CALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto

40
4221

CALCIOMERCATO ROMA MINUTO PER MINUTO Tutte le notizie di mercato aggiornate in tempo reale di questo venerdì 28 luglio 2023 sotto forma di “brevissima”, che interessano direttamente o indirettamente la Roma.

Una rubrica speciale offerta da Giallorossi.net ai suoi lettori, per restare comodamente aggiornati su tutti gli sviluppi del calciomercato giallorosso.

Le ultimissime in tempo reale:

Ore 20:30 – VINA AL SASSUOLO, LUNEDI’ LE VISITE – Tutto fatto per la cessione di Matias Vina (25) al Sassuolo con la formula del prestito con diritto di riscatto. Nella giornata di lunedì 31 luglio il terzino sinistro della Roma si sottoporrà alle visite mediche di rito e firmerà il suo nuovo contratto con il club neroverde. (Gianlucadimarzio.com)

Ore 18:40 – FATTA PER REYNOLDS AL WESTERLO – Stavolta sembra davvero fatta: Bryan Reynolds (22) passerà a titolo definitivo al Westerlo per 3,5 milioni di euro e il 25% della futura rivendita. La fumata bianca è attesa in serata: il terzino americano firmerà un quadriennale. (Tmw.com)

Ore 16:00 – SANCHES-ROMA IN 24/48H – Nuove voci sull’arrivo di Renato Sanches (25) alla Roma: secondo quanto scrive il giornalista Daniele Longo di Calciomercato.com, il club giallorosso conta di chiudere nelle prossime 24-48 ore.

Ore 11:10 – ZANIOLO, IN ARRIVO OFFERTA DALL’ARABIA – In arrivo un’offerta dall’Arabia per Nicolò Zaniolo (24). La Roma aspetta interessata, avendo una percentuale sulla futura rivendita che varia in base al prezzo al quale Zaniolo eventualmente sarà ceduto. (Sky Sport)

Ore 10:45 – SANCHES ALLA ROMA, LE VOCI SI RINCORRONO – Voci contrastanti sull’affare Sanches (25): secondo Calciomercato.com, l’arrivo del calciatore è a un passo e il suo sbarco a Fiumicino potrebbe esserci a breve. La fumata bianca può esserci entro stasera…LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Ore 10:20 – PINTO VALUTA CALVERT-LEWIN – Con Scamacca ancora in stand-by, la Roma sta valutando attentamente il profilo di Dominic Calvert-Lewin (26): il giocatore è stato bloccato nelle ultime stagioni dai problemi fisici, ma il fatto di poterlo prendere in prestito per valutarlo potrebbe favorire il suo arrivo. (Corriere dello Sport / Calciomercato.com)

Ore 10:00 – SANCHES, LA ROMA ASPETTA IL RITORNO DEL PSG – Il PSG non ha ancora aperto al prestito di Renato Sanches (25), valutandolo circa 20 milioni di euro. La Roma aspetterà il ritorno del club francese dalla tournée in Giappone per trovare un accordo per il trasferimento del giocatore a Trigoria. (Gianlucadimarzio.com)

Ore 8:40 – SCAMACCA, OCCHIO AL MILAN – La Roma deve stare attenta anche al Milan per Gianluca Scamacca (24): il club rossonero sta per piazzare Rebic e ora pensa all’ex Sassuolo per rinforzare l’attacco. (La Repubblica)

Ore 7:30 – VILLAR VICINO AL GRANADA – Anche Gozalo Villar (25) è vicino ai saluti: accordo a un passo col Granada, la Roma incasserà poco meno di due milioni. (Sportitalia)

Ore 7:05 – REYNOLDS AL WESTERLO, CI SIAMO – Si sblocca la cessione di Bryan Reynods (21) al Westerlo: le due società hanno trovato l’accordo sulla base di un trasferimento a titolo definitivo per 3.5 milioni di euro più bonus. Inoltre i giallorossi manterranno il 25% sulla futura rivendita. (Sky Sport)

(In aggiornamento…)

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteUEFA: Juventus esclusa dalle coppe europee per un anno, al club 20 milioni di multa
Articolo successivoRoma, le prossime due amichevoli portoghesi saranno trasmesse su Sky

40 Commenti

    • Meglio Zaniolo in Arabia che Sanches a Roma. Almeno con quei soldi te ne prendi uno buono

    • Calvert-Lewin ha avuto problemi nell’ultima stagione, in cui peraltro l’Everton non segnava manco per sbaglio, ma in precedenza aveva fatto ottime cose in Premier League, un torneo nettamente migliore rispetto alla Serie A (con Ancelotti 29 reti in due stagioni), tanto da essere chiamato a giocare in Nazionale (11 gare e 4 reti) tra il 2020 e l’anno successivo, ovvero sue anni fa, non dieci. Come centravanti di scorta, al netto delle condizioni fisiche, è molto più forte (e giovane) di Belotti. Come riserva sarebbe l’ideale e permetterebbe di concentrare gli sforzi economici su altri giocatori (a partire dal portiere).

    • Chiedere a Zenone: il paradosso del pie’ veloce Achille che non raggiunge mai la tartaruga è suo.

    • Braccetto hai perfettamente ragione.Una logica perfettamente chiara e inconvertibile da rendere imbarazzante chi difende Pinto .Se questi americani avessero avuto un Sabatini (meglio Marotta e Giuntoli) avremmo potuto vincere uno scudetto.Con Pallotta si vendevano i migliori ogni anno questi non ne hanno mai venduto uno e mettono centinaia di milioni all’anno .Hanno messo molti più soldi questi in due anni che Pallotta in dieci anni .

  1. Per Hojlund si andrà oltre i 50, più probabilmente 60 più bonus…e qua c’è gente che esulta perchè svendiamo giocatori invendibili o li mandiamo a pascolare altrove…posso capire che il paragone con le strisciate non regga (storicamente, come diceva ieri l’amico sardo), ma ora pure l’Atalanta e il Sassuolo, ce magnano in testa quanto a capacità di scovare giocatori e monetizzare a cifre monstre…siamo sempre sicuri che va tutto bene, vero?

    • Ma secondo te, perché Atalanta e Sassuolo scovano i giocatori e monetizzano a cifre monstre? Il Sassuolo non è una squadra: non ha i tifosi, vive in funzione dei rapporti con altre società, non ha obiettivi sportivi. L’Atalanta è in overperformance da anni: ogni cosa che va sopra l’ottavo posto, per una squadra abituata a fare lo slalom tra Serie A e Serie B, è accolto come oro. Chiaro che, in contesti del genere, i giovani giocano con la testa libera e si valorizzano molto più che in una squadra con l’obbligo morale di giocarsi almeno un titolo l’anno. Alla fine tanti presunti fenomeni delle squadre citate, venduti a peso d’oro (Gagliardini 20 milioni, Zaza 18, Gosens 28, Vrsalijko 18 anche se poraccio s’è spaccato di tutto), non mi sembra abbiano avuto carriere sfolgoranti, perché in alcuni contesti è semplicemente più semplice giocare

    • SHA, ho fatto volutamente quegli esempi, perchè c’è chi dice che la nostra storia non ci colloca tra le BIG…ovvio che Roma ha altre pressioni, che tuttavia, nella testa di un giocatore, dovrebbero essere comunque sempre meno che giocare a San Siro una partita di Champions o al merxa stadium una partita che vale uno scudetto…resta il fatto che, nelle piccole piazze scovano giocatori a poco e li rivendono a tanto (quale che sia la carriera successiva), nelle grandi piazze vendono i Tonali a 70 milioni e gli Onana a 50, ma potrebbero vendere anche i Maignan, Hernandez, Barella, Lautaro, ecc. a prezzi decisamente più alti di quelli di acquisto. Non cito volutamente gli sbiaditi e i partenopei, ma torno a fare una domanda scomoda: dei nostri giocatori, me ne dici uno che negli ultimi 4 anni abbia visto aumentare il proprio valore così tanto da poterci impostare una campagna acquisti? avrebbe dovuto essere Zaniolo, e abbiamo visto come è finita…e oltre lui? Ibanez non c’è la coda per prenderlo…poi? davvero vogliamo passare i prossimi 3 anni a finanziarci con ragazzini della primavera, lanciati nella mischia? o si può fare anche qualcosina di meglio?

    • Hojlund sarà anche bravo e giovanissimo per carità, ma se davvero lo pagano 60 milioni, dopo 18 partite in austria e 9 gol con l’atalanta vuol dire che il mercato è impazzito. E 60M per un giocatore così giovane è un investimento ad altissimo rischio.
      Gli inglesi, gli arabi e altre 3/4 società ricche, purtroppo stanno creando una bolla dei prezzi ingestibile per le squadre normali e gli ingaggi mostruosi creeranno un esercito di giocatori che andrà lì solo per riempirsi la pancia e della carriera sportiva chissenefrega.
      Forse hano ragione loro – chi li rifiuterebbe tutti quei soldi? – ma così non è più sport, è solo una strategia finanziaria personale.

    • Julian, concordo con te…il mercato attuale è folle, e l’inizio fu l’affare Neymar…ma ai tempi di Moratti e Berlusconi, non era poi tanto diverso: se hai i soldi e il potere, fai quel che caxxo vuoi, e nessuno ti ostacola. Detto però che è chiaro che stai giocando a un tavolo da poker con bari e zingari, tu ci mandi un chierichetto, o ingaggi uno più fiodena degli altri, per giocare a pari opportunità? io me sarei anche rotto ercà di essere sempre e solo noi quelli che seguono le regole, che risanano i conti, che non hanno sponsor farlocchi, che non fanno plusvalenze o scambi strani, che nei palazzi che contano non contiamo niente, che ce pisxia in mano un lotirchio qualunque che, con un paio di appoggi politici e quattro spicci ce sta sopra da anni…è un sistema marcio, ma se decidi di partecipare, o ti dai una svegliata, oppure è inutile prendere un Mou (lui si bel fiodena), ma poi non essere coerenti con questa scelta e appoggiarlo con una rosa all’altezza (fatta come te pare, ma dagli na caxxo de rosa adeguata) e andando a sbattere i pugni sul tavolo ogni volta che un arbitro ti pesta i piedi…allora si che sei credibile, ma se vuoi fare la vergine in mezzo ai lupi…

    • Ma ovviamente il resto delle big si è mosso molto meglio di noi negli ultimi cinque/sei anni: la nostra squadra d’oro la avevamo dopo la semifinale di Champions, è stata totalmente smantellata senza alcun criterio, ottenendo, oltre alla caduta verticale dei risultati sportivi, il risultato ulteriore di bloccare la crescita del valore dei giovani, inseriti in un contesto completamente impazzito, senza l’ombra di una leadership tecnica o societaria. Alcuni magari non avrebbero comunque mai reso perché fondamentalmente stupidi (Kluivert), ma un Cristante avrebbe magari raggiunto la maturità, invece che l’anno scorso, tre anni prima. Detto questo, la campagna acquisti l’avresti impostata su Abraham, ma gli si è sbriciolato il ginocchio

    • SHA, concordo con te…faccio solo un piccolo appunto sulla scelta di “sacrificare” Abraham: vista la stagione appena conclusa, quanto ci avrebbero oggettivamente potuto offrire? perchè anche per Ibanez “meno di 30 non se ne parla”, e infatti Ibanez è ancora qua…un contro sarebbe stato vendere Abraham dopo la prima stagione, un conto dopo questa…perchè per noi i nostri giocatori valgono sempre un sacco di soldi, ma poi spesso il mercato ci dice l’esatto contrario. Io conto sul fatto che Ndicka e Aouar, ad esempio, possano essere due che se ingranano ti fanno fare quei 40-50 milioni ciascuno di cui oggi avremmo bisogno come il pane, ma devi fare la stagione perfetta però…la faremo? spero di si

    • Questo non lo saprei, ma la Premier fa un mercato a cifre estremamente diverse dal resto del mondo, dove quaranta milioni sono una cifra che spende una squadra di media classifica per la punta. Abraham poteva essere visto come un giocatore sì da rigenerare ma con del potenziale e un passato comunque positivo in Inghilterra, una scommessa che in tanti da quelle parti avrebbero potuto e voluto fare

    • Subterranean se fosse come dici tu, le pippe che vendiamo noi , in contesti più tranquilli ,dovrebbero diventare giocatori più che buoni. Invece restano pippe. Anzi peggiorano pure.

    • Andrea ma non è assolutamente vero, Schick è stato uno dei migliori attaccanti della Bundesliga e capocannoniere dell’Europeo, Iago Falque ha fatto molto bene a Torino, idem Destro al Bologna, Gyomber fa il titolare alla Salernitana, e altri ce ne stanno…

    • La nostra è una situazione anomala da 4/5 anni. Siamo passati dal timore di scoprire una cessione dolorosa dall’oggi al domani a quello di non cavare più un euro da queste, tranne quelle dei cosiddetti bambini che non sono costati nulla o quasi e hanno ingaggi bassissimi.
      Da qualche parte si sbaglia: o chi di dovere non sa vendere la sua merce oppure questa stessa merce non è appetibile per diversi motivi.
      Ci sono giocatori forti ma avanti con gli anni e altri bravi o bravini ma con ingaggi tali da renderli sconvenienti rispetto a profili che arrivano da altre realtà.
      Atalanta e Sassuolo sono botteghe care ma gli stipendi bassi che elargiscono ai loro giocatori
      rendono il rapporto qualità/prezzo conveniente agli occhi dei potenziali acquirenti.

    • Chiedo a tutti come a Brachetti ma noi dobbiamo ragionare nel vedere i giocatori per vederli ancora a lungo qui a Roma e creare una squadra importante con loro o per venderli e comportarci come l’Atalanta, l’Udinese o il Sassuolo che ogni volta si ricostruiscono la squadra??? Chiedo perché a me sembra che vogliate pretendere che Abraham o chiunque sia giochi meglio più per cederlo che per tenerlo ancora per anni…

    • @Lupo, vendere non deve essere il fine ma ormai non c’è nessuno che compra soltanto.
      Tutti i top club vendono prima o poi qualche top player, e quasi nessuno di questi nasce e muore dentro la stessa squadra.
      Se tramite la cessione di un giocatore pure forte, a fronte di un’offerta difficile da rifiutare, tu costruisci una squadra più forte, dov’è il problema?
      Se invece resti impantanato con gli acquisti perché non c’è un solo giocatore che ti porti una trentina di milioni quello è invece un problema.

  2. Sempre le stesse cose scrivete , ma non vi siete stancati? Mo stamattina ti sei trovato il nuovo Nick User135….

    • Tu stai distrutto. Sono anni che scrivo con questo nick, dico solo la realtà delle cose. Poi se vuoi convincerti come con wuijnaldum (sappiamo tutti come è andata a finire).

    • Peppe… Hai fatto l’esempio sbagliato però..

      Avresti dovuto fare l’esempio con Pastore.. Se invece parli di Wijnaldum.. Ti inventi le cose..

      Per onestà intellettuale.. Pastore e Sanches sono due calciatori che da anni ormai saltano 20 partite per infortuni..

      Mentre Wijnaldum e sempre stato sano.. Pochissimi infortuni durante un intera carriera..

      A Roma si è infortunato per un colpo.. Sarebbe potuto succedere anche all’atleta più sano del mondo..

      Ci sono dei casi dove già sai che un calciatore ha dei problemi.. Ci sono altri casi che sono veramente e solamente sfortunati..

      Totti.. Giocatore sanissimo.. Per un intera carriera.. Nel 2006 ha rischiato tutto per un colpo preso.. Quella è sfortuna.. Oppure rischi del mestiere..

      Wijnaldum idem

      Pastore era un calciatore che già aveva grandi problemi.. Ricadute.. E quello è un calciatore limitato dagli infortuni..

      Wijnaldum non lo era.

      Forza Roma..

  3. Quindi User135…e Peppe310 sono la stessa cosa?.boh!
    Con Wijnaldum sappiamo come e’finita?
    Quindi te sapevi che dopo una sola giornata di campionato , si sarebbe rotto il piede in uno scontro fortuito in allenamento?? Ah, si e’rotto perché era fraccico, se invece era sano si rompeva Felix🤣🤣🤣

  4. Ma di tutti i nomi che si fanno Alejo Veliz del Rosario Central no?
    22 partite 11 gol,una scommessa?lo paghi 15/20 max penso che ci si possa provare, è pure giovane

    • Véliz l’avevo nominato io qualche giorno fa dopo aver visto Rosario Central – River Plate 3-3 con doppietta proprio di Véliz, 20 anni a settembre e pare sia forte più o meno come Julian Alvarez.
      Sembra ci abbia provato il Torino con una proposta di circa 6 milioni rifiutati però dal Rosario Central. Invece sull’altro giovane compagno di squadra di Véliz, Infantino che ha fatto un grande assist vincente di tacco pare ci abbia messo gli occhi addosso la Fiorentina.
      Sono 2 giocatori con notevoli qualità tecniche.

  5. Un calciomercato così di m…. nella storia della Roma non lo ricordo, tra pippe comprate a suon di milioni costretti a dare in prestito, con zero euro spesi e costretti a elemosinare prestiti di giocatori alcuni dei quali stanno più in infermeria che in campo con la scusa del fair play finanziario che manco la Lazio di Lotito che ha, con un allenatore lasciato solo, appesi ad un presunto progetto stadio e con proprietari che non parlano e praticamente inesistenti, peggio di così si muore

    • Il calciomercato si valuta alla fine.. Non di certo il 29 luglio.. Quindi prima di dire che è il peggiore, aspetterei..

      Pippe comprate a suon di mln?… Chi ha comprato la Roma a suon di mln????… La Roma ha speso per gli ingaggi.. Ma il mercato è a costo zero.. Quindi direi che non ha senso questa frase..

      È poi tu stesso dici.. Zero euro spesi.. Deciditi..

      La storia del FpF una scusa la trovo veramente simpatica.. La stessa Uefa rilascia i comunicati.. Ma seriamente vedete complotti ovunque?

      Uno come Mou se la Roma usasse il FpF come scusa.. Se ne sarebbe già andato..

      È seriamente così complicato riuscire a capire che il calcio è le regole che ci sono dietro sono cambiate?… In peggio forse.. Ma questo è ciò che è successo..

      La Lazio di Lotito.. Ha ingaggi di gran lunga più bassi.. Non ha fatto mercati da 100 mln.. Ed ecco il perché non ha problemi.. In più entra in Champions.. Vende Savic.. Ed ancora non ha fatto nulla sul mercato..

      Potevi scegliere un paragone diverso..

      O proprietari non parlano con la stampa.. Ma sono presenti con la squadra.. E questo conta molto di più.. Oppure preferisci un Lotito.. Che va a fare interviste dove sembra un esaltato e continua a ripetere che nella Lazio fa tutto lui..

      C’è ne sono di aspetti nella gestione della Roma che vanno rivisti.. Ma se una società lavora per avere uno stadio.. Che sarebbe un bene in primis per la Roma.. Non è male.. È bene..

      Non sono di certo questi i motivi per criticarla..

      Forza Roma

  6. Magari fosse Calvert-Lewin in aggiunta a Scamacca.
    Se il giocatore dell’Everton è scarso, Belotti è un aiuto magazziniere.

  7. comunque Carver- Lewin è tutt’ altro che una pippa. Non so che gli sia successo negli ultimi anni ma è un rischio che correrei, se realmente lo dessero in prestito

  8. Cioè vi ho sentito lamentarvi per anni del trading, della nostra Roma come se fosse un Udinese qualsiasi, ora si è invertita la tendenza, si sta provando a tenere l’ossatura della squadra e non va bene comunque. Credo ci voglia molta capacità ma a volte anche fortuna, abbiamo avuto dei top player in squadra come Salah e Allison più tanti altri grandi giocatori, alcuni, vedi Strootman e Castan sfortunati, negli ultimi anni da Monchi in poi gli investimenti sui giovani sono stati tutti sbagliati, ora si è incanalato un filone giusto, abbiamo due possibili titolari provenienti dal settore giovanile (costo 0: Zale e Bove), abbiamo ingaggiato il giocatore più forte in serie A: Dybala. Oggi abbiamo già aggiunto due tasselli che migliorano sicuramente l’11 titolare, se prendiamo anche Scamacca e Sanches, o altri dal profilo simile, io direi che è stata una buona campagna acquisti. Tanto poi gli arbitri di Lecce, Monza e Bergamo ci saranno sempre…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome