Zaniolo, polemiche e dubbi sull’assenza di domenica. Mou pensa di tenerlo in panchina contro lo Spezia

38
1339

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Non c’è mai un momento di pace per Nicolò Zaniolo, nuovamente finito nel mirino dei giornali che oggi gettano dubbi su quanto accaduto nei giorni scorsi.

Il 22, beccato dai fischi dell’Olimpico durante la partita di Coppa Italia contro il Genoa, era uscito dal campo molto nervoso, tanto che lo stesso Mourinho ha dovuto pubblicamente difenderlo lanciando un appello alla tifoseria, invitandola a non prendersela con il calciatore, ma semmai con il tecnico.

Chi si aspettava una reazione in campo contro la Fiorentina è rimasto deluso: Zaniolo ha dato forfait a poche ore dal match: il 22 sarebbe stato colpito da un’influenza intestinale che gli avrebbe impredito di giocare contro i viola.

Il condizionale è d’obbligo, almeno secondo Leggo: la defezione di domenica scorsa sarebbe infatti avvolta da dubbi. Con Mourinho che ora pensa di tenerlo in panchina contro lo Spezia nel prossimo impegno di campionato, confermando Bove a centrocampo e rilanciando l’attacco formato da Dybala e Abraham.

Fonte: Leggo

Articolo precedenteLo strano esordio di Solbakken: zero giocate
Articolo successivoCapello: “Ma quale gioco, si vince con i campioni. Dybala ha una capacità balistica unica. Mou? Esagera da grande comunicatore qual è…”

38 Commenti

  1. Nicolo deve stare sereno
    L’ho scritto in un altro post.. deve mettersi nella condizione di non dovere dimostrare nulla ma solo pensare a giocare per fare il meglio per la squadra esattamente come faceva prima degli infortuni… se trova pace lui spacca non ho dubbi come non ci sono dubbi che lui in campo da tutto ma deve convogliare/sfruttare meglio la sua forza

  2. lo stress della pressione di questa piazza malata sta divorando Zaniolo … Nico se solo potesse lavorare in serenità senza sti giornalari e gente malata , che per ogni cosa sulla vita privata ,dalla madre alla sorella fino alla cagarella, gli stanno col fiato sul collo , sarebbe tutt’altro giocatore se solo potesse giocare sereno … manco al Real Madrid c’hanno sta pressione isterica , e questo discorso va ampliato un po a molti i giocatori(uomini).
    Forse è giusto davvero che vada altrove a ritrovare la serenità per tornare il giocatore che è .. e a quelli che lo fischiano malgrado l’impegno e il sudore , vi reputo come un parente o un amico che nel momento del bisogno mi volterebbero le spalle .. ne piu e ne meno.💩

    • Qualcosa di vero c’è in quello che dici, ma probabilmente un po’ di pressione se la tira addosso anche da solo, fomentato da un procuratore che ovviamente tira l’acqua al proprio mulino più che pensare ai reali interessi del suo assistito.
      La richiesta di rinnovo fatta pervenire alla Roma è evidentemente sproporzionata rispetto alle prestazioni che si vedono sul campo (per me non solo la sua, ma questo è un altro discorso).
      Avrebbe dovuto investire su se stesso richiedendo cifre più morigerate, cosa che gli avrebbe concesso credito supplementare anche nell’umore dei tifosi.
      I contratti al giorno d’oggi non sono una prigione: se Zaniolo avesse rinnovato a 3 + bonus (una cifra a caso) e avesse dimostrato poi di valere di più o molto di più, nessuno avrebbe poi impedito di rivedere e prolungare l’accordo ad altre cifre.
      Messi e CR7 hanno praticamente rinnovato una volta l’anno, a cifre maggiori, per lunga parte della loro carriera, dov’è il problema?
      Lui adesso gioca con un’ansia da prestazione che se lo porta via, è entrato in un loop molto pericoloso.
      Non scende in campo col piacere di giocare a pallone, di essere fortunato e privilegiato, ma con l’assillo di dimostrare che vale ciò che chiede.
      E questo è un discorso che conta a prescindere dalle reali possibilità fisiche di tornare ad essere ciò che prometteva qualche anno fa.

    • Ciao UB40, però resta che le cifre, e la differenza tra fisso e bonus, richieste da VIGORELLI in realtà le sa solo la ROMA e permettetemi per il resto di dubitar di ogni teoria dei media. Nessuno di noi ha davanti sul tavolo una verità sicura da giudicare, ormai è chiaro. Possiamo solo fare delle ipotesi credibili.
      Per me merita già di stare, non per promesse future ma per peso in campo, ZANIOLO può girare un risultato come pochissimi da noi, tipo PAULO e LORENZO in forma e nessun altro, nel gruppo dei più pagati alla ROMA dopo PAULO, TAMMY, LORENZO e WJINALDUM.
      Se vedi il giallo dato l’ultima gara al marcatore di LEAO (il milanista in corsa si allunga la palla e SI BUTTA toccandosi dove non é stato neanche sfiorato, prende punizione e l’innocente difensore un giallo immediato) pure il PAPA giocasse a pallone e venisse trattato come ZANIOLO che su 10 subiti, e non c’è modo di fermarlo se non in ogni modo al limite ultimo, forse gliene danno 3, obiettivamente perderebbe presto la pazienza.
      No, visto l’arbitraggio vergognoso che oramai si è procurato in A, poche colpe vere ad uno che non ha la malizia di uno scafato 30enne o di un protetto a strisce (Bastoni, Tonali, Leao, Skrjnyar, un bianconero X ne fanno o simulano di tutte ogni gara e godono di “privilegi di posizione” allucinanti)…
      Ricordate alcune GARE IN EUROPA dove stranamente NICOLÒ si procura un paio di gialli A CHI LO MARCA e un certo numero di punizioni in mezza gara che in Italia non gli fischiano in un intero girone… io si, voi no?
      Altra ipotesi certa che faccio é che PINTO discute i rinnovi generalmente ad un anno (6 mesi con PELLE) dalla scadenza, tolti i pluriennali ai ragazzini ex Primavera, quindi mi aspetto da giugno in poi si entri nel vivo, no prima, anche se NICOLÒ é discorso impegnativo.
      Ai giornalisti (qui Francesco Balzani…😆) non resta che raccontar di venerdì che fa le visite al J Medical.

    • Credo che il discorso contratto , al momento esula dai problemi calcistici e interiori che Nico soffre sul campo , è una battaglia che ha con se stesso , e i fattori esterni influiscono sul morale e rendimento del ragazzo , che vedo al momento psicologicamente fragile.

      Comunque il discorso rinnovo , come detto dal procuratore non fa una piega … tutto è rapportato da quanto chiedi , se chiedi 60 mln per il mio cartellino , mi devi un contratto da giocatore da 60mln , se ne chiedi la metà , cambia radicalmente il discorso richiesta.
      Come non credo sia un problema per la Roma riconoscergli quel che prende un Pellegrini ,se rende quel che deve rendere.

      Pur essendo convinto e grato al suo talento , personalmente se non riesce a superare il problema mentale , credo sia meglio cambi aria subito .. per il nostro e suo bene.

    • Silvio, io non credo si faccia il bene del ragazzo e nostro facendogli credere che il suo solo e unico problema sono gli arbitri.
      Il fatto è che lui si va a infilare con tutte le scarpe nella trappola psicologica che gli tendono gli avversari, un po’ come accadeva con Totti all’inizio della sua carriera.
      E’ come se nella sua testa lui si attenda sempre il fallo ed è già proiettato a guardare l’arbitro. Invece di pensare solo ed esclusivamente allo svolgimento dell’azione e qual è la cosa migliore da fare in quel frangente. Sembra che invece di cercare di eludere il difensore, spesso lo cerchi.
      Non ha quello scatto mentale che lo porta già a sapere cosa farà prima ancora di ricevere il pallone e che porta il difensore a non trovare più il tempo per l’entrata.
      Totti per un po’ ha fatto la stessa cosa, finché ha capito che non doveva dare all’avversario il tempo di stargli addosso. La stessa cosa che fa Dybala, che prova lo spunto solo se ha quel metro di spazio per partire, altrimenti si libera subito del pallone, già sapendo a chi lo deve dare. E se il difensore interviene è quasi sempre fallo indiscutibile che l’arbitro fischia, non un duello rusticano, spesso con vicendevoli trattenute, dove ti va fifty fifty.
      Non deve pensare all’arbitro, non si deve agitare, non deve sbracciare, non lo deve nemmeno guardare. Ma solo pensare a se stesso e come migliorare.

  3. Ivo hai ragione, ma per i giornali pure quella serve per imbastire congiure e dubbi.
    Però resta un fatto che lo Zaniolo attuale è inguardabile, non so se è una grande involuzione o una sopra valutazione precedente o la normale ripresa dopo 2 tremendi infortuni, ma per ora è un normalissimo giocatore di medio/basso livello.
    In aggiunta se il feeling tra Dybala e Abraham continua per lui la vedo brutta e se mi permettete anche per Pellegrini.

  4. Secondo me il problema è soprattutto nella testa. Se si rende conto delle sue non indifferenti potenzialità e che DEVE giocare per la squadra,potrebbe diventare l’uomo in più della squadra.

    • Assolutamente si , ha un evidente problema della gestione della rabbia .. al primo episodio sfavorevole , arbitrale o giocata che sia va in confusione … come pure ha problemi da prestazione nel voler dimostrare oltremodo al mondo che lui è forte , focalizza sto mix esplosivo in maniera negativa , e questi sono i risultati.
      Se solo giocasse come sa , in maniera serena e spensierata come a fatto a 18anni al Bernabeu , ritroverebbe se stesso.
      Per finire anche un problema fisico , sempre da ansia da prestazione … se guardi la foto di Roma Cremonese ad inizio stagione , dove era esplosivo e agile … sembrava un giocatore , ora ha le sembianze del culturista … vorrei sapere chi lo segue atleticamente , o se è lui che esagera ad allenarsi in palestra.

  5. la muscolatura di Zaniolo, che comunque anche prima degli infortuni non è che fosse esile, è inevitabile per il lavoro sui quadricipiti, necessario per proteggere i legamenti crociati.

    ovviamente, per una questione di equilibri fra muscoli agonisti e antagonisti, devono essere rinforzati anche altri distretti, fra cui quelli della schiena, addome, braccia, spalle…

    questo ovviamente penalizza l’agilità e Zaniolo non riesce più a fare quello che faceva prima, però si sente bene, pieno di forza e non capisce perché non gli riesca più niente e si arrabbia con il mondo.

    la sua evidente rabbia non è la causa dei suoi problemi, ma l’effetto.

    inoltre, sa giocare solo in quel modo. gli manca l’intelligenza calcistica per porre i suoi potenti mezzi atletici al servizio di un altro tipo di calcio.

    Zaniolo, se non ha l’umiltà di ripensare dai fondamentali il suo calcio, è un giocatore finito.

    anche se cambia ambiente o campionato.

    • Mille altri giocatori si sono rotti entrambi i crociati ,e una volta operati e ricostruiti , non hanno avuto problemi e nemmeno sono diventati culturisti .. se è come dici , è un ulteriore psicodramma del ragazzo , che dovrebbe essere consigliato meglio e da specialisti … (sempre se è predisposto ad accettarli ehh).

    • Hai scritto a’ parolina magica: “Intelligenza”…
      Io l’ho sempre detto, se c’avesse avuto na capoccia de n’Zalewsky, pe dinne uno, a quest’ora stava in premier co n’Top Club…

  6. TRE ARTICOLI dico tre che parlano solo di munnezza buttata sulla Roma.
    I FRIEDKIN vogliono cedere
    Solbakken non ha toccato palla
    Le ombre di ZANIOLO
    E allora come dice ALESSANDRO SIANI
    SI AMMA PARLA’…PARLAMM
    I saccenti pretendo che , in particolare qua sul sito dobbiamo essere coerenti.
    Io non vedo coerenza in questi giornali. Nelle radio . In tv.
    Vedo solo schifo. E attacchi gratuiti
    Se anche fosse vero , sto schifo che hanno scritto. Ma lasciateci giocare in santa pace.
    Ci stiamo giocando una qualificazione importante . Ed invece puntualmente arrivano stiarticoli di merd*. Finalizzatiad aiutare le solite ,destabilizzando il nostro ambiente.
    Una juve ridicola, che ha completamente toppato la campagna acquisti. Che ha già perso i soldi della champions . Si quelli restanti che avrebbe preso in caso di qualificazione agli ottavi e oltre .
    Che paga stipendi, che non potrebbe permettersi DI pagare. Ma che lo fa falsificando i bilanci.
    Deve andare in Champions per forza.
    E mentre qui nel sito moralizzatori. Saccenti. Professori . Più o meno coerenti. Continuano a moralizzarci. La mafia del calcio continua a farsi beffe di noi.

    • Come non darti ragione , pensavo la stessa cosa stamane mi dicevo -“ma possibile che se leggo inter milan o juve non si parla d’altro di che giocatori comprano ecc ecc , qua apro il sito 3 articoli di ca..cca sulla roma ” ora posso capire tutto ma qua il dubbio che sia fatto apposta è PALESE non è possibile tutti i giorni che ha fatto DIO 365 giorni l’anno sempre merd… sulla roma non si salta un giorno anche quando si pareggia a milano ..BASTAAA
      Anche perchè sono sicuro che quando si tira troppo la corda poi qualcuno si inca..zza sul serio e passa a vie di fatto

    • Le vie di fatto Nando dovrebbero essere le denuncie. Ma a cosa porterebbero?
      A processi tipo quello che fu fatto a Biscardi e company?
      BISCARDI disse, durante l’udienza ,che si trattava solo di goliardia.
      Io non dico che e’tutto rosa e fiori nella nostra ROMA, ma manco sto veleno buttato a secchiate ogni giorno.
      Prendiamo ad esempio il napoli. .Sono anni che vincono trofei. Quali? Miglior attacco. .
      Miglior difesa …
      Miglior serie di vittorie in casa. Uscite a testa alta dalle coppe, europee e nazionali.
      Miglior acquisto.
      U chiu bello gol del campionato
      O gol chiu veloce
      Etc. etc
      Ad ogni vittoria.
      Hanno attraversato momenti negativi
      L’esonero di Ancelotti con l’ammutinamento del Bounty…
      La fine con Gattuso.
      Ma alla fine i giornalisti sono sempre compatti nel difendere società e squadra.
      Ora che stanno da agosto primi in classifica che te lo dico a fare. ..
      Non possiamo goderci una vittoria in santa pace.
      Prima dell’arrivo di Mourinho il piagnisteo era sul tikki takka…ora lo scassamento di min** sulER GIOCO. ..
      e sono sempre gli stessi. .Pero ‘sulle notizie tipo le dichiarazioni di DINO BAGGIO non commentano fanno i latitanti….

  7. Buongiorno, una domanda per chi era allo stadio:
    da dove provenivano i fischi a Zaniolo?
    dalla tribuna?
    dalla curva?
    da tutti i settori?

  8. tralasciando le polemiche, anche se la fiore era in dieci, con un cc in più a me sembra che davanti si giochi molto più sciolti.

  9. vedete questi poveri giornalai che ormai scrivono solo ca@@ate sulla Roma o notizie di gossip di calcio il nulla, adesso un calciatore non può stare nemmeno male che
    subito viene messo in discussione? stiamo al ridicolo addirittura rischia il posto da titolare? ma se poco poco poi domenica Zaniolo dovesse giocare dall inizio questo articoletto da due soldi che fine fa? non sanno piu’ che scrivere. Forza Roma

  10. deve stare in panchina per scelta tecnica non per punizione dato il rendimento che ha in campo e che il modulo con zaniolo abraham dybala e pellegrini la Roma non lo regge

  11. Io ci credo in questo ragazzo malgrado,forse un brutto carattere e peggiori consiglieri. Dovrebbe forse seguire un percorso parallelo per il benessere della mente oltre che del corpo. Non dimentichiamo mai però che in tre anni gli è cambiata la vita passando dagli infortuni alla paternità. Io so solo che a Tirana m ha fatto saltare dal divano regalandomi un pianto d emozione e gioia che mancava dal 2001. Forza Roma.

  12. Io la vedo molto piu’ semplice, contro bologna e fiorentina Mou ha preferito giocare con 2 punte e penso che sia il miglior equilibrio, almeno in questo momento, quindi non mi meraviglierei se a Spezia si ritorna con due punte..

    Attualmente il problema maggiore e’ a centrocampo dove Pellegrini non e’ in condizione, Winaldum se va bene lo veremo tra un mese e Tairovic 19 anni e tante pagnotte da magna, e’ il sostituto ideale di questi ultimi.

    Quindi spazio a Bove Cristante Matic Tairovic Camara a rotazione, a meno che Mou non insista con un Pellegrini al 50%, ma il rischio infortunio e’ altissimo.

    FORZA ROMA💛❤️

  13. D’accordissimo con Umberto anche secondo me questo modulo con Zaniolo Dybala Tammy e Pellegrini la Roma non lo regge anzi io metterei Tammy Zaniolo e Dybala alle loro spalle con Pellegrini pronto a subentrare al posto di Zaniolo o viceversa

  14. Si Pasquino, tanti altri giocatori e in qualche modo ne sono usciti. Non tutti.
    Ma Zaniolo ha (aveva) un calcio basato sulla fisicità nel proteggere il pallone e la rapidità nel girarsi e puntare la porta.

    A testa piuttosto bassa.

    Non è mai stato il giocatore che cambia gioco, che si guarda intorno, che attacca la profondità e cui devi dare il pallone davanti.
    Anzi lo ha sempre preferito sui piedi.

    E’ (era) un raro connubio di potenza e agilità. Ora è rimasta solo la prima. E il suo gioco solo con la potenza non funziona.

    Poi ovviamente la prima vittima di questo è lui che innervosendosi peggiora la sua performance e non gli riesce proprio più niente.

    Un giocatore il cui gioco è più basato sulla visione di insieme della partita, che avesse una sintassi calcistica più ampia e articolata, avrebbe perso una parte del suo bagaglio, ma sul resto continuerebbe comunque a dare il suo contributo, nel frattempo che migliora delle caratteristiche e ne abbandona altre. In pratica tanti giocatori sono tornati quasi quello che erano, cambiando però il loro gioco. Facci caso.

    Questo fa parte anche del naturale processo di invecchiamento. Si perde esplosività e si acquisisce esperienza, si dice. Ma che significa “esperienza” in realtà?

    Prendi Totti. Il gioco che aveva nel 2000 è lo stesso che aveva nel 2015?
    No di certo. Il tocco era quello, ma l’intelligenza “no lock” di sapere dove doveva andare il pallone era frutto della sua “testa”. E poi il suo piede magico ce lo mandava con i giri contati.

    Ma Totti del 2015 “vedeva” il gioco, con una semplicità disarmante e non potendo più correre come 15 anni prima, faceva correre il pallone.

    Ma se a un giocatore che basava tutto sull’esplosività e rapidità gliele togli… che gli resta?

    Zaniolo, purtroppo, nelle partite della Roma è un rallentatore di gioco, blocca le ripartenze, porta il pallone in aree morte, spezzetta le trame. E’ un peso, niente di più, per la squadra.

    Capisco che Mourinho stia cercando in tutti i modi di recuperarlo. Quando dice fischiate l’allenatore non il giocatore, si assume la responsabilità della scelta, ma vede anche lui che la squadra senza Zaniolo va meglio.

    Quando si arrenderà e prenderà atto che il “recupero” non sta funzionando?
    Credo (e spero) presto. Forse già è accaduto.
    Il malanno intestinale mi sembra perfettamente a tempo con gli avvenimenti.

    Io non lo so se può essere recuperato. Lo spero per la Roma (e per lui). Ma ho la sensazione che sia stata una grande illusione. Purtroppo.

  15. Chi ha una certa età ricorderà il Vialli della Samp e il Vialli della Juve.

    Il primo era un giocatore agile, sgusciante, rapidissimo.
    Il secondo dopo qualche mese era gonfio di muscoli, macchinoso, lento. Non gli riusciva più niente.

    Lasciamo da parte un momento come avesse fatto a gonfiarsi in quel modo. Bombe di creatina (20 grammi al giorno) antidepressivi e cocktail potenti di antiinfiammatori a scopo preventivo è quanto è stato ammesso e accertato. Chissà se c’era altro.
    Ma lasciamo da parte le cause e vediamo l’effetto.

    L’effetto fu che non era più il giocatore che era prima.
    Però Vialli aveva un vocabolario calcistico ampio e riuscì a “riconvertirsi”, anche se non tornò più a avere le caratteristiche del giocatore che era.

    Tutto sta a vedere se Zaniolo ha in sé i geni calcistici che gli permetteranno questa riconversione

  16. Zaniolo ha la sindrome della prestazioene a tutti i costi per lui nociva, deve aveee pazienza.

    Mourinho e la sua miglior cura e’ solo una questione di tempo e’ anche vero che nel tridente e’ l’attccante che fa piu’ ripiegamenti e quindi spende maggiori energie perdendo di lucidita’.

    Per il sottoscritto Zanioli e’ una seconda punta che all’occorrenza sa anche giocare da punta centrale, e’ proprio la sua potenza che lo colloca in quela zona di campo.

    Se avete visto la Roma con le due punte (bologna e fiorentina) la mobilita’ di chi ha giocato e’ ststa l’interscambio dei ruoli, l’evidenza sta nel secondo gol fatto alla fiorentina, Habraham e’ nel ruolo di Dybala che riceve e fa gol nella zona di campo che piu’ abitualmente ricopre Hsbraham, questa evidenza si e’ notata anche contro il bologna con minor fortuna, i movimenti senza palla erano quelli, andate a rivedere anche Voi.

  17. La panchina in questo momento farebbe bene entrerebbe nel secondo tempo più fresco facendo la differenza bastano un paio di gol e due partite fatte ad un certo livello in modo tale che esca da questo tu nel negativo. Parliamoci chiaro ultimamente era inguardabile al ragazzo non gli riesce niente e deve togliersi il vizio di giocare da solo ma di squadra. Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome