Stadio della Roma, Parnasi querela Ilario Di Giovambattista per notizie false e diffamatorie

43
5334

AS ROMA NEWS – Luca Parnasi ha deciso di querelare il conduttore radiofonico Ilario Di Giovambattista per alcune sue “rivelazioni” sullo Stadio della Roma e sulla presunta truffa fatta a James Pallotta in merito ai terreni su cui dovrebbe sorgere l’impianto giallorosso.

Di Giovambattista alcuni giorni fa, durante una puntata di Radio Radio Sport e News, aveva infatti dichiarato che i terreni non sarebbero stati nella disponibilità di Parnasi e che l’ex presidente della Roma era stato truffato per ben otto anni, cioè tutto il tempo in cui era rimasto in carica come proprietario del club capitolino. (LEGGI QUI L’ARTICOLO COMPLETO)

Da qui la decisione dell’imprenditore Luca Parnasi, che sta ancora trattando la cessione dei terreni di Eurnova col magnate Vitek, ha deciso di querelare il conduttore per i reati di diffamazione, pubblicazione di notizie false, esagerate o tendenziose e abuso della credulità popolare.

 

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Cristante parzialmente in gruppo. Zaniolo torna ad allenarsi col pallone
Articolo successivoChampions League, il Bayern Monaco annienta la Lazio 4 a 1 all’Olimpico

43 Commenti

  1. bene, a prescindere dal fatto che parnasi possa essere un a persona per bene o meno e’ ora che i giornalari comincino ad assumersi le responsabilita’ di cio’ che scrivono e dicono.

    non si puo’ professare la liberta’ di espressione a danno degli altri.

    se ha le prove, ne uscira’ indenne altrimenti paghera’

    • er tifoso leccese sarà stato almeno ammonito? non dico denunciato, dovrebbe contare qualcosa perché accada, ma a fare cassa di risonanza a sti ciarlatani ce n’è diversi come lui, purtroppo.

      Come già detto quel giorno, è necessario più che mai spegnere la radio ed accendere il cervello.

    • Scrissi, che se fosse stata una notizia vera……… (lassamo perde) penso che lo stesso Friedkin gli faceva il…… Visto che ha comprato, oltre il debito anche il progetto stadio.

    • Caro Adelmo, il Sig. Parnasi, prima di querelare un modesto comunicatore romano, dovrebbe rispondere agli inquirenti per le mazzette, che a loro dire, avrebbe elargito in comune per velocizzare la pratica.

      Onestamente, la filippica non è in grado di farla, che ti piaccia o meno.

      E aggiungo. Sicuro che Pallottino tuo non fosse a conoscenza di certe “dinamiche”? No, perché altrimenti, dovresti riconsiderare certe tue affermazioni sulle doti imprenditoriali del Gnocchettaro: come non conosci il modus operandi di un socio per un affare di due miliardi d’euro?

      Non mi meraviglierei, visto i debiti che ha lasciato.

      Quanto te manca Pallotta, Adé?

      Ora c’è Friedkin, un vero Presidente che ci mette i soldi – ah…ma il FFP non esiste più? No perché…mi pare…che du’ spicci Dan e Ryan ce l’hanno messi…

    • 🤣🤣🤣 Ilaria Ilario 😂 … che storie per sto stadio dove tutti vogliono mangiarci 😎 … avete rotto er … !!! 🤬

  2. Bene. Più QUERELE e meno QUAQUARAQUA’. Adesso tocca a DANIELINO “vi faccio arriva’ decimi….”. Avrà finito di scriverla in bella copia?😊😊…

    • Nell’ ultimo anno giocato De Rossi ha partecipato a 16
      partite. Nelle stesse la Roma ha realizzato 34 (trentaquattro punti – ripetuto per i duri). Meno male che ci voleva far arrivare decimi!

    • Sì Fabio, ma io a Daniele voglio bene sia chiaro! Totti, De Rossi, Delvecchio,Perrotta, Candela, Di Bartolomei… una marea di giocatori che porto nel cuore per sempre. Però é il classico romano sborone che quando gli parte la vena é capacissimo di dire le frasi riportate da Mensurati… ma certamente ha abbaiato senza mordere, non scherziamo…

  3. Le parole di Ilario dopo averle lette le avevo trovate come al solito “fuffa” , Pallotta da sempre coinvolto nel settore dei business vari , si sarebbe fatto fregare da Parnasi , il quale in secondo tempo sale i famosi due scalini della Lungara , buttando al mare i 60mil del progetto, mi sembra un po’ troppo….

  4. Non sono molto favorevole al progetto della Magliana, ma queste baggianate sulla Roma truffata (Pallotta o non Pallotta, che comunque per fortuna nostra se ne è tornato a Boston) sono veramente una roba inaccettabile che aveva l’intenzione di mettere alla berlina anche la nuova proprietà e tutti noi.
    Spero proprio che il laziale rosicone dal naso lungo paghi le conseguenze della sua impudenza e faccia la figura che si merita.

    • A dire il vero il progetto della Magliana fu cassato già 35 anni fa…come cambiano le cose, quello era un progetto per uno stadio da 100.000 posti.
      Ora già tanto se si pensa alla metà…

    • Allora non avevo un’idea su questa scelta della Magliana, ma speravo che il Presidente Viola sarebbe stato in grado di spuntarla, oggi mi chiedo perché non si sia puntata direttamente una zona meno problematica.

  5. Parole stante. Al di là delle persone coinvolte è giusto che si sparano cavolate a rotta di collo si inizi s pagare, non nascondendosi dietro al giornalismo e alla libertà di espressione. Mi piacerebbe che anche la Roma si difendesse da tutti gli attacchi mediatici che riceve continuamente, dovrebbero aver paura di parlare della nostra amata squadra senza cognizione di causa.

    • La libertà d’espressione non è libertà d’affermare il falso, specie se si danneggiano terze persone diffamandole. Tale libertà è sacrosanta se riferita al campo delle opinioni, fossero pure bislacche.
      Per cui ben venga la querela, s’aprirà un iter giudiziario che magari aiuterà a fare chiarezza.

  6. Pure se il primo non è puro come un giglio, lo preferisco di certo a quel caxxaro seriale formellese.
    Spero scuciano un bel po’ di dindini dal suo conto corrente, e magari anche a quella parodia di radio pecora…

  7. …intorno allo stadio di proprietà della Roma ognuno cerca di ritagliarsi un po’ di spicciola notorietà…e tutto sulla pelle dei cittadini romani. Ad oggi, dopo quasi un decennio di questa oscena tragicomica commedia, ci ritroviamo con l’area di Tordivalle sempre più ridotta ad una discarica a cielo aperto, uno stadio del 1960 rimordenato (!) oltre trent’anni fa assolutamente inadeguato, una città sporca e con un patrimonio storico/architettonico/culturale in stato di abbandono; le uniche opere (!!!) realizzate sono quelle delle lobby affaristico/palazzinare a cui stampa e media locali sono quasi totalmente azzerbinati…girando il mondo (almeno fino a quando si poteva ancora) ti rendi conto dell’arretratezza della nostra Capitale….

  8. Secondo me e’ poco probabile che un giornalista faccia delle accuse o insinuazioni senza avere in mano qualcosa di concreto, bisognerebbe essere stupidi al quadrato…. Penso che bisognerà attendere ulteriori sviluppi anche perché Parnasi ha deciso di querelare Ilario di Gian battista ma ancora non lo ha fatto….

    • Secondo me è malafede.
      Secondo me sono in malafede. Intanto la querela parte. Poi si vede…

    • Qualcuno spieghi a “intanto parte poi si vede” che presentare querela senza adeguato supporto espone a ripercussioni economiche prima ancora che penali,.

  9. Ah ah ah
    Me vie’ da ride!
    Certo che fasse querela’ da Parnasi ce ne vuole!!!
    Contento capiti al “santo” Giovanbattista…
    Ah ah ah
    FORZA ROMA

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome