Non solo Mourinho: grazie ai Friedkin e Pinto in crescita tutto il club

49
1904

NOTIZIE AS ROMA – In questo giorno di festa giallorossa, in cui tutto sembra cannibalizzato dalla figura di José Mourinho, ci piace ricordare, il “lato oscuro” di un progetto nato il 6 agosto 2020, quando la famiglia Friedkin ha acquistato la Roma, scrive oggi la Gazzetta dello Sport (M. Cecchini).

Certo, l’arrivo dello Special One ha permesso ai media di tutto il mondo di focalizzarsi su Trigoria, ma il lavoro che era stato avviato – e che è proseguito in parallelo alle idee dell’allenatore portoghese – ha messo le basi a quel sogno chiamato Conference League.

Sul fronte del denaro, si sa che il “Friedkin Group” – che ieri si è complimentato pubblicamente con squadra e staff via social (dopo che il presidente Dan lo aveva fatto in forma diretta) – ha investito finora 548,8 milioni.

Non ci soffermiamo neppure sull’impulso dato nell’ultimo anno e mezzo a “Roma Cares” e alle iniziative benefiche che hanno contribuito a riavvicinare la città al club, così come la avveduta politica dei biglietti, che stanno portando a un “tutto esaurito” dopo l’altro. Se lo Special One è riuscito a tornare a brillare è stato anche perché la rosa che ha avuto a disposizione non è stata poi così modesta come a un certo si ventilava a metà stagione.

Pensateci, se i Friedkin hanno dovuto imparare a conoscere Roma in circa diciassette mesi, Tiago Pinto che ha avuto a disposizione addirittura cinque di meno, lavorando in un ambiente come quello del mercato in cui, all’inizio, da alcuni addetti ai lavori era considerato un intruso.

Tutto questo, avendo a disposizione un portafoglio non certo illimitato e l’indicazione vincolante di ridurre le spese per le commissioni al dieci per cento. Eppure la rosa costruita non sta deludendo, anche se alcuni – da Vina a Shomurodov – forse avranno bisogno di più tempo per emergere, mentre certe scommesse non riuscite (Maitland–Niles) potranno essere rimandate alla base senza problemi. Impressioni? Il futuro della Roma è giù cominciato. E non solo nel segno di Mourinho.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteTifosi in rivolta: “No al maxischermo, porta sfortuna”. La Roma preferisce l’apertura dell’Olimpico
Articolo successivoIl Feyenoord del popolo: zero stelle e tanto pressing

49 Commenti

    • Ma insomma, qualsiasi cosa scrivono non va bene. Ma non è che noi romani seguitiamo a soffrire di megalomania da Impero ormai decaduto da 2.000 anni e quindi vediamo solo nemici ? e solo noi siamo i migliori ?

    • Ti capisco ciuffa62, stanno leccando alla grande, prima era tutto così, pressapochismo, confusione, incompetenza, anche con la presenza di MOU, definito da i più, “giornalisti romani” ingombrante, bollito e finito, una squadra di pippe… Ecc… Ecc… I Friedkin che non parlano, un silenzio assordante, ma presenti giornalmente. Adesso, tutti, sul carro dei vincitori, tirano fuori l’opposto da tutti, dalla società, allo staff fino alla squadra, tutto bello, tutto MOU, sono tutti ipocriti. Quindi caro Romano è un manipolo di falsi il giornalismo romano….

    • Romano, di nome ma poco di fatto, vedi, la storia “purtroppo”, per alcuni, non si può cambiare. Per quanto si faccia, rimane e rimarrà studiandola in tutte le scuole del mondo. Posso capire che la romanita, per quello che rappresenta, possa dare un senso di fastidio, ma portare sentimento di odio o di astio verso tutto cio che è rappresentato sotto il nome di ROMA, non lo capisco e non voglio capirlo! Non è vittimismo il nostro o megalomania da “impero decaduto”, ma solo la constatazione di fatti, Mou se sarebbe andato in un qualsiasi altro club di serie A, sarebbe stato osannato, acclamato come un……… povero bollito, finito, che viene in Italia solo per cercare un patetico rilancio in una Roma al capolinea con una squadra di PIPPE al sugo! Questo dovrebbe essere normale, accettato dalla tifoseria romana senza battere ciglio quando poi sono costretti a scrivere articoli corrispondenti a fatti, che mostrano il buon lavoro effettuato dal Mou!

    • Romano ma tutto l’anno mai una parola schietta, anche quando vincevi a Bergamo o 3-0 con quell’altri si hai vinto ma… C’è sempre qualcosa che non và, mo però attaccateve ar tramme.
      Io li considero come la classe arbitrale, venduta all’asta al miglior offerente.
      SFR .
      Poi per carità se devi fa magna i figli tutto se perdona ma qualcuno, lo fa proprio in malafede e lo no non se perdonano.

    • @Romano nessun appunto ma inviterei a rileggere un editoriale dell’ “ottimo” @Andrea Fiorini di qualche tempo fa. Lo si trova qui: https://www.giallorossi.net/friedkin-da-magnate-a-sprovveduto-secondo-la-stampa/ rende bene l’idea. Se poi si volesse approndire l’argomento, basterebbe girovagae un pò sulle pagine di Gr.net e si troverebbero tutta una serie di articoli (a firma dei vari carina, valdiserri, maida, spinci, zazzaroni, d’ubaldo, d’albergo e via dicendo…) che non ci dipingono di certo in maniera meritevole. Difendere la gl’Organi d’Informazione mi sta bene ma sino ad un certo punto. Solo adesso, si accorgono dei benefici apportati sino ad ora dai Friedkin. Strano… Di conseguenza, pienamente d’accordo con chi ha commentato prima di me Non penso occorra aggiungere altro.

    • Rispondo a tutti i commenti relativi al mio intervento relativamente alla fondamentale libertà di stampa. Confermo la mia difesa al giornalismo inteso come strumento di democrazia, e anche condivido gli attacchi che come tifosi rivolgiamo a certi giornalisti più o meno (ma più) interessati o prezzolati, ma non accetterò mai il senso di accerchiamento che pervade moltissimi interventi perche (anche se a voi sembrerà strano) come romano e innamorato della mia città dove sono nato e vivo da 70 anni NON voglio pensare di essere cosi odiato da tutti come traspare dal 90% dei commenti. Ingenuamente voglio continuare a essere orgoglioso della mia città e della mia squadra.

  1. Ah ecco !

    Stamane quelli della gazzetta ,molto velatamente ce fanno i conti in tasca ricordandosi del percorso intrapreso da questa società…

    Me dispiace ma… il dark side , siete voi ….

    Osannatevi lo scudetticchio delle strisciate e de sti padroni ( da 4 soldi) del vapore !

  2. Mamma mia chissà i pianti per scrivere queste cose sulla Roma!!! Ma ci pensate scemi ? Volete forse farci credere che avete cambiato idea e che magari non stiate già a gufare x il 25 maggio? A mpediti con la penna in mano ma annate a………..

  3. Ieri Abramovich ha venduto il Chelsea per 4 miliardi di sterline.
    Tanto per dire che in Premier League stanno su un pianeta e in serie A su un meteorite disperso nello spazio.

    • Quindi aver annichilito il Leicester…. è una grande impresa

      Forza grande Roma ale’

    • Non scherziamo..
      Bravi i Friedkin per averci preso Mourinho ed Abraham.
      Grazie Mou per aver scoperto Zelensky, patricio e dato maggior sicurezza alla difesa ed al centrocampo.
      Ma Pinto.. Onestamente mi sfugge per cosa dovremmo ringraziarlo.. Vina shomu niles? Oliveira forse ma non al prezzo che ha accettato quale riscatto.
      Siamo tutti felici del risultato ma per arrivare il prossimo anno a lottare per il quarto posto e per la finale di Europa League o Coppa Italia ci vogliono altri acquisti. Poi dipenderà anche dal budget che gli daranno i Friedkin ma ora non capisco i suoi meriti.

    • Asterix, però mi sfugge una cosa, in questi ragionamenti ricorrenti su Pinto. Abraham, Rui e magari pure Oliveira, se dovesse finire in crescendo ed essere riscattato a un prezzo accettabile, è farina del sacco di Mourinho, perché hanno reso bene. Mentre Shomurodov, Maitland Niles e Vina è tutta roba di Pinto… Francamente, lo trovo un modo di ragionare curioso. O diciamo che Mourinho fa tutto, decide tutto lui (non so su quali basi alcuni dicano ciò, però, perché se stiamo a tutte, dico TUTTE le dichiarazioni ufficiali di Mourinho, il mercato lui lo ha sempre considerato un momento “collegiale”, nel senso che Mourinho indica una serie di calciatori, ruolo per ruolo, e poi Pinto opera, a seconda delle disponibilità economiche e della fattibilità della singola operazione, ecc., insomma come in tutte le squadre, più o meno) e allora se Mourinho fa tutto e Pinto porta cappuccini e cornetti nelle pause, beh pure Vina, Maitland Niles e Shomurodov sono farina del sacco di Mourinho. E di Pinto, tutto sommato, non dovremmo proprio parlare. Oppure, in assenza di informazioni certe (che, fino a prova contraria, non ci sono), occorrerebbe stare alle dichiarazioni ufficiali, che vedono appunto un lavoro collegiale, Mourinho-Pinto, su TUTTO il calciomercato, compresi Abraham, Rui e Oliveira. E compresi i tanti esuberi e rami secchi tagliati, anche da Pinto ma su chiara indicazione di Mourinho, proprio in queste ultime sessioni. L’operato di Pinto, pertanto, e in base alle indicazioni di Mourinho, in questi termini a me sembra meno tragico di quel che solitamente appare. Ma certo (ora possiamo dirlo), con alcuni errori o passaggi a vuoto: appunto Vina, Shomurodov, Maitland Niles. Ad oggi darei una sufficienza a questo mercato (Pinto-Mourinho, però,
      tutto quanto), che forse diventa un 6,5 se consideriamo le tante “potature” che andavano comunque fatte, e che altri DS non avevano fatto. Se poi dovesse arrivare un nuovo GM o DS, anche qui su chiara indicazione di Mourinho e magari per dare al mercato della Roma un profilo più ambizioso, io penso che non sarà affatto una tragedia, anzi tutt’altro. Ma se Pinto dovesse rimanere, ciò vuol dire che Mourinho si fida di lui e considera prezioso il suo lavoro. Infine, trovo curioso anche che gli stessi che favoleggiano di “mafie” portoghesi (Mendes, Mourinho, Pinto) dominanti a Trigoria, attribuiscano nessun “merito” a Pinto circa l’arrivo di Mourinho alla Roma. Ma come, e la connection lusitana, allora?…

  4. ꧁ ℤ𝕖𝕣𝕠 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕖𝕚 𝕖 𝕌𝕟 𝕊𝕒𝕔𝕔𝕠 𝕕𝕚 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕚𝕖 ꧂

    fino a ieri la coppa italia strisciate era la competizione dell anno, mo la bilancia sta pendendo tutta dalla parte nostra.
    ai milanari dico guardateve in casa vostra che quando ce stava Montella in rozzonero pe na qualificazione in EL lo avete alzato al cielo come Superfantozzi:
    è pronto in tavolaaah, buuum e casca!
    La Conference non è un trofeo minore ma è una realta Europea che ci permettera di far parlare la Roma anche dall altra parte dell Oceano Pacifico e Indiano..basta vedere i commenti degli appassionati sui forum, anche le donne in Africa ne parlano!
    AS Roma è anche questo!
    Non solo fatturati e giocatori Svenduti alla pallirchiomaniera!

    • Compà …. se Mourinho c’avesse avuto i giocatori de Pallirchio e cioè i Salah,i Dzeko,i Pjanic ,i Strootmann,i Maicon, i Rudiger,gli Alisson e & ,già avrebbe vinto 3 scudetti e 6 Champions league.
      Aresettate,compà 👈

    • “le donne in Africa” che se vanno a vede’ tutte trafelate se è più forte Senesi o Sinisterre, e che se intrippano pe’ le giocate de Zalewski è un tajo… Comunque, scherzi a parte, Trofie c’ha ragione: non è affatto la Coppa der Nonno, sta Conference, come si tende a presentarla qui (ma solo perchè ci siamo arrivati noi, e Mourinho, in finale, perchè se poco poco ci arrivava la SS Formello cor Caccola in panchina, era tutta un’altra musica, ovvio) e concordo sul discorso di non considerarla roba di serie z, perchè non lo è affatto. Io lo dico da inizio anno. Bravissimo Mourinho, quindi, a crederci e a considerarla da sempre obiettivo stagionale importante. E poi è vero anche il discorso del brand, della pubblicità, ecc.: ci sta. E vedremo anche, infine, fra 5 o 6 anni, quante squadre italiane avranno ottenuto semifinali e finali di Conference: io sono paziente…

    • Eliseo li comprasse pure Friedkin quei giocatori invece di prendere Vina, Shomurodov, Oliveira e Maitland-Niels, nessuno glielo vieta al sor Pinto, di giovani talenti è pieno il mondo, che só si facesse consigliare dalle donne Africane….

  5. Gli infami…i gufi.. gli sciacalli… gli avvoltoi… tutti i servi del sistema criminale… sono in attesa di un nostro passo falso…

    Questi delinquenti abituali nn possono accettare che dopo aver falsato l’ennesimo campionato… la as Roma vada Fino alla fine

    Ora dobbiamo seguire l’imperatore José… dobbiamo essere una famiglia di Lupi famelici….cattivi determinati… senza paura il 25

    Forza grande Roma ale’

    • Anche perché con questa classe arbitrale ed il sistema che hanno costruito per far arrivare tra i primi 4 le solite strisciate, abbiamo più possibilità di far bene in Europa che in ItaGLIa. Purtroppo c’è poco da fare, calciopoli è servita solo a far finta che tutto sia cambiato senza cambiare nulla

    • Caro Lele

      Purtroppo abbiamo anche le serpi in casa nostra…

      Gentucola che si permette di attaccare il presidente friedkin e la leggenda José

      Vanno schiacciate queste vipere velenose

      Forza grande Roma ale’

  6. Romano ma tutto l’anno mai una parola schietta, anche quando vincevi a Bergamo o 3-0 con quell’altri si hai vinto ma… C’è sempre qualcosa che non và, mo però attaccateve ar tramme.
    Io li considero come la classe arbitrale, venduta all’asta al miglior offerente.
    SFR .
    Poi per carità se devi fa magna i figli tutto se perdona ma qualcuno, lo fa proprio in malafede e lo no non se perdonano.

  7. Sul lavoro di Pinto non dimentichiamo che alcuni giocatori che sono sotto le attese sono stati chiesti espressamente e/o avallati da Mourinho.

    • E che facciamo, siamo in finale di conference, allora i meriti sono di mourinho… immagino che se non eravamo in finale i meriti sarebbero stati di Pinto…

      Forzatura a parte, lo vado dicendo da tempo, il mercato è fatto da mourinho e pinto esegue solamente. Cosi funziona.

      Mourinho ha la stessa funzione che aveva ferguson allo united, cioè di curare tutto del club.

  8. Vincere la conference ha un peso nettamente superiore al vincere la coppa italia. Penso sia una cosa scontata questa.

    La finale fayenord roma, per peso è superiore alla finale di europa luege.

  9. Per me la verità è un altra.
    Quando qualche anno fa avevamo un Presidente assente ma una Dirigenza all’altezza e una rosa di primo livello purtroppo non avevamo un’allenatore top.
    Ora che abbiamo un Presidente presente e un’allenatore top non abbiamo una rosa forte nè tantomeno una dirigenza all’altezza.
    Si può ovviamente vincere anche senza che tutte queste componenti siano di prima qualità ma di solito è più semplice che ciò avvenga quando lo sono.
    Per quanto riguarda la mia Roma per me la finale è già un grande traguardo a prescindere da come finirà e per questo obiettivo raggiunto tendo a dare maggiori meriti all’allenatore nonostante una rosa perfettibile e nonostante Pinto.
    Quando c’è competenza e qualità i risultati spesso arrivano.
    Lo testimonia la Cremonese che grazie al lavoro di un dirigente navigato e competente come Ariedo Braida (che io avrei voluto come DG a Roma quando si insediò la proprietà) in una sola stagione ha raggiunto con merito la A.
    Lo sta testimoniando Sabatini che dopo aver preso (tra acquisti e prestiti) un tecnico come Nicola ed 11 giocatori nuovi a gennaio in sole 2 settimane, spendendo la metà di quello che noi abbiamo pagato per Vina, ha regalato una speranza ad una squadra che era virtualmente già retrocessa dopo il girone d’andata.
    Ecco se solo i Friedkin capissero (ma come possono farlo?) che aggiungere alla squadra dirigenziale uno come Sartori vorrebbe dire mettere al sicuro i conti e diventare più forti, allora e solo allora potremo dire di avere un futuro roseo davanti.

    • Vegemite concordo con quello che dici da mesi e mesi, mi rimangono però i dubbi sulla possibile convivenza con un decisionista esperto come Mourinho.

    • @Vegemite i profili professionali di Sabatini, Sartori e Pinto sono diversi in quanto i primi 2 sono DS mentre Pinto è il nostro GM e lo ha dichiarato Sabatini stesso in una delle sue tante interviste nelle quali parla di Roma.
      Detto questo,credi che Mourinho si faccia imporre i giocatori da Sartori o chi per lui?
      Il buon lavoro della dirigenza dell’Atalanta è innegabile, ma ti ricordo anche che nel recente passato hanno preso giocatori come Mojica,Miranchuk, Kovalenko, Arana, Piccini, Lammers ecc. che non mi pare abbiano lasciato il segno e ci aggiungo anche Maehle, Pezzella che al massimo sono discreti rincalzi… quindi non mi sembra che Sartori sia questa sorta di Re Mida del calcio mercato…
      Si rinfacciano a Pinto gli acquisti di Vina e Shomurodov e poi vorresti uno che in una sola sessione di calcio mercato toppa 5 o 6 acquisti…
      Faccio un pò fatica a seguirti😅

    • @Lupus in Fabula… “Faccio un pò fatica a Seguire” – Idem 😅 Anche tutta sta denigrazione verso Pinto, mi sembra leggermente “prevenuta”. Per fortuna che alla Presidenza ci sono i Friedkin. Sanno bene cosa fare e come agire. Prima squadra maschile: Una Finale Europea e 5 in Campionato Di seguito: Uno scudetto under 17 e Una coppa Italia Femminile. Se a tutto ciò poi ci aggiungiamo che le ragazze, non solo disputeranno un altra Finale di Coppa Italia, ma persino la Champions League. (complimenti a Spugna, se non erro fortemente voluto da Dan Friedkin) Ripeto: Poichè al sottoscritto (al contrario di altri) i risultati piace visionarli a 360° tutta st’incompetenza non la denota. Ma probabilmente sbaglio…

    • Vegemite come sai concordo al 100% con la tua disamina.. Ci manca ancora una dirigenza capace e Mou sta coprendo tante toppe a carenze della società. Se vogliamo fare il salto della qualità non può essere Pinto il nostro GM.
      Tutti i nomi che hai detto vanno bene.. Poi per me Sabatini ha costruito una delle migliori Roma degli ultimi 20 anni strappando giocatori al Milan ed alla Juve quindi per me sarebbe il massimo certo che età, fisico ed un carattere “non compatibilissimo” con Mou la veggo dura..

  10. “Ecco se solo i Friedkin capissero (ma come possono farlo?)”. No, scusami @Vegemite ma proprio non riesco a comprendere cosa intendi con questa frase. Probabilmente (anzi sicuramente) avrò frainteso ma mi auguro solo che (dopo quanto hanno fatto sino ad ora) non li consideri una “coppia di deficienti”. 🤔Sarebbe il colmo🤨

    • Il senso della mia frase è chiaro.
      Se poi uno vuol travisare ….
      Spiegami come fanno i Friedkin a capire che Pinto non è all’altezza del compito.
      Cosa ne sanno loro di una società di calcio!
      Si occupano di altro nel loro business.
      Il problema è proprio il modo in cui la nostra società è strutturata.
      Non c’è un dirigente che controlla Pinto altro che i Friedkin che non hanno però gli strumenti per giudicare l’operato del GM.
      Che ne sanno loro che Vina al massimo poteva costare 7-8 ml, Shomurodov 10 e Rui Patricio in scadenza 4-5 ml!
      Pensi forse che sappiano chi è Sartori e che è libero sul mercato?
      Guarda che sembra che Pinto non sia stato scovato dai Friedkin ma individuato dalla società di Charles Gould uno che cerca talenti con gli algoritmi.
      Magari secondo l’algoritmo di Gould è stato assegnato a Pinto il merito di tutti gli acquisti del Benfica fatti da Rui Costa.
      Vallo a sapere!

    • “Cosa ne sanno loro di una società di calcio!”. Vegemite mi spiace ma la vediamo in maniera diversa. Vista la “riservatezza” con cui operano i Friedkin, le tue rimangono semplici ilazioni A conti fatti Dan Friedkin ha acquisito la A.s Roma Calcio ben sapendo a cosa andava incontro L’ha fortemente voluta e sta ottenendo dei risultati “inaspettati”. Spero di aver frainteso ma arrivare al punto di dargli dell’incompetente o farlo passare per un benemerito “Idiota” (dopo tutti i traguardi che sta ottenendo alla Guida della Società) la reputo un ilazione piuttosto “pesante e malevola”. Non credo che Dan & Figlio meritino simili giudizi. (almeno non di questo tipo) Mi auguro che non ci sia altro dietro… Sempre Forza Roma 💛💖

    • Incompetente? 😳
      Addirittura idiota! 😂
      Questa si chiama mistificazione!
      Tutto questo semplicemente per aver scritto che due imprenditori che lavorano nel campo della commercializzazione del marchio Toyota e nella produzione di film non possono avere gli strumenti per giudicare l’operato di un dirigente di calcio (capacità di costruire una squadra competitiva, capacità di comprare e vendere bene, etc etc)?
      O forse hai problemi di comprensione ed io probabilmente ti ho sovrastimato.

    • Vegemite, però almeno il povero Mourinho sarà in grado di dire se Pinto è un “incompetente”, oppure no. Come mai non lo silura, non lo attacca ma, anzi, se chiamato in causa, anche nell’ultima conferenza stampa, ha avuto solo e sempre parole di elogio per Pinto? Qui le risposte possibili sono sempre le stesse, e cioè:
      1) Pinto non è un “incompetente”, o perlomeno José Mourinho (non io o te) non lo considera tale ed anzi Mou si avvale “perfino” del suo apporto nelle sessioni di calciomercato (cosa che, stando alle dichiarazioni ufficiali di Mou, da mesi, sarebbe avvenuta davvero… pensa un po’ che scandalo!), ma in base al tuo ragionamento ciò vorrebbe dire che pure Mourinho (non solo i Friedkin) non sa valutare l’operato di un GM o DS. Tu sai farlo, evidentemente, mentre i Friedkin e José Mourinho no…
      2) Pinto non conta nulla e “fa tutto Mourinho”, cioè Mou decide e Pinto esegue: Abraham, Vina, Shomurodov, Rui, ecc., tutto. In tal caso, però, perché accanirsi su Pinto? Meriti e colpe sono tutti di Mourinho e Pinto è il classico due di briscola, in base a tale teoria. E i tuoi strali sarebbero diretti al… portoghese sbagliato, addirittura. Questa teoria è però suffragata da alcunché di “concreto”, ma solo da mere supposizioni.
      3) esiste una più vasta e ramificata connection lusitana che si è impadronita della Roma, organizzata un po’ come Cosa Nostra e un po’ come la massoneria: Pinto e Mourinho ricevono ordini (segreti) da un grande capo segreto, anzi no: Mendes. È lui il puparo, che muove i fili invisibili di Pinto e Mourinho e Rui Patricio e Oliveira e… non solo! E anzi il due di briscola sarebbero a questo punto e in base a tale logica addirittura… i Friedkin (a Roma si dice contenti e co…..ati). Ed ecco perché Mourinho non attaccherebbe Pinto: fratellanza portoghese…
      Tu finora mi sembra che hai oscillato fra l’ipotesi 2 e la 3, a seconda di come butta la stagione: stranamente, però, in entrambi i casi Pinto (che pure resta per te il male principale della Roma) non dovrebbe poi contare granché, perché i “responsabili” veri dovrebbero essere o Mourinho, o Mendes.

    • Dandalo a parte le tue consuete iperboli e ricostruzioni fumettare in realtà hanno un fondo di verità tutte e tre le tue ipotesi.

      La 1) perché Mou ha spesso criticato il mercato estivo fatto, il famoso mercato di reazione. Evidentemente eri un po’ distratto quando lo faceva e l’ha fatto più volte. Sarà stata solo autocritica? Non mi pare, in quanto penso non abbia gradito il mancato arrivo di Xhaka e di un terzino destro. Guarda caso dopo gli strali autunnali ad inizio gennaio è stato subito accontentato. Inoltre dovresti sapere che è prerogativa di Pinto e non di Mou la cessione dei giocatori. Se poi pensi che Mou possa silurare un dirigente evidentemente non hai compreso che Mou è troppo intelligente per non sapere che deve stare al suo posto. E poi dopo scontri avuti in passato con Dirigenti che non gli compravano i giocatori che voleva quando gli ricapita un GM che a parte qualche iniziale incomprensione è diventato uno sempre pronto ad accontentarlo?

      La 2) perché Mou effettivamente ha avuto parte attiva nel mercato estivo in entrata (Abraham e Rui sono sue indicazioni) e ha diretto e condizionato completamente quello invernale.

      La 3) perché la presenza di Mendes in alcune operazioni è stata reale e se alla fine Sergio Oliveira verrà riscattato nonostante prestazioni non esaltanti credo che sarà una responsabilità non solo di Mou ma forse anche di accordi presi tra Pinto, procuratore e Porto.

    • Il “mercato di reazione”, però, che io sappia e ricordi, ha riguardato solo due giocatori (e Mourinho lo ha detto più volte): Spinazzola che si rompe per tutto l’anno, e Dzeko che in extremis corona il suo sogno nerazzurro. Questi due imprevisti (Dzeko lo era di meno, in realtà, ma sembrava dovesse rimanere, seppur controvoglia, un altro anno, e solo lo sbloccarsi della cessione milionaria di Lukaku ha dato il disco verde di “Dzeko all’Inter”) hanno costretto Mourinho e Pinto a concentrarsi su operazioni non previste, che poi sono diventate Vina e Abraham. Ovvero il “mercato di reazione” (ad eventi imprevisti, appunto). Che Mourinho non ha affatto “criticato”, peraltro, ma ha detto solo che la Roma ha dovuto “subire” questa situazione oggettiva: è diverso. Xhaka, inoltre, non rientra nel “mercato di reazione: è un acquisto anzi programmato ma non realizzatosi per volontà dell’Arsenal e del suo nuovo allenatore, soprattutto, che a un certo punto dice pubblicamente “Xhaka rimane qui”. Per il resto io continuo a credere che (come ho risposto anche ad Asterix più sopra) Mourinho e Pinto operino INSIEME su tutto il calciomercato, anche in uscita, esuberi, prestiti, ecc., come è logico che sia d’altronde. Altre informazioni non ve ne sono e tutto lascia pensare, ad oggi, ad un giudizio positivo di Mourinho dell’operato di Pinto. Tu dici “non può silurarlo”: beh, ma se cominciasse (magari oggi, all’apice dopo una finale europea ottenuta e col vento in poppa) a fare dichiarazioni o battute ricorrenti su Pinto, e sappiamo che Mourinho non si fa pregare davvero in tal senso, pensi che Pinto non sarebbe dopo poco… in uscita? Quindi, se non lo fa, vuol dire che non vuole farlo. Quanto a Mendes: appunto, è uno dei tanti procuratori con cui la Roma ha avuto a che fare, compreso il compianto Raiola. Punto. Il resto per me è buffa dietrologia, non suffragata da alcunché.

  11. per me abbiamo uno dei migliori allenatori al mondo .un presidente invidiabile che mette 150 milioni all’anno .Ottimo il progetto stadio che può contenere più di 60 mila tifosi .Un progetto che parte con meno criticità del precedente.A mio modesto parere ci manca un d.s. all ‘altezza dell’allenatore e del nostro presidente.Sono sicuro che con un d.s. come Marotta ,Giuntoli ,Sartori,Massara saremmo arrivati fra le prime 4.Se rimane Pinto penso che la Roma abbia un punto debole rispetto alla concorrenza ma da tifoso della Roma spero di sbagliarmi.

    • Marotta? Quello che sta pagando Kolarov da 2 stagioni per farlo stare comodamente seduto in panchina?
      Lo stesso Marotta che strapaga Sanchez 7/8 mln a stagione per giocare qualche spezzone ogni tanto?
      E sempre quel Marotta che vi ha rimandato indietro Spinazzola?
      Poi ti rammendo che Giuntoli è quello che ha portato a Napoli Manolas per 36 mln, ha pagato Lozano circa 40 e Oshimen circa 80 e come terzino sx non trova uno meglio di Mario Rui…
      Massara non credo decida in prima persona il mercato del Milan in ogni caso ti ricordo che ha ingaggiato il “maestro” Gianpaolo e non mi dilungo sulla relativa campagna acquisti…
      Per Sartori vedi risposta a Vegemite.
      E niente per molti l’erba del vicino è sempre più verde

    • Lupo hai centrato il problema, ma vedo che non siamo in molti ad averlo capito.
      Sono gli stessi che danno dell’incompetente a un dirigente come Marotta che in tempi brevissimi ha portato uno scudo ai nerazzurri e dopo aver fatto un mercato con saldo + 160 ml, ripeto + 160 ml, è in lotta per lo scudo anche quest’anno!
      Roba da matti!
      Il mio rammarico è che con una proprietà così seria e appassionata e con un allenatore top, con 90 ml di budget messi nelle mani di uno capace e non di un neofita, noi quest’anno potevano stare non solo tra le prime 4 ma addirittura competere per lo scudo approfittando delle difficoltà di inter e juve.

  12. @@@ Lupus in fabula

    Sartori all’Atalanta non ha mai fatto minusvalenza.
    Può aver fatto qualche sbaglio?
    Certamente, ma pochi.
    Per me però non sono quelli che tu riporti (ti sei dovuto impegnare parecchio per trovarli) ma la gestione sbagliata della rosa quest’anno non essendosi reso conto che il ciclo era finito e avrebbe dovuto fare maggiore rinnovamento.
    Piuttosto noto che fai un po’ di confusione.
    Tra i nomi che hai fatto 1 è un’acquisto dell’inverno 2020, 4 sono acquisti estivi 2020, 2 sono acquisti inverno 2021 ed uno dell’estate 2021.

    Alcuni sono prestiti.
    PICCINI non si è ambientato ma è stato prestito secco di 6 mesi.
    PEZZELLA è un prestito secco, è stato preso per la panca e sta facendo bene.
    ARANA venne preso in prestito secco e rispedito dopo 6 mesi.
    MOJICA è costato 500.000€ per il prestito e rispedito dopo 6 mesi.

    Altri acquisti a titolo definitivo.
    MAHELE preso a 13.7 ml, ci vuole un bel coraggio a definirlo un errore.
    MIRANCHUCK preso a 14.5 ml è un giocatore molto apprezzato.
    KOVALENKO preso a 600.000€ non ha fatto vedere un gran che sinora nemmeno allo Spezia, ma l’esborso è minimo.
    LAMMERS costato 7 ml è stato ceduto in prestito oneroso (3.6 ml) all’Eintracht. Difficile che diventi una minusvalenza.

    • @Vegemite grazie per le precisazioni non ero così informato e genericamente ho scritto nel “recente passato”
      Mahele non l’ho definito un errore e neanche gli altri acquisti che ho menzionato perché ritengo che non dipende tutto dal DS di turno e se un calciatore non riesce ad esprimere il suo potenziale….dipende da molteplici fattori, come ad es chi lo allena e come si allena.
      Pinto può non piacerti, è legittimo ma nei riguardi di Sartori sei più comprensivo 🤣… nessuno è infallibile dai…
      Personalmente ritengo che Pinto ha trovato una situazione molto complicata e quindi gli concedo il giusto tempo, non sono schierato a suo favore, ma penso che stia facendo anche qualcosa di positivo…
      Buona serata e Forza Roma

  13. marotta ha fatto un centinaio di acquisti e prendere come esempio Sanchez e kolarov non mi sembra corretto .Fra L ‘altro questi giocatori erano stati richiesti da Conte.Allenatore che ha vinto lo scudetto.pogba preso a 0 venduto a100 .Ha fatto arrivare la Samp in Champions e con la tube ha vinto 8 scudetti di fila .è andato via lui è là yuve è sparita.Poi Per Manolas il Napoli ci ha dato Diawara che ci costa 5milioni di ingaggio all anno.Poi il grande Pinto ha regalato Dzeko a zero che Marotta aveva venduto lukaku a 100 guadagnando in un anno 40 milioni e vincendo uno scudetto.Pinto ha speso 90 milioni e lottiamo con la Fiorentina che L anno prima l’ottava per la serie b

    • @Lupo se la metti su questo piano posso aggiungere che Marotta alla Juve ha portato Bernardeschi alla modica cifra di 40 mln, Rugani 25,Douglas Costa 60,Higuain 90…
      Oppure i parametri 0 con ingaggi stratosferici come Rabiot o Ramsey…
      Per me Marotta sta bene dove sta

  14. Ancora e sempre, come già più volte ribadito e fin dai primi giorni, GRAZIE FRIEDKIN.Fnalmente dopo 10 lunghi anni di promesse, proclami, menzogne, plusvalenze esagerate in particolare immediatamente dopo una semifinale Champion che di per sè aveva portato oltre 100 milioni, una Società seria, con obiettivi e programmi ben precisi: non ci si sobbarcano oltre 500 milioni tra debiti e disavanzo di bilancio ballottiani con la conseguente, inevitabile, prospettiva di frequenti aumenti di capitale , non si investono subito 80 milioni sul mercato e senza plusvalenzare nessuno (a parte che era stato lasciato ben poco, anzi una pletora di costosissimi, inutili e invendibili elementi), non si prende un grande e costoso allenatore se non si ha intenzione di VINCERE e non meramente di partecipare tentando di speculare. Se poi riusciranno pure a guadagnarci? ancora più bravi e anche giusto. Poche chiacchiere, tanti soldi niente folcloristici proclami e subito dopo un inizio difficile una comunque affascinante finale europea. ANCORA GRAZIE.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome