Calciomercato Roma, possibile inserimento del dt del Monza Modesto al fianco di Pinto

23
1031

AS ROMA NEWS – La Roma sembra essere alla ricerca di un nuovo dirigente da inserire nell’organigramma e, secondo quanto riportato dal portale calcistico Cronache di Spogliatoio, nella lista dei desideri ci sarebbe già un nome.

Si tratta di Francois Modesto, attuale direttore dell’area tecnico del Monza. Il francese, che è seguito dalla società giallorossa da mesi, ha già lavorato con la CEO Souloukou ai tempi dell’Olympiacos.

L’ingresso di Modesto a Trigoria non andrebbe a sostituire Tiago Pinto, bensì lo affiancherebbe per migliorare lo staff dirigenziale del club capitolino.

Fonte: Cronache di Spogliatoio

Articolo precedenteSmalling, la Roma spinge per l’intervento chirurgico. E punta Solet e Theate per gennaio
Articolo successivoSerie A: Gatti stende il Napoli, la Juventus torna momentaneamente in vetta

23 Commenti

  1. Di Modesto se ne parla già da un po’ e pertanto non si può escludere che qualcosa di concreto possa realmente esserci, magari anche solo un sondaggio.
    Nel caso mi chiedo però quale operazione di mercato del suo “modesto” curriculum abbia potuto folgorare i Friedkin e Pinto.
    Non posso credere che il criterio di scelta del nostro DS possa essere il fatto di essere un dirigente noto alla Souloukou.

  2. In realtà la fonte cronache di spogliatoio è una pagina che sta crescendo giorno dopo giorno.. Ancora non so quanto potranno essere affidabili.. Però non me la sento per ora di non dargli un minimo di credito, come ad esempio faccio con pagine tipo calciomercato.com… Che considero.. Fonte di balle..

    Profilo chiave sia dell’Olympiacos che del Nottingham Forest appena tornato in Premier, ha un passato da giocatore in Serie A col Cagliari. Con un blitz, l’a.d. si è assicurato uno scopritore di talenti dal profilo internazionale

    Prende forma, anche la livello di staff, il nuovo Monza intenzionato a scalare le gerarchie della Serie A. In Grecia sono sicuri: Adriano Galliani piazza un colpo importante, ingaggiando François Modesto, d.s. dell’Olympiacos, uno degli artefici della crescita del club greco, soprattutto a livello europeo, negli ultimi anni.

    I greci sono di proprietà dell’armatore Evangelos Marinakis, che è pure patron del glorioso Nottingham Forest, tornato in Premier dopo ben 23 anni e Modesto è stato uno degli strateghi del mercato di entrambi i club. Ed ecco il blitz di Galliani che ha portato a Monza un ottimo scopritore di talenti. Modesto ha peraltro un legame forte con calcio italiano da quando era giocatore: cinque stagioni da difensore nel Cagliari, dal 1999 al 2004, fatte di 150 presenze e tre gol. La prima, 1999-2000, in Serie A con 22 presenze totali, il resto (gol compresi) in Serie B. Poi le esperienze nel principato di Monaco, Olympiacos e Bastia nel 2016 dove ha chiuso la carriera per poi tornare in Grecia e iniziare quella da dirigente. Fu scelto proprio dal patron Marinakis che gli disse: “Fammi vedere cosa sai fare”. Ora, il suo posto all’Olympiacos verrà preso da Morgan De Sanctis, ex dirigente della Roma.

    Questo è ciò che si trova su Modesto, che in pratica negli ultimi anni ha lavorato come Ds..

    Scopriremo se c’è qualcosa di vero..

    Forza Roma

  3. come modesto ce basta Pinto.
    uno CAPACE, no?
    mister LEONARDO È GIA NOSTRO, oppure SANCHES È IL MIO PALLINO!
    più modesto de lui …

    • L’unico italiano veramente ottimo è Sartori ma lui non potrebbe convivere con Mou purtroppo. L’ ho spiegato nel dettaglio qualche giorno fa ed in questo caso servirebbe un downgrade a livello di allenatore ed una ricostruzione che porterebbe la nostra squadra a pazientare 2-3 anni tra il 6-10 posto perché si riparte di nuovo da l’ennesimo progetto tecnico. Se si vuole tenere e convincere anche Mou a rimanere, lui un DS invasivo non lo vuole (ma anche nessun TOP allenatore internazionale idem). Se si prende Sartori allora il massimo forse a cui puoi ambire è un Thiago Motta ed altri candidati sarebbero a questo punto Palladino, Italiano o Dionisi. Se vuoi che Mou rimanga allora uno come Modesto che non andrebbe a pestare i piedi di nessuno, allora ci può stare, se va via Mou allora si può pure cambiare ma significa ricominciare con l’attuale SA e purtroppo all’inizio saremmo indeboliti e forse il massimo risultato una prima stagione sarebbe realisticamente un posizionamento tra UEFA Europa League o Conference League, perché con la dipartita di Mou andrebbero via purtroppo Lukaku e Dybala, e quelli altri venuti alla Roma perché c’era Mou e volevano essere allenati da lui.

  4. Allora l’arrivo di un Modesto posso dire sarebbe un compromesso tecnico che dovrebbe mettere un po’ tutti d’accordo invece. È molto apprezzato per le doti di osservazione di cui lui è un po’ come Sartori, uno che va a visionare i calciatori dal vivo e viaggia veramente tanto per questo (posso dirvi che in verità diversi DS italiani non fanno nemmeno 1/4 dei viaggi per osservare calciatori come Modesto, solo Sartori si muove più o meno quanto il francese) ma anche non un dirigente invasivo alla Braida (che tornerà al fianco di Galliani la prossima stagione), ma anche più moderno ed attento alle tecnologie ed ha costruito da quanto so una sua rete d’osservazione tutta sua. Un suo arrivo significherebbe che acquisiamo perlomeno una nuova network di scout, che si prende una figura che accetto il contesto di lavorare su paletti e budget fissati dalla società, che accetta di non aver delega di firma per forza (condizione che causerebbe mal di pancia a Mou anche ai Friedkin) ma soprattutto uno che può assecondare Mou e non litigarci (quindi possibilità allora che Mou possa anche rimanere come anche Pinto che gestisce sempre le trattative ma tutti gli aspetti di scouting e analisi dei calciatori lasciati come incombenze senza più dubbi a Modesto). Preferivo uno come Boldt ma Modesto ci può stare.

    • Se arriva Modesto è lui la figura tecnica che curerà tutti gli aspetti tecnici, sicuramente cambierà il reparto scouting utilizzando i suoi di collaboratori, e sarà suo compito scovare ed identificare sia i calciatori per la prima squadra che per il settore giovanile. Semplicemente potrebbe essere che Modesto a livello ufficiale li possano attribuire il ruolo di DS, ma anche di Responsabile Area Tecnica (ruolo che in alcuni club equivale ad un DS perché alcuni presidenti di club in passato non volevano un DS (perché significava per loro dare delega di firma e dopo alcune magagne tra alcune proprietà e qualche DS che aveva lasciato anche delle pesanti commissioni da pagare le cui proprietà non erano o a conoscenza o sotto mezzo o totale ricatto, allora certe volte la stampa attribuiva alcuni Responsabili Area Tecnica per essere DS anche se non lo erano come con Pinto che è un GM ma si insiste a definirlo DS mentre non lo è), ma anche Direttore Tecnico. Insomma se arriva Modesto i nomi di calciatori che verranno ritenuto idonei e che la Roma tratterrà, sarà compito di Modesto e se la stampa scrive che è stato Pinto perché Modesto è tipo il Direttore Tecnico, allora i pennivendoli dimostrano una ignoranza pazzesca e anche di più chi pensa che Pinto faccia ancora lo scouting di persona pure.

    • Se arrivasse Modesto ad affiancare Pinto, allora probabilmente ci sarebbe un integrazione nelle strategie della Roma; con Pinto si è andati su profili comunque affermati, parametri zero, insomma un tipo ben preciso di trattativa, mentre pochi sono satai gli acquisti “di prospettiva”, anche lato Primavera. Se arrivasse un profilo del genere significherebbe che da un lato Pinto continuerebbe il lavoro già svolto mentre Modesto si occuperebbe di trovare “affari” lato giocatori sconosciuti, un tipo di lavoro che il GM non ha certo il tempo di fare.

  5. Per fare una squadra vincente, non serve uno…..MODESTO, ma UNO tanto forte per costruire un pò per volta una compagine all’altezza di titoli e campionati. Anche uno solo ad ogni finestra di mercato, come si fece con gli acquisti di Batistuta, Nagata, ecc.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome