CALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto

59
3526

CALCIOMERCATO ROMA MINUTO PER MINUTO Tutte le notizie di mercato aggiornate in tempo reale di questo giovedì 18 agosto 2022 sotto forma di “brevissima”, che interessano direttamente o indirettamente la Roma.

Una rubrica speciale offerta da Giallorossi.net ai suoi lettori, per restare comodamente aggiornati su tutti gli sviluppi del calciomercato giallorosso.

Le ultimissime in tempo reale:

Ore 23:05 – ANCHE LA ROMA IN CORSA PER CHALOBAH – L’ultima idea della Roma per completare il reparto sarebbe Trevoh Chalobah (23) del Chelsea. Il classe ’99 non sta trovando molto spazio, soprattutto dopo l’arrivo di Koulibaly , motivo per cui i Blues sono disposti a cederlo in prestito secco per garantirgli maggiore minutaggio. Il giocatore è nel anche nel mirino di Inter e Milan. (theathletic.com)

Ore 20:20 – BAILLY, LO UNITED APRE AL PRESTITO – Il futuro di Eric Bailly (28) potrebbe essere lontano dal Manchester United. I Red Devils, a differenza di quanto deciso in precedenza, avrebbe aperto alla possibilità di cedere in prestito il difensore centrale. L’ivoriano è stato accostato a vari club tra cui Roma, Monaco e Marsiglia, con quest’ultimo in leggero vantaggio sulle concorrenti. (footmercato.net)

Ore 18:40 – TIAGO PINTO RIENTRA A ROMA – Il blitz milanese di Tiago Pinto si è concluso oggi pomeriggio: il gm giallorosso è rientrato oggi a Roma dopo i colloqui di mercato avuto in giornata.

Ore 16:30 – BELOTTI FORSE GIA’ DOMANI A ROMA – Si avvicina l’arrivo di Andrea Belotti (28) alla Roma: forse già domani l’attaccante potrebbe essere nella Capitale e…VAI ALL’ARTICOLO COMPLETO

Ore 15:45 – INCONTRO POSITIVO TRA PINTO E L’AGENTE DI KLUIVERT – Si è da poco concluso l’incontro a Milano tra Rafaela Pimenta, agente di Justin Kluivert (23) e Tiago Pinto. Le due parti non hanno ancora trovato un accordo definitivo, ma l’incontro è stato positivo. Il classe 1999 si avvicina alla squadra inglese. (Gianlucadimarzio.com)

Ore 15:20 – OFFERTO KIWIOR PER LA DIFESA – Stando a quanto rivelato dal giornalista Francesco Balzani questa mattina durante la trasmissione “Te la do io Tokyo”, alla Roma sarebbe stato proposto il polacco Jakub Kiwior (22), difensore mancino dello Spezia. (Centro Suono Sport)

Ore 10:55 – KLUIVERT AL FULHAM, OGGI INCONTRO – Giornata importante per Justin Kluivert (23) al Fulham: è previsto oggi un nuovo incontro tra Tiago Pinto e il club inglese per chiudere l’affare. Lo riferisce Fabrizio Romano su Twitter.

Ore 10:00 – CRISTANTE RESTA, RINNOVO IN ARRIVO – Futuro in giallorosso per Bryan Cristante (28): per lui pronto un rinnovo di contratto fino al 2026 con uno stipendio che supererà i 3 milioni di euro. Via libera di Mou, che stravede per il centrocampista. (Corriere dello Sport)

Ore 9:40 – TRIPI SALUTA, DIREZIONE BELGIO O OLANDA – Filippo Tripi (20) lascerà la Roma. L’intenzione è quello di mandarlo a farsi le ossa impostando un’operazione in prestito con diritto di riscatto. Si preferisce la pista estera a quella italiana. L’attenzione della Roma è soprattutto su due campionati: Belgio ed Olanda. (Gazzetta dello Sport)

Ore 8:50 – ZANIOLO, INCONTRO PINTO-VIGORELLI – Nicolò Zaniolo (23) sempre più vicino alla permanenza in giallorosso. Ieri incontro tra Pinto e Vigorelli nel quale si è anche parlato del rinnovo del 22, in programma a settembre. (Il Messaggero)

Ore 8:10 – SHOMURODOV, IL BOLOGNA CAMBIA OBIETTIVO – Sembra essersi raffreddata del tutto la pista Bologna per Shomurodov (27): non c’è accordo con la Roma su prezzo e modalità dell’affare, e così gli emiliani ora stanno puntando forte su Strand Larsen del Gröningen. (La Repubblica)

(In aggiornamento…)

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteLa Roma Femminile parte forte in Champions: battuto il Glasgow per 3 a 1
Articolo successivoVillar: “Alla Roma sono passato da 100 a 0 e ho perso fiducia. Il fatto di non giocare più mi è sembrato strano”

59 Commenti

    • Cristante a me è sempre piaciuto, sicuramente non un fenomeno, ma fa sempre il lavoro sporco e uno come lui in squadra serve. Non dimentichiamo che è anche un nazionale italiano

    • Non sei il solo a disconoscere le qualità calcistiche di Cristante.
      Verticalizza e imposta con geometrie che non molti possiedono,
      sa difendere e dulcis in fundo, sa concludere sia nel gioco aereo
      che nelle conclusioni da fuori.
      Qualcono lo definisce bradipo per la sua “lentezza nei movimenti” ,
      faccio notare che nel gioco del calcio occorre:
      1° – velocità d’esecuzione;
      2° – velocità di pensiero e questa é una dote che Bryan Cristante possiede.

    • Cristante come titolare no cristante come prima riserva in Italia non c’è l’ha nessuno

    • @Frank52 SE Cristante fosse pure rapido, sarebbe il miglior centrocampista al mondo, non lo è e questo è un “difetto”, così come difetti hanno anche altri. I giocatori senza difetti sono pochi e comunque il compito di una squadra e mettere assieme giocatori che minimizzino assieme i difetti che ogiuno ha e ne massimizzini le qualità. Cristante ha spesso giocato con accanto compagni che non ne coprissero i difetti di rapidità contro avversari molto più bassi e rapidi di lui (anche se numeri alla mano, ad esempio lui intercetta, recupera e rinvia, sopratutto di testa, un numero consistente di palloni pur essendo maggirmente un giocatore di costruzione). Con la costruzione attuale della Roma sia lui che Matic sono certamente più coperti. Dico pure che le poche partite sbagliate da Cristante spesso sono state o al ritorno da assenze ma sopratutto dopo lunghi periodi in cui ha giocato sempre. Avere Matic e Cristante è la garanzia per entrambi che non debbano giocare con la lingua di fuori e mettersi a rischi di brutte figure (perchè essendo macchinosi contro i piccoli centrocampisti rapidi, debbono essere in condizione fisica eccellente per poterli “tenere”)

    • Facciamo i seri, Cristante è quel giocatore che ad agosto “è forte, segna, verticalizza, imposta, difende, lancia lungo, fa i caffè boni e le lasagne come pora nonna”.
      Alle prime difficoltà “sta pippa, sto ronzino, sto morto de sonno”.
      Tutto già visto e letto l’anno scorso.

    • @JulianB dipende dalle difficoltà della Roma, è il destino dei “capri espiatori”. Speriamo che quest’anno di lamentele su Cristante ne leggiamo poche, significherebbe che la stagione sta andando bene!

  1. Cristante è l’esempio del “tuttocampista”..
    Sa fare tutto, però i suoi detrattori notano soltanto i difetti che, tutti c’è n’hanno…🤷
    Alla fine (per fortuna) tutti gli allenatori giocano con Cristante + 10…
    💪🧡❤️

  2. Ho letto della
    Roma primavera che ha vinto il torneo Lanari/bellezza ,un torneo che ha vidto squadre come Ascoli, inter ,fiorentina ,sassuolo,
    Non mâle come inizio

  3. Inizio a pensare che la Roma ingaggerà Belotti come ultimo colpo e se servirà verrà preso un difensore o un centrocampista in più a gennaio, dispiace perché un ultimo sforzo con un titolare in difesa sarebbe stata la ciliegina sulla torta, ma la Roma ha fatto tantissimo e per me va bene così, in emergenza nel caso Mou vedrà se adattare Vina.

  4. Dite quello che volete a me Pinto non piace , ci mette troppo a crescere
    Ha probabilmente altre abilita’ ma non quella della contrattazione
    Dopo l’assurda situazione creatasi nel passato col Sassuolo ,con la ridicola percentuale sulla futura rivendita ( facilmente aggirabile con qualche biscotto ) ci siamo cascati di nuovo con Milanese
    Abbiamo nel frattempo ceduto quasi tutta la Primavera a niente ( sono da capirne i motivi )
    Ora speriamo di ricavare qualcosa dalla vendita di Felix
    Casadei dovrebbe insegnare qualcosa
    Credo che non fosse per il richiamo che ha Mourinho difficilmente faremmo anche certe operazioni in entrata

    • Quindi abbiamo tre geni, Dan & Ryan e Mou che si fidano e lavorano con un cretino. A me sta cosa fa impazzire.
      Due imprenditori con un business da 11 mld di dollari annui che vanno a pescare un ragazzotto un po’ addormentato che si fa fregare da tutti per affidargli la Roma.
      Che è il medesimo che ha avuto l’intuizione di contattare Mourinho, il quale è rimasto piacevolmente sorpreso dall’idea di poter lavorare con un cretino.
      Lo stesso che è stato capace di convincere Dybala e Wijnaldum a venire a Roma, e che hanno parlato con Mou solo alla fine.
      Ma vi pare possibile tutto ciò? Però la vulgata ormai vuole questo povero Pinto vaso di coccio tra quelli di ferro. Tutto molto credibile, no?

    • hai dimenticato di scrivere che domani la Russia e gli Usa iniziano la guerra atomica e moriremo tutti

    • Casadei dovrebbe insegnarci cosa?
      Come riciclare o come acchittarsi plusvalenze fittizie con la complicità del chelsea valutando un giovane con 0 (zero) presenze il serie A 20 milioni?

      Anche no grazie

      O dovremmo farci insegnare da marotta a come regalare 10 ca..o di milioni di euro a sanchez per rescindere il contratto?
      O come convincere Genoa e udinese ad acquistare comprimari dai bianconeri a oltre 20 mln (acquisti più onerosi per la storia dei rispettivi club)
      O dobbiamo prendere esempio dal Milan che acquista a due spicci ottimi giocatori da una squadra francese il cui proprietario è riconducibile alla stessa proprietà dei rossoneri?

      Oh son tutte cose verificabili

    • @Pierluigi l’operazione Casadei secondo te dovrebbe insegnarci qualcosa… bene,analizziamo le cose :
      i dirigenti dell’Inter hanno ingaggiato Mkhitaryan (33 anni e mezzo) a 4.5 milioni per due anni e hanno dovuto corrispondere circa 8 milioni complessivi di buonuscita per liberarsi di Sanchez e Vidal, quindi
      la cessione del loro miglior prospetto della primavera a 15+5 milioni a malapena copre le suddette operazioni…
      Poi sei liberissimo di pensare che ci sia da imparare da certe genialate, te e i tanti che scrivono su questo forum che Marotta è un grande dirigente con grandi competenze calcistiche…

    • Eeeehhhh Pierluigi… in 5 mesi pinto ha fatto 36 transazioni di mercato. Media una transazione di mercato ogni 4giorni e mezzo più o meno…. ancora non ti piace?Ah… ovviamente non ho contato quelli della primavera che ha mandato un Po a destra un Po a sinistra. Ovviamente tutto fatto per snellire il monte ingaggi.

    • Penso che all’inter il caso Zaniolo non abbia insegnato niente visto che lo fanno ancora con Casadei…. E cmq c’è l’impiccio con il Chelsea e l’affare Lukaku, Casadei per quanto promettente non può mai valere 15+5, magari tra 3 anni ne varrà anche 200 ma oggi è un palese favore che puzza di riciclaggio

    • So bene che l’opinione prevalente sul forum e’ di stima nei confronti di Pinto
      io esprimo la mia opinione e basta : Pinto non e’ il massimo
      Gli ottimi Friedkin , e Mourinho hanno in Pinto, per mio conto, il punto debole
      Non ricordo una buona operazione in uscita di Pinto
      Adesso dopo aver ceduto Veretout, e prestato Perez e Villar con diritto
      abbiamo che Vina, Shomurodov, Kluivert , Felix, Calafiori, Diawara, Coric, Bianda, Tripi, Riccardi, Bouah sono giocatori in esubero ( Vina, Shomurodov, inoltre , rappresentano il 50% del mercato estivo scorso ( 33 mln ) e esagerando Niles e Oliveira il 100% del mercato invernale )
      Questo a 15 gg dalla fine del mercato
      Forse dico forse , un qualche marpione ben addentro alla serie B italiana ( magari affiancandolo ) li avrebbe gia’ sistemati magari con mezzo stipendio a carico a condizione di farli giocare tot partite ,
      Intanto mi sembra che Kluivert ha maturato il rinnovo automatico di un anno al giugno 2024 !

    • A pierlui’, e daje, sii bbono! Il “vecchio marpione” che ti piazza in B gente che viaggia da 1 a 2,5 mln netti di stipendio.
      E quale società di B è in grado di pagare 1,2 mln netti a Diawara, cioè metà stipendio? E secondo te lui ci va? O Vina, Shomurodov, Calafiori, Coric? E su…

    • Veretout è non una buona, ma una ottima operazione in uscita, considerata l’età del giocatore e il suo ultimo rendimento. Ed anche Under, Pau Lopez, Olsen, C. Perez, checché se ne dica, sono state operazioni in uscita “obbligate”, visto il valore di mercato di quei giocatori quando ce ne siamo liberati, e che Pinto ha condotto bene, con risultati per me soddisfacenti. E adesso stiamo vendendo Kluivert, che non è affatto un “campione” ma un bidone bello e buono, seppur giovane, con buona pace di qualche “esperto”. E finora Pinto si è mosso bene pure sui prestiti. E non dimentichiamo che con Pinto abbiamo chiuso pratiche onerose e che ci trascinavamo dietro da troppo tempo (Fazio, Pastore, Nzonzi). Grazie al binomio Mourinho-Pinto ci siamo liberati di tantissima mondezza, e oggi i nostri “problemi” si chiamano Vina, Shomudorov, Calafiori, Felix… beh, siamo tornati nella normalità di una squadra che ha esuberi o giovani da piazzare (cosa appunto normalissima e comunissima, e propria anche di altre squadre) e non siamo più la discarica a cielo aperto che ormai eravamo diventati. Confido peraltro che entro la fine del mese qualcosa si muoverà per questi giocatori. I casi di Diawara, Coric, Bianda e mettiamoci pure Riccardi, sono invece casi particolarissimi, per ragioni diverse vere palle al piede che Pinto ha ereditato e che sfido qualunque DS a gestire brillantemente… Anzi questi casi provano l’assoluta cialtroneria e incompetenza dei DS che hanno preceduto Pinto, se vogliamo proprio dirla tutta. Cosa resta, a carico di Pinto? La “sciagurata” vendita di Milanese alla Cremonese… ma per cortesia! Non diciamo sciocchezze.

    • @julian b: Casadei, primavera dell’Inter venduto per un botto di soldi al Chelsea. Fenomeno (Casadei) o impiccio ignobile Inter-Chelsea? Ai posteri l’ardua sentenza…

    • l’operazione Casadei insegna che ci sono le procure, e bisogna rivolgersi a loro, per smatassare certi intrecci

  5. Ho sempre criticato cristante, però nella seconda parte della stagione e adesso sembra un altro giocatore, invitiamolo invece di criticarlo, questo ci serve eccome

    • Secondo me è salita la Roma come squadra e quindi si sono visti meglio i pregi che da sempre Cristante ha, mentre prima le critiche erano perchè si cercava il “capo epiatorio” di ogni volta che la squadra sbagliava. Come per Pellegrini, che a volte si faceva il mazzo facendo centrocampista, trequartista e attaccante, e gli si imputavano quelche passaggio sbagliato e nel frattempo un paio di giocatori si “nascondevano” e quindi non essendo MAI nel vivo del gioco non erano “notati”. Esempi sono Villar e Veretout in certi momenti.

  6. Kluivert, Shomurodov, Felix, Calafiori, Diawara, Coric, Bianda, Tripi, Riccardi, Bouah … 10 calciatori a libro paga che portano alla squadra meno di zero.
    Piazzando quelli con ingaggi pesanti avresti posto per un difensore oltre a Belotti.
    Sarà un compito arduo in 15 gg.
    Forza Roma.

    • Scusami ma shomurodov e felix l’anno scorso ti hanno fatto vincere partite. Lo stesso Vina che l’anno scorso tra il campionato di provenienza e il nostro non ha fatto un giorno di pausa, praticamente spremuto oggi ve ne volete liberare ma secondo me sarà utile come jolli di difesa e con Mou ci può riuscire perché non è un brocco Vina. Quindi che questi 3 siano esuberi lo stanno dicendo i giornalari. Cosi come stanno scassando con belotti da 3 settimane e con Zaniolo ad ogni sessione di mercato. Io credo solo ai comunicati ufficiali. Ad oggi mou non ha messo nessuno fuori rosa, neanche diawara che si allena in gruppo, a differenza dello scorso anno come stato fatto con fazio santon pastore e company. Quindi di che stiamo a parlà?

  7. il bologna crede che la Roma regali i giocatori. aveva l’occasione di prendere una punta ad hoc…lottera’ stretto per la salvezza. di piu’ non fa. chi troppo vuole nulla stringe.

  8. CRISTANTE? Riporto alcune statistiche di un sito USA simile al nostro, prese l’altro giorno, dove il direttore scrive nelle pagelle dopo gara il loro elenco dei “saints” (i migliori), mettendo al primo posto proprio BRYAN…
    1 solo tiro in porta (ma capitalizzato con la rete decisiva)
    5 contrasti vincenti
    1 “intercetto pericoloso”
    1 palla liberata
    10 duelli vinti su 13
    74 passaggi, con l’84% completato…
    chiude il discorso notando che, che esca o esordisca dalla panchina, resta un giocatore “criminalmente sottostimato (😉… la traduzione dall’inglese americano di Google é quella che è, scusate…) e che giocando così potrebbe lasciar “riposare più del previsto” tanto MATIC quanto WIJNALDUM…
    conclude dicendo che è proprio bello sapere di avere “tanta profondità in panchina, no?”

  9. Sono felice per Cristante! È stato bersaglio di gran parte della tifoseria perché reputato sclauso, quando l’unico problema è stato sempre quello di farlo giocare fuori ruolo (in particolare come difensore centrale, quando alla fine è un centrocampista offensivo/trequartista). Comunque, non tutti i mali vengono per nuocere e grazie al “male utilizzo” Cristante oggi è un giocatore ancora più completo perché oltre ai suoi ruoli naturali sa anche coprire, non come difensore centrale ma come centrocampista difensivo/mediano. Complimenti Bryan! Avanti insieme!

  10. Cristante quattro anni fa era un mezzo giocatore pagato uno sproposito per il valore dimostrato sino ad allora, con l’unica annata buona tra i professionisti quella appunto con Gasperini.
    Aveva dei pregi anche allora, quali il tiro dalla media distanza, il colpo di testa, capacità di inserimento.
    Per il resto era un mezzo disastro, lento, scarso nella protezione del pallone, quasi sempre in ritardo sulle chiusure, approssimativo nel controllo di palla e soggetto a perderla al primo cenno di pressing avversario.
    Ma è un ragazzo serio, che ha lavorato tanto sui propri limiti e cercato di migliorarli.
    Adesso ha 27 anni, è entrato nella sua maturità calcistica, ha messo a frutto l’esperienza di avere ricoperto tanti ruoli, anche i più inaspettati.
    Capisce meglio dove posizionarsi in campo e quasi mai si mette nella disperata condizione di rincorrere un avversario. E’ diventato più lesto nel liberarsi del pallone.
    Insomma, non è lo stesso giocatore di quattro anni fa che valeva a malapena la metà della cifra sborsata per lui (ma non è stata colpa sua).
    E finalmente gioca in una squadra dove le pedine cominciano ad essere di valore e nel posto giusto.
    Ha avuto pazienza e fiducia in se stesso, come la hanno avuta in passato i Delvecchio, Tommasi e Perrotta, gente dalle qualità tecniche non sopraffine, ma intelligenti, umili e coriacei. Diventati beniamini del pubblico dopo essere passati indenni tra i fischi.

    • Bella foto gli hai fatto a Bryan. Spero che l’accostamento con Marco, Damiano e Simone si riveli azzeccato.

    • Molte volte (e certe persone, moltissime volte…) ci scordiamo o facciamo finta di scordarci che la normale carriera dei giocatori di calcio (al netto di infortuni gravi e cose del genere), come di tutti gli atleti, e’ piu’ o meno una parabola: Parti a un certo livello, cresci verso il picco della maturita’, e declini verso il ritiro.

      Siccome appunto ci scordiamo di questo, vengono fuori quelle stucchevoli diatribe tipo “Ecco tu che dicevi (3-4 anni fa) che tizio e caio faceva schifo: guarda che bravo che e’ invece: tu non capisci niente di calcio, sei prevenuto…” ecc. ecc.

      In realta’ tantissimi possono essere scarsi 2-3 anni fa e diventare bei giocatori adesso.
      E magari tra 3-4 anni cominciano a ammucchiarsi e si avviano al ritiro.

      E’ semplicemente il passare del tempo.

    • Corretto dtf. Il campione è tale già in tenera età, i comuni mortali diventano giocatori fatti attorno ai 27 anni.
      Nemmeno Pellegrini era solo meno di due anni fa quello che è adesso, questa è la realtà.
      E pure Mancini, anche lui vicino all’età della maturità calcistica, sembra migliorare a vista d’occhio.
      Tutto dipende dalle aspettative: Cristante è arrivato con una quotazione importante e con la pesante etichetta del “miglior centrocampista italiano della passata stagione”. Col peso di dover fare dimenticare gente come Strootman e Nainggolan.
      Lo ha pagato, ma adesso sembra pronto per prendersi le sue soddisfazioni. E noi con lui…

  11. Ciao UB40, su alcune cose non sono d’accordo, per me sei molto severo nel definirlo, nell’incipit in particolare, della tua descrizione…
    Se riflettessi su alcuni dati della carriera fin qui di CRISTANTE, forse potrai “temperare il pensiero”?
    Cresce nel MILAN che può ricavarne, é allora l’unico valido, già 5,2 milioni di euro (no bruscolini) a neanche 20 anni e già va al BENFICA. Gioca, poco sicuro, già in UCL e Liga loro, che non hanno soldi per riscattarlo definitivamente.
    La DEA investe quasi 10 milioni (mica poco 😉) per acquistarlo. Forse qualcosa l’ha dimostrava gia’ all’età che oggi ha BOVE, meno di MILANESE…
    al Milan comunque superava le 15 presenze, molto più “titolare” di Locatelli…
    E da allora comincia, e continuerà con noi, a toccare una media vicina alle 30 presenze, spesso superiore, ogni nuova stagione.
    Noi lo prendiamo prima in prestito oneroso (a 4/5 miloni?), poi lo.acquisteranno definitivo mi pare a 22…?
    In sintesi, a vederne la storia:
    era a 19 anni gia promettentissimo prospetto (il BENFICA ha l’occhio lungo in casa, figuriamoci all’estero…).
    Lo hanno pagato tanto, ma non abbastanza da tenerlo.
    La DEA ha investito una barca di soldi, e loro prendevan più 10 ad 1 milione, che 1 a 10 come han fatto con lui.
    La stessa ROMA ha pensato bene di puntarci, e il prezzo a mio avviso, visti i trascorsi del suo cartellino, ci stava tutto.
    Dalla sua parte stanno le 30 presenze e passa che fa da anni, ogni anno. Per me non hanno saputo sfruttarlo, DIFRA in primis (del resto ci sta’, con SCHICK abbiamo esagerato, Patrick ha contribuito, ma ogni tanto si butta via gente forte davvero per non saperla mettere nel posto giusto.)
    Dalla sua parte ci stanno tutti i diversi allenatori che lo han pensato punto fermo. E no oggi, a 27 anni, ma dai 19/20 in poi.
    Poi se (come per LP7 e ne sono felice perché mi “innamoro” di chi veste la maglia giallorossa, VILLAR compreso) altri si accorgono prima o poi che in fondo l’erba del vicino non é più verde…😉 meglio.
    Però per me é una descrizione molto severa. Più che la realtà oggettiva (e ho tralasciato l’avventura in Nazionale dalle giovanili, e le tante gare europee…) mi suona come una realtà…percepita.
    Tipo tra 33 gradi e 37 percepiti ora qui…
    Ti abbraccio, caro amico, e Sempre Forza Roma!

    • Amico mio, i numeri parlano di 42 presenze nelle prime 5 stagioni da professionista, appena 20 tra le corazzate Palermo e Pescara. Converrai che non è un ruolino di marcia irresistibile.
      Si fa rivedere da vivo nell’Atalanta di Gasperini (a proposito, prendeva la pozione magica anche lui allora?), fa una discreta seconda parte di stagione quando arriva a gennaio 2017, per poi venire fuori in quella successiva.
      Un curriculum che non giustificava i circa 25 (facciamo finta che i bonus siano stati la metà prevista) spesi per lui al tempo. Un po’ come fu per Gagliardini.
      Ha avuto difficoltà tremende almeno nei primi due anni da noi, non ce lo nascondiamo, e se cmq ha giocato sempre parecchio bisogna anche vedere quali fossero le alternative.
      Ha dimostrato carattere, non si è perso e sono contento per lui perché in fondo mi piace come persona. Come gli altri tre di cui ho parlato sopra.
      Stammi bene e salutami la tua magnifica isola in attesa della prossima estate!

    • ….non hai torto, le presenze in campo (tolte le titolarità di tutta la fase giovanile, youth league e nazionali) sono poche. Al Benfica stesso ha giocato solo 10 minuti in tutto pure in Ucl.
      Parliamo però di uno che aveva, tra primo Milan e Benfica, neanche l’eta’ o quasi di Frattesi.
      Però in Portogallo aveva davanti, nella prima squadra portoghese col Porto, gente ESPERTA.
      Ma era emerso al Milan (che infatti solo lui ha potuto prestare e poi vendere) a cifre che andavano da 5 milioni, ai 9,2 spesi dalla DEA, ai 5 per un prestito, e poi 22 per l’acquisto. E già, da 4 anni, non rubando gli occhi (evidentemente) le presenze son diventate 30 e rotti di media.
      Diciamo che CRISTANTE era giocatore molto giovane per esser titolare, ma abbastanza promettente da averci investito molto, prima a Lisbona, poi a Bergamo.
      E l’unico che potessero sacrificare, al tempo, al Milan, per sistemare i conti sballati.
      Le prime 5 stagioni sono tra i 19 e i 23 (primo Milan, poi squadre di B alle quali costava tanto e in genere puntano in Italia su vecchie volpi se non sei Messi, Benfica che in rosa era come Bove da noi…) infatti comincia a esser fisso in campo nell’ultima Bergamo e con noi.
      Questo intendevo. Non é mai stato “mezzo giocatore” (più di quanto lo sia BOVE oggi) ma non ha trovato posto fisso in squadra, costava troppo tenerlo… per una seconda scelta.
      Vedremo quanto giocherà nel prossimo futuro, piuttosto. Perché adesso ha gente forte davvero accanto, e non c’è da sbagliarsi. E pure in Nazionale, dove a centrocampo sono davvero tanti a sgomitar tra loro.
      Adesso però è il momento, visto che ho il tempo, di dare un’occhiata alle ragazze che esordiscono in UCL femminile…. speriamo di raggiungerle quest’anno!..

  12. Kiwior nella Roma attuale arriverebbe a fare la 5 scelta nella difesa a tre.
    È una scoperta di Pecini DS dello Spezia, lo stesso talent scout che aveva prelevato nel medesimo club Slovacco (lo Zilina) nientemeno che Skrinijar.
    Nello Spezia ha giocato sempre a centrocampo in mediana e contro di noi non mi aveva fatto una grande impressione.
    Il suo ruolo però è quello di centrale difensivo.
    Il polacco comunque mi intriga, a pelle direi più di Nathan del Bragantino (di cui però ho visto solo un video) altro giovane accostato alla Roma.
    Ma mi chiedo se serva ora in difesa un giovane da far crescere oppure un giocatore già fatto che possa sostituire Smalling.
    E soprattutto se stiamo cercando un difensore mancino giovane, non era meglio puntare su Viti dell’Empoli, che contro di noi all’Olimpico fece un figurone?
    A Mou l’ardua sentenza.

  13. Bailly è quasi saltato ha un accordo avanzato col Marsiglia.
    Puntare su Diallo che il Milan lo ha scaricato

    • Bentornato all’utente “Sette de Coppe”, mi piace leggere i Suoi post sul calcio mercato, che mi sembrano credibili non meno di quelli dei cosiddetti “esperti” (Di Marzio e compagnia bella).

    • ricordiamo che il grande 7decoppette che ha informatori turchi, francesi, inglesi, spagnoli, aveva dato frattesi al 100% alla roma e dybala era 0%………….. ancora che parla

  14. Ah ma sopratutto quando arrivera’ a fiumicino tutti insieme potremmo urlare ce l’ ho io bah!!! Ce l’ ho io bah!! Forza ROMA

  15. CHALOBAH e un giocatori giovani forte fiscamente agrissivo e molto rapido sarebbe un innesto che rafforza molto il reparto defensivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome