Zaniolo-Roma, torna il sereno: incontro in settimana tra Pinto e Vigorelli

31
1757

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – A Roma tiene banco ferocemente la vicenda del contratto di Zaniolo che scadrà nel 2024.

Dopo la prestazione col Bodo pare sia tornato il sereno intorno al ragazzo tanto che si è tornati a parlare di un possibile rinnovo.

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport nell’edizione odierna, ci potrebbe essere un appuntamento tra Tiago Pinto, general manager della Roma, e Claudio Vigorelli, agente del ragazzo, prima della partita contro l’Inter per gettare delle basi del rinnovo.

Probabile, però, che il tutto decollerà solo più avanti. Intanto Nicolò dovrebbe essere titolare anche domani nell’importantissima sfida del Maradona al fianco di Tammy Abraham.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteOsimhen o Abraham? Napoli-Roma si decide in attacco
Articolo successivoMou in semifinale con la Roma, Di Canio sbotta: “Ci accontentiamo delle ca*zate, il Bodo squadra di salmonari” (VIDEO)

31 Commenti

    • come se il rinnovo di un giocatore si decidesse dopo una prestazione e non come pianificazione sportiva e finanziaria, ma veramente la Gazzetta dello Sport ha giornalisti che scrivono ste cazzate…porelli…come sono decaduti…

    • Certo Mauriroma, e se a Napoli non gioca bene forse il rinnovo viene messo in discussione 😀 non sanno più cosa inventarsi ormai

    • Giusto art.inutile anche perché i friedkin già da tempo hanno detto che in squadra i pezzi più importanti non si vendono…a meno che Nun ce portano i soldi col tir

  1. Questi scribacchini credono veramente che pinto tiene l’anello al naso, o che i fredkin siano dei dilettanti allo sbaraglio…..

    Voi scribacchini da du spicci… Pregate che la ROMA 💛❤️non vinca la conference league, o che non raggiunga il ricercato 4 posto….. Perché non succede, ma se succede… Non solo ettolitri di malox…. Ma vedrete come una società seria, con uno dei migliori allenatori in circolazione…. Con una buonissima base,di partenza….. Miglioreranno e anche di molto la squadra…. Confermando i migliori, e comprando calciatori all’altezza di ROMA 💛❤️…….

    Zaniolo 💛❤️non andrà via da ROMA 💛❤️… Capito Trani?!?!?!? (per chi non lo sapesse, Trani ieri ha detto che zaniolo 💛❤️andrà via da ROMA 💛❤️….. Prrrrrrrrr tie’……

  2. Non aver rinnovato il contratto di Zaniolo quando il giocatore era in crisi di prestazioni con sole 2 reti all’attivo e quindi non poteva pretendere la luna come ingaggio è stato un messaggio chiaro indirizzato al giocatore e al suo Entourage ma è stato anche un’errore e questo lo ribadisco ancora una volta.
    Questo a prescindere da quello che sarà il futuro del giocatore, perché il rinnovo ci avrebbe messo in una posizione di forza.
    La ricostruzione della Gazzetta descrive una società (la nostra) di incompetenti che si accorge del valore del giocatore solo dopo la tripletta al Bodo.
    Per quanto non nutra grandi aspettative su Pinto non penso proprio che il nostro livello sia quello, anzi temo che la cessione di Zaniolo sia qualcosa che la società ha preso in considerazione da tempo a Trigoria.
    Una cessione che avrebbe come motivazione la necessità di far quadrare i conti.
    Credo che solo l’impossibile/improbabile qualificazione in CL potrebbe cambiare lo scenario.
    Spero vivamente di sbagliarmi perché nessuno qua dentro stima il ragazzo più del sottoscritto che lo ammirava da quando giocava nella primavera dell’Entella.
    Buona Pasqua a tutti.

    • Non credo che una partita cambi totalmente lo scenario. Il ragazzo é stato aspettato per 2 anni, bisognava anche vedere se effettivamente tornava ai suoi livelli. Se resta l’adeguamento ci sará, poi se vuole andarsene non lo puoi tenere cumunque. Rimango ottimista, sperando che ne faccia 3 ai partenopei, 3 alle cotolette, e altri 3 agli albionici!

    • Beh, Buona Pasqua anche a te, ma più che di auguri sarebbe il caso di parlare di scongiuri.
      Mi dispiace ma condivido poco o nulla di quanto scrivi.
      Innanzitutto perché non sono affatto convinto che giocatore e relativo entourage sarebbero stati disposti ad una negoziazione al ribasso. Sono invece abbastanza certo che il rimandare ogni discorso alla fine della stagione in questo momento convenga ad entrambe le parti: al giocatore per dimostrare che vale un contratto da “very top” e alla società per avere sufficienti garanzie su un investimento oneroso e importante.
      Due anni dalla scadenza sono più che sufficienti per trovare un accordo se vi è la volontà da entrambe le parti.
      E d’altronde, come detto anche da chi mi ha preceduto, sappiamo bene che anche eventuali rinnovi non avrebbero dato nessuna certezza in caso di mancata volontà di proseguire il rapporto, soprattutto da parte del giocatore.
      Ma soprattutto, in mancanza di prove contrarie, devo dare fiducia a chi sino a questo momento ha dimostrato coi fatti e non con le parole di volere cercare di mantenere gli elementi ritenuti importanti. E in panchina c’è Mourinho, non Di Francesco.

    • VEGEMITE la ricostruzione della Gazzetta é fantasiosa.
      É, o no, periodo ipotetico della realtà, scrivere : “sembra esser tornato il sereno” ?
      E non vedete l’uso del verbo condizionale su una cosa che “potrebbe succedere” prima dell’Inter, ma che probabilmente accadrà dopo?
      In sostanza la società ha detto più volte, senza condizionale, che i contratti verranno discussi a fine stagione, e la squadra oggi ha PRIMA da finire la stagione. E quello di ZANIOLO, a domanda precisa, pure.
      Escluso PELLEGRINI effettivamente in scadenza, solo 3/4 Primavera sono stati contrattualizzati ormai mesi fa,
      e solo per MANCINI il contratto prevedeva un automatico prolungamento di un anno, al raggiungimento di determinate condizioni e allo stesso trattamento economico, anch’esso a fine stagione da esaminare; mentre per MIKY (1 solo anno) pareva dovessero far prima, però pure l’armeno ci ha fatto sapere qualche giorno fa che ora pensa a terminare la stagione.
      Non vedo per quale ragione dobbiate ragionare, quindi, sui “potrebbe”, “sarebbe”, “probabilmente invece si farà” della CECCHINI o amici.
      In realtà dovreste prendere atto che nel giornalismo sportivo l’assenza di argomenti o, peggio, la malafede editoriale, porta a incontrollate (purtroppo, e pure dannose) chiacchiere come al solito.
      Perché il “sereno” tra ZANIOLO e la Roma non é mai mancato, quindi non doveva tornare.
      E non é certo una partita a determinare il lavoro e la programmazione della ROMA. Quindi, caro VEGEMITE, non siamo una società di incompetenti ma siamo in buone mani, puoi tranquillizzarti 😉…
      le mani migliori? Non lo so. Si può sempre fare meglio.
      Per me però i FRIEDKIN non cederanno mai il giovane 22 a giugno, mettendosi contro (in totale controtendenza) la quasi totalità del popolo romanista, la città, i loro stessi interessi : è con tutta evidenza un giocatore che con un anno importante alle spalle, il prossimo, varrà sul mercato una barca di soldi…
      Una Pasqua serena ai Romanisti e alle famiglie (ma pure ai laziali sul sito, mi voglio rovinare😊), e una pernacchia a Di Canio.

    • Ma cosa bisogna aspettare?
      Aspettare la fine del campionato per capire che Zaniolo è un giocatore forte sul quale vale la pena investire?
      Beh se stiamo a questi livelli allora Pinto è messo pure peggio di quello che pensavo.
      La realtà caro UB è che la Roma conta e non poco sul tesoretto della sua cessione.
      Questo è il mio timore.
      E temo che oltre al danno (perdere Zaniolo) potremo subire la beffa di vederlo partire ad un prezzo di saldo.
      Il problema è che Zaniolo non è Vlahovic.
      Commisso è stato fortunato perché la juve ha trovato negli Spurs un competitor agguerrito e così ha dovuto alzare notevolmente l’offerta per il giocatore.
      Il piano dei gobbi era che forti dell’accordo con Dusan, senza concorrenza il prezzo l’avrebbero fatto loro. Gli è andata male.
      Ora vogliono fare lo stesso con Nicolò. Trovare l’accordo col giocatore per prenderlo al loro prezzo in assenza di concorrenza.
      Ecco perché rinnovare avrebbe messo la Roma in una posizione di forza e non averlo fatto è stato un errore.

    • “La realtà è che […] Questo è il mio timore”… Ma, se è la “realtà”, quella che descrivi, Vegemite, dovresti parlare di “certezze” (e dovresti anche provare tutto ciò attraverso fonti credibili, ma temo ciò sia un po’ complicato), non di “timori”: le stesse “certezze” (sempre a fosche tinte) che hai avuto per Rui Patricio, Abraham, o per l’Atalanta di Sartori che ci metteva i piedi in testa con facilità quest’anno, ecc. T’avessi mai sentito dire una cosa positiva ad ogni (sottolineo: ogni) mossa della società sul mercato, vera o presunta, o su acquisti o cessioni, o ammettere d’esserti sbagliato, o provare ad avere perlomeno qualche dubbio su articoli palesemente fake o destabilizzanti come questi su Zaniolo, che litiga, sbuffa, se ne vuole sempre andare, poi ricuce, poi rilitiga… Appena mettono la maglia della Juventus a Zaniolo su Tuttosport et similia, tu dici che questa è la “realtà”, che la Roma si muove male, che vogliamo far cassa con pochi maledetti e subito, e con annesse previsioni di sciagure e debacle finanziaria, ovvio. Questa del resto è la “realtà”… Secondo me, scusa la franchezza, questa che descrivi e prefiguri, è la tua realtà, una realtà davvero… virtuale, tuttavia. Un po’ di tempo fa (quando la Roma andava maluccio e, ovviamente, per alcuni la stagione era finita, da buttare, Mou da cestinare, ecc.) davi per buona perfino la notizia di Gattuso prossimo ed imminente allenatore della Roma, perché secondo te c’era di mezzo Mendes. Rimesso in sella Mourinho dai risultati, Gattuso magicamente sparisce, e ti sei quindi focalizzato sul “grande vecchio” Mendes, che ovviamente sta pilotando dal suo bunker in Portogallo il mercato della Roma, attraverso i suoi “agenti” Pinto e Mourinho… Adesso invece è la volta di Zaniolo, la Juventus, Pinto l’incompetente (tuo autentico cavallo di battaglia), ecc. Insomma, a conti fatti, secondo me sei un po’ prevenuto, Vegemite, e non hai la serenità e l’obbiettivita’ necessarie per valutare quel che accade alla Roma. Anche perché tu già lo sai, sai quale è la… realtà, e se poi va diversamente poco importa, quel che conta è mantenere il tono da oracolo. Giusto? E in questo, dico la verità, hai seguito alla lettera gli insegnamenti del tuo “maestro”, Walter Sabatini, che mantiene sempre l’aria del profeta, pure a Salerno. Poi se la “realtà” è diversa, poco importa…

    • Ok VEGE, la mia risposta te la do’ io tramite un esempio (e Nicolò promette almeno altrettanto, ma lui é già una sicurezza con anni alle spalle ormai, già stella viola, e tante partite in Nazionale) di uno che, antipatico a me quanto non hai idea, conosciamo: Federico CHIESA. Arrivato alla JUVE prima di diventar titolare fisso, manco ora, e in Nazionale ha fatto tanta panca a BERARDI, INSIGNE, pure BERNARDESCHI quasi…
      Gli allenatori veri prima di metter su un trono ZANIOLO (con conseguente bagno di sangue contrattuale) e contribuire a farlo camminare a 2 metri da terra, già il 22 ci riesce di suo, per quello che promette, e dopo qualche gara all’altezza, sanno curarne la crescita e la testa.
      Altrimenti dopo una gara da tripletta che fanno? Si va a cercar aumenti… cosa che, al contrario, invece (diminuzione stupendi) non avviene giustamente dopo un errore da scarponi…
      E, con scadenza 2024, comunque dovranno prolungare entro quest’anno a mio modesto avviso. Andare oltre non conviene a ZANIOLO e neppure alla ROMA.
      Come del resto detto da PINTO in conferenza stampa mesi fa, senza garantire la permanenza di nessuno, che se chiede 6 milioni piu bonus anno può darglieli un altro, o se lui dice: “voglio andar via…” e non firma il rinnovo farà giustamente (spero, se l’alternativa é: via a zero) la fine di VLAHOVICH…
      Per me troveranno un accordo quest’estate e rinnoverà il contratto. E l’anno prossimo sarà uno dei simboli della ROMA.

    • @@@ Sardegna…
      Scusa non ho capito molto dove volevi andare a parare col tuo ragionamento. Ma spero che tu abbia il dono della preveggenza e che come scrivi Nicolò rinnoverà.

      @@@ Dandalo
      Mamma mia che noia! 😩
      I tuoi post sono fatti con lo stampino.
      Credo di averti già risposto nel merito un centinaio di volte ma tu riproponi le stesse domande e le stesse falsità all’infinito: o sei duro di comprendonio o sei in malafede.
      Ci riprovo.
      Di Rui Patricio ho sempre contestato il prezzo, l’età, ma non il valore testimoniato dall’essere nazionale.
      Se Abraham non eccelle nella sua qualità maggiore (segnare goal di rapina, saper stare nel posto giusto al momento giusto, aver fiuto per il goal) diventa un’attaccante normale perché non ha la tecnica del fuoriclasse.
      Sull’Atalanta ho fatto mea culpa ammettendo di aver toppato previsione (quando sbaglio lo ammetto sempre, io).
      Sul mercato ho fatto i complimenti a Pinto per il mercato di gennaio completato velocemente nei due ruoli scoperti e senza esborsi.
      Inutile che citi articoli di giornale: io esprimo mie considerazioni, non commento le tesi o le notizie fake dei giornalai.
      Quella di Gattuso era una notizia data da Brambati che ho solo riportato come un reporter senza commentarla.
      Gli intrecci di mercato con Mendes sono purtroppo reali, c’è poco da dire.
      Infine sul prevenuto: credo sia palese tu lo sia nei miei confronti.
      Non c’è una cosa che scrivo che ti va bene.
      Perché non provi ogni tanto a interloquire normalmente come si fa tra persone civili?

  3. Associare il “sereno” nel rapporto tra Zaniolo e la Roma al prolungamento del contratto… quando per la Roma e per Zaniolo, non ci sono screzi… è una vera scemenza… purtroppo però per sti “stracciaroli” se non prolunga un contratto che comunque scade tra due anni, Zaniolo è scontento della Roma!!!

  4. Un errore magari senza apostrofo e poi chi te lo dice che era Zaniolo a non voler rinnovare in quel periodo? E poi che ne sai? Che ne sapete? Tutti commercialisti.

    • Molti continuano a ragionare in “modalità Pallotta” convinti che la Roma ha necessità di vendere, o addirittura svendere i propri giocatori come se conoscessero le dinamiche societarie dall’interno…
      L’unica certezza è che i Friedkin fanno trapelare un bel nulla e quindi possiamo solo valutare i fatti…
      E i fatti dicono che hanno portato alla Roma gente del calibro di Rui Patricio, Abraham, Mourinho… non so se ci rendiamo conto…
      Ovviamente sul piatto della bilancia vanno messi anche gli acquisti di Vina e Shomurodov che non si stanno rivelando all’altezza e siccome non sono stati pagati pochissimo si deduce che la nostra società non sta proprio alla canna del gas…
      Buona Pasqua a tutti i fratelli Romanisti💛🧡❤

    • Non serve essere commercialisti per comprendere le conseguenze delle nuove norme sul FPF, basta essere intellettualmente normodotati e non limitarsi all’analisi sintattica del testo preferendo invece quella semantica.
      Si potrebbe improvvisamente realizzare che in estate la Roma dovrà gioco forza fare cessioni importanti.

  5. Ora diventerà un obiettivo del Milan… Vedrete che cambiano i colori delle strisce, ma non il tenore degli articoli, anzi… Sarà pure peggio…

    • avrebbero già scritto obbiettivo inter, se non fosse che ce l’hanno dato loro.. e questo gli rode tantissimo, come contropartita di Radja, insieme a Santon e un salvadanaio pieno di soldi, hanno dato il cartellino del giocatore italiano che attualmente vale di più di tutti, cantonata stratosferica che brucia sempre!!

  6. Ma che ci siano stati momenti di “tempesta” lo dite soltanto voi… Mourinho ha sempre continuato a denunciare le numerose “bugie” che i giornali riportano sulle loro pagine… non credo che una tripletta abbia cambiato la percezione di Zaniolo all’interno della società… anche perché, almeno per quanto riguarda le valutazioni tecniche sui giocatori non decidono né Pinto né i Friedkin… se Mourinho vorrà puntare su Zaniolo il rinnovo arriverà senza problemi… che poi il contratto scade tra due stagioni eh, nel 2024… certo, bisognerà adeguarlo e prolungarlo, ma non vedo “nubi nere” all’orizzonte…

  7. Il rinnovo comprendeva un incremento di alcuni milioni di euro/anno con cifre da top player. I giocatori e non solo zaniolo prima devono meritare con il contratto in essere e poi devono chiederne il rinnovo con nuove condizioni. Tu mostrare io pagare. Zaniolo ha intascato in questi anni fior di milioni con un apporto alla squadra minimale. Ora ha un contratto valido per altri 25 mesi quindi deve cominciare a dimostrare di essere una realtà sottopagati e chiedere un aumento e non una eterna promessa iperpagata . Per quanto riguarda l’autore dell’articolo sembra che non abbia altri argomenti se non la vendita di zaniolo. Non scrive o parla di altro. Non sono solito esprimermi in tale modo ma mi ha proprio rotto gli attributi

  8. Fate ridere … ci potrebbe essere un incontro … dopo la bella prestazione… pensate davvero che una squadra di calcio opera cosi?

  9. Veramente un appuntamento per il rinnovo di Zaniolo c’è sempre stato in programma, solo che non c’è mai stata tanta fretta perché era già stato rinnovato e ci sono ancora 2 anni di contratto, quindi il rinnovo con tanto di adeguamento dell’ingaggio può arrivare subito come può arrivare in estate.
    In ogni caso se sarà, il rinnovo contrattuale arriverebbe ben 2 anni prima della scadenza, ma poi penso che bisogna anche scegliere il periodo più adatto dal momento che i mesi non sono proprio tutti uguali sia economicamente che come strategie e pianificazioni.

  10. Non potendo scrivere qualcosa sulla Roma naturalmente negativa adesso con una partita tutto cambia sempre e solo parlare di Zaniolo ma del contratto di Micky non si parla a loro i giornalisti vorrei chiedere ma un giocatore cosi che gioca tutto l’anno non gli fai un contratto di 2 anni con un altro anno in caso di vittorie beh e’ e rimane il migliore per rendimento insieme a Tammy ma la questione perche’ non si parla di Chiesa come lui ? Ma pensano che Torino sia un isola felice dove c’e’ l’ Eden calcistico e dove tutti vogliono andare? Per me e’ meglio vincere a Roma….ricordiamo che ormai conta la volonta’ del giocatore ma la societa’ certo non lo svende e non si possono presentare con il prestito Vigorelli non e’ scemo e fara il bene del ragazzo e della famiglia

  11. Questi non sanno cosa scrivere e quindi rompono il caxxo un giorno si e l’altro pure.

    La questione Zaniolo la conoscono Nicolo’ i suoi genitori ed il suo procuratore da una parte e l’A.S. Roma dall’altra.

    Ora come ora i Friedkin devono dare fondo alle energie finanziarie per fortificare il buon lavorosin qui svolto.

    Siamo in mezzo al guato ossia in mezzo al progetto sportivo di medio lungo termine.

    Mourinho sta consolidando alcuni aspetti comportamentali e tecnici, le idee sono piu’ chiare e le scelte sono sul tavolo dei Friedkin.

    A breve o meglio tra giugno e agosto sapremo come verra’ strutturata la nostra Roma.

    Vincere sara’ un’imperativo al quale i Friedkin non possono sottrarsi.

    Con Santon se ne andra’ anche l’ultimo dei dissidenti e non ci sara’ piu’ margine di errore, anche perche’ Mourinho sa gia’ chi vuole e chi no.

    L’unica cosa da fare da qui alla fine della stagione e’ giocare tutte le parite rimanenti ognuna come se fosse una finale ad iniziare da oggi contro il napoli, dare tutto quello che si ha ed anche di piu’ come stanno dimostrando i tifosi che riempiono lo stadio anche contro la salernitana.

    Ecco ora tocca ai calciatori meritarsi questo affetto, per il resto solo
    FORZA ROMA 💛❤

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome