolarmente versati.

    • Non ho capito chi avrebbe sbugiardato chi. Quindi la versione di Zaniolo, tra l’altro evidentemente farraginosa come ho spiegato più sopra, vale più di quella della società? E perché? O pensiamo che la parola di Zaniolo sia quella del Mahatma Gandhi?
      Tra l’altro ci sono le parole del procuratore a suo tempo in cui confermava egli stesso di avere fatto una richiesta in linea con quella dei top.
      Questa gestione, con i suoi dirigenti, può essere finora criticata per mille motivi, di cui molti validi, ma non per avere trattato nessuno come un bancomat, caratteristica che atteneva senza dubbio alla passata (anche volendo attribuire un significato neutro alla cosa).

    • @@@Rodrigo, fa piacere poter condividere con te, pur in netta minoranza, certe convinzioni che originano da verità scomode.

      @@@UB, premetto che non capisco il motivo dei tuoi continui cambi di nick, rende difficile l’interlocuzione.
      Se lo fai per rifarti una verginità, non lo comprendo proprio, dal momento che devi andare fiero delle tue idee, essendo una delle menti più fini di questo forum e che personalmente apprezzo molto. Sull’argomento ne abbiamo già discusso, ognuno rimane sulle sue posizioni.

    • Mi aggiungo cari Vege e Rodrigo., come peraltro già postato in precedenza, alle cosiddette mosche bianche in cerca di verità e non di facili e banali conclusioni ed etichettature; Zaniolo, insieme a Ibanez e in parte Zaleswki erano e sono gli unici elementi giovani in rosa con determinate caratteristiche e amplissimi margini e noi che facciamo ? addosso a Zaniolo scaricandogli tutte le colpe. Pensate veramente che anche la Società, Mou e soprattutto Pinto non ne abbiano per aver buttato al vento quello che solo 3 mesi prima era intoccabile anche per 50 milioni? e poi tutti ad entusiasmarsi per averlo venduto a 16,5 milioni da cui peraltro detrarre la percentuale all’Inter? ah si ni fantomatici bonus ma quali?ne conoscete i termini per conseguirli? per ora svenduto a una cifra di gran lunga inferiore a quanto speso per Shomu! Il sostituto? ah si Perbakken ho capito…….. giusto perchè a zero.
      IN sintesi si doveva, a parere, ricomporre la situazione almeno fino a giugno per poterci giocare al meglio coppe e campionato…….ah già il campionato per il fondamentale quarto posto…..umiliazioni con Real CRemonese,Sassuolo e ancora Lazzie. Equilibrio, equilibrio prima di sparare senza sapere.

    • Bolteni lasciali perde, in anonimato fanno presto a cambiar nick e triplicarsi. Pur di dar contro a Società, Mister e GM difendono l’indifendibile

    • Se Zaniolo avesse fatto queste dichiarazioni a gennaio sarebbe forse stato più credibile. La semplice verità è che voleva un contratto da campione per delle qualità che, forse per gli infortuni, forse per equivoci tattici, chissà, non ha mai dimostrato e la Roma non si è sentita con la responsabilità di rinnovarlo dopo che lo ha pagato due anni mentre era con le stampelle. Vediamo a giugno chi sborsa 35 mln per lui

  10. L’avevo detto e puntualmente si è avverato. Dispiace unicamente per il sottoscritto che a suo tempo lo difendeva. Riversare le proprie colpe sui suoi ex-compagni, questo proprio no. Ammetto che non pensavo arrivasse a tanto. Bastava dargli quanto voleva (a lui e a quella macchietta di procuratore) e idolatrava persino un paio di “mutande”. Soggetti che pensano unicamente al proprio tornaconto. Davvero un pessimo omuncolo. Alla larga da taluni ipocriti.

    • Tutti pensano al proprio tronaconto. Alcuni sanno farlo. La Roma senza Zaniolo è molto meno forte. Qualcuno ha sbagliato. Se Torna in Italia e va alla Juve o al Milan la firttata sarà definitivamente fatta.

      E’ non è Zanilo quallo che ci rimette.

  11. a geniooo………guardati allo specchio e ogni volta che apri bocca sputati in faccia …piccolo ragazzino viziato ….tutti ti hanno voltato le spalle xchè sei una persona insignificante ……e prima di parlare della Roma sciacquati la bocca con il limone ….adiossssss

  12. Tu che sei LA promessa vivente non mantenuta , e parli pure.
    Se i compagni non ti hanno salutato , fatti una domanda e datti una risposta , anche se dubito la troverai , visto l’arroganza e l’intelletto che possiedi.

  13. Però NOI 🧡❤️ vorremo notizie inerenti alla ns squadra, questo sito è bellissimo ma, a volte dovrebbe “schermare” qualcosa…
    Notizie che riguardano la Roma, direttamente o indirettamente, questo dovrebbe riportare..
    Capisco la “Cazzetta” che deve riempire le pagine e infamare Roma e la Roma per tutelare le squadre del nord ma, che motivo c’è di riportare una notizia del genere..??
    Alimentare l’astio che tutta questa vicenda ha creato..?? 🤷
    Per poi quando ci sono gli incidenti (perché i deficienti ci sono in ogni parte del mondo..) fare titoloni, lo sdegno, la morale ..??
    “passa e non ti curar di loro..” diceva qualcuno tempo fa’..🤷
    Invece della notizia che Geertreuide giocatore del Feejenord e nazionale olandese sia infortunato e non c’è traccia…🤷
    Scusatemi, in maniera educata e civile ho espresso il mio punto di vista..🙏🏼🙏🏼🙏🏼
    💪🧡❤️

  14. Piccoli cassano crescono…
    Questo poi c ha l età di mio figlio quando schiatto ancora starà lì a parlare male della Magica..che tristezza.

  15. uno che non è in grado di farsi un esame di coscienza e ha addirittura la faccia tosta di giudicare gli altri…..
    andava venduto prima….
    avevamo il nemico in casa….

  16. dopo il doppio intervento non é più tornato ai livelli cui la Roma sperava quindi non gli ha voluto rinnovare il contratto, perfettamente lecito come comportamento, il tuo meno…

  17. come dici tu se la roma ti avrebbe promesso qualcosa tu con i tuoi comportamenti e le tue prestazioni in campo non hai dimostrato che lo meritassi evidentemente asino sovravvalutato

  18. E che voleva pure un bacetto. Si è estraniato dalla lotta in mezzo alla stagione incastrando il mercato invernale facendo perdere soldi e si offende anche, una vita passata dentro gli spogliatoi e non ne ha capito minimamente come funzionano .

  19. Datti pace. Trova qualche altro bersaglio per la tua misantropia . Zaniolo non c’è più. Inventati qualcos’altro per disgustarci.

  20. a te che spollici sempre verso il basso, ti auguro di averlo presto in coppia col fratello zaccagno, così avrete due Papi a Roma..due Papi dello stesso figlio! a sfigati! a sfigato! non sperare di andare in Champion, tanto lo sai che andreste a fare le solite figure di m…a, e per ogni spolliciata che fai, ti auguro un anno in Conference con lo stesso orgoglio di quest’anno, per te è per tutte le quaglie della periferia Romana.

    • Hewitt, magari invece è uno non del tutto becero. E magari non è neppure laziale. Magari invece è un romanista accanito, a cui non piace la, per così dire, ” semplicità culturale ” con cui vengo trattati certi argomenti. Magari è uno che le cose se le ricorda, quelle negative ma anche quelle positive.
      Magari è uno che la pensa diversamente da te o da Mirko, ma non per questo avete il diritto di insultarlo, non avete l’ esclusiva del tifo romanista.
      Se vi dà tanto fastidio che ci sia chi dissente da voi, fatevene una ragione, si chiama libertà di opinione. E se volete replicare, invece di farlo con gli insulti, provate con ragionamenti argomentativo, sempre che ne siate capaci.
      Non so, ovviamente, chi abbia messo quei pollici in giù, ma da ora in poi potete annoverare anche me tra loro.

    • La libertà di pensiero è una cosa, la mistificazione è ben altro. Non giudico il calciatore ma l’uomo Chi rifiuta di scendere in campo per una manciata di soldi in piu’ non è degno d’indossare i nostri colori. Se la vostra verità vale piu’ dei fatti è un altro discorso

  21. Lo capite o no che anche questa presidenza come l’altra sono una massa di staccioni?.. ora toccherà a muo poi Dybala smalling tamy( che nn è un fenomeno) e via così.. rimarrà Pellegrini cristante ma solo perché nn hanno mercato.. ma quando arriverà una società seria che ci rende quello che noi meritiamo sia come tifosi che come citta? Certo c’è la politica qui che nn permette a nessuno di investire se prima nn passano da loro.. questo altro problema affinché nessuno vuole investire in questa citta

  22. personaggio scomposto,a tutti i livelli, qualsiasi cosa dice o fa’,non indovina mai nulla,i compagni,in campo già davano la sensazione che con lui non legavano,se c’era da festeggiare con lui, erano in pochi e non nell’immediato dell’azione,o del gol(pochi).

  23. Aggiungo solo una postilla, dopodichè volto pagina. Se da una parte posso comprendere chi ancora lo difende, dall’altra il rifiuto di scendere in campo adducendo a motivi economici dovrebbe far riflettere. Che io ricordi, nessun giocatore degno di questo nome era mai arrivato a tanto. “La nostra maglia va onorata, non disprezzata!” Altro che tradimento, per me resterà una vera e propria macchia indelebile. Bene ha fatto la Società a cederlo. Capitolo chiuso!

    • Scusa, ma come sai che si è rifiutato di scendere in campo per motivi economici? Forse pensi che gli mancasse la paghetta settimanale, visto che lo considerate un bambino mai cresciuto? Aho’, ci fosse uno che si sia chiesto come mai Zaniolo ha fatto quell’ alzata di scudi proprio in quel momento! Facile dargli dell’ idiota, ma non ricordo che la società, ergo Pinto, abbia raccontato qualcosa di preciso al riguardo.

    • Tra Nicoló Zaniolo e la Roma è rottura totale. Dopo aver saltato il match con la Fiorentina per una sindrome gastrointestinale – che a qualcuno era già sembrata sospetta – il giocatore non si è reso disponibile per la trasferta di domenica a La Spezia (i giallorossi scenderanno in campo al Picco alle 18). Il numero 22 non si imbarcherà sul volo che domani porterà Pellegrini e compagni a Pisa, da dove raggiungeranno la Liguria in pullman. Alla base della decisione c’è l’evidente volontà di essere ceduto entro la fine di gennaio. La storia tra i giallorossi e il classe ‘99 dunque, rischia di chiudersi in malo modo Tiago Pinto e l’allenatore della Roma, José Mourinho, sono stati presi alla sprovvista dalla decisione di Zaniolo. Anche perché non sono arrivate, alla Roma, offerte ufficiali sul mercato. La scelta di Zaniolo ha lasciato fortemente perplessi Tiago Pinto e José Mourinho (domani il tecnico non interverrà in conferenza stampa), colti di sorpresa dalla volontà del calciatore. Sul tavolo del general manager infatti non è arrivata alcuna offerta considerata accettabile e, se le cose non dovessero cambiare nei prossimi giorni, il giocatore rimarrebbe nella Capitale fino a giugno. Ecco perché la decisione di “ammutinarsi” appare quantomeno avventata”. Ti basta come risposta o vuoi anche altri articoli? Il Web è pieno di notizie simili basta cercarle. Aggiungici anche le dichiarazioni di vigorelli … Ah già, si sa che quando vi fa comodo queste diventano tutte “mistificazioni giornalistiche”. Ma per favore…

    • Vero, però avrai notato che i commenti si basano soprattutto sul virgolettato. Il pregiudizio impera., la ragione latita.

  24. L unica considerazione realistica, al di là delle chiacchiere , è il rendimento in campo , che direi non proprio da grande giocatore , perciò tanti saluti perché non mi sembra che abbiamo perso un fenomeno ma solo un buon giocatore … se ne possono trovare altri anche più funzionali al progetto …

  25. Picker, mi indichi quale insulto ho scritto? E magari, giacche’ ci sei, vai a leggerti altri commenti, di insulti ne troverai a iosa.

  26. purtroppo è senza cervello un altro come Cassano che vomita su Roma. Giocatori dalle buone potenzialità che purtroppo rendono sl 20 per cento perché dentro la testa hanno la marmellata.

  27. Zaniolo detto da te che non vali niente per noi tutti è un complimento. Ricco di soldi e di Social, ma povero di intelletto e umiltà.

  28. Un solo gol in stagione a porta vuota. Questa frase è sufficiente a spiegare tutto. Tralasciando gli anni precedenti…(siamo buoni)

  29. Poverino……
    mamma mi hanno fatto la bua…….!
    Ce lo ricordiamo tutti quando giocava…..
    correva…..correva…..gli avversari lo marcavano,lui cade come un moscerino e guardava la mamma come stranito perché gli anno fatto bua!
    Quante volte lo ha messo Mourinho in campo e quante volte lo ha dovuto togliere per manifesta incapacità…..
    I suoi,lo trattano come se fosse il Re Mida che non è.
    Stesse dove gioca ora,tanto nessuno ne sentirà mai la mancanza.

  30. “A gennaio dell’anno scorso avrei firmato a poco più di quello che guadagnavo, perché a Roma stavo bene e sapevo che c’erano problemi con il Financial Fair Play…
    -Però la Roma non aveva in mano offerte che riteneva congrue per lei-
    “In realtà c’erano solo Bournemouth e Galatasaray, ma per non aver accettato gli inglesi sono stato messo fuori e i tifosi se la sono presa con me.

    Qualcosa sfugge però:

    1)contratto pronto però non firmo
    2)Pinto( giustamente direi) pur di non rinforzare una diretta concorrente,non accetta la presa per il collo del milan. Perche non c’era solo l’interesse del Bournmouth/Galatasaray ed in quei giorni si sprecano le Lodi di Pioli e Scaroni sul ragazzo e non solo… la pista Tottenham/ Paratici con parrucchino in attesa di essere esonerato nemmeno la considero.
    3) Le pressioni del mago vigorelli che mal lo consiglia ecc.,però non le menziona.
    4) magari i compagni dopo sto tira e molla se stufano loro per primi e non lo salutano manco.

    La colpa è della società che lo “plusvalenza” ….

    Alzo le mani ( marrendo)

    • tanto ci sta gente , che pure di andare contro la società lo giustifica pure, ehh sti cattivoni dei Friedkin…

  31. Basara, noto che hai fatto un riassunto degli articoli di Repubblica, Corsport, Gazzetta, Leggo, etc., e citi anche i social.
    Quei giornali cui ogni giorno date addosso per le stupidaggini che scrivono, il più delle volte smentite dai fatti. Invece per dare contro a Zaniolo diventano improvvisamente attendibili, pensa te. Non ci vuole un genio per capire che le cose non sono andate esattamente così, tutti i torti da una parte e tutte le ragioni dall’ altra, e che la vicenda di Zaniolo presenta parecchi lati poco chiari e che tali rimarranno. Se la vox populi, e intendo la maggioranza dei tifosi che frequentano questo sito, la pensa a quel modo, affari loro. Ma, in particolare in questa circostanza, io rivendico il diritto di pensarla diversamente.

    • Occhio, perchè se mi attacchi su talune argomentazioni, caschi male e rischi d’inciampare in brutte figure. Se vi è uno che ha sempre attaccato un certo tipo d’informazione basata sul “Condizionale” quello è il sottoscritto. Conseguentemente a ciò, mi ripeto per l’ultima volta: “Non rivendico un bel niente, riporto semplicemente”. Puoi pensarla come ti pare ma non accetto chi si arreca il diritto di attaccarsi ai commenti altrui stravolgendo a proprio piacimento “- Fatti, Comunicati e Dichiarazioni Ufficiali – rilasciate dai diretti interessati”. Chiuso il discorso!

    • Le mosche, piu’ sono bianche e piu’ girano intorno alla…. cioccolata. 🎂🎂🎂

  32. Grandi i compagni che neanche hanno salutato sto sorcio infame e vigliacco: un punto in più a favore di questo gruppo che evidentemente si regge sui giusti presupposti etici e morali.
    Troppo poco però: lo dovevate pistare.

  33. O.T.
    Nel giorno in cui questo ometto vomita addosso a tutti noi, mi piace ricordare che 119 anni fa nasceva in quel di Borgo un certo Attilio Ferraris, primo capitano della nostra ROMA. colui che, cresaciuto nella Fortitudo dei Fratel Damaso e Fratel Porfirio ( i veri creatori del motto “chi si estrania dalla lotta…e quel che seguiva”) fu il vero ed unico Leone di Highbury (non crediate alla comoda vulgata per cui di quel titolo si fregiarono tutti gli altri dieci…verificare sui quotidiani sportivi britannici dell’ epoca) ed il cui papà, aggiustatore di bambole con negozio in Via Crescenzio, ebbe modo di dire agli emissari con tanto di voluminosa mazzetta degli ovini sabaudi “mio figlio non si vende”.
    Chiedo venia fin da ora per il blasfemo accostamento tra una pecora ed un Leone.

    Abbracci giallorossi.

  34. beh,che volessero venderlo è chiaro,che lui ad un certo punto volesse andarsene,pure. Bisogna capire perché si sia arrivati ad una rottura totale,alla svendita di un asset e ad un trasferimento in Turchia. E qui secondo me ambo le parti han sbagliato di brutto (anche se,a mio avviso, Nicolò non la racconta giusta…)

  35. @@@Shen

    Cosa avrei modificato di grazia?
    La mia accusa a Pinto, nella gestione di Zaniolo è sempre stata solo una.
    Quando nell’autunno 2021 si facevano i rinnovi di Mancini e Pellegrini, per una scelta senza senso e controproducente, il nostro GM decise di non procedere a rinnovare il contratto di Zaniolo.
    Quella fu una scelta strategica sbagliata e per me probabilmente legata al fatto che Pinto pensava di vendere il giocatore nelle successive finestre di mercato per fare cassa come fece pure candidamente intendere in una famosa intervista dove non lo mise tra gli incedibili.
    Se, quel contratto fosse stato invece rinnovato nel gennaio 2022 (a cifre contenute come ci ha fatto sapere Zaniolo) la Roma non avrebbe dovuto svendere qualche mese fa il giocatore.
    Perché alla fine al sottoscritto del giocatore interessa relativamente mentre la cosa che mi sta più a cuore è che la Roma non ne risulti penalizzata.
    E se alla fine entrerà nelle casse della Roma
    una somma nemmeno lontanamente vicina a quella che lo stesso Pinto aveva richiesto alla Juve la scorsa estate (50 ml) questo si tradurrà in un grave danno per la società: un ROMANISTA VERO, dovrebbe almeno interrogarsi su cosa è andato storto.
    Cambia poco nel giudizio finale se la cessione in zona Cesarini ai turchi ha evitato una Caporetto totale.
    Invece, pur di non criticare società e dirigenza, si guarda il dito e non la luna, ci si ferma nelle analisi solo agli ultimi recenti accadimenti e nella narrazione, quella sì farlocca e “modificata” del caso Zaniolo, si vuol lasciare intendere che la Roma sia solo vittima delle scempiaggine del giocatore e del suo procuratore.
    Eh no cari miei.
    Una società saggia e previdente previene ed anticipa i casini, specie se deve gestire elementi che potrebbero creare problemi avvicinandosi alla scadenza.
    Pinto invece appare piuttosto come uno che in più di un’occasione è arrivato in ritardo, uno spesso travolto dagli eventi e che finisce per fare disperati e penalizzanti mercati di reazione.
    Ormai i casi Shomurodov, Dzeko, Mkhitaryan, Zaniolo, Kluivert ….. dovrebbero aver fatto capire ai più che le strategie e le conoscenze latitano a Trigoria.
    Pinto è un Dirigente sveglio e intelligente, che migliora a vista d’occhio, sessione dopo sessione, ma non ha ancora l’esperienza e le competenze per reggere sulle sue spalle da solo tutta la gestione sportiva.
    Deve essere affiancato da almeno due dirigenti. Uno che abbia l’autorevolezza per discutere alla pari con dirigenti come Marotta e che conosca le dinamiche interne al calcio italiano ed un DS che sappia riconoscere il talento, uno cioè che abbia le intuizioni e le capacità di Walter Sabatini.

    • Sottoscrivo,firmo e controfirmo.Non mi soffermo sui giudizi tecnici che sono addirittura deliranti

    • Vegemite concordo totalmente con quanto hai scritto; soprattutto condivido la frase “pur di non criticare società e dirigenza, si guarda il dito e non la luna”, ma questo è spiegabilissimo ed anche comprensibile, fa parte dell’attuale infatuazione della tifoseria per Mourinho e i Friedkin, nell’era post-Pallotta e post-Conference. Insomma prima era tutta mexxa adesso é tutto oro.

    • Pinto non ha mai messo nessun altro tra gli “incedibili”. Semplicemente perché mai nessuno gli ha chiesto se consideri incedibili i vari Pellegrini, Cristante, Mancini.
      Gli chiesero se poteva “garantire” che Zaniolo sarebbe rimasto la stagione successiva, e lui giustamente rispose che non poteva farlo.
      Era una domanda capziosa e replicò nell’unico modo possibile. Non si pone mai l’accento sul fatto che Zaniolo percepisse già uno stipendio da quasi top, 2,8 mln netti, non 1,5, tra l’altro accordati mentre giaceva su un letto d’ospedale.
      Anche dargli 3,5 senza sapere nulla sul suo grado di ripresa sarebbe stata una follia, ma Vigorelli era a caccia di qualcosa di più sostanzioso. Di contatti ce ne sono stati, confermati da ambo le parti, evidentemente le richieste sono state ritenute non in linea col rendimento offerto.
      Non so in quale altro modo si potesse “prevenire” se non accordando al giocatore un contratto che lo avrebbe portato al livello dei top.
      Poi sono cosciente che alcuni di questi presunti top sono lungi dall’esserlo, ma questo è un altro discorso…

    • Della serie: “Quante castronate si possono comprimere in una trentina di righe?”
      E questo sarebbe il compendio del “mosca-bianca pensiero”? Del ragionamento a 360°?
      Il problema dei 360° e’ che si parte da un punto e poi ci si ritorna, senza aver detto o trovato niente di nuovo. Insomma, sempre le stesse cioccolatate.
      Nothing new under the sun. 🌞🌞🌞🌞🌞

    • Vegemite e Franco65, perchè non provate a inoltrare domanda alla A.s Roma Calcio. Vista la vostra luminare sapenzia in fatto di materia calcistica hai visto mai che vi assumono. Dateme retta notando con quanta veemenza v’imponete sul pensiero altrui in anonimato siete sprecati. Cose da matti, de boriosi ne ho conosciuti tanti ma voi ne fregate parecchi🤣🤣🤣

  36. Zaniolo

    Galatasaray #17

    Qarabağ
    1

    2
    Galatasaray

    89′
    Statistiche della partita
    Valutazione giocatore
    Da utenti Google
    4.4
    Minuti di gioco
    76
    Tiri totali
    2
    Gol
    0
    Assist
    0
    Ammonizioni
    1
    Espulsioni

    stamo a parla de lui vè?

  37. il doppio infortunio non ha aiutato questo grande giocatore..
    però detto ciò sono enormemente fiducioso su questo giocatore,perché quello che si era visto prima degli infortuni era davvero IMPRESSIONANTE.

  38. a coso! da mo che te sei sgamato da solo, te e sti beccamorti a commentà ar seguito….hai cacato fori dar vaso, mica ‘na vorta sola…

  39. Ma sbaglio o dopo poco un mese stai già piangendo ?? A Nicoló preparati perché il tuo fegato farà male per moooooooolto tempo ancora

  40. Basara, quello che scrivi non c’ entra nulla con ciò che ho scritto io. Su una cosa però sono d’ accordo con te : chiudiamola qui.
    Con uno della tua fatta non avrei neppure dovuto cominciarla.

    • Erbetta allegra, tracanna de meno. Visto il tempo trascorso neppure dovrei risponderti. Faccio un eccezione. Visto che nessuno vi interpella (a meno che non cambiate nick) proprio non riesco a comprendere per quale motivo vi sentite in dovere di denigrare il pensiero altrui. Hai detto bene, è meglio chiuderla qui Alla prossima, passo oltre.

  41. Qualcuno lo ha gia’ detto il problema e’ Vigorelli amico di Moggi ex Gea, gli piacciono tanto i soldi da guadagnare e far guadagnare al protetto poi il resto so chiacchiere se ve ne siete accorti della situazione Zaniolo non ha mai parlato…..e’ un tutto dire !!!!

  42. Questa è una parte dell’intervista.
    Belle parole per la Roma, meno per i suoi compagni.
    Il che è indicativo: sarà che nei confronti del gruppo non ti sei comportato bene? e lì non ci sono fraintendimenti o media che riportano male le cose… lì contano i comportamenti in campo.

    E poi, leggo sopra che “sembra un altro”.
    No signori. E’ sempre il solito “…..” perché è andato a giocare in una squadra, ha firmato un contratto, viene pagato e anche bene, non ha dimostrato ancora nulla e cosa dice dopo due mesi? “italia torno” …

    e poi si meraviglia che i compagni non lo salutino?
    e quelli di adesso che ne pensano?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome